August 19, 2019

Telaio ribassato AL-KO AMC, doppio pavimento coibentato e riscaldato, stufa Alde a convettori e tanto stile ed eleganza per la nuova classe regina dei profilati Laika.

Se non è una rivoluzione, poco ci manca: da sempre attenta nel presidiare la fascia alta del mercato, in vista della prossima stagione Laika lancia infatti una nuova gamma di profilati che si posizionano al vertice dell’offerta e della tipologia potendo contare su soluzioni tecniche e stilistiche di prim’ordine.

Si tratta, per ora, di due modelli, inseriti nella nuova gamma Kreos 5000. Due profilati, dedicati alla coppia ma anche alla famiglia esperta, che in un veicolo ricreazionale ricerca soluzioni tecniche di alto livello in grado di garantire, senza problemi, un utilizzo intenso del veicolo anche con climi particolarmente rigidi.

Sviluppati su meccanica Fiat Ducato con telaio ribassato AL-KO AMC, i due nuovi modelli, il Kreos 5009 e il Kreos 5010, si distinguono per design, impiantistica e materiali che introducono un nuovo step di sviluppo rispetto al solco della apprezzata tradizione e qualità Laika, sottolineato dalla nuova grafica esterna coloro oro e da diversi particolari, tra cui le luci a led anteriori per il Ducato.

Entrambi i veicoli, infatti, sono dotati di doppio pavimento “Magnum Double Iso-Floor”: con un’altezza utile variabile tra 220 e 300 mm, il vano, coibentato grazie a una struttura esterna con rivestimento esterno e interno in vetroresina e isolamento in styrofoam, e riscaldato da appositi convettori del riscaldamento centrale adeguatamente protetti, il vano è passante (Kreos 5009), accessibile da portelli esterni e da botole interne a pavimento.

Come detto, il doppio pavimento è riscaldato da convettori: il clima e il benessere a bordo, infatti, è affidato al sistema di riscaldamento a convettori Alde, con elementi radianti disposti ovunque (sotto la dinette, nel doppio pavimento, vicino agli impianti, nella zona del letto posteriore, in bagno, nel raccordo tra cabina e cellula, sotto i sedili in cabina di guida e perfino in garage) per uno sviluppo complessivo di 17 metri. Chiamato “Laika Thermo-Tech System”, l’impianto Alde comprende anche l’utile scambiatore di calore per sfruttare, in marcia, il calore prodotto dal motore.

A questo, poi, si aggiunge ciò che i tecnici della Casa di Tavarnelle hanno identificato come “Calidarium”: un nome che ricorda volutamente le terme di età romana e che identifica il sistema adottato per i serbatoi dell’acqua potabile e del recupero che, alloggiati su appositi piani riscaldati all’interno del doppio pavimento, scongiurano così ogni possibilità di gelo. Entrambi i serbatoi sono accessibili dal garage, e sempre da qui si accede alle valvole di scarico. Il tutto, ovviamente, antigelo. Ulteriore attenzione, poi, è stata posta nel filtraggio dell’aria in ingresso nella cellula: obbligatoria per legge, la presa d’aria è riscaldata da un apposito convettore al fine di eliminare gli spifferi.

Entrambi i veicoli sono dotati di garage posteriore: ha un’altezza massima di 140 cm, è servito da due portelli da 130 cm di altezza, ha fondo in resistente materiale Laika Duralife e ha una portata di ben 200 kg. E’ dotato di riscaldamento, illuminazione, binario appendiabiti, ganci ferma carico e piastra per cavalletto moto.

Gli interni, di ispirazione nautica, hanno maniglie esclusive Laika, nuovo tavolo soggiorno con prolunga orientabile omnidirezionale, illuminazione a LED e nuove cuscinerie con imbottitura mista a densità variabile “Memory Foam”. Non manca, poi, il nuovo “Laika Siesta Time”, ovvero il sistema che identifica la possibilità di far traslare in avanti la seduta per aumentare l’inclinazione dello schienale della dinette fino a trovare la propria posizione ideale.

Nuovo è, anche, l’impianto di illuminazione pluri-vie. Battezzato “Laika TeleControl”, premette di accendere e spegnere le luci tramite interruttori diversi. L’illuminazione, interamente a LED, è presente ovunque, compresi i pensili (Laika Full Moon System). La scenograficità dell’insieme, infine, è assicurato da spot a luce mista blu e bianca.

I due nuovi modelli vantano, poi, un nuovo blocco cucina con fornello a quattro fuochi, forno e grill, piano in Corean e pensile cucina con mega-sportello di tipo domestico in materiale madreperlato antigraffio, dotato di sistema di chiusura a rientro automatico “Laika-Blue-Motion.

Per sfruttare al meglio tutti gli spazi, Laika ha creato un piano scorrevole rialzato che può essere utilizzato come piano di lavoro oppure può diventare un piano d’appoggio per, ad esempio, una macchina da caffè elettrica. Il piano coprilavello può essere posizionato al di sopra del grande cassetto-portaposate e utilizzato come ulteriore piano di appoggio. Quando si è in viaggio, il piano copri-lavello viene riposto in un apposito alloggio per una totale sicurezza di viaggio. Il grande frigo da 150 litri con pannello fumé specchiato completa la dotazione.

