September 19, 2019

 Nelle cave di Murisengo (AL) durante i fine settimana del 10-11 e 17-18 novembre, per osservare il Monferrato dall’alto nel cuore delle cave di gesso, nella più grande e sotterranea galleria d’arte italiana, immersi a 90 metri sotto la superficie della terra.
Questa la mostra “Monferrato Earthscapes” – Sons et Lumières Sotteranee, ideata dal fotografo inglese Mark Cooper.
Diciotto pannelli, allestiti nel cuore della terra, daranno luogo ad un esempio unico di arte sotterranea. La mostra fotografica si svolgerà infatti al quinto livello delle Cave di Murisengo in un lungo labirinto di gallerie e colonne di gesso: la più originale e profonda galleria d’arte d’Italia.
In un’atmosfera fiabesca, muniti di casco da minatori, si potrà percorrere un corridoio scavato nella roccia, dove buio e silenzio saranno interrotti solo dalle luci che illuminano le gigantografie di Mark Cooper e dai suggestivi suoni che evocano l’ambiente sotteraneo della miniera.
Le fotografie sono state catturate da Cooper in cielo, appeso ad un elicottero, e saranno ammirate nel ventre del paesaggio: ambienti opposti che invertono la loro posizione naturale, offrendo un gioco affascinante e curioso, un connubio che sembrerebbe impossibile ma diventa una magica realtà.
Queste immagini artistiche di un paesaggio modellato dai contadini, in sintonia con Madre Natura, sono una testimonianza della straordinaria bellezza di questa terra e daranno l’impressione di guardare giù, da un’altezza di 1000 metri sopra il paesaggio del Monferrato.

Nell’ultimo tratto del percorso è prevista un’ulteriore interazione tra l’arte di Mark Cooper e il luogo, tramite la proiezione di alcune nuove opere di Mark, derivate dalla trasformazione di fotografie aeree e macro in immagini caleidoscopiche. Queste immagini, illuminando i muri di gesso lungo le gallerie, trasfigurano il paesaggio in un futuro da fantascienza, oltre la realtà, dove ciascuno potrà dare sfogo alla fantasia.

Nato nel Lake District, in Inghilterra, dopo aver vissuto a Londra per diversi anni e viaggiato a lungo soprattutto nel Medio Oriente e in Africa settentrionale realizzando reportage fotografici, Mark Cooper si stabilisce in Piemonte, dove vive ormai dal 1993. Negli ultimi quindici anni dedica la sua ricerca fotografica al progetto “Earthscapes – L’arte del Paesaggio”, cercando modi diversi per osservare ed interpretare il paesaggio del Monferrato. Un percorso che ha portato Mark a sporgersi fuori dall’elicottero fino a 1.000 m. di altezza, oppure inginocchiato a scrutare lo stesso paesaggio da 5 cm di distanza.

La visita alla mostra sarà anche un’interessante e straordinaria occasione per osservare da vicino questo mondo sotterraneo: la cava, dalla quale si estrae tuttora quotidianamente gesso di elevata qualità, non è normalmente aperta al pubblico.
La rassegna fotografica si terrà in concomitanza della 45^ Fiera Nazionale del Tartufo “Trifola d’Or” dedicata al prodotto principe di questa terra, il tartufo bianco.
La mostra sarà visibile nei soli weekend di sabato 10 e domenica 11 novembre, sabato 17 e domenica 18 novembre con orario: 9.00/12.00 e 14.00/18.00. Il prezzo di ingresso è di euro 5,00.

Clicca qui per conoscere le aree per la sosta camper della zona.

 

Andrea

Comments are closed.