December 15, 2019

Associazione Produttori Camper suggerisce un itinerario in Umbria tra sport e coccole
Spunti per rigenerare corpo e spirito tra natura, arte, storia e suggestive feste natalizie

Camper_nevePer un Natale da trascorrere in famiglia o in coppia, per scegliere e condividere appuntamenti quanto mai vari, con in più la possibilità di spostarsi liberamente sul territorio, alla scoperta delle tipicità locali e di incantevoli borghi scintillanti di luci, perché non pensare ad una vacanza in camper nel cuore verde d’Italia? Interni accoglienti, dotati di tutti confort e studiati da architetti per una disposizione razionale degli spazi e per una gestione del quotidiano semplice ed efficace caratterizzano questo tipo di veicolo, che consente di non rinunciare alle proprie abitudini, in un equilibrio perfetto tra comodità e libertà. Vantaggi cui si aggiunge anche la possibilità di evitare programmazioni anticipate, prenotazioni e rischio di overbooking, per godersi invece appieno una partenza in vero relax.

Da Associazione Produttori Camper (APC)-ANFIA (www.associazioneproduttoricamper.it) alcuni suggerimenti per scoprire l’Umbria “on the road”.
A partire dall’area di sosta camper di Panicale, realizzata con il contributo di APC-ANFIA, sono facilmente raggiungibili alcuni dei principali centri termali della regione e dei più importanti punti d’interesse turistico animati, tra Dicembre e Gennaio, da godibili appuntamenti a tema natalizio.
Infinite le opportunità che offrono le terme Umbre: da trattamenti innovativi ad offerte all-inclusive per visitare luoghi d’interesse storico-artistico, praticare sport sulla neve, seguire percorsi naturalistici immersi in ambienti naturali affascinanti e nella natura rigogliosa dei Monti Sibillini.

Perle di benessere… Arricchite da nuove tecnologie le acque termali umbre uniscono gli effetti benefici di trattamenti naturali al sapere di un’attenta ricerca scientifica che ne garantisce la massima efficacia con formule adatte a tutte le età.
acquaTrattamenti estetici, saune, idromassaggi, massaggi hot-stone, ayurvedici, shiatsu, bagni solari, bagni di Kneipp che alternano acqua fredda rassodante ed energizzante ad acqua calda rilassante, docce particolari, inalazioni e humage, per una maggior efficacia dell’acqua solforosa, sono soltanto alcune delle proposte degli stabilimenti termali di Città di Castello e di Spello. Aperti entrambi anche nel
periodo  invernale, offrono la possibilità di alternare all’intimità del camper, momenti di relax da condividere con tutta la famiglia oppure specifici per lui e per lei.

Gocce di storia tra cristalli di luce e di sport… Non c’è niente di più suggestivo dell’atmosfera natalizia per approfittare di un giro sulle sponde del Lago Trasimeno o per spingersi alla scoperta di città come Perugia, Assisi o Spoleto.
Appuntamento sicuramente da non perdere il “Soul Christmas 2009”, un festival che, “itinerante” e quindi perfettamente in accordo con la filosofia della vacanza in camper, si articola, dal 24 Dicembre al 6 Gennaio, tra Castiglione del Lago, Città della Pieve, Magione, Passignano, Piegaro e Tuoro sul Trasimeno, Panicale e Paciano con una serie di concerti blues e gospel. (www.trasimenoblues.net).
Molte poi dal Nord al Sud della regione le tappe particolarmente suggestive: Gubbio con i mille fiabeschi luccichii dell’albero di Natale gigante allestito sul Monte Igino, Gualdo Tadino dallo stile romanico gotico, Fabriano movimentata da porte storiche, abbazie, eremi e castelli, grotte naturali e celebre per la lavorazione della carta. A Perugia “Natale in”, dal 5 al 23 Dicembre ospita, in una grande mostra mercato, le eccellenze dell’artigianato e dell’enogastronomia locali, un’occasione ideale per scegliere regali natalizi last-minute. Ancora luce e cucina tradizionale s’intrecciano a Massa Martana con il grande Falò che ogni giorno illumina la piazza della città e con la festa della nociata, dolce tipico locale. Todi e Foligno offrono la possibilità di pattinare sul ghiaccio. Mentre il Parco dei Monti Sibillini è lo scenario ideale per sci di fondo, escursioni tra i boschi (Nordic Walking), ciaspolate (Snowshoeing) adatte a tutte le età, voli spettacolari su distese innevate (Snowkite) per i più avventurosi o prove di abilità con corsi di orientamento (Orienteering) e di costruzione di igloo (www.scibilliamo.it).

A rendere ancor più allettante la formula camper si aggiunge l’accessibilità dei prezzi anche per chi non possiede un autocaravan. Bastano 130 Euro al giorno per 4-6 persone comprensivi della sosta in aree attrezzate con luce, acqua e pozzetti per il noleggio con chilometraggio illimitato (info www.camperonline.it).

Ed in più…

Panicale:

panicaleSituato nei pressi del lago Trasimeno è la base ideale per spingersi alla scoperta dei principali centri storici della regione. Posto in uno splendido contesto naturalistico, il borgo arroccato sulla cima
di un colle, sembra appartenere ad altri tempi. Compreso tra la vallata del lago e del fiume Nestore, risulta caratteristico soprattutto per l’abbraccio delle mura ovali che lo circondano in una serie di anelli, costruite a difesa del Palazzo del Podestà.
All’interno del paese un microcosmo architettonico riassume la storia “sociale” di Panicale. Ai tre principali ceti corrispondono infatti tre piazze: Piazza Umberto I, un tempo detta “del Popolo”, la Collegiata di S. Michele, simbolo del potere commerciale e la piazza che ospita il Palazzo del
Podestà, rappresentativa del potere politico.

Intorno al Trasimeno ed oltre:

A Castiglione del Lago s’inaugurano rispettivamente l’8 Dicembre e ad inizio Gennaio la rassegna
“Trasimeno d’autunno” e  la “Mostra di Sculture all’Aperto”, due occasioni diverse per apprezzare la bellezza del luogo, in un caso nel contesto delle tipicità locali con una serie di percorsi enogastronomici e di laboratori e nell’altro caso in un appuntamento in cui paesaggio ed arte diventano un suggestivo tutt’uno.
A tema pienamente natalizio invece i tanti presepi (cui è dedicata anche la Mostra Nazionale del Presepe Artistico a Massa Martana) che animano la zona: da quello vivente di Passignano sul Trasimeno (24 e 26 Dicembre 2009 e 1-6 Gennaio 2010), a quello monumentale di Città della Pieve (25 Dicembre 2009–6 Gennaio 2010).
Per restare sempre in un’atmosfera di strenne e di Natale, numerosi poi i mercatini di prodotti tipici, che si alternano ad appuntamenti culturali ed eventi a tema. È il caso dell’antico borgo di Monte Castello di Vibio, o delle cittadine di Citerna, con mostre e rappresentazioni teatrali e di Campello. Quest’ultima meta ideale per grandi e piccini in occasione della manifestazione “Bianco Natale”, che propone musica, canti e gli immancabili Babbo Natale e Befana che distribuiscono doni a tutti i bambini.

E per la mezzanotte:

mezzanotteUna proposta allegra e adatta a tutti, giovani e meno giovani, famiglie o gruppi di amici, è quella di trascorrere il Capodanno in piazza.
In quasi tutti i centri umbri infatti vari sono i momenti d’intrattenimento: dal tradizionale cenone di San Silvestro, al brindisi musicale di Castiglione del Lago fino ai concerti, come quello di Gubbio, alle distese di stand gastronomici di Umbertide, per finire con i fuochi artificiali di Cerreto di Spoleto.

Redazione

Comments are closed.