October 19, 2019

Dopo un’annata estremamente positiva, Carthago guarda con grande fiducia al futuro completando la già ricca offerta di veicoli con diverse importanti novità. Il vasto catalogo della factory di Ravensburg infatti si arricchisce di una nuova gamma di accesso, la C-Tourer, annunciata in tarda primavera e, da allora, molto attesa, mentre, all’opposto del listino, Carthago prepara la nuova ammiraglia Mega Liner. Ma andiamo con ordine.

Nel 2012 l’offerta Carthago si concentrerà su tre tipologie costruttive: i profilati (Serie C-Tourer T e Chic C-Line T), profilati con letto matrimoniale basculante (C-Tourer T-Plus e Chic C-Line T-Plus) e integrali (C-Tourer I, Chic C-Line I, Chic E-Line, Chic S-Plus, Chic High-Line, Liner e Mega-Liner), tutti contraddistinti dall’utilizzo della carrozzeria autoportante Carthago Premium costituita da un doppio rivestimento interno ed esterno in alluminio liscio, coibentazione in RTM e rifinitura interna in microfibra imbottita. Il rivestimento del tetto e del pavimento inferiore sono invece in vetroresina antigrandine.

La nuova base dell’offerta Carthago, come detto, è rappresentata dai nuovissimi C-Tourer. Si tratta di una vera e propria gamma di prodotti, disponibili in versione integrale (C-Touer I), profilata (C-Tourer T), e profilata con basculante (C-Tourer T-Plus), allestita sul rinnovato Fiat Ducato con telaio ribassato Camping-Car Special e motorizzazioni Euro 5 da 115, 130, 148 e 177 cv.

Studiati per contenere il più possibile la massa complessiva a pieno carico a 3.5T ed essere pertanto guidabili con la normale patente di tipo B, i nuovi Tourer I sono disponibili sia su Ducato 35 L che sulla versione 40 H, con possibilità di portata totale di 3500 o 4250 kg. L’utilizzo del telaio ribassato Fiat ha consentito ai tecnici Carthago di realizzare un doppio pavimento: alto 17 cm, ospita al proprio interno le canalizzazioni dell’aria calda provenienti dalla stufa Truma Combi garantendo così una efficace propagazione del calore. A tal fine, è da rimarcare come i sistemi di aerazione previsti per facilitare la convezione e la circolazione dell’aria siano gli stessi utilizzati, sulle serie più prestigiose, a servizio del riscaldamento Alde. I serbatoi di carico e di recupero sono invece sistemati in appositi cassoni ribassati inseriti negli interstizi del telaio Fiat, protetti dal gelo e accessibili tramite botole interne a pavimento.

Nei modelli profilati C-Tourer T e T-Plus, l’altezza del doppio pavimento è limitata a soli 6.4 cm al fine di limitare gli ingombri verticali (limitati a 278 cm): al fine di massimizzare la propagazione del calore, il lato interno del sottopavimento è stato rivestito in alluminio.

La scocca, come detto, è costituita dall’apprezzato concetto costruttivo Carthago Premium: a fianco a questo sono inserite componenti di qualità quali le finestre Seitz Dometic S5 con oscuranti plissettati, oblò a tetto Dometic, porte cabina motorhome Dometic e porta di ingresso Hartal con finestra fissa. Come per la restante produzione del marchio tedesco, le bandelle sono in alluminio, mentre il frontale degli integrali e i cupolini dei profilati sono realizzati in vetroresina.

Direttamente ripresa dalle serie maggiori è anche la costruzione del mobilio, seppure semplificata per il contenimento dei pesi, che sfrutta legni compensati e multistrati nobilitati giuntati tramite viti e appositi incastri a coda di rondine per una maggiore rigidità e resistenza. Il riscaldamento e la produzione di acqua calda, infine, sono affidati alla Truma Combi 6.

Quattro le varianti interne previste per i modelli C-Tourer I e C-Tourer T.

