October 19, 2019

Nome storico nel mondo dei veicoli ricreazionali, Arca si prepara alla prossima stagione commerciale introducendo importanti novità. Il progetto Arca Green, orientato alla realizzazione di veicoli ricreazionali a ridotto impatto ambientale, lanciato nel 2009 con il capostipite M699GLT Green e riproposto con successo sui successivi M720 GLT Green, M720GLM Green, P697LSX Green, H715GLT Green e H740GLC Green compie un nuovo importante step evolutivo con la nascita dei nuovi profilati P740GLM e P740GLC su Renault Master, P730GLM e P735GLC su Fiat Ducato con telaio AL-KO AMC e del nuovo integrale H725GLM su Fiat Ducato con telaio Camping Car Special.

La sempre più richiesta tipologia dei profilati con letto matrimoniale basculante, che ha storicamente visto il costruttore laziale proporre con successo diverse generazioni di veicoli dedicati alla coppia così come alla famiglia, dopo l’introduzione del P680LSX, dotato di letto matrimoniale basculante longitudinale e del recente P697LSX Green, introdotto lo scorso anno e primo veicolo nella storia Arca ad adottare un basculante trasversale, vede la discesa in campo di quattro nuovi modelli, allestiti sulle nuove meccaniche Renault Master X62, con motore 2.3dci da 125 e 150cv e Fiat Ducato con telaio AL-KO AMC, entrambi dotati di motorizzazioni di ultima generazione in linea con le severe normative sulle emissioni inquinanti Euro5.

La meccanica transalpina, scelta con telaio pianalato e carreggiata posteriore da 1860 mm, equipaggia i nuovi P740GLM e P740GLC. La meccanica torinese, appena rinnovata nelle motorizzazioni con l’introduzione di nuovi propulsori Multijet II, è abbinata al telaio extraserie AL-KO AMC con carreggiata posteriore da 1980 mm: ribassato di 22 cm rispetto a un telaio longheronato standard, è scelta per i nuovi P730GLM e P735GLC.

Caratteristica comune di tutti i nuovi profilati è l’adozione di un doppio pavimento: sulle versioni allestite su Renault, si compone di due strati da 22 mm (inferiore) e 52 mm (superiore), mentre le versioni su Fiat AL-KO adottano un pianale superiore da 40 mm di spessore. In entrambi i casi, l’intercapedine, coibentata, è percorsa dalla canalizzazione dell’aria calda.

Sulle versioni Fiat AL-KO, inoltre, ospita i serbatoi di carico dell’acqua potabile e di recupero delle acque grigie, sistemati in posizione centrale per un migliore bilanciamento dei carichi, e un gavone passante anteriore utile per oggetti quali sci o canne da pesca.

Le versioni su Renault, invece, ospitano il serbatoi di recupero all’esterno del veicolo, in un apposito guscio coibentato e riscaldato.

I nuovi profilati adottano, come ormai da tradizione Arca, una scocca a pannelli sandwich con coibentazione in styrofoam ad alta densità e spessore maggiorato a 45 mm abbinata al rivestimento esterno in Alufiber. Al cupolino anteriore, realizzato in vetroresina, di nuovo disegno e completo di maxioblò panoramico, si aggiungono cantonali preformati in abs, raccordati nella parte posteriore alla fanaleria a led disposta a colonna, e alle bandelle laterali. Queste, sui nuovi P730GLC e P735GLC sono di nuovo disegno e inglobano, nella parte anteriore, i predellini di accesso alla cabina di guida. Sempre all’esterno si segnala l’adozione di portelli con doppia guarnizione e pannellature laterali derivate dalla parete stessa per una ottimale resistenza e robustezza, e per la nuova porta di ingresso Hartal con finestra e serratura di sicurezza elettrificata a doppio aggancio.

Internamente i nuovi veicoli propongono illuminazione interamente a led con luci notturne blu, armadio con illuminazione interna dotata di sensore di prossimità, piano cucina, lavabo della toilette e piatto doccia in vetroresina, cappa aspirante con illuminazione a led, colonna attrezzata in cucina e blocco attrezzato con cassetti e portarifiuti e nuovi frigoriferi Dometic RMD serie 8 con scelta automatica della fonte di energia e tecnologia LED. L’impiantistica, da sempre punto di forza di Arca, può contare su impianto di riscaldamento con stufa Truma Combi 6 ad aria calda canalizzata, impianto idrico interno al doppio pavimento con raccorderie in acciaio, tubi di scarico rigidi di derivazione domestica, vano gas in vetroresina con Secumotion di serie, presa esterna per gas, acqua e tv, centralina di comando digitale e sistema di rilevamento dei gas con doppio sensore interno.

