April 5, 2020

Sabato 4 e domenica 5 maggio 2013 ritorna, con un programma ancora più ricco ed accattivante la Mostra-Evento en plein air con Mercatino della Qualità ospitata all’interno del suggestivo parco di Villa Malenchini a Carignano di Parma.

Buona tavola, arredogiardino, artigianato artistico e cose di altri tempi in una ‘due giorni’ tutta dedicata a gourmand, amanti della vita all’aria aperta, …alle mamme e con la possibilità – per chi arriva in camper e prenota entro il 10 aprile – di vincere una settimana di vacanza al mare per la prossima estate.

Quest’anno il primo week end di maggio, divenuto ormai tradizionale e atteso appuntamento con l’apertura straordinaria dei quindici ettari del grande polmone verde e dei preziosi ambienti del seicentesco complesso a pochi chilometri dalla città ducale, insieme alle bancarelle con le migliori specialità alimentari, mostre, degustazioni, laboratori, animazioni per i più piccoli e spazi ed attività per gli amici a quattro zampe, ospiterà infatti anche il ‘Vintage Village’, variegata e variopinta passerella di tutto ciò che è agee ma per niente demodè. E poiché  l’appuntamento con De Gustibus 2013 è concomitante con la Festa della Mamma, un po’ in tutta la kermesse sarà un fiorire di note di rosa.

Per accogliere gli amici camperisti, sarà resa disponibile una specifica ed esclusiva area di parcheggio – interna al Parco – alla quale si potrà accedere (nel tardo pomeriggio di venerdì 3 maggio e nella giornata di sabato 4 fra le 10 e le 20), acquistando lo speciale ‘carnet del camperista’ che, al costo di soli 35 euro ad equipaggio*, assicura:

  • ingresso, per un automezzo e tutti i componenti l’equipaggio, al Parco ed a De Gustibus (quest’ultimo valido per entrambe le giornate della manifestazione);
  • cocktail di benvenuto (sabato 4 nel tardo pomeriggio, prima del quale si procederà all’estrazione dei due soggiorni-premio)
  • cicloescursione (con bici propria) per visita guidata e gratuita a caseificio;
  • cicloescursione (con bici propria) per visita guidata e gratuita a salumificio;
  • visita guidata e gratuita – a piedi (durata circa 3 ore) – alla città di Parma, con transfer in bus da De Gustibus
  • ingresso gratuito ai quattro Musei del Cibo della provincia di Parma

Vieni in camper a De Gustibus, vinci una vacanza al mare per l’estate
E fra gli equipaggi che si accrediteranno entro il 10 aprile, saranno messi in palio due soggiorni di una settimana per la prossima estate – comprensivi di sosta camper, due persone, allaccio elettrico e camper service – all’International Camping Mare Pineta**** del Lido di Spina, sulla costa ferrarese.
(*) fino ad esaurimento posti disponibili

La Villa Malenchini ed il suo Parco

Fra le più pregevoli del Parmense, Villa Malenchini risale al XVII secolo ed è il frutto di successivi ampliamenti, l’ultimo dei quali alla fine dell’800. Probabilmente edificata dai marchesi Lampugnani, nobili milanesi dal 1650 feudatari di Carignano e Felino, nel 1895 veniva donata – quale regalo di nozze – dal conte genovese Edilio Raggio alla figlia Fortuny, andata in sposa al marchese livornese Luigi Malenchini. Proprio Fortuny, con fantasia e passione, si dedicò alla creazione del grande giardino romantico: una grandiosa prospettiva, uno straordinario e lungo viale rettilineo, attorno al quale si dispiegano 15 ettari di parco punteggiato di piante secolari, che lasciano intravedere – in lontananza – le ridenti colline di Felino.

Come arrivare: dall’Autostrada A 1 (uscita Parma) proseguire verso il centro città ed immettersi sulla tangenziale Nord (direzione Reggio Emilia), percorrendola interamente sino all’innesto con la tangenziale Sud. Proseguire su quest’ultima fino all’uscita per Langhirano/Campus, alla rotonda prendere per Langhirano fino all’abitato di Corcagnano. Al semaforo svoltare a destra e procedere per 2 chilometri: arriverete di fronte all’ingresso del Parco.
Dall’Autostrada A 15 (uscita Fornovo) seguire le indicazioni prima per Collecchio, poi per Sala Baganza/Felino. Attraversato il fiume Baganza alla rotonda seguire le indicazioni per Carignano e, una volta giunto in paese, la specifica cartellonistica per raggiungere parcheggi ed ingresso.

Orario d’apertura: Sabato 4 e Domenica 5 dalle 10 alle 20. Ingresso: intero 7 euro, ridotto 5 euro (possessori di biglietto o abbonamento Tep; soci di Club Camperistici; Cral aziendali; Touring Club Italiano; Fai – Fondo Ambiente Italiano; Ais ed altre associazioni convenzionate), gratis per i ragazzi fino ai 16 anni e sabato mattina fino alle ore 13.