Base dell’offerta, e modello più compatto (668 cm di lunghezza in versione integrale, 673 se profilato), C-Tourer 142 QB offre un living anteriore a L con tavolo centrale servito anche dalle poltrone in cabina girevoli e da una poltroncina laterale, ingresso avanzato, blocco cucina lineare affiancato dalla colonna frigo e opposto alla nuova e compatta toilette con piatto doccia preformato e box doccia cilindrico separabile e, in coda, letto matrimoniale trasversale posizionato su garage e armadio guardaroba. Particolarità del modello, identificata dalla sigla QB – QueenBed, è data dal fatto che il matrimoniale posteriore sia raggiungibile su due lati: ai piedi del letto, infatti, sono presenti due appositi scalini che consentono di accedere allo stesso sia lateralmente sia dalla parete sinistra, facilitando così le operazioni. A questo, i veicoli integrali aggiungono un letto basculante anteriore da 198×160 cm.

Poco più lungo (670 cm per gli integrali, 675 i profilati), C-Tourer 142 offre la tradizionale pianta interna con living anteriore con semidinette a L, poltrona laterale e tavolo centrale traslabile, ingresso centrale, servizi centrali con cucina a L, colonna con frigo da 160 litri e toilette compatta con doccia cilindrica integrata, armadio guardaroba e, in coda, matrimoniale trasversale su garage e secondo armadio guardaroba.

C-Tourer 143, disponibile in versione I (675 cm di lunghezza) e T (680 cm), ripropone a grandi linee la disposizione anteriore del 142QB differenziando però la zona posteriore: al posto del matrimoniale trasversale con doppio accesso, infatti, sono presenti due letti gemelli situati sopra al frigorifero (lato destro) e sopra all’armadio guardaroba (lato sinistro). Del tutto particolare, su questo veicolo, è la collocazione del frigo Thetford: inserito sotto al letto posteriore destro, ne sfrutta la profondità maggiorata per dilatare i volumi di stivaggio (che arrivano a circa 150 litri) e per realizzare, sopra a se, un piano di appoggio a ribaltina sfruttabile ripiegando il soprastante materasso, adeguatamente predisposto per questa operazione.

Più lunghi (720 e 725 cm a seconda della tipologia), i C-Tourer 148 dilatano gli spazi interni delle versioni 143 mantenendo i letti gemelli in coda ma offrendo una zona servizi più ampia con cucina a L e armadio guardaroba su un lato, toilette e colonna frigo sul lato opposto.

Disponibile nella sola versione profilata, il C-Tourer T 150 è un profilato da 739 cm pensato per offrire il massimo comfort alla coppia: presenta, infatti, un living anteriore con semidinette a L, tavolo centrale e poltroncina contrapposta, ingresso avanzato, blocco cucina centrale a L con colonna frigo separata, zona toilette passante con locale lavabo e wc sul lato destro e doccia indipendente di grandi dimensioni su quello sinistro e, in coda, letto matrimoniale centrale nautico servito da due armadi guardaroba, due comodini e altrettante finestre.

A metà strada tra i C-Tourer T e i C-Tourer I si posizionano i profilati con basculante C-Tourer T-Plus. Caratterizzati dalle stesse soluzioni tecniche adottate per la serie T (con doppio pavimento da 6.4 cm e sottopavimento radiante in alluminio), adottano un cupolino specifico pensato per contenere al proprio interno il letto basculante senza modificare significativamente l’altezza complessiva, che passa da 272 a 278 cm. Questa soluzione, se all’esterno comporta una struttura specifica dedicata al basculante, all’interno ha permesso ai tecnici Carthago di celare completamente il letto e la propria struttura, completa di movimentazione elettrica, all’interno del soffitto, con una eccellente continuità stilistica e spaziale rispetto al resto dell’abitacolo.

Due le varianti proposte: C-Tourer T-Plus 145 H è un profilato da 688 cm di lunghezza con living anteriore composto da divano a L, tavolo centrale e divano contrapposto, ingresso centrale opposto alla cucina a L, toilette compatta con doccia cilindrica opposta alla colonna frigo e, in coda, matrimoniale trasversale su garage e armadio guardaroba.

Più lungo, C-Tourer T-Plus 148H riprende i connotati fondamentali del 145H sostituendo però al matrimoniale posteriore due letti gemelli posizionati su garage e su due armadi guardaroba.

Salendo di gamma, gli Chic C-Line, disponibili nelle versioni profilate T e T-Plus (con letto basculante) e integrali I, vedono evolvere verso l’alto il mobilio, ora nelle ricca versione “ExclusivLine”: le novità maggiori riguardano sostanzialmente il blocco cucina, dotato di piano parzialmente in pregiato materiale minerale con bordo antigoccia, nelle maniglie dei pensili, sempre più simili a quelle delle classi più ricche e nel trattamento generale degli interni.

