Riflessioni sull’acquisto di un veicolo ricreazionale: tipologie, peculiarità, budget.

DSC_0375

Entrare in possesso di un veicolo ricreazionale è spesso la tappa conseguente a una rivoluzione nel proprio stile di vita. Una rivoluzione, non un’evoluzione, poiché l’entrata in famiglia di un compagno di avventure di questo tipo è suscettibile di modificarne in maniera sensibile le abitudini e la pianificazione delle attività, ricreative e non solo.

Il camper, infatti, è un veicolo complesso. Probabilmente è uno dei prodotti più complessi oggi disponibili sul mercato poiché associa base meccanica, cellula abitativa e accessoristica. Ognuna di queste tre grandi categorie è sviluppata da produttori indipendenti e consegnata all’assemblatore finale: a lui il compito, infatti, di miscelare sapientemente gli ingredienti tenendo sempre in considerazione che il prodotto finito dovrà avere un rapporto qualità prezzo attraente ma che ciò non dovrà incidere in alcun modo sull’estetica che, anzi, dovrà essere attraente e, possibilmente caratterizzante agli occhi dell’acquirente.

Come orientarsi, però, nella scelta di un veicolo ricreazionale? E soprattutto, come decidere quale categoria di veicolo ricreazionale acquistare?

Il primo passo, come in ogni campo, è rappresentato dalla comprensione delle proprie esigenze unita alla capacità di valutare in proiezione futura l’evoluzione delle esigenze stesse: questo punto, particolarmente importante, aumenta il proprio valore in maniera direttamente proporzionale al prezzo di acquisto del veicolo.

Capire le proprie esigenze, quindi, significa chiedere a se stessi a quale tipo di vacanza e a quale tipologia di utilizzo del veicolo ricreazionale si intenda procedere.

Può essere utile, a tal fine, provare a delineare un po’ il profilo/tipo dell’utilizzatore per associarlo al prodotto finale.

  • Coppia giovane, dinamica, alla ricerca di un turismo agile, veloce e poco impegnativo nella guida e nella gestione. Persone amanti del contatto con la natura, consapevoli che il turismo di movimento va vissuto più all’esterno che all’interno del veicolo: questo è considerato una base di appoggio, non un vera e propria casa. Deve essere facile da guidare, prestazionale e con un’aerodinamica favorevole. Non hanno necessità di spazi interni enormi dato l’equipaggio ridotto. Uso del veicolo ricreazionale prevalentemente estivo o quattro stagioni in sostituzione dell’automobile.

fulltime

Il veicolo che meglio si adatta a un’utenza di questo tipo è il camper puro: allestito su furgone originale, garantisce dimensioni contenute, guidabilità e agilità in ogni condizione unite a un’ottima motricità. Le versioni fulltime compatte con tetto a soffietto si rivelano ideali per contenere ingombri e facilitare le manovre di parcheggio anche nei posti riservati alle autovetture. Budget: 30/60000€.

 

  • Coppia, dinamica, alla ricerca di un turismo agile ma che desidera un comfort di livello superiore. Ricerca un buon compromesso tra guidabilità e spazi interni, con meccanica potente e aerodinamica favorevole. Vuole minimizzare le trasformazioni giorno notte ma avere un veicolo capace di ospitare, almeno in sosta, uno o due amici. Utilizza il veicolo tutto l’anno, ricerca quindi una coibentazione piuttosto efficace e un vano di contenimento posteriore per attrezzature varie quali biciclette, sci o kit da campeggio. Desidera un comfort compatto ma di alto livello capace di garantire la necessaria autonomia anche per turismo a medio raggio.

van

A una richiesta di questo genere si adatta alla perfezione il van: profilato compatto con lunghezza contenuta a sei metri, ospita un letto matrimoniale sempre pronto posteriore trasversale su garage, servizi centrali e living anteriore capace di ospitare a pranzo 4 o 5 persone. Budget: 38/55000 Euro.