Da vedere nei dintorni di De Gustibus

Museo Glauco Lombardi di Parma  (Strada Garibaldi, 15 Parma). Nel Palazzo della Riserva – opera del Petitot – ha sede questo museo intitolato a Glauco Lombardi, cultore di storia dell’arte e umanista di rilievo nell’ambito parmense, nel quale sono custodite opere, arredi, cimeli, preziose testimonianze di vita, costume ed arte sul Ducato di Parma dalla seconda metà del ‘700 fino all’Unità d’Italia, con particolare riguardo all’amatissima sovrana Maria Luigia d’Austria.
Orario d’apertura: sabato 9,30/15,30 domenica 9/18,30
Ingresso: intero 4 euro; ridotto (esibendo il biglietto d’ingresso a De Gustibus) 2,50 euro
Domenica alle ore 11 ingresso e visita guidata (gradita prenotazione) a 4 euro
Info: tel. 0521 233727, mail: glaucolombardi@libero.it

Rocca Sanvitale di Sala Baganza (a km. 9 direzione Sala Baganza). Sulle prime colline dell’Appennino, ruolo di primaria importanza nel sistema difensivo dei castelli parmensi, la Rocca di Sala fu tenuta sin dal 1258 e per oltre tre secoli e mezzo dalla famiglia Sanvitale e poi dai Farnese e Borbone. L’aspetto attuale è di un lungo parallelepipedo, delimitato agli estremi dai resti di due torrioni. Nell’interno preziosi affreschi e decorazioni di Samacchini, Campi e Baglione.
Orario d’apertura: 10/13 e 15/18 con visite guidate alle 10,30; 11,30; 15 e 16
Ingresso: intero 4 euro
Info: tel. 0521 331342 iatsala@comune.sala-baganza.pr.it

Castello di Torrechiara (a km. 10,7 direzione Corcagnano, al semaforo a destra, indicazioni per Langhirano/Torrechiara). All’inizio della Val Parma, fra i più significativi e meglio conservati edifici dell’architettura castellara italiana, venne costruito tra il 1448 ed il 1460 da Pier Maria Rossi per l’amata Bianca Pellegrini. Racchiude, all’interno di tre cerchia di mura e quattro torri angolari, un ‘nido d’amore’, ricco di affreschi e decorazioni fra i quali spicca la “Camera d’Oro” attribuita a Benedetto Bembo.
Orario d’apertura: sabato 8,30/19,30 domenica 10,30/19,30
Ingresso: intero 3 euro
Info: tel. 0521 355255 – 0521 355009 iat@comune.langhirano.pr.it

Fondazione Magnani Rocca (a km. 11,4 direzione Corcagnano, al semaforo a destra seguire indicazioni per Traversetolo). In questa Villa, che fu anche la residenza e dove – per mantenere l’atmosfera di casa vissuta – quasi invariata è rimasta la collocazione dei mobili, è conservata la prestigiosa raccolta di Luigi Magnani. Una collezione che riunisce opere di artisti di primaria grandezza: da Goya a Rubens, da Tiziano a Van Dick, da Monet, Renoir e Cèzanne fino a De Pisis e Morandi.
Orario d’apertura: 10/18
Ingresso: intero 9 euro; ridotto esibendo il biglietto d’ingresso a DeGustibus  7 euro
Info: tel. 0521 848327

Castello di Montechiarugolo (a km. 22,9 direzione Corcagnano, al semaforo a destra seguire per Traversetolo/ Montechiarugolo). A strapiombo sull’Enza, costruito da Guido Torelli nel XV secolo sui resti di un preesistente insediamento difensivo divenuto poi, durante il ‘500, meta di artisti ed ospiti illustri fra i quali Papa Paolo III ed il re di Francia Francesco I, è un riuscito connubio fra architettura fortificata e dimora signorile. Fra le sue splendide sale, secondo una leggenda, si aggira ancora il fantasma della fata Bema.
Orario d’apertura: sabato 15/18 domenica 10/12 e 15/18
Ingresso: intero 5 euro; ridotto (esibendo il biglietto d’ingresso a De Gustibus)  4 euro
Info: tel. 0521 686643 biancamarch@tin.it

Museo del Prosciutto, ex Foro Boario (via Bocchialini, 7 – Langhirano, a km. 15,5 direzione Corcagnano, al semaforo a destra seguire indicazioni per Langhirano). Attrezzi, documenti, immagini e disegni raccontano tutta la filiera produttiva: dall’illustrazione delle differenti razze suine fino alle tecniche della norcineria ed ai piccoli grandi segreti della salatura e lavorazione della carne attraverso i quali si arriva alla marcatura a fuoco con la corona ducale che garantisce la qualità del ‘crudo di Parma’.
Orario d’apertura: sabato e domenica 10/18
Ingresso: intero 4 euro; ridotto. Assaggio di Prosciutto di Parma: 3 euro (2 euro per i bambini fino a 12 anni)
Info: tel. 0521 864324 prenotazioni.prosciutto@museidelcibo.it

