- COL Magazine - https://magazine.camperonline.it -

Viaggiare leggeri… con il mondo in tasca

In caso di pioggia basta estrarre l'impermeabile dalla tasca dedicata e indossarlo sopra la giacca.

In caso di pioggia basta estrarre l’impermeabile dalla tasca dedicata e indossarlo sopra la giacca.

Il sogno del camperista? Viaggiare leggero. La natura del mezzo (pesi sempre sotto controllo), ma anche una certa predisposizione alla spensieratezza quando si viaggia, ci impongono qualche piccola rinuncia.

Un esempio pratico: camper parcheggiato in area di sosta a due chilometri dal centro città. Si prospetta una bella passeggiata se non che quando si comincia a pensare agli oggetti indispensabili da portarci appresso, si rimpiange di non avere un mezzo più maneggevole. Emergenze pioggia e abbeveraggi vanno a sommarsi alle dotazioni standard di una normale famiglia al seguito.

Non rinunciare a questi piccoli ma ingombranti bisogni, senza doversi per forza trasformare in sherpa, è possibile. Basta mettere tutto in tasca.

Quindi se volete trasformarvi immediatamente in una Mary Poppins del terzo millennio non vi resta che indossare un giubbotto Solo Tekno Wear, un capo dotato di un’infinità di piccole e grandi tasche, ognuna dedicata ad un oggetto, per avere tutto a portata di mano senza cadere nell’effetto “pinguetudine da tasche piene”.

Insomma anche noi donne, che diciamo sempre di essere inseparabili dalle nostre borse, dovremo ricrederci. Tutte fandonie. Inutile prendersi in giro: scontrini, fazzoletti usati, giochi dei bambini, trousse da trucco professionale, non sono beni strettamente indispensabili.

Cosa serve veramente ad una donna e ad un uomo di questo secolo?

  1. Un documento e una carta di credito (tasca piatta interna)
  2. Un telefono cellulare (tasca dedicata interna)
  3. Occhiali da sole (tasca dedicata)
  4. Un Ipod (tasca dedicata con possibilità di passare il cavo degli auricolari internamente alla fodera fino all’apposita tasca nel collo)
  5. Un cappuccio nascosto e un impermeabile di emergenza se piove (tasca interna al collo e tasca dedicata)
  6. Chiavi (tasca dedicata, a patto di evitare la sindrome di San Pietro)

Non si tratta di una propensione al minimalismo, quanto di un massimalismo ai minimi termini: ovvero, tutto quello di cui ho bisogno in poco spazio e a portata di mano.

Il tutto in giacche bellissime e pratiche da indossare, sia per lei che per lui.

Le giacche maschili si possono permettere anche la supertasca porta quotidiano o pc portatile, sempre ultrapiatta, in caso di prole da sfamare due panini e una bottiglietta dell’acqua sostituiranno apparecchiature più tecnologiche.

Finalmente: viaggiare leggeri è un sogno possibile!

Per informazioni sui punti vendita: www.soloteknowear.com