July 23, 2019

Un 2013 ricco di novità, culminate con la nascita e l’inaugurazione della modernissima Carthago City, per fare da traino a un 2014 altrettanto brillante caratterizzato da un continuo affinamento del prodotto, dalla nascita di un nuovo marchio dedicato ai furgoni attrezzati, Malibu, e dall’allargamento del catalogo con l’ingresso in una nuova e promettente tipologia, quella degli integrali compatti e maneggevoli. Il tutto, senza intaccare minimamente prestigio e blasone, anzi, alzando sempre l’asticella della qualità continuando a migliorare, dettaglio dopo dettaglio, anche i prodotti già apprezzati e diffusi sul mercato. Carthago guarda alla nuova stagione commerciale con grandi e legittime ambizioni grazie a un’offerta particolarmente ampia, tutta collocata nelle fasce medio alta, alta e premium del mercato, e con un’attenzione particolare nei confronti della clientela alla ricerca di un veicolo prestigioso ma tranquillamente conducibile con la normale patente B grazie alle nuove gamme Compact-Line e C-Tourer SuperLightWeight. Una produzione, quella dell’azienda di Aulendorf, accomunata da soluzioni tecniche di estremo rilievo, dall’utilizzo di una scocca di alto livello, con pareti autoportanti a doppio rivestimento esterno e interno in alluminio, coibentazione in RTM, dal doppio pavimento e dall’assemblaggio del mobilio e delle varie componenti a incastro per una massima robustezza e, di conseguenza, silenziosità in marcia che si declina in versione profilata, profilata con basculante e integrale vantando proposte destinate alla coppia così come alla famiglia di quattro persone e lunghezze comprese tra poco più di sei fino a oltre dieci metri.

Tante, come detto le novità: iniziando dalle gamme di prodotto, la collezione 2014 si presenta forte dell’innesto della nuovissima serie di integrali Compact-Line, proposta a prezzi particolarmente interessanti e offerta in tre versioni, tutte contraddistinte dalla larghezza esterna di 212 cm (15 in meno rispetto al resto della produzione). Un gradino più in alto ecco i rinnovati C-Tourer, disponibili in versione profilata, basculante e integrale, mentre al centro dell’offerta si conferma l’apprezzatissima serie Chic, declinata nelle gamme C-Line, C-Line XL, E-Line Yachting, E-Line Linerclass e S-Plus: meritatamente al vertice dell’offerta sono poi i sontuosi Highliner e i ricchi Liner DeLuxe, dedicati a equipaggi particolarmente esigenti in termini di spazio e dotazioni.

Tutti i veicoli 2014 allestiti su Fiat Ducato (Compact-Line, C-Tourer, Chic C-Line, Chic E-Line) ricevono, di serie, doppio airbag e controllo elettronico della stabilità ESP: tutti questi modelli, a eccezione degli Chic E-Line Linerclass si vedono inoltre dotati di nuovi gruppi ottici posteriori, sviluppati con tecnologia LED e disegnati per richiamare, nella forma della sorgente luminosa, la c di Carthago, mentre tutti gli integrali (a eccezione della gamma ammiraglia Liner DeLuxe), vedono l’introduzione di un nuovo ed elegante portello a servizio del bocchettone del gasolio.

Completamente integrato rispetto alla parete, consente il mantenimento del bocchettone originale del Ducato o del Daily (a seconda della gamma e del modello), assicurando una perfetta integrazione di questo elemento rispetto alla fiancata del veicolo e, soprattutto, un più agevole rifornimento una volta al distributore di carburante.

Partiamo proprio dalla nuova arrivata: la gamma C-Compactline si caratterizza, come detto, per la larghezza esterna contenuta a 212 cm (286 cm l’altezza) e rappresenta ora il nuovo gradino di accesso al mondo Carthago.

Composta da tre integrali (Compactline I 138, Compactline I 143 e Compactline I 145), tutti allestiti su Fiat Ducato con telaio extraserie AL-KO AMC e tutti dotati di doppio pavimento, i Compact-Line sono pensati per offrire un cospicuo carico utile anche ai possessori della semplice patente B: la massa a vuoto, infatti, supera di poco i 2600 kg (a fronte di una massa complessiva a pieno carico di 3500 o 4250 kg a seconda che si opti per la meccanica di base Ducato Light o Ducato Heavy), con valori in ordine di marcia nell’ordine dei 2800/2825 kg a seconda del modello.

