June 2, 2020

Celebre costruttore bretone parte integrante del Gruppo Trigano, Autostar propone alla kermesse parigina la sesta generazione di motorhome. Nati alla fine degli anni ottanta, gli integrali del marchio transalpino si sono sempre caratterizzati per una certa originalità delle forme e delle soluzioni tecniche adottate: se, le prime generazioni (fino al 2004) hanno adottato un profilo anteriore molto slanciato per favorire l’aerodinamica, le ultime (2005, 2007 e 2011) hanno invece proposto un aspetto esterno più convenzionale per offrire maggiori spazi interni. Così è, ad esempio, per le nuovissime serie di integrali Axea e Athénor, rappresentanti rispettivamente della gamma di accesso e media, e sarà, la prossima primavera, per la nuova generazione dell’Aryal, nome storico che da sempre identifica i motorhome Autostar.

Esposto al Salon des Véhicules de Loisirs, il nuovo Athénor 8099 è un motorhome da 731 cm di lunghezza e 289 di altezza capace di ospitare, in viaggio come in sosta, quattro persone. La pianta interna, un classico ormai sempre più richiesto oltr’alpe, offre un interno con living anteriore contraddistinto dalla presenza di una semidinette a L con tavolo centrale e poltroncina contrapposta, ingresso avanzato, blocco cucina a L con colonna frigo separata, toilette passante con doccia indipendente e, in coda, letto matrimoniale centrale nautico con doppio comodino e armadio guardaroba. Non manca, nella zona anteriore, il classico letto matrimoniale basculante (140×190 cm) ben integrato nell’abitacolo grazie alle mensole laterali che si propongono come ideale continuazione della linea dei pensili a soffitto.

Stessa tipologia costruttiva, ma derivato dalla gamma Axea, l’Autostar Mobilstar è, al momento, il solo motorhome di serie pensato e realizzato per persone diversamente abili. Allestito su Fiat Ducato 35L con sistema pneumatico di sospensioni posteriori che consentono un significativo abbassamento, in sosta, della coda del veicolo, offre un abitacolo studiato per facilitare l’utilizzo e la deambulazione di una carrozzina.

In particolare, la zona anteriore offre, oltre al letto basculante, un living formato dalle poltrone cabina girevoli, da un divano frontemarcia e servito da un tavolo su monogamba con piano ampliabile a libro. Tra questo e il blocco cucina, accessibile e studiato per un comodo utilizzo da parte di persone con ridotte capacità motorie, può tranquillamente trovare posto una carrozzina. La zona centrale dell’abitacolo prevede un ampio locale toilette con tanto di doccia e armadio guardaroba ribassato, mentre in coda trovano posto un letto singolo laterale, facilmente ampliabile, e l’ampio portello posteriore che, grazie a un’apposita rampa, permette la salita e la discesa della carrozzina.

Non manca, sempre nella stessa zona, un letto matrimoniale ribaltabile, facilmente azionabile che, quando non in uno scompare lasciando libero un ampio corridoio.

Fotogallery

Michel

Comments are closed.