July 8, 2020

In seguito ai recenti riconoscimenti ottenuti per i propri veicoli semintegrali gli sforzi del costruttore tedesco Eura Mobil, marchio facente capo al gruppo Trigano, vanno proprio a favore di quella tipologia, con l’introduzione di nuovi modelli e svariati aggiornamenti mirati ad accrescere ulteriormente la qualità costruttiva e le doti stilistiche.Tra le caratteristiche dei veicoli Eura Mobil merita senz’altro una citazione la tecnica costruttiva denominata Sealed Structure (di derivazione aeronautica). Il rivestimento esterno e interno delle pareti è realizzato in resina poliestere e i pannelli sandwich sono privi di intelaiature in legno (passibili di deterioramento anche in assenza di infiltrazioni). L’assemblaggio avviene con l’ausilio di profili perimetrali in lega leggera e di speciali collanti a due componenti e la coibentazione termo-acustica si affida a materiali di ultima generazione.

Tra i modelli di sicuro interesse rientra il motorhome Integra I810 HB, veicolo da 8,5 metri di lunghezza su Fiat Ducato con telaio Al-Ko (patente C). La pianta prevede il matrimoniale trasversale in coda accessibile su due lati (il letto non occupa tutta la larghezza del veicolo), il livig si affida ad una dinette angolare con divano a lato, la cucina è disposta ad L alle spalle della dinette, toilette e doccia sono in vani indipendenti.

Analoga soluzione per la zona notte la troviamo nel semintegrale Terrestra T690 HB da 699 cm di lunghezza su Fiat Ducato. Simile, anche se ovviamente più compatto il living, che si avvale di dinette ad L e panchetta laterale, mentre la cucina si sviluppa linearmente a fianco della porta di ingresso e la toilette ingloba il box doccia separabile.

Decisamente interessante il Profila T590 FB, un semintegrale con matrimoniale trasversale su garage contenuto entro i 6 metri di lunghezza, anch’esso su Fiat Ducato. La pianta ricalca quella del veicolo precedente e vede il living composto da dinette angolare e divanetto a lato, cucina a sviluppo lineare, toilette con box doccia separato.

 

Fotogallery

Gianfranco

Comments are closed.