December 15, 2019

ciaspolataNel fine settimana del 9 e 10 gennaio 2010 la rassegna Itinerando Emilia Romagna propone una due giorni nella natura del Monte Comero.

Neve e montagna non vogliono dire soltanto sci. Chi agli slalom sulle piste preferisce il silenzio dei boschi, nel fine settimana del 9 e 10 gennaio 2010 la rassegna Itinerando Emilia Romagna, promossa da PromAppennino, propone una bella due giorni sulle ciaspole, alla scoperta di “Tutti i colori del bianco” .

Le racchette da neve, infatti, un tempo mezzo rudimentale per affrontare l’inverno in Appennino, sono diventate un vero e proprio sport alla portata di tutti. L’escursione proposta prevede il ritrovo alle 9.30 in Piazza San Michele, a Verghereto. Si parte, poi, per una bella escursione nei boschi innevati dell’Appennino forlivese, ammirando i ricami del gelo sugli alberi, il cielo azzurro che si staglia sulle bianche distese di neve, cascate e laghetti ghiacciati, che si lasciano attraversare dai raggi del sole.

In mancanza di neve l’escursione verrà effettuata senza le ciaspole.

Indossare abbigliamento da escursionismo adeguato alla stagione, scarpe da trekking e pranzo al sacco.

Costi: 60 euro a persona, comprensivi di escursione guidata, cena, pernottamento e colazione in rifugio. E’ possibile partecipare alle sole escursioni al costo di 10 euro per gli adulti e di 5 euro per i bambini. Speciale famiglia: 2 adulti e 1 bambino 20 euro per ogni giornata. Prenotazione obbligatoria.

Info: Carlo Lisi, tel. 320/7011248, info@guidegar.it

Un altro itinerario con le ciaspole nell’appennino tosco/emiliano, ma questa volta nel parmense: “Con le ciaspole sul Monte Carameto”

Domenica 31 gennaio, si parte da Bardi per una bella escursione sulla neve dell’Appennino parmense..

Sull’Appennino parmense, il calendario del mese di gennaio 2010 della rassegna Itinerando Emilia Romagna, promossa da PromAppennino, propone una bella escursione “Con le ciaspole sul Monte Carameto” con partenza da Bardi.

L’itinerario prende il via dal Passo del Pellizzone che segna il confine tra le province di Parma e Piacenza. Poi, si sale rapidamente verso il Monte Carameto, un ampio tavolato dove le macchie di faggio si alternano alle radure. Qui, si potranno osservare le tracce che molti animali selvatici si lasciano alle spalle. Inoltre, si potrà godere di uno splendido panorama sulla Val Ceno, sulla zona Ovest dell’Appennino parmense e su quello piacentino.

Il ritrovo per la partenza è alle ore 9.30 nella Piazza del Municipio di Bardi. E’ previsto il trasferimento in auto al Passo del Pellizzone e la partenza a piedi alle ore 10. Il ritorno presso il punto di partenza è previsto attorno alle ore 15. Al rientro, possibilità di visitare la fortezza di Bardi (ingresso escluso dalla quota di partecipazione all’escursione) . Pranzo al sacco a carico dei partecipanti.

Quota di partecipazione 10 euro. Prenotazione obbligatoria.

Info: Antonio Rinaldi, tel. 328/8116651. rnlantonio@inwind.it

Il programma completo delle iniziative è disponibile consultando il sito: www.escursioniemiliaromagna.com

 

Dove sostare: Area di sosta in Emilia Romagna

Luisa

Comments are closed.