September 19, 2019

Si chiude con poco meno di 100.000 visitatori la 47 esima edizione del Salon des Véhicules de Loisirs di Parigi – Le Bourget: 98958 sono, infatti, le persone che si sono alternate nei nove giorni di fiera affollando i padiglioni della kermesse transalpina che segue, tradizionalmente, le manifestazioni di Duesseldorf e Parma.

Quello francese è un mercato decisamente diverso da quello italiano: l’equipaggio tipo, infatti, è rappresentato dalla coppia, spesso matura e alla ricerca di veicoli comodi e che sfruttano gli spazi interni più per offrire il massimo comfort a due o tre persone che a offrire un gran numero di posti letto. Logico, quindi, che le proposte dedicate a questo mercato cerchino di rispondere a questa tipologia di esigenze, offrendo sempre più ampie camere da letto posteriori caratterizzate da letti gemelli o dal richiestissimo letto matrimoniale centrale.

Per chi ha avuto modo di visitare le altre kermesse europee, il Salon des Véhicules de Loisirs ha offerto tante conferme, riproponendo le novità 2013 già apprezzate a Duesseldorf prima e a Parma poi e qui presentate al pubblico francese: non sono mancate, però, alcune interessanti novità. Eccole, allora, nel dettaglio!

Nutrita la rappresentanza di produttori italiani: sia per ciò che concerne i veicoli ricreazionali (Aiesistem, Arca, Az System, BluCamp, Caravans International, Elnagh, GiottiLine, Kentucky, Laika, McLouis, Mobilvetta, RollerTeam, Rimor), sia per gli accessori e le meccaniche di base (Fiamma, Teleco, SR Mecatronic, Fiat, Iveco). Parte del leone, come logico immaginarsi, è stata fatta dai produttori francesi, sia appartenenti a grandi gruppi (Pilote, Bavaria, LeVoyageur, Moovéo, Rapido, Fleurette, Esterel, Itinéo, Challenger, Chausson, Notin, Font-Vendome, Autostar, Oxygène, Campéreve…) sia da piccole realtà artigianali specializzate in realizzazioni particolari. Tra queste il fortunato binomio 3C Cartier-Brisebas, specializzato nella realizzazione di veicoli monoscocca completamente personalizzabili, e, all’opposto, la piccola NoMadEvasion, piccola realtà che con la propria cellula pick-up per Dacia o Fiat Strada, la “Boite à Camper +”, rappresenta una delle proposte più economiche dell’intero mercato.
Presenti in forze anche i più importanti marchi tedeschi: tra questi Hymer, Niesmann+Bischoff, Dethleffs, Buerstner, TEC, Carthago, Concorde, Morelo, Knaus, Hobby, Frankia, RMB, Phoenix, BavariaCamp, EuraMobil,Wesfalia.
Non sono mancate le caravan, proposte come solitamente accade a Le Bourget in un padiglione dedicato, così come gli accessori, con la stragrande maggioranza dei marchi più prestigiosi.

Fotogallery

Michel

Comments are closed.