August 13, 2020

Per i più fortunati che vanno al mare, ecco un’idea per l’estate marittima, un gioco divertente da fare in spiaggia.

Il Badminton è uno dei sport più diffusi nel mondo, si può giocare in singolo o in coppia. Si gioca in un campo rettangolare diviso da una rete. Questo gioco ricorda tanto il tennis, con la differenza che il volano non deve toccar per terra.

Lo scopo del gioco è di colpire un volano usando una racchetta e facendolo passare sopra la rete in modo che l’avversario non riesca a rispedirlo indietro prima che tocchi terra e, al contempo, facendo sì che non atterri al di fuori dei limiti del campo.

Ogni volta che si ottiene ciò, il giocatore o la coppia guadagnano un punto. Il primo giocatore o coppia che ottiene 21 punti (sul 20 pari si può proseguire finché non si hanno 2 punti di vantaggio) vince un set. Curiosità!

Si presume che questo gioco sia stato portato in Inghilterra da alcuni ufficiali inglesi dalla città di Poona, in India. Il nome Badminton deriva  dall’omonima città inglese di Badminton, dove è situato il castello residenza estiva del Duca di Beaufort. Il Badminton è diventato sport olimpico alle Olimpiadi di Barcellona nel 1992, dopo essere stato sport dimostrativo alle Olimpiadi di Seul nel 1998. Il gioco del volano è stato ripreso anche in alcuni film, come la versione cartone animano di Robin Hood.

Il 2008 per il Badminton italiano poteva essere un anno storico, dato che per la prima volta ha avuto una rappresentante, Agnese Allegrini, eliminata subito il primo turno alle Olimpiadi di Pechino. In precedenza, alle Olimpiadi di Barcellona nel 1992, si era già qualificata Petra Schrott.

Le racchette e retino non occupano molto spazio su un camper.

Quindi… mano alle racchette e divertitevi con uno sport in cui l’agilità e protezza di riflessi non devono mancare!

Buon divertimento!

Serena

Comments are closed.