Lunghi rispettivamente 740 e 730 cm, e larghi 235 cm, i nuovi P740GLM su Renault e P730GLM su Fiat AL-KO condividono l’ambientazione interna: in particolare, gli interni prevedono un living anteriore con semidinette a L da 140 cm affiancata da un divano laterale da 95 cm di larghezza serviti da un tavolo traslabile con sistema di ampliamento a libro, ingresso avanzato, blocco cucina a L con piano in vetroresina opposto alla colonna frigo, toilette passante con doccia cilindrica indipendente e, in coda, letto matrimoniale trasversale da 200×140 cm su garage e dotabile, in opzione, di sistema elettrico di regolazione dell’altezza. La zona anteriore ospita, a soffitto, un letto matrimoniale basculante da 200×130 cm a movimentazione elettrica mentre il living può essere trasformato in un letto matrimoniale da 200×130 cm portando così a sei il numero totale di posti letto disponibili. Come sulle più recenti realizzazioni Arca, la tv è collocata in un apposito vano estraibile inserito alle spalle del divanetto laterale.

A fianco alle versioni GLM, sigla che ormai da anni caratterizza in casa Arca i veicoli con letto matrimoniale trasversale e garage in coda, ecco i nuovi P740GLC su Renault e P735GLC su Fiat Ducato con telaio AL-KO AMC. Anche questi due nuovi veicoli, esattamente come i P740GLM e P730GLM condividono in toto gli allestimenti interni: la zona anteriore, infatti, è dedicata al living e può contare su una semidinette a L da 110 cm di lunghezza servita da tavolo centrale su monogamba e sistema di ampliamento a libro e da una poltroncina contrapposta da 60 cm di larghezza. A fianco a questa è collocata la porta di ingresso Hartal, mentre centralmente trovano posto il blocco cucina a L con piano in vetroresina e la colonna frigo. La pianta interna si completa poi con la toilette passante con doccia cilindrica indipendente mentre, in coda, le versioni GLC offrono un letto matrimoniale centrale nautico da 190×135 cm su garage, dotato di regolazione elettrica e servito da doppio armadio guardaroba e da altrettanti comodini.

Non manca, nella zona anteriore, un letto basculante da 194×100 cm. Interessante lo sfruttamento della zona posteriore, con un vero e proprio secretaire inserito alla base del matrimoniale posteriore e completo di specchiera e di sedile, entrambi a scomparsa.

Altra importante novità è rappresentata, nella gamma di integrali H, dal nuovo H725GLM. Allestito su Fiat Ducato con telaio ribassato Camping Car Special e dotato di pavimento da 72 mm di spessore, si inserisce nel solco tracciato dai modelli H699GLG, H715GLT e H740GLM proponendo una pianta interna che, in 725 cm di lunghezza, propone una pianta interna con living anteriore con semidinette a L da 140 cm di profondità, tavolo centrale ampliabile e traslabile e divanetto contrapposto da 95 cm di larghezza, ingresso, servizi centrali con blocco cucina a L opposto alla toilette con doccia separata, colonna frigo e armadio guardaroba mentre in coda trova collocazione un letto matrimoniale trasversale su garage disponibile anche con sistema di movimentazione elettrica e conseguente volumetria variabile.

Il nuovo integrale porta così a cinque il numero delle proposte Arca nella categoria dei motorhome: oltre ai già citati H699GLG, H715GLT, H725GLM e H740GLC, infatti, la casa pontina propone il sempre apprezzato H720GLM, vera e propria ammiraglia del marchio laziale, allestito su Fiat Ducato con telaio AL-KO AMC e doppio pavimento, cabina monoblocco in vetroresina con doppia porta automobilistica e disponibile anche nella versione celebrativa “Italian Legend” realizzata in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia e contraddistinta da una ricca dotazione di serie che contempla diversi accessori, rigorosamente Made in Italy.

Fotogallery

Michel

Comments are closed.