September 15, 2019

Lo specialista di camper puri Helix Camper, allestitore torinese rinomato per le sue accurate realizzazioni in cui impiantistica e coibentazione vengono curate in maniera quasi maniacale, ha fatto le cose in grande e al Salone del Camper ha portato una folta rappresentanza della sua produzione, tutta rigorosamente allestita su meccanica Renault Master e Trafic. Tra le altre caratteristiche dei veicoli Helix occorre menzionare le straordinarie capacità di stivaggio, quasi impensabili su veicoli di questa categoria, e le possibilità di personalizzazione da parte del cliente.

Tra i veicoli che adottano la meccanica più grande figura l’Izoard 555 S, un veicolo di 555 cm con quattro posti omologati per il viaggio e altrettanti  a letto. Il layout prevede il consueto matrimoniale basculante disposto longitudinalmente, un sedile full time della Rib a ridosso della cabina di guida, oltre ad un letto singolo longitudinale alle spalle del living.

La cucina, come capita spesso su questa tipologia di veicoli, sporge in parte nel vano del portellone, mentre il vano toilette, praticamente una costante nei veicoli dell’allestitore piemontese, è alloggiato in coda e risulta accessibile anche dal doppio portellone posteriore.

È su meccanica del Master anche il nuovissimo Stelvio 555, cinque posti omologati per il viaggio e ben 4+1 posti letto. Oltre al basculante longitudinale, troviamo un sedile full time a tre posti trasformabile ingegnosamente in letto con l’ausilio dei grandi poggiatesta, mentre un letto singolo lo si può ricavare longitudinalmente sulla fiancata sinistra.

Inaspettato per l’allestitore, ma più che meritato per l’originalità e la qualità di ogni singolo prodotto, è arrivato il premio “Salone del Camper Award”, assegnato da un giuria di esperti al Nivolet 505, un veicolo di poco più di 5 metri con 2 poltrone full time trasformabili in letti singoli e il consueto basculante; in totale i posti letto sono 4 e coincidono con quelli omologati in viaggio. La cucina è alle spalle della poltrona sinistra e la toilette è ovviamente in coda.

Il primo dei veicoli su Trafic è il Turini 478, un compatto veicolo con tetto a soffietto capace di ospitare 4 persone in viaggio e a letto. Con gli ingombri di una grossa monovolume offre, oltre al basculante, due poltrone full time trasformabili in letti singoli.

È su Renault Trafic anche il Vars 478 a tetto alto di serie, ma in questo caso, se il posti omologati per il viaggio sono 4, i posti letto sono solo 2, in quanto è assente il basculante e sono presenti solo le due poltrone full time.

 

Fotogallery

Gianfranco

Comments are closed.