Museo del Parmigiano Reggiano, Corte Castellazzi  (via Volta, 5 – Soragna). A km. 35 direzione Corcagnano, al semaforo a sinistra seguire indicazioni per Parma, imboccare tangenziale Sud in direzione Piacenza. Proseguire seguendo sempre indicazioni per Piacenza, fino all’uscita per Fontevivo, di lì seguire indicazioni prima per Fontanellato e poi per Soragna.
All’interno di un antico casello ottocentesco – appartenuto ai Principi Meli Lupi – l’itinerario di visita ‘racconta’ il processo produttivo di questa Dop e la trasformazione del latte nella storia. Senza trascurare, naturalmente, i collegamenti ai luoghi in cui il Parmigiano Reggiano si è diffuso e all’abbinamento e uso del ‘re’ dei formaggi in cucina.
Orario d’apertura: sabato e domenica 10/13 – 15/18
Ingresso (visita con degustazione, bevande escluse): intero 5 euro; ridotto  4 euro.
Info: tel. 0524 596129 prenotazioni.parmigiano@museidelcibo.it

Museo del Salame Castello di Felino (Strada al Castello, 1 – Felino, km. 7 direzione Felino). Il percorso di visita – articolato in cinque sezioni – prende avvio con la parte dedicata al legame fra Felino ed il suo prodotto-simbolo. Si transita poi per le Cucine del Castello, dove viene approfondito il rapporto fra quest’insaccato e la gastronomia di Parma. Nella sala grande è invece trattato il tema della norcineria e della produzione casalinga, cui segue le sezioni dedicate alle tecniche di produzione, illustrate anche attraverso e l’area nella quale è proposto un filmato che riunisce e presenta le diverse tecniche produttive.
Orario d’apertura: sabato 10 / 13 – 15/18 domenica 10/18
Ingresso: intero 4 euro; ridotto 3 euro; gratuito esibendo il biglietto d’ingresso a De Gustibus.
Info: tel. 0521 831809 prenotazioni.salame@museidelcibo.it

Museo del Pomodoro (Strada Giarola, 11 – Pontescodogna di Collecchio). A km. 17,5 seguire indicazioni prima per Felino, poi per Sala Baganza e successivamente per Collecchio. Percorrere la tangenziale della cittadina con direzione Fornovo/La Spezia e, una volta raggiunto l’abitato di Pontescodogna, svoltare a destra per raggiungere Corte Giarola/Centro Visite Pardo Regionale del Taro presso il quale ha sede il Museo.
Allestito in un grande ex complesso monastico, che fu importante punto di riferimento per i pellegrini in transito lungo la Via Francigena, l’ultimo nato del circuito dei Musei del Cibo di Parma propone un interessantissimo viaggio che, partendo dalle vicende storiche del pomodoro ed attraverso le tecniche di coltivazione, arriva fino alla ricostruzione di un’antica fabbrica delle conserve con macchinari d’epoca e tante altre curiosità sull’ “oro rosso”.
Orario d’apertura: sabato e domenica 10/18
Ingresso: intero 4 euro; ridotto 3 euro.
Info: tel. 0521 821139 prenotazioni.pomodoro@museidelcibo.it

I Parchi dei Boschi di Carrega e del Taro
Oltre tremilaottocento ettari di zone protette che, seppur poco distanti, si caratterizzano per ecosistemi diversissimi. Collocati – rispettivamente – nell’ampia area boschiva un tempo tenuta di caccia dei Farnese e dei Borboni e lungo la ventina di chilometri del corso dell’affluente del Po fra Fornovo e la Via Emilia, i Parchi dei Boschi di Carrega e del Taro vedono – da un lato – un continuo alternarsi di macchie forestali con specie tipiche della bassa collina emiliana ed essenze esotiche (abeti del Canada, sequoie del Nord America e cedri dei Libano) e, dall’altro, uno scrigno ricchissimo di fauna e flora tipici di un ambiente fluviale.

Centro Parco Casinetto – Boschi di Carrega a km. 9,6 direzione Sala Baganza,via Olma 2 – Sala Baganza tel. 0521 836026 info@parcocarrega.it
Centro Parco Corte di Giarola – Parco Fluviale del Taro a  km. 13 direzione Sala Baganza/Collecchio
Strada Giarola, 11 – Collecchio tel. 0521 802688 info@parcotaro.it
————————————————————————————–
Per maggiori info e prenotazioni: tel. 0521 50 66 04, fax 0521 22 18 23 info@degustibus.parma.itwww.degustibus.parma.it
Coordinate per il Navigatore GPS N 44° 726149 E 10° 2772910

Cinzia

Comments are closed.