October 19, 2019

A quasi un anno dal debutto ufficiale sul mercato, avvenuto lo scorso settembre, P.L.A., giovane marchio toscano creato da Pier Luigi Alinari, affianca alle già conosciute gamme M e S la nuova linea PLASY. Presentata in anteprima in occasione delle manifestazioni fieristiche primaverili, la gamma giovane della factory di Colle Val d’Elsa è ora pronta al debutto ufficiale forte di quattro modelli, due profilati e due mansardati, che saranno affiancati da due ulteriori modelli il cui varo ufficiale avverrà a fine agosto in occasione del Caravan Salon di Duesseldorf.

Derivati direttamente dalle serie M e S, i nuovi PLASY ne mantengono le originali forme esterne disegnate dall’Architetto Alessio Ravaioli e contraddistinte dall’ormai celebre tetto con curvatura continua affiancandovi una nuova grafica esterna, giocata su tinte più convenzionali, e alcuni nuovi particolari: è il caso, nello specifico, della parete di coda, che rinuncia alla fanaleria a colonna a favore di un paraurti più lineare, e dei carter superiore della mansarda, semplificato e meno bombato rispetto a quello dei modelli M.

Non cambia, invece, la struttura della scocca, con pavimento da 70 mm di spessore coibentato con polistirolo ad alta densità e pareti rivestite in vetroresina Vitrolight e composte da polistirene ad alta densità e rivestimento interno in multistrato. Rispetto ai modelli M e S variano invece le colorazioni delle bandelle, sobriamente grigie, le finestre, fornite da Plastoform e dotate di vetro brunito, e la porta di ingresso, sempre di origine Metallarte ma non provvista di finestra.

Rimangono invariate, invece, gli abbinamenti rispetto alle meccaniche di base, con i modelli mansardati allestiti su Fiat Ducato 35L con telaio longheronato alto e carreggiata posteriore allargata e i profilati che scelgono invece la meccanica torinese equipaggiata con il telaio ribassato Camping-Car Special per contenere al massimo gli ingombri verticali (279 cm). Abbinabili alle nuove motorizzazioni Fiat Euro 5 con motori Multijet di seconda generazione (2.0 da 115 cv, 2.3 da 130 cv, 2.3 da 148 cv con turbina a geometria variabile e 3.0 da 177 cv), i nuovi PLASY si rivolgono a una clientela giovane alla ricerca di un veicolo dal rapporto qualità/prezzo equilibrato, con una dotazione standard di tutto rispetto ulteriormente ampliabile grazie ai tre pacchetti specifici proposti dal costruttore. In particolare, il PLASY Pack Chassis propone paraurti anteriore in tinta, specchi retrovisori elettrici e riscaldati, airbag passeggero, poltrone con braccioli e regolazione dell’altezza e predisposizione fari fendinebbia; PLASY Pack Chassis Plus aggiunge agli accessori già elencati ASR e Cruise Control, mentre PLASY Pack Comfort Body propone luce esterna, oscuranti cabina, letti con reti a doghe, serbatoio recupero riscaldato, fodere coordinate in cabina di guida, oblò in doccia e zanzariera scorrevole per l’ingresso.

Gli interni, moderni e lineari, anche se non presentano, come i fratelli maggiori M e S le applicazioni in cuoio e in alluminio, mantengono in ogni caso un aspetto personale e piacevole, con pensili bombati, maniglie in alluminio satinato, mensole portaoggetti a giorno e, per quanto riguarda il blocco cucina, ante laccate color panna per una maggiore luminosità interna.

Direttamente mutuate dalle serie superiori sono invece le toilettes, contraddistinte dalla presenza di ampi vani doccia (spesso separati o indipendenti), e grande disponibilità di spazi di stivaggio e di movimento.

