September 18, 2019

Nato nel corso dell’attuale stagione commerciale, il brand Yes Camper ha segnato la discesa in campo di P.L.A. nel campo dei veicoli ricreazionali di primissimo prezzo. Veicoli semplici, pensati per tutti coloro che desiderano entrare in possesso di un veicolo ricreazionale nuovo, allestito su meccaniche Fiat di ultima generazione e  proposto a tariffe estremamente interessanti.

Lanciati all’inizio dell’anno nelle contemporanee manifestazioni di Carrara e di Stoccarda, gli Yes Camper, come detto, sono allestiti su Fiat Ducato: la meccanica torinese, vera e propria regina nel mercato dei veicoli ricreazionali, è impiegata in versione 33 L con passo da 3000 mm per i più compatti Yes Camper 591, 593 e 595, in versione 35 L e passo da 3800 mm per i più grandi 690, 692, 694 e 696, con masse complessive a pieno carico rispettivamente di 3300 e 3500 kg e in versione con passo da 4035 mm per il nuovissimo Yes 730, new entry 2014.

Per tutti i veicoli, la motorizzazione base è rappresentata dal 2.0 Multijet da 115 cv, con opzione di motorizzazioni fino a 148 cv per i modelli su Ducato 33 L e fino a 177 cv per quelli di maggiori dimensioni su Ducato 35L. Una ulteriore differenziazione riguarda i telai utilizzati: i mansardati (591, 690 e 692) e i profilati (593 e 696) utilizzano infatti lo chassis Fiat longheronato alto, mentre i profilati con basculante (595, 694 e 730) scelgono invece il telaio Camping-Car Special ribassato. Per entrambe le soluzioni, in ogni caso, è prevista la carreggiata posteriore allargata a 1980 mm.

Tutti i veicoli adottano una scocca a pannelli sandwich: al pavimento, costituito da un doppio strato di multistrato fenolico coibentato con polistirolo ad alta densità e rivestito internamente in linoleum (spessore complessivo di 70 mm) sono infatti abbinate pareti laterali e tetto da 32 mm di spessore realizzati sfruttando una lastra esterna in vetroresina, intelaiatura interna in legno, coibentazione in polistirolo ad alta densità e rivestimento interno in multistrato rivestito in melaminico. L’unione tra i vari elementi può inoltre contare su ampi cantonali esterni in alluminio preverniciato, mentre la parte inferiore può contare su bandelle in abs bianco lucido che percorrono l’intero veicolo inglobando anche il paraurti posteriore con fanaleria circolare. Sempre in abs sono realizzati, sui mansardati, i raccordi tra cabina e abitacolo, mentre i profilati possono contare sul riuscito cupolino già apprezzato sui profilati con basculante di casa P.L.A.. Rispetto a questi, e al resto della produzione del marchio toscano è completamente diversa la linea esterna, che abbandona la caratteristica centinatura del tetto e della parete posteriore a favore di un andamento più classico e lineare.

Internamente, i mobili, in essenza noce, si presentano eleganti e curati, con pensili superiori bombati con doppio rivestimento (superiore più chiaro, in linea con il soffitto, inferiore con look alluminio spazzolato) e ampie maniglie di apertura in metallo satinato. La costruzione, decisamente curata a fronte della fascia in cui questi veicoli si inseriscono, offre cerniere in acciaio inox, cassetti con guide a cuscinetto, piani antigraffio per tavoli e blocco cucina (con quest’ultimo elegantemente ricurvo) mentre per ciò che concerne la toilette, il team guidato da Filippo Ciurli, Ingegnere e capo della progettazione dei veicoli P.L.A. ha optato per due moduli, uno lineare, con doccia separata ed elegante e consistente mobile lavabo incluso in essa, e uno più compatto, trapezoidale, con doccia ricavabile sfruttando il rubinetto miscelatore, estraibile, e la classica tenda a giro.

Tutti i veicoli possono contare poi su una confortante qualità delle componenti adottate: se, all’esterno, le finestre e i portelli sono forniti rispettivamente da Polyplastic e Metallarte (Plastoform per il sun-roof panoramico dei profilati), all’interno i nuovi Yes Camper sfruttano lavelli e fornelli Smev (anche con accensione piezoelettrica integrata), frigoriferi Thetford (da 110 o 165 litri a seconda del modello), riscaldamento e boiler Truma Combi 4 (Combi 6 opzionale per i modelli di maggiori dimensioni), letti basculanti a movimentazione elettrica Project 2000, componentistica elettrica NordElettronica il,luminazione interna a led, serbatoio dell’acqua da 95 litri servito da pompa Fiamma, rubinetti monocomando in metallo cromato per blocco cucina (completo di sifone ispezionabile, innesti tipo John-Guest), serbatoio di recupero da 100 litri e wc Thetford C200 con tazza girevole e serbatoio asportabile da 17 litri.

La gamma 2014 ripropone, come logico, i modelli lanciati nel corso dell’anno: tre mansardati (Yes 591, 591 cm di lunghezza, pianta interna con maxi living anteriore con dinette e divano e servizi in coda, Yes 690, 695 cm con sette posti letto grazie a doppia dinette anteriore con letti a castello trasversali posteriori, e Yes 692 (695 cm di lunghezza, dinette classica con servizi centrali e letto matrimoniale trasversale posteriore su garage), due profilati classici (Yes 593, lungo 590 cm, matrimoniale posteriore trasversale su garage, Yes 696 (695 cm di lunghezza, letti gemelli posteriori su garage) e due profilati con basculante (Yes 595, versione profilata del mansardato Yes 591, e Yes 694 (living anteriore panoramico, servizi centrali e letto matrimoniale trasversale posteriore su garage) affiancando, a questi due ultimi veicoli, il nuovissimo Yes 730.

Profilato con basculante da 740 cm di lunghezza, il nuovo Yes 730 si propone alla coppia così come alla famiglia di quattro persone grazie a una tra le piante oggi più gettonate, quella con camera da letto posteriore e letto matrimoniale centrale nautico su gavone. Centralmente sono collocati i servizi, con blocco cucina lineare sul lato sinistro, comprensivo di frigorifero Thetford N3000 da 165 litri e toilette con doccia separabile sulla parete opposta, mentre anteriormente è collocato il living, formato dalla classica semidinette con tavolo allungabile e divanetto contrapposto. Non manca, a tetto, il richiestissimo letto basculante.

Oltre al nuovo Yes 730, l’attenzione dei progettisti del marchio toscano si è concentrata sui modelli Yes 591 e Yes 595: entrambi, infatti, sono stati dotati di un nuovo gavone servito da un apposito portello laterale di accesso che ne permette un pratico sfruttamento.

Fotogallery

Michel

Comments are closed.