  • Coppia matura, spesso con figli già grandi, utilizza spesso il veicolo per weekend o per viaggi a medio e lungo raggio. Desidera comfort interno, capacità di carico, semplicità di utilizzo e dinamicità. Non si preoccupa delle dimensioni: il camper rappresenta la seconda casa, deve quindi saper offrire uno spazio interno adeguato all’equipaggio. Il living anteriore deve essere di grandi dimensioni per accogliere amici ed eventuali parenti, la zona notte, posteriore, deve essere di facile utilizzo sia per il riposo sia per la gestione del veicolo e le attività quotidiane. Desiderano privacy e servizi di alto livello.

Profilato con letto matrimoniale basculante

Profilato con letto matrimoniale basculante

Chi ha esigenze di questo tipo può considerare l’acquisto di un profilato di grandi dimensioni con letto matrimoniale posteriore centrale o letti gemelli in coda. Di grandi dimensioni, ospita una zona servizi completa con doccia separata di grandi dimensioni, cucina con piano cottura domestico, forno e frigo con congelatore separato. Il living anteriore, generalmente longitudinale con tavolo centrale, ospita, grazie alla vicinanza della cabina di guida, sei o sette persone a tavola e due ulteriori la notte trasformando il living in letto. Chi ha necessità di trasportare oggetti ingombranti può optare per un letto trasversale posteriore su garage oppure, assecondando le ultime tendenze, su un letto posteriore centrale trasversale con garage inferiore decassato. Chi invece ha la necessità di avere uno o due posti letto supplementari, può considerare i nuovi profilati con letto basculante o, nel caso di un budget più alto, di un veicolo a costruzione integrale. Budget: 55/100000 Euro.

  • Famiglia di tre persone, due adulti e un bimbo. Desiderano un veicolo facile da utilizzare per un turismo che associ momenti di sosta e trasferimenti. Praticità d’uso di letto e servizi e spazi polifunzionali sono le parole d’ordine.

mccompattoUn mansardato di dimensioni compatte, contenute entro i 650 cm, assolve bene il ruolo del veicolo compagno di avventure. Dinette classica anteriore, buona per diventare, all’occorrenza, un letto basso di appoggio, servizi centrali con blocco cucina disposto longitudinalmente e dotato di frigo di grandi dimensioni, toilette opposta con arredi in termoformato che resistono all’acqua schizzata dai bimbi, letti a castello in coda con rete anticaduta sono gli ingredienti ideali. Importante la presenza del gavone a volume variabile che rende questo veicolo polifunzionale. Ricordiamo sempre, infine, che i passeggeri devono viaggiare nei posti previsti e allacciati alle cinture di sicurezza. Budget 37/65000 Euro.

  • Famiglia di quattro/cinque persone: due adulti e tre bimbi. Turismo stanziale e itinerante allo stesso tempo. Necessità di trasportare equipaggiamenti ingombranti, di avere ampi spazi a disposizione da destinare ai bambini. Zone letto separate, servizi funzionali e pratici. Il camper rappresenta la seconda casa, deve avere un posto per ogni cosa.

mcbigLa risposta ideale, a questo tipo di utenza, la fornisce la classica pianta interna con doppia dinette anteriore, servizi centrali e letti a castello posteriori longitudinali o, meglio ancora, trasversali, in grado cioè di trasformarsi in un gavone a volume variabile di grandi dimensioni. In questo modo, una delle due dinette, che può anche essere allestita a divano, può essere destinata al gioco dei bambini. Grazie ai cinque posti fronte marcia, poi, ogni membro dell’equipaggio può viaggiare al proprio posto assicurato con una cintura di sicurezza beneficiando di una buona panoramicità. I servizi, posteriori o centrali, sono solitamente di buone dimensioni e offrono, nella maggior parte dei casi, frigo di grandi dimensioni, toilette con doccia separata e armadio di buona capacità. Importante è la capienza del gavone a volume variabile, specie quando l’equipaggio è al gran completo. Budget: 45/70000 Euro