Tutti i modelli offrono, di serie, serbatoi di carico e di recupero da 100 litri, wc Dometic con tazza girevole, riscaldamento canalizzato Truma Combi 4 (Combi 6 optional), illuminazione interna a led, frigorifero da 160 litri con congelatore separato (tranne PLASY P60), oblò con elettroventola e predisposizione per l’inserimento del maxi-oblò panoramico proposto, nelle versioni profilate, anche nel cupolino anteriore.

Quattro, come detto, i modelli presentati, due profilati e altrettanti mansardati.

Base dell’offerta è rappresentata dal compatto PLASY P60: si tratta di un semintegrale da 599 cm di lunghezza allestito su Fiat Ducato CCS con passo da 345 cm e contraddistinto da una pianta con living anteriore con semidinette, tavolo ancorato a parete ampliabile a scorrimento servito dalle poltrone cabina girevoli e da una poltroncina laterale inserita alla base dell’armadio guardaroba, ingresso centrale opposto alla toilette con lavabo ricavato all’interno del vano doccia separabile, blocco cucina lineare con piano cottura a 3 fuochi, frigo da 110 litri e lavello circolare e, in coda, letto matrimoniale trasversale da 220×130 cm sistemato sopra a garage (accessibile tramite due portelli laterali), armadio guardaroba e vano bombole gas.

Più grande, il P74 sfrutta il Ducato CCS con passo da 4035 mm per realizzare un profilato da 742 cm di lunghezza capace di declinare la pianta attualmente più richiesta dalle coppie mature, quella con camera da letto padronale in coda.

L’ingresso, centrale, immette in un abitacolo contraddistinto da living anteriore con semidinette, divano laterale e tavolo ampliabile a scorrimento, blocco cucina a L con lavello circolare, piano cottura a tre fuochi e colonna frigo opposta, toilette passante schermata prima da una porta scorrevole, quindi da una porta a serrandina e capace di offrire, in due locali distinti, lavabo e wc da una parte e doccia indipendente cilindrica dall’altra e, in coda, letto matrimoniale centrale nautico da 192×135 cm attorniato da due armadi guardaroba, due comodini e due finestre simmetriche e panoramiche.

Non manca, poi, la possibilità di creare una zona dressing-room sfruttando sia la porta scorrevole che una apposita tenda studiata per dividere la toilette passante rispetto alla camera posteriore, mentre lo stivaggio può contare su un capiente gavone posteriore trasversale e su diversi vani ricavati sotto al letto posteriore e accessibili sollevando la rete a doghe di questo.

Quatto i posti letto disponibili: oltre alla camera posteriore, infatti, la trasformazione del living anteriore consente di realizzare un matrimoniale da 210×130 cm.

Destinati a nuclei familiari alla ricerca di spazio, i due mansardati P65 e P70 offrono, entrambi, sei posti letto e altrettanti omologati.

PLASY P65 è un mansardato da 657 cm di lunghezza contraddistinto da un abitacolo con dinette centrale di tipo tradizionale opposta alla colonna frigo e all’ingresso, blocco cucina a sviluppo lineare con fornello a tre fuochi e lavello circolare situati di fronte alla grande toilette con doccia separata e, in coda, armadio guardaroba e letti a castello da 220 e 210×87 cm di cui quello inferiore trasformabile in gavone a volume variabile accessibile da due portelli laterali simmetrici. La dinette centrale può trasformarsi in un matrimoniale da 178×120 cm mentre la mansarda offre un letto da ben 220×156 cm.

Di dimensioni maggiori (699 cm), il P70 sceglie di realizzare un living anteriore in grado di ospitare anche sei o sette persone grazie alla presenza di dinette tradizionale trasformabile in dinette a U, dotata di tavolo su monogamba traslabile e divano laterale, ingresso centrale, toilette con doccia separa e armadio guardaroba sul lato sinistro, blocco cucina e colonna frigo su quello destro e, in coda, letti a castello di dimensioni identiche a quelli del P65.

La gamma PLASY si arricchirà presto di due ulteriori modelli, portando così a sei il numero delle proposte della serie di accesso del marchio toscano.

Fotogallery

Michel

Comments are closed.