June 26, 2019

Da Soderhamn a Mellanfjarden (Svezia) km 114, 21 Gennaio 2012

Diario

Una notte tranquilla sotto zero, ma l’Arctic Coat Larcos ha evitato ogni problema di condensa. Ci sono -8° alle 8,30 del mattino e già una bella luce. Il campeggio si trova su un laghetto tutto ghiacciato e innevato da una recente nevicata: nel centro due o tre persone hanno fatto un buco e stanno pescando. Il campeggio sotto la pineta  è carino, è pieno di lunghe roulotte di marchi scandinavi, ma a livello di servizi per camper è piuttosto carente. Cerchiamo il gommista, ma – dopo averlo trovato – scopriamo che è chiuso; è aperto dal lunedì al venerdì ma fino alle 16 del pomeriggio.

Riprendiamo la E4 in direzione di Sundsvall, che sono le 14,30.

Il paesaggio è stupendamente innevato: peccato il cielo grigio che continua ad accompagnarci. Fuori -6° gradi: ormai la temperatura rimane sotto zero tutto il giorno, ma il freddo non è  fastidioso. Tra le foreste magicamente infarinate di neve compare  qualche distesa bianca: sono laghetti ghiacciati e ricoperti di neve, ecco l’inverno nordico!

Avvicinandoci a Hudiksvall ci infiliamo in un banco di nebbia: imbocchiamo ugualmente la strada per Mellanfjarden. Sono 9 km innevati e spesso ghiacciati, ma li conosciamo bene! Il paesaggio è sempre suggestivo anche se vi è poca luce: sono le 15.30.

Ci fermiamo alla chiesa per fare una foto e verificare con cura le condizioni del manto stradale: è innevato, spesso con riporti e accumuli, ma non pone problemi di trazione. Proseguiamo verso Mellanfjarden: lungo il tragitto le case hanno ancora le luminarie di Natale. Arriviamo al fiordo che sono le quattro del pomeriggio: è l’ora del crepuscolo.

Parcheggiamo il Kreos in quello che, in estate, è il campeggio: naturalmente è tutto chiuso, ma le colonnine dell’elettricità funzionano anche in questa stagione.

Lo scenario garantito da questo borgo di pescatori è sempre altamente suggestivo, specie con la neve: il rosso dei magazzini, delle casette e delle rimesse delle barche si staglia nel bianco candore generale della neve e del ghiaccio. La temperatura è di 5 gradi sotto lo zero, ma il mare è solo parzialmente ghiacciato e non è possibile camminarvi sopra.

Giriamo nel villaggio quasi deserto che ormai conosciamo a memoria: è la terza volta che torniamo qui, ma l’incanto di questo posto soprattutto con la neve ci fa tornare. E’ oltre tutto un posto dove è bello fermarsi per la notte, assaporando il silenzio e la solitudine di questo villaggio di pescatori in riva al fiordo. Tutto è magico sotto la neve, le luci  dietro le finestre delle case rosse deserte, il ponticello ad arco sul canalino, i due grossi pescherecci illuminati.

 

Itinerario Da Soderhamn a Mellanfjarden
Km parziali 114
Km totali 2972
Rilevamento GPS N 61° 95.673 E 017° 33.938
Condizioni meteo Cielo velato per tutta la giornata
Temperatura esterna all’arrivo -5.5°C
Condizioni strade e viabilità Buone, strade laterali innevate con fondo in ghiaccio fresato

A bordo del Kreos

Pneumatici impiegati M+S Michelin Agilis Alpin
Media consumo gasolio 8.0 km/l
Ore di funzionamento Efoy 310
Temperatura interna +23°C

 

Videodiario

Fotogallery

Michel

Comments are closed.