  • Coppia o famiglia matura, esperta nell’utilizzo di veicoli ricreazionali e amante di viaggi a lungo raggio. Il camper è la casa, il rifugio per svariati mesi all’anno. Budget e dimensioni non sono un problema: tutto ciò che occorre, infatti, deve poter essere caricato. Serve autonomia idrica ed energetica ai massimi livelli, autorizzata dalla meccanica di tipo camionistico.

mhbigMotorhome o mansardato di grandi dimensioni con portata massima superiore alle 3.5 t.
Si può iniziare da veicoli con meccanica a trazione anteriore, telaio ribassato e doppio asse posteriore, per poi passare a veicoli con trazione posteriore gemellata e arrivare fino a meccaniche di derivazione camionistica.
La voglia di spazio, in fin dei conti, non ha limiti. O, se li ha, sono dati esclusivamente dal budget a disposizione.

Mansardati da otto, nove metri hanno listini che iniziano sugli 85000 Euro per terminare oltre i 200000. I motorhome, invece, attaccano intorno ai 100000 per salire a cifre da capogiro. In ogni caso, chi si accinge a un acquisto di questo tipo è, solitamente, un camperista di comprovata esperienza che, conscio delle proprie esigenze, non pone limiti alla realizzazione del proprio veicolo ideale.

In ogni caso, che si sia camperisti di lungo corso o novizi in cerca della prima esperienza, l’importante è documentarsi, sempre. I modelli, in un mercato dinamico come quello dei veicoli ricreazionali, cambiano con una rapidità impressionante. Nascono nuove esigenze, arrivano spesso immediate risposte dal mercato.

Si può iniziare visitando le fiere di settore: Duesseldorf, a fine agosto, Rimini, a metà settembre, Parigi, a fine settembre, Birmingham, a metà ottobre, Stoccarda, a metà gennaio: sono questi i palcoscenici ideali per toccare con mano i prodotti e, spesso, conoscere di persona i produttori. Che non sono fantasmi, ma persone spesso interessate al parere e ai consigli degli utenti finali.

Ci si può quindi rivolgere ai Concessionari: hanno loro, infatti, la rappresentanza dei marchi sul territorio e sta a loro fare da tramite tra produttore e cliente. Nella scelta di un veicolo, non bisogna avere paura di chiedere, di osservare e di confrontare, a volte fino a non poterne più. Ogni singolo aspetto è da valutare attentamente, in modo da scegliere, con tutta la tranquillità e la serenità necessarie, il compagno ideale di avventura alla scoperta di un mondo che non smette di offrire spettacoli maestosi.

Non bisogna avere paura di iniziare dal basso, magari acquistando un usato coperto da garanzia ufficiale di una casa o di un concessionario o, in alcuni casi, da persone fidate. In questo caso l’investimento sarà al contempo minore e si avrà la possibilità di ricevere un veicolo già parzialmente accessoriato, con un notevole risparmio in termini di tempo e denaro.

afcb_27

Ricordo, poi, che il veicolo ricreazionale, per sua propria natura, va al di là delle mode e degli schemi: un camper efficiente, che soddisfa appieno le esigenze del proprio equipaggio, non è necessariamente un veicolo all’ultima moda. E, dato che non è una moda, è un acquisto che rimane e che merita di essere utilizzato il più spesso possibile, sia per sfruttarne l’investimento, sia per evitarne il deterioramento. Merita, a tal fine, un posto in un garage o in un rimessaggio, se possibile coperto, in modo da poter essere al riparo da agenti atmosferici, sole ed eventuali malintenzionati. Tutto ciò, insieme all’assicurazione, ha un costo di mantenimento che in alcuni casi può essere anche piuttosto consistente: una volta in più, quindi, è bene valutare in anticipo le proprie esigenze per evitare di ritrovarsi, a posteriori, con il veicolo sbagliato o con un giocattolo troppo caro da gestire e mantenere.

Ulteriori riflessioni, spunti ed elementi di valutazione sono disponibili negli approfondimenti dedicati alle singole tipologie di veicoli, come “Acquistare un motorhome“,  “Acquistare un profilato“, “Acquistare un mansardato” e “Acquistare un polivalente“.

Print Friendly
Condividi questo articolo!

    Comments are closed.