October 27, 2020

Il soggiorno

La zona anteriore dell’Ecovip 412 è dedicata al living: pensato per ospitare tranquillamente anche cinque persone grazie alla partecipazione delle poltrone della cabina di guida, dotate di piastre girevoli, si compone di un divano a L (trasversale 98×46 cm, longitudinale 38×52 cm) affiancato, sulla destra, da una poltroncina da 71,5×41 cm.

Tutte le sedute, situate a 54 cm dal pavimento, sono servite da un tavolo da 100×62,5 cm: dotato di monogamba collassabile, il piano può essere posizionato, a scelta, a 84 o a 76 cm da terra, potendo inoltre essere traslato in ogni direzione e lasciando 26 cm a disposizione delle gambe dei commensali.

In assetto di viaggio, inoltre, la porzione laterale del divanetto di sinistra può essere abbattuta liberando lo spazio necessario alle gambe del quarto passeggero autorizzato in sede di omologazione.

La luminosità diurna può contare sull’abbinamento tra la finestratura originale della meccanica di base, peraltro efficacemente coadiuvata dall Galaxy View da 81×40 cm, e su quello tra una finestra laterale sinistra Dometic S4 apribile a compasso da 65×45 cm e la finestra della porta di ingresso (73×29,5 cm), mentre una volta calata la notte, l’equipaggio potrà affidarsi a una plafoniera inserita centralmente nel sottobasculante efficacemente coadiuvata da due spot fissi nel cupolino, da uno spot orientabile di lettura a servizio del divanetto laterale destro, da due sistemi di lluminazione indiretta a soffitto e da un tubo con 22 led dedicato al divanetto laterale sinistro.

Come tutti gli Ecovip profilati, il 412 è disponibile sia con che senza letto basculante Laika Magic: anche quando presente, come sull’esemplare provato, il letto rimane una presenza molto discreta a soffitto, molto ben celato dalle forme dell’arredamento e soprattutto capace di lasciare sotto a sé un’altezza utile variabile tra un massimo di 195 e un minimo di 187 cm.

Lo stivaggio può contare, oltre che sui già citati due pensili alloggiati all’interno del cupolino anteriore (65x18x22 cm con ante di 66×22,5 cm) e sui relativi vani laterali a giorno (47x20x37 cm), su un pensile superiore sotto basculante sul lato sinistro: celato da un’anta da 61×29 cm, offre uno spazio utile allo stivaggio di 62x38x37 cm ed è affiancato, verso la cabina di guida, da un vano a giorno da 27x26x19 cm.

Altri spazi di stivaggio sono disponibili nella parte inferiore: se, infatti, la cassapanca frontemarcia è interamente dedicata a ospitare il serbatoio dell’acqua potabile, quella di destra, seppure deputata a contenere parte dell’impiantistica elettrica e il comando di scarico del serbatoio di recupero, offre un vano utile di 45x57x39 cm accessibile superiormente (51,5×33,5 cm) o lateralmente (38/28×35 cm).

Non manca, poi, lo spazio dedicato alla tv: alle spalle del divanetto laterale destro, infatti, i tecnici Laika hanno inserito un vano da 65x14x50 cm, pensato per ospitare al proprio interno uno schermo LCD adeguatamente sostenuto dal supporto orientabile Project2000. Progetato per essere fruibile sia dalla zona living (con schermo abbassato) che dal soprastante letto basculante, il vano tv offre una luce libera per la visione di 54,5×35,5 cm.

I servizi

Posizionato centralmente, il blocco cucina si sviluppa a L e misura 100×56 cm (longitudinale) e 98/89×50 cm (trasversale). Il piano, dotato di rivestimento antigraffio, si trova a 90 cm dal pavimento e ospita nella parte a penisola un lavello Smev in acciaio inox da 36 cm di diametro e 12 di profondità servito da una piletta di scarico da 35 mm di diametro, sifone ispezionabile e rubinetto monocomando in metallo cromato.

A fianco a questo, nella parte longitudinale, ecco il piano cottura Dometic: a sviluppo triangolare, misura 45×45 cm, è completo di coperchio in cristallo temperato e offre tre erogatori circolari da 4,5, 6 e 7,5 cm di diametro posizionati tra loro a una distanza, misurata al centro, di 21, 21 e 35 cm.

Non manca l’accensione piezoelettrica integrata, mentre è da segnalare, sempre per ciò che concerne il blocco cucina, la presenza di un ampio piano di lavoro (28×50 e 25×46 cm) ulteriormente ampliabile grazie alla presenza di una pratica mensola estraibile