October 14, 2019

Il nome Airtronic identifica la gamma di riscaldatori autonomi ad aria di casa Eberspächer. Disponibili in diverse versioni differenziate per potenza e, di conseguenza, abbinabili a veicoli di differenti dimensioni, possono essere installati all’esterno, all’interno di un’apposita cassetta di protezione, oppure all’interno, anche in aftermarket.

Adottati da un numero crescente di costruttori come primo impianti, i riscaldatori Airtronic Camper si differenziano in due famiglie: le versioni più compatte (Airtronic Camper D2 e D3) si prestano al riscaldamento di abitacoli di piccole dimensioni o come  riscaldatore supplementare per abitacoli di dimensioni maggiori integrando l’impianto originale del veicolo.

Le versioni Airtronic Camper D4 Plus, Airtonic Camper D4 e Airtronic D5, invece, possono tranquillamente riscaldare abitacoli di grandi dimensioni grazie alla potenza maggiorata del riscaldatore e della ventola in dotazione.

  • Il funzionamento

All’accensione del riscaldatore, la spia di controllo sul dispositivo di comando si illumina: in contemporanea si accende anche la candeletta a incandescenza e il motore si avvia a un basso numero di giri.

Circa un minuto più tardi inizia l’alimentazione del gasolio: grazie alla candeletta, nella camera di combustione viene accesa la miscela combustibile-aria. Questa operazione, che dura un minuto, permette al sensore preposto di riconoscere la presenza della fiamma e di permettere quindi lo spegnimento della candeletta.
Durante il ciclo di funzionamento, la temperatura dell’ambiente e quella dell’aria aspirata vengono misurate in maniera costante: se ciò che è rilevato è maggiore rispetto a quanto impostato tramite il pannello di comando, il sistema di regolazione interviene per dosare la potenza del riscaldatore rispetto al fabbisogno calorico agendo sul numero di giro del motore e sulla quantità di combustibile erogato.

Se la temperatura impostata è superata anche quando il riscaldatore lavora a regime minimo, questo si commuta automaticamente in modalità “spento” effettuando un lavaggio di circa quattro minuti al fine di raffreddare il bruciatore. Successivamente, in caso di ricircolo aria, il motore continua a funzionare al minimo fino a una nuova accensione, altrimenti (nel caso di aspirazione di aria esterna), si spegne.

Se ciò si verifica, la spia di controllo si spegne e si interrompe l’erogazione del combustibile. Il riscaldatore effettua quindi la procedura di lavaggio e di raffreddamento del bruciatore riaccendendo la candeletta per circa 40 secondi al fine di eliminare ogni residuo della combustione.

Ogni sistema di riscaldamento gestisce autonomamente il proprio funzionamento secondo tre diverse modalità operative: Small, Middle e Large, utilizzabili in funzione della temperatura esterna e della potenza di riscaldamento necessaria a riscaldare l’ambiente. A queste si aggiunge la modalità Power, pensata specificamente per spingere il riscaldatore al massimo delle proprie potenzialità per un riscaldamento il più rapido possibile.

  • Dati tecnici
Eberspaecher
Airtronic
Modello D2 Camper D3 Camper D4 Camper D4 Plus Camper D5
Dimensioni 31×11.5×12.2 37.6x14x15 37.1x14x15 37.6x14x15 53x17x17
Peso (kg) 2.7 4.5 4.5 4.5 9.3
Potenza erogata / consumo carburante  Small: 0.85 kW/0.1 l/h
Middle: 1.2 kW/0.15 l/h
Large: 1.8 kW/0.23l/h
Power: 2.2kW/0.28 l/h
Small: 0.9 kW/0.11 l/h
Middle: 1.6 kW/0.2 l/h
Large: 2.2 kW/0.28l/h
Power: 3 kW/0.38 l/h
Small: 0.9 kW/0.11 l/h
Middle: 2 kW/0.25 l/h
Large: 3 kW/0.38 l/h
Power: 4 kW/0.51 l/h
Small: 0.9 kW/0.11 l/h
Middle: 2 kW/0.25 l/h
Large: 3 kW/0.38 l/h
Power: 3.5 kW/0.44 l/h
Small: 1.6 kW/0.2 l/h
Middle: 2.7 kW/0.34 l/h
Large: 4.8 kW/0.58 l/h
Power: 5.5 kW/0.66 l/h
Consumo corrente (W) Small 8
Middle 12
Large 22
Power 34
Small 7
Middle 10
Large 16
Power 24
Small 7
Middle 16
Large 30
Power 55
Small 7
Middle 16
Large 30
Power 55
Small 25
Middle 35
Large 80
Power 85
Portata aria (m3) Small 35
Middle 52
Large 78
Power 91
Small 52
Middle 78
Large 104
Power 130
Small 45
Middle 80
Large 110
Power 140
Small 45
Middle 80
Large 110
Power 140
Small 155
Middle 190
Large 275
Power 280
Tensione (V) 12 12 12 12 12
 
