September 15, 2019

A Gorgonzola (MI) è tutto pronto per la 15ª edizione della Sagra Nazionale dedicata a uno dei formaggi più conosciuti al mondo, che viene prodotto in grande quantità nelle umide distese pianeggianti del Nord Italia. Un prodotto legato a doppio filo alla storia e alla tradizione di questo centro alle porte di Milano, che ha dato i natali al formaggio erborinato prodotto dal latte intero di vacca.La manifestazione non è solo un viaggio gastronomico, ma un percorso di valorizzazione culturale, di elogio ai mestieri tradizionali e di educazione nutrizionale. Il tutto attraverso un ricco programma di eventi che spazia dai convegni alle mostre, dai laboratori didattici alle rassegne di artigianato artistico, dai concerti agli spettacoli per qualsiasi età. Ovviamente, l’ospite d’onore della manifestazione resta: il gorgonzola. Da stuzzicare, degustare, scoprire attraverso assaggi e piatti sfiziosi.

Grande protagonista dell’edizione 2013 sarà il risotto azzurro al curacao, zola e noci, preparato in una grande padella di due metri di diametro: una delizia tutta da provare. E poi i grandi classici come gli gnocchi, le penne e le lasagne al gorgonzola, o gli gnocchetti di grano saraceno e spinaci selvatici allo zola; anche quest’anno, acquistando il “Gorgopass” (a soli €22), si potranno degustare due primi presso i punti segnalati da una coccarda gialla.

Ma sulle tavole non mancheranno altri piatti tipici della tradizione meneghina come la polenta “conscia” e quella con la farina di Storo, cotte al momento in grandi paioli di rame, oltre a focacce, pizze e brioche salate, cotte sul momento e servite con o senza gorgonzola.

Fra i numerosissimi eventi proposti, merita sicuramente una sosta l’Osteria di Gorgonzola, che celebra quella che ospitò il Renzo dei Promessi Sposi in fuga da Milano verso Bergamo: in omaggio al Manzoni, questo luogo che è sinonimo di ospitalità, d’incontro e di ritrovo, da venerdì a domenica rinascerà nella piazzetta del Municipio per accogliere e rifocillare i visitatori della sagra, proponendo i piatti tipici della cucina lombarda.

Sabato e domenica, invece, è in programma “Era il mio paese”, il museo della cultura contadina e degli attrezzi agricoli, per un tuffo in un passato che da queste parti è ancora più vivo che mai. Sempre sabato e domenica, nella Biblioteca di via Montenero, è organizzata “L’Osteria di Renzo nelle tavole dei Promessi Sposi”, una mostra di riproduzioni fotografiche delle più belle illustrazioni dell’Osteria dei Frati di Gorgonzola, nelle antiche edizioni dei Promessi Sposi. Sabato 14, infine, sarà inaugurata “Dalla drammaticità di Farina alla magia di Moogies”, una mostra – che resterà aperta fino al 22 settembre – in cui il corpo e i suoni evocano l’energia dei colori.

Nel fine settimana di metà settembre, Gorgonzola tornerà a riscoprire e a celebrare le proprie tradizioni nella maniera più gustosa e divertente: e così, raggiungere questa cittadina sarà un’occasione imperdibile non solo per appagare il palato, ma anche per approfondire la conoscenza della storia e delle tradizioni di un popolo che ha fatto del proprio prodotto una delle prelibatezze note in tutto il mondo, e per conoscere ciò che questo territorio ha da offrire in tutte le sue svariate espressioni.

Per conoscere le possibilità di sosta in zona clicca su SOSTA – Aree di sosta camper.

Cinzia

Comments are closed.