August 17, 2019

Unico costruttore di meccaniche presente con il proprio stand a Parma, Fiat ha voluto onorare ancora una volta con la sua presenza un mercato, quello dei veicoli ricreazionali, che la vede protagonista assoluta. D’altra parte, proprio il nuovo Ducato nato nel 2006, e recentemente aggiornato con le motorizzazioni Euro 5, è stato sviluppato in stretta collaborazione con i costruttori continentali di veicoli ricreazionali al fine di creare una ”base” che già all’origine avesse caratteristiche adatte e dedicate a essere allestita.
Il risultato è che ormai da tempo in Europa, la stragrande maggioranza dei camperisti viaggia sulla meccanica torinese, utilizzata nelle sue varie versioni: con telaio longheronato, ribassato CCS oppure dotato dello speciale chassis AL-KO a singolo o doppio asse.

Sempre attento alle evoluzioni del mercato, il costruttore torinese ha recentemente introdotto un nuovo telaio con passo da 4300 mm dedicato agli allestimenti più voluminosi, che si va ad aggiungere a quelli da 3000, 3450, 3800 e 4035 mm. Il Fiat Ducato Camper prevede, inoltre, la dotazione della carreggiata posteriore allargata a 1980 mm.
Le motorizzazioni disponibili partono dall’economico ma brillante due litri da 115 CV, per passare al 2,3 litri nelle versioni con 130 e 148 CV. Al vertice, il potente 3 litri da 178 CV. Di serie con cambio a sei marce, i motori da 2,3 e 3 litri possono anche essere equipaggiati con il cambio automatico robotizzato, mentre nelle dotazioni di sicurezza sono disponibili l’ESP con Load Adaptive Control e il sofisticato sistema di controllo della trazione Traction+


Oltre ai telai nelle varie versioni, lo stand ha attratto i visitatori anche con un esemplare delle popolare Fiat 500L: il motivo di questa presenza è da ricercarsi nel particolare gradimento che questa vettura sta riscuotendo a livello europeo come trattrice per caravan.

Fotogallery

Beppe

Comments are closed.