Significative novità anche negli esterni: cambiano, infatti, la coda, con nuovi cantonali e gruppi ottici più lineari, i passaruota, ora in argento platino (colore utilizzato fino ad ora per Chic E-Line) mentre gli integrali ricevono un nuovo paraurti anteriore con luci diurne a Led integrate.

Allestiti su Fiat Ducato con telaio Al-Ko AMC e doppio pavimento passante, gli Chic C-Line possono essere richiesti sia con riscaldamento Truma Combi 6 ad aria calda canalizzata, sia con il funzionale sistema Alde a convettori. Proprio questo impianto equipaggerà, di serie, le due nuove proposte che arricchiscono la gamma: nascono, infatti, gli Chic C-Line XL.

Due modelli, dotati su Ducato Al-Ko biasse e massa complessiva di 5 tonnellate, i due nuovi Chic C-Line XL saranno proposti a partire da 95.000 Euro completi di un’ampia dotazione di serie e due piante interne votate al massimo comfort. C-Line XL 5.5LE è un motorhome lungo 804 cm caratterizzato da un ampio living anteriore con divano a L, tavolo centrale e divano contrapposto, ingresso centrale opposto al blocco cucina e a fianco alla colonna frigo, toilette passante con doccia cilindrica indipendente e, in coda, letti gemelli su garage e ben tre armadi guardaroba.
Più grande (830 cm), C-Line XL 5.8Q sostituisce i letti gemelli con il sempre più apprezzato matrimoniale centrale nautico su garage. Entrambe le nuove realizzazioni saranno presentate al prossimo Caravan Salon di Duesseldorf.

Un gradino più in alto, la serie Chic E-Line, allestita su Fiat Ducato Al-Ko con massa complessiva compresa tra 4.5 e 5.2T, vede evolvere lo specchio di coda che vanta ora una nuova fanaleria, un’accresciuta autonomia idrica (180 e 160 litri per acqua potabile e recupero) mentre all’interno fa la propria comparsa il nuovo mobilio YachtLine.

Il nuovo design interno equipaggerà, oltre agli E-Line, gli Chic S-Plus (disponibili su Iveco EcoDaily 50c17 e Mercedes-Benz Sprinter 519CDI, entrambi con ruote posteriori gemellate e massa complessiva di 5200 kg), e i rinnovati High-Line.

La gamma ammiraglia della serie Chic, allestita unicamente su Iveco EcoDaily con portata massima di 7 tonnellate, è oggetto di diverse migliorie: oltre alla già citata adozione del nuovo mobilio YachtLine, sono infatti introdotti il tetto in vetroresina antigrandine e, soprattutto, un nuovo e modernissimo specchio di coda monoblocco in vetroresina dall’aspetto particolarmente elegante e automotive.

La gamma, fino ad ora organizzata nei modelli 54, 59 e 62QB, viene ampliata con l’introduzione del nuovo High-Line 50. Lungo 785 cm, adotta la stessa pianta interna del C-Line XL 5.5 LE.

Al vertice dell’offerta, Carthago proporrà il nuovissimo Mega Liner.

Allestito su meccaniche Iveco EcoDaily 70C e M.A.N. TGL con massa complessiva fino a 12 tonnellate, i nuovi integrali top di gamma saranno disponibili sia con larghezza da 235 che da 250 cm proponendo un nuovo design esterno contraddistinto dalla presenza, sul perimetro del veicolo, di appositi portelli preformati ad apertura basculante per accessi al doppio pavimento, e da nuovi interni. Non mancheranno le versioni con garage: la 82Q Pkw (su Iveco EcoDaily) in particolare, offrirà la possibilità di ospitare, nella zona posteriore, una Smart ForTwo o una Dahiatsu Cuore, mentre la stessa versione, se richiesta sul più prestante M.A.N. TGL, potrà contenere una Fiat 500.

I nuovi Mega Liner avranno prezzi a partire da circa 150.000 Euro e saranno presentati in anteprima in occasione del Caravan Salon, a Duesseldorf dal 27 Agosto al 4 Settembre 2011.

Fotogallery

Michel

Comments are closed.