October 30, 2020

In terra tedesca la Casa toscana ha messo in vetrina un ampio campionario della sua produzione 2014, in particolare i nuovissimi semintegrali con letto basculante Kea, capaci di avere particolare “appeal” presso l’utenza europea grazie alle doti costruttive e al marcato stile “Made in Italy”. Per l’occasione, la gamma si è completata con un ulteriore tassello, ancora inedito anche alla stampa e agli addetti ai lavori, dotato della pianta a letti gemelli, particolarmente apprezzata e richiesta dall’utenza continentale.
Si chiama Kea P65, e conferma i caratteri innovativi dell’intera gamma, che si rifanno direttamente ai prestigiosi profilati Krosser su telaio AL-KO. Questo già a partire dalla scocca, assemblata con curvatura delle pareti per congiungersi al tetto senza ponti termici. La scocca, poi, è costruita nel noto “System Evolution Assembly” che prevede pannelli sandwich di doppia lastra di vetroresina, senza intelaiatura in legno e isolati in Styrofoam. Anche la linea si rifà al “fratello maggiore” Krosser, soprattutto nello specchio di coda, dominato dagli ampi cantonali verticali in abs.
Con gli altri modelli della gamma, il Kea P65 condivide la meccanica di base – Fiat Ducato con telaio ribassato originale CCS, carreggiata posteriore allargata e passo da 4035 mm -,  le dimensioni esterne (738 cm in lunghezza, 235 in larghezza e 280 in altezza) e la presenza di un ampio gavone garage.

Internamente, spicca il mobilio scuro dalla linea elegante, impreziosito da pannellerie crema, e il capillare sistema d’illuminazione a led, molto scenografico ed efficace. La parte dedicata al soggiorno prevede la semidinette a “L” convertibile in biposto frontemarcia, divanetto laterale e tavolo centrale montato su piantana, con piano traslabile nella quattro direzioni e sistema di sblocco semplificato azionabile tramite un’unica leva. Il tutto è sormontato da un letto basculante a movimentazione elettrica, mentre la zona notte è configurata con letti singoli gemelli inseriti in un ambiente completo di pensili, specchio centrale con vani a giorno, scaletta di accesso con illuminazione notturna, due finestre laterali e oblò. Tutta la zona posteriore è separabile tramite una porta scorrevole rigida con inserti fumè.

La cucina è a “L”, con piano di lavoro, coprilavello e coperchio vano pattumiera a filo in pietra minerale, gruppo cottura a tre fuochi, stivaggio articolato in dispensa con cestelli e cassettiera e frigorifero Thetford N3000. La toilette è articolata in vani indipendenti per ambiente lavabo/wc (arredato in legno) e box doccia.

Il Kea P65 va a completare la gamma presentata durante i meeting estivi che prevede anche il P67, con particolare letto matrimoniale posteriore trasversale accessibile da due lati, e il P63 con camera posteriore padronale e letto nautico centrale.

Fotogallery

Beppe Finello

Comments are closed.