 
 
 

 

  • Accessori

 

Tutti i riscaldatori autonomi Airtronic possono essere installati sia all’interno che all’esterno del camper, inseriti, nel secondo caso, in una apposita cassetta metallica di protezione. Il ricco catalogo di accessori, naturalmente, comprende tutto il necessario per il montaggio dell’Airtronic: tubi, raccordi e bocchette per realizzare una adeguata canalizzazione dell’aria.

Ogni riscaldatore può essere comandato tramite il “Mini-regolatore” (Codice 22 1000 32 07 00) dotato di interruttore integrato riscaldamento/ventilazione, tramite il “Mini-Timer” o tramite il “Timer EasyStart T” (codice 22 1000 32 88 00) programmabile fino a 24 ore e dotato di memoria con tre diversi orari programmabili a scelta. Come per Hydronic, anche Airtronic beneficia del dispositivo “Calltronic” per il comando del riscaldatore via telefono GSM e dei telecomandi Easystart per il controllo del riscaldatore fino a una distanza di 1 km.

Chi prevede di utilizzare il veicolo in montagna, può scegliere il Kit “Alta quota” che, regolando specificamente la carburazione, assicura il corretto funzionamento del riscaldatore anche a quote superiori a 1800 metri.

  •  Vantaggi

Riscaldatori compatti, gli Airtronic e Airtronic Camper hanno dimensioni compatte e, potendo essere installati sia all’interno che all’esterno del veicolo, tramite un’apposita cassetta in lamiera di alluminio, si prestano auna grande quantità di realizzazioni sia come primo impianto sia in aftermarket come riscaldatore autonomo ausiliario o come nuova fonte principale di calore. Le numerose versioni a disposizione, con potenze tra 2 e 5.5 kW, rispondono a tutte le possibili esigenze e si adattano senza problemi ad abitacoli di cubature diverse. Come si evince dalla tabella dei dati tecnici, al variare della potenza nominale cambia anche la potenza della ventola che ha il compito di distribuire il calore: fondamentale, pertanto, realizzare una canalizzazione realmente capace di dirigere il notevole flusso di aria calda prodotta in ogni angolo del veicolo.

Le 4 modalità di funzionamento permettono di trovare in ogni occasione quella che più si adatta alla situazione di utilizzo. Non meno importante, la funzione Power sfrutta al massimo le potenzialità del riscaldatore per combattere freddo particolarmente intenso. Utilizzabili durante la marcia, sfruttano lo stesso combustibile del veicolo e, anche a fronte dei consumi piuttosto ridotti, assicurano un’ottima autonomia.

  • Svantaggi

Come tutti i riscaldatori a gasolio, anche gli Airtronic devono fare i conti con assorbimenti elettrici importanti, specie per i modelli più potenti. Prima di procedere all’installazione, quindi, è bene accertarsi che il proprio veicolo goda di un’autonomia energetica sufficiente a garantire un tranquillo funzionamento del riscaldatore autonomo. Rispetto a un sistema alimentato a gas, nonostante la presenza dell’apposito silenziatore inserito nel terminale di scarico, la rumorosità è maggiore: ciò è avvertibile soprattutto all’esterno del veicolo in quanto nella stragrande maggioranza delle realizzazioni il riscaldatore viene collocato nel sottoscocca. Dal punto di vista ambientale, infine, l’utilizzo di un riscaldamento di questo tipo è leggermente più inquinante rispetto a un omologo sistema a gas, non tanto nella fase di lavoro, in quanto il gasolio a differenza di un normale motore viene interamente bruciato, quanto nella fase di pulizia e raffreddamento del bruciatore, peraltro piuttosto breve.

Michel

Comments are closed.