Particolare è, anche, la toilette, con doccia separata dotata di giochi di luce a LED bianchi e azzurri, specchio verticale integrato, pareti lucide e stendibiancheria a scomparsa a tetto. Classico Laika, il funzionale lavabo è realizzato in materiale porcellanato con effetto soft-touch.

Entrambi i modelli, poi, possono essere dotati di letto basculante anteriore a movimentazione elettrica.

  • Kreos 5009

Lungo 747 cm, largo 230 e alto 299 cm, sfrutta adeguatamente le possibilità offerte dallo chassis AL-KO AMC con passo di 434 cm. Disponibile su Fiat Ducato 35 L (con massa complessiva a pieno carico di 3500 kg) o 40H (MCPC di 4200 kg e patente C), e con motorizzazioni 130Multijet e 160Multijet Power, il nuovo Kreos 5009 adotta una scocca a pannelli sandwich con rivestimento esterno delle pareti in alluminio liscio, coibentazione in styrofoam e interno in multistrato nobilitato per uno spessore complessivo di 35 mm. Il tetto, rivestito esternamente in vetroresina antigrandine, ha uno spessore di 40 mm, mentre il pavimento inferiore, coibentato con styrofoam, adotta un doppio rivestimento esterno e interno in vetroresina per uno spessore complessivo di 32 mm.  Il pavimento superiore, anch’esso con lato inferiore in vetroresina, è posizionato a 220/300 mm da quello inferiore, liberando così un’ampia intercapedine in cui alloggia l’impiantistica oltre che, naturalmente, vani di carico. Questi sono accessibili, dall’interno, attraverso due botole da 53×41 e 44.5×27.5 cm, mentre il grande garage posteriore misura 217x134x134 cm ed è servito da due portelli da 130×95 e 115×63 cm.

Il doppio pavimento, poi, ospita i serbatoi di acqua potabile e recupero, accessibili dal garage e capaci di contenere 124 litri.

L’aerazione e l’illuminazione sono affidati a 6 finestre Dometic S4 con oscurante e zanzariera, mentre a soffitto sono presenti 5 oblò di cui uno panoramico. L’impianto di illuminazione, realizzato interamente a LED, conta su spot distribuiti ovunque, anche dietro gli specchi: sono illuminati, inoltre sia i pensili, sia i gavoni interni al doppio pavimento. L’impianto di riscaldamento, programmabile, è affidato all’Alde Compact 3010, dotata di bruciatore a gas e di due resistenze elettriche per il funzionamento a corrente (quando disponibile). E’ presente, inoltre, lo scambiatore di calore in marcia.

La disposizione interna, un vero classico, prevede una zona anteriore con semidinette a L con divanetto singolo contrapposto servita da un tavolo centrale ampliabile e traslabile e integrata con le poltrone cabina girevoli, ingresso centrale,  cucina lineare a goccia con monoblocco forno/grill/fornello a 4 fuochi, piano in Corian e lavello di grandi dimensioni opposto alla colonna frigo, toilette passante con bagno a destra dotato di lavabo e wc in ceramica, porta traslabile a chiudere la zona posteriore realizzando una dressing-room, doccia indipendente e, in coda, letti gemelli posizionati su garage e su armadio guardaroba.

Tre i posti letto, con la possibilità del quarto optando per il letto basculante anteriore: i letti gemelli posteriori misurano 200×72 cm (sinistra), 195×75 cm (destra), mentre il living anteriore, se allestito a letto, offre una superficie utile di 190×95/70 cm. L’eventuale basculante, opzionale, misura 190×98/60 cm. Il peso in ordine di marcia, infine, è di 3160 kg (Ducato 35L), e di 3245 kg (Ducato 40H).

  • Kreos 5010

Fatta salva la composizione della scocca, identica al 5009, il 5010 sfrutta lo stesso telaio AL-KO AMC con passo di 434 cm ma presenta una lunghezza complessiva un poco più contenuta, 739cm.

La disposizione interna prevede un grande living anteriore con dinette a L, tavolo centrale e divanetto contrapposto affiancato dall’armadio guardaroba basso (una soluzione già collaudata sull’X715R), cucina lineare a goccia con monoblocco forno/grill/fornello a 4 fuochi, piano in Corian e frigo Dometic da 150 litri, toilette passante con doccia indipendente e, in coda, matrimoniale posteriore trasversale su garage. Questo, dotato di rete a doghe e sistema elettrico per la regolazione dell’altezza, misura 205×150/130 cm. Il living anteriore, se trasformato, può offrire una superficie di 190×145/70 cm, mentre l’eventuale basculante a soffitto offre, se richiesto, due ulteriori posti letto grazie a una dimensione di 190×140/122 cm.

Il garage posteriore, particolarmente capiente, misura 217×124 cm con un’altezza di ben 140, utile per caricare senza problemi uno scooter o una moto. E’ servito, poi, da portelli da 130×95 e 115×63 cm. Identiche al 5009, invece, le botole a pavimento, l’impiantistica e i caratteri salienti dell’allestimento. Il peso dichiarato in ordine di marcia, è di 3161 kg (Ducato 35L) e di 3245 kg (Ducato 40 H).

Per entrambi i modelli, la già completa dotazione di serie può essere ulteriormente ampliata attingendo alla apposita linea accessori. A questo proposito, nel pacchetto lusso rientrano la verniciatura argento metallizzato della cabina di guida, doppio airbag, alternatore maggiorato, clima motore, inserti in radica, toilette versione hi-tech, Laika TeleControl.

Michel

Comments are closed.