La XXV Sagra del Torcetto di Agliè (TO) che si svolgerà il 21 aprile, sotto i  portici alladiesi, promuove il dolce tipico piemontese di pasticceria secca a lievitazione naturale. Secondo alcuni, il torcetto nacque ad Aglié (TO) nel '900 per pura casualità dalle abili mani del pasticcere Pana diventando subito apprezzato e particolarmente gradito anche alla famiglia Savoia.

Ancora oggi la produzione del torcetto avviene in modo artigianale senza l’ausilio di macchinari. L’impasto, i cui ingredienti sono gelosamente custoditi, viene tagliato a listelli, ciascun listello viene passato nello zucchero, piegato manualmente e posto nelle teglie per la cottura in forno. L’ultima fase, prima della distribuzione, consiste in un trattamento termico detto caramellatura che conferirà al dolcetto quel particolare colore ambrato. Nel corso della Sagra sarà possibile gustare anche altre specialità come le miasse della Val Chiusella, i canestrelli di Montanaro e l’immancabile cioccolato artigianale, al miele ed altri prodotti ancora. Per gli amanti del vino, si ricorda che sulle colline alladiesi si snodano le vigne storiche dell'Erbaluce, coltivate su una caratteristica struttura a pergola, e di altri vini canavesani eccellenti. Il comune di Agliè deve la sua importanza anche per i suoi edifici di pregio come il castello ducale del XII secolo, diventato residenza estiva sabauda fino al 1936, la chiesa di Santa Marta, la parrocchiale di San Massimo e la villa ottocentesca Il Meleto (oggi museo) in stile liberty, famosa per avervi soggiornato il poeta Guido Gozzano. Per maggiori informazioni: Pro Loco Agliè Piazza Castello, 3 - Tel. 0124 330335 Punto sosta camper sotto le mura del castello, nella parte bassa, in via dei Molini (non presente CS). Area attrezzata presso la Tenuta Roletto, a pochi km da Agliè.      
Condividi questo articolo!

    Comments are closed.