Il design esterno, molto simile a quello degli altri integrali della casa tedesca, assicura un importante family feeling rispetto alle conosciute e apprezzate gamme Tourer e Chic, rendendo i nuovi C-Compactline immediatamente riconoscibili.

Modello minore della gamma, C-Compactline I 138 è dedicato a tutti coloro che desiderano poter disporre di quattro posti letto sempre pronti e di un ampio garage posteriore in un veicolo da soli 6,5 metri di lunghezza: la pianta interna, mutuata dall’apprezzato Chic C-Line 3.8, prevede infatti un living anteriore con semidinette a L, tavolo centrale omnidirezionale e strapuntino laterale destro alle spalle della cabina di guida, dotata di poltrone con piastre girevoli, servizi centrali con blocco cucina a sviluppo lineare e colonna con frigo da 165 litri opposto alla toilette Kombibad, completa di doccia cilindrica integrata e, in coda, letto matrimoniale trasversale su garage e armadio guardaroba.

Più lungo (718 cm), C-Compactline I 143 ripropone gran parte della pianta del C 138 sostituendo però il matrimoniale trasversale con i sempre più apprezzati letti gemelli su garage.

Lungo sempre 718 cm, ma caratterizzato da una vera e propria camera da letto posteriore, C-Compactline 145 offre un letto matrimoniale centrale collocato al di sopra del classico garage portamoto/bici: questo, largo 110 cm, offre una portata considerevole (ben 350 kg), vanta un doppio accesso laterale. Da notare, su un veicolo a larghezza ridotta come il C-Compactline, come il letto centrale abbia dimensioni di tutto rispetto (195×145 cm) a fronte di una corretta accessibilità frontale e laterale.

Un gradino più in alto, la gamma C-Tourer giunge al terzo anno di vita e conosce un profondo restyling: pensata per tutti i possessori di patente B, offre portate utili considerevoli (con punte di 665 kg per il C-Tourer I 138 Superlightweight), C-Tourer vede evolvere l’aspetto esterno (con nuove grafiche per profilati e integrali, nuovi gruppi ottici posteriori a led) e conosce significative evoluzioni a livello di tecnica.

Tutti gli integrali, infatti, abbandonano il telaio Fiat Camping-Car Special a favore dell’AL-KO AMC, guadagnandone, da un lato, in rigidità e in carico utile, mentre dall’altro l’adozione del telaio extraserie dell’azienda tedesca permette ai nuovi C-Tourer di adottare un doppio pavimento a spessore maggiorato, identico a quello degli Chic C-Line. Altre innovazioni generalizzate a tutta la gamma sono costituite dall’adozione di una nuova porta cellula, fornita da Hartal e dotata di serratura a doppio aggancio (in sostituzione alla precedente con un solo punto di aggancio centrale), mentre diverse novità concernono i profilati, completamente rivisti nel design del cupolino, ora di forma più morbida e meglio integrata alla cabina di guida del Ducato.

Il cupolino, identico a quello che personalizza i profilati Chic C-Line T, è poi abbinato a un nuovo ed elegante paraurti anteriore, personalizzato Carthago e completo di luci diurne a led DRL.

Altra novità è rappresentata dalla disparizione della differenziazione tra modelli con e senza letto basculante: tutti i profilati, infatti, potranno essere richiesti indifferentemente con o senza il letto discendente, senza modifiche per ciò che concerne l’aspetto esterno.

All’interno, le gamme C-Tourer vedono evolvere il mobilio, che abbandona le tonalità “Wild Pear” a favore della nuova “Paris”, con pensili bicolori che riprendono quelli introdotti in primavera sulle versioni celebrative Jubilee 33.

Sempre per ciò che concerne il mobilio, cambiano le maniglie, ora personalizzate Carthago, mentre sono profondamente rivisti i blocchi cucina, con nuovo piano scuro retroilluminato a led e portelli dei pensili laccati lucido, e i living, con nuovo tavolo maggiorato nelle dimensioni, più facile nelle traslazioni e dotato di un nuovo piano antigraffio superiore.

Tra i profilati, C-Tourer T 142, lungo 680 cm, propone un living anteriore con semidinette a L, tavolo centrale e divanetto contrapposto, servizi centrali con blocco cucina a L e armadio guardaroba sul lato sinistro, colonna frigo e toilette Kombibad su quello destro e, in coda, letto matrimoniale trasversale su garage. Disponibile anche con letto anteriore basculante singolo, il C-Tourer T 142 offre un cospicuo carico utile 655 kg con motore da 2,3 litri e può essere omologato per 5 posti in viaggio (optional).

Più grande (692 cm), e dotabile di letto matrimoniale basculante anteriore, il C-Tourer T 145 (145 H se con letto basculante), riprende la pianta interna del T 142 offrendo però un living di maggiori dimensioni: la maggiorazione della lunghezza del divanetto laterale destro, con il conseguente arretramento della porta di ingresso, ha implicato lo spostamento della colonna frigo, adiacente al blocco cucina a L, mentre l’armadio guardaroba è sdoppiato tra una parte a colonna, a fianco al frigo, e una porzione inserita sotto al letto matrimoniale trasversale, accanto al garage. Così come il T 142, anche il T 145 può essere omologato per 5 passeggeri (OPT).

La grande attenzione alla portata utile riguarda anche gli integrali della serie C-Tourer: l’I 143 Superlightweight, lungo 689 cm, grazie all’adozione del nuovo telaio AL-KO AMC Special, riesce infatti a contenere la massa a vuoto a soli 2680 kg (a fronte di una massa complessiva a pieno carico di 3500 kg). La pianta interna, pensata per la coppia così come per la famiglia di quattro persone, prevede un living anteriore con semidinette a L, tavolo centrale e divanetto contrapposto, servizi centrali con blocco cucina a sviluppo lineare opposto alla toilette Kombibad e, in coda, letti gemelli su garage (205 e 195×80 cm), su armadio guardaroba e su frigorifero (quest’ultimo grazie all’adozione di uno speciale frigo Thetford a spessore maggiorato capace di offrire ugualmente una capacità di 150 litri anche in presenza di una altezza limitata).

Un gradino più in alto, Chic C-Line rappresenta uno dei best-sellers di casa Carthago: la gamma, che vede la disparizione della serie di profilati con basculante T-Plus e la possibilità di richiedere tutti i profilati T equipaggiati di letto anteriore elettrico discendente (opzionale), riceve alcune migliorie che ne migliorano ulteriormente le peculiarità. All’esterno, i modelli 2014 vedono la presenza di una nuova grafica, con nuova colorazione di paraurti e bandelle (Silver Platinum) in sostituzione della precedente (Light Silver), di nuovi gruppi ottici posteriori a led personalizzati Carthago e, per i modelli T, di un nuovo paraurti anteriore con luci DRL integrate. A livello di dotazioni, inoltre, i C-Line 2014 offrono, di serie, doppio airbag, ESP, due batterie dei servizi (entrambe da 80Ah al gel per un totale di 160Ah), mentre all’interno sono riviste le maniglie della cucina e l’aspetto dei relativi pensili (ora in stile Yacht One). Cambiamenti riguardano anche i letti sempre pronti, che abbandonano le classiche reti a doghe a favore del più raffinato sistema Carawinx con elementi ergonomici a portata differenziata, mentre per ciò che concerne i garage, tutti i vani di carico potranno contare, di serie, su due grandi portelli laterali simmetrici (destro come sinistro). Escono di produzione, inoltre, le versioni T 3.8 e T.4.7, mentre gli integrali potranno essere richiesti anche con riscaldamento a convettori Alde Compact 3010 in sostituzione alla Truma Combi CP Plus (WW-Heizung Paket). Sempre gli Chic-C Line motorhome vedono maggiorare la capienza della porzione centrale del doppio pavimento, ora con vano passante ribassato, mentre le componenti dell’impianto elettrico, fatte salve le batterie, sono ora contenute in un apposito vano tecnico integrato al garage posteriore.

Tra i profilati, Chic C-Line T 4.3 è un veicolo da 680 cm di lunghezza allestito su Ducato AL-KO e completo di doppio pavimento: pensato principalmente per la coppia, offre una pianta interna con living anteriore con semidinette a L e tavolo centrale, blocco cucina a sviluppo lineare con colonna frigo separata opposto alla toilette Kombibad con doccia cilindrica integrata e, in coda, letti gemelli da 198 e 186×80 cm posizionati sopra al garage (da 350 kg di portata) e al doppio armadio guardaroba.

Dedicato alla coppia così come alla famiglia di quattro persone, Chic C-Line I 4.2 è uno dei best sellers di casa Carthago: lungo 680 cm e allestito su Ducato AL-KO, questo integrale offre una tra le piante più richieste, con living anteriore con semidinette a L, tavolo centrale e divanetto contrapposto, servizi centrali con blocco cucina a L e armadio guardaroba opposti alla toilette Kombibad e alla colonna frigo e, in coda, letto matrimoniale trasversale su garage e su secondo armadio.

La gamma Chic C-Line, inoltre, conferma le due grandi versioni biasse 5.5XL e 5.8XL: oltre alle innovazioni generalizzate all’intera gamma C-Line, questi due veicoli vedono maggiorare l’altezza utile del garage, ora a 110 cm contro i precedenti 100. Lungo 835 cm e allestito su Ducato AL-KO con assale tandem, Chic C-Line 5.8 XL è un maxi integrale caratterizzato da una vera e propria camera da letto posteriore con matrimoniale centrale nautico su garage. La toilette passante, completa di doccia indipendente, separa la zona posteriore dal resto dell’abitacolo, con grande living anteriore capace di ospitare anche otto o nove commensali grazie alla dinette a L, al divano laterale e alla partecipazione delle poltrone cabina girevoli. Dotato di serie di riscaldamento a convettori Alde, il 5.8XL offre un carico utile che, complice la massa complessiva a pieno carico di 5000 kg, sfiora i 1500 kg.

La gamma E-Line è, da sempre, il fiore all’occhiello di casa Carthago: completamente rinnovata lo scorso anno, con la rivisitazione del mobilio, del concetto di doppio pavimento e la differenziazione tra modelli Yachting (asse posteriore singolo) e Linerclass (assale posteriore tandem), E-Line continua nel proprio processo di affinamento, implementando ancora le dotazioni di serie. Tutti i modelli 2014, infatti, vedono la comparsa di nuove finestre ultrapiatte Seitz De Luxe con lastra esterna brunita per un look più automobilistico, di maxi portelli a servizio del garage posteriore (sia lato destro che sinistro, simmetrici), della chiusura centralizzata per tutti i portelli esterni, di un nuovo convettore in cabina dedicato alla porta del guidatore, di un nuovo supporto a scomparsa per la tv lcd capace di ospitare schermi da 22 pollici, di un rinforzo anteriore alle sospensioni, della chiusura centralizzata dei cassetti, del sistema di rete Carawinx per i letti posteriori e dell’adozione standardizzata della doccia esterna collocata nel garage posteriore.

Lungo 729 cm, l’E-Line I 47 Yacthing propone la classica pianta con letto matrimoniale posteriore su garage: posizionato al di sopra di un capiente garage (con portata utile di 350 kg), misura 210×147 cm ed è servito da un ampio armadio guardaroba e dalla toilette, completa di doccia separata integrata. Il blocco cucina, sviluppato a L, si trova opposto alla colonna frigo, mentre il living anteriore può contare su una semidinette a L con tavolo centrale e divanetto contrapposto. Non manca, nella zona anteriore, il letto basculante da 195×165 cm.

Più lungo (781 cm), l’E-Line I 51 QB Linerclass sfrutta le potenzialità offerte dal telaio biasse del Fiat Ducato AL-KO AMC. Variante del conosciuto e apprezzato E-Line 51, contraddistinto dai letti posteriori gemelli su garage, il 51 QB si caratterizza per la camera da letto posteriore con matrimoniale centrale su garage e toilette passante con doccia indipendente.

Un gradino sopra alla serie Chic E-Line e dedicato a tutti coloro che desiderano associarne il prestigio e le dotazioni a una meccanica con trazione posteriore su ruote gemellate come l’Iveco Daily serie 50C, la serie S-Plus si ripresenta ai blocchi di partenza della nuova stagione forte delle stesse migliorie e modifiche che caratterizzano gli E-Line Yachting e Linerclass. Anche su questa, gamma, quindi, Carthago offre nuove finestre ultrapiatte Seitz De Luxe con lastra esterna brunita per un look più automobilistico, maxi portelli a servizio del garage posteriore (sia lato destro che sinistro, simmetrici), chiusura centralizzata per tutti i portelli esterni, nuovo convettore in cabina dedicato alla porta del guidatore, nuovo supporto a scomparsa per la tv lcd capace di ospitare schermi da 22 pollici, chiusura centralizzata dei cassetti, sistema di rete Carawinx per i letti posteriori e adozione standardizzata della doccia esterna collocata nel garage posteriore.

Lungo 781 cm, largo 227 e alto 317 cm, lo Chic S-Plus I 51 è un motorhome allestito su Iveco Daily 50C17 con massa complessiva di 5400 kg. Dotato di doppio pavimento e di riscaldamento a convettori Alde, offre una pianta dedicata alla coppia così come alla famiglia di quattro persone caratterizzata dalla presenza di una camera da letto posteriore con letti gemelli (198 e 186×80 cm) su garage (da 350 kg di portata). Dotato di quattro posti letto (grazie anche alla presenza del matrimoniale basculante anteriore da 195×165 cm), offre un ampio margine di carico utile (circa 1500 kg) ed è disponibile sia con motore 3.0 TwinTurbo da 170 cv (anche con cambio automatizzato Agile) sia con il più potente 3.0 TwintTurbo interrefrigerato da 205 cv (solo cambio manuale).

Salendo di gamma, Highliner rappresenta una importante proposta dedicata a tutti coloro che desiderano un veicolo di altissimo prestigio caratterizzato da dotazioni di serie particolarmente complete ma capace di esprimere un design esterno più vicino a un motorhome che a un pullman granturismo. Allestito su meccanica Iveco Daily da 65 e 70 quintali, Highliner è disponibile in tre versioni (54, 59 e 62 QB) con pareti ad alto spessore, doppio pavimento strutturale e riscaldamento Alde a convettori. I modelli 2014 ricevono nuove finestre Seitz De Luxe, un nuovo e più efficace sistema di coibentazione completa della cabina di guida (come il Liner DeLuxe), un nuovo cruscotto di ispirazione nautica (come Liner DeLuxe), un nuovo sistema di volante traslabile/amovibile per consentire un più agevole sfruttamento della poltrona guida in sosta e una nuova struttura del doppio pavimento, realizzato in materiale composito e ora interamente privo di legno.

Ecco la versione 2014 dell’Highliner 59, modello centrale della gamma che offre una camera da letto posteriore con letti gemelli su garage.

Vera e propria ammiraglia, la serie Liner DeLuxe è l’unica a essere disponibile su due diverse meccaniche di base: oltre all’Iveco Daily (65C e 70C, anche con massa complessiva di 7490 kg), infatti, il Liner DeLuxe è offerto anche sul possente M.A.N. TGL. I veicoli, pensati per equipaggi particolarmente esigenti, ricevono un nuovo cruscotto di ispirazione nautica, un nuovo volante traslabile e rimovibile per sfruttare meglio la poltrona di guida in sosta, un nuovo parabrezza con riscaldamento elettrico, di nuovi specchi retrovisori a tripla ottica, un nuovo sistema di oscuranti dedicati alla cabina di guida, ora completi di movimentazione elettrica, nuove spazzole tergicristallo pensate per servire al meglio anche la porzione di parabrezza interessata all’utilizzo degli specchi retrovisori, un nuovo doppio pavimento in materiale composito privo di legno mentre a livello di riscaldamento sarà possibile selezionare tre diverse temperature interne a seconda dei vari ambienti (camera da letto, toilette e living).

 

Modello maggiore della gamma, il Liner De Luxe 82Q è pensato per ospitare, nella zona posteriore, una Fiat 500: lungo 1064 cm e allestito su M.A.N. TGL 10.220, vanta una massa complessiva di 10 o 12000 kg e un interno pensato per offrire la massima comodità a un equipaggio di due o di quattro persone, con ampi ambienti anteriori dedicati al living, posteriori, per la camera da letto padronale, e centrali, con maxi toilette passante e grande blocco cucina.

Fotogallery

Michel

Comments are closed.