October 14, 2019

Senza nessuna intenzione didattica, nè inutili generalizzazioni che sarebbero fuori luogo, mi pare possa essere interessante, anche solo per curiosità, dare uno sguardo a come vengono ospitate negli USA le famiglie che si muovono in motorhome.

Naturalmente, lo stimolo è quello di osservare come si va sviluppando questa offerta in Paesi dove il fenomeno è maturo e stabile, lasciando ad altra occasione l’analisi di soluzioni di sosta più libere, adattabili a contesti differenti.

Spesso l’utente di un VR (versione italianizzata di RV, Recreational Vehicle, che da noi è diventato Veicolo Ricreazionale) si lamenta di avere limitazioni d’uso, di accesso, di incontrare poche occasioni di sosta adeguata, e anche di rilevare una scarsa presenza di strutture ricettive all’altezza per posizione, dotazioni, rapporto servizi-prezzo.

Bene, allora ho scelto – tra le tante che è possibile visionare in rete – una ‘area attrezzata per camper’ all’americana, che vi invito a visitare:

Bella Terra RV Resort, Alabama

Bella Terra RV Resort, Alabama

Segnalo solo alcune caratteristiche, che mi sembrano importanti:

  1. è a 10 minuti dalle spiagge e dalle pescose acque del golfo del Messico
  2. 29il costo di una ‘piazzola’ per 24 ore parte da 29 dollari (attualmente, circa 20 euro)
  3. chi lo desidera può acquistare una piazzola che sarà, quindi, sempre a sua disposizione

Certo, questo è un esempio, prendiamolo come una provocazione, ma fino a un certo punto: strutture paragonabili a questa incontrerebbero, anche in Europa, ampio consenso, offrendo un livello di servizio che molte famiglie anelano e userebbero. Oltretutto lasciando i (pochi) spazi diversi a disposizione di chi, invece, legittimamente non si riconosce in questo uso del proprio veicolo.

Chissà se ne vedremo di simili anche da noi?

Paolo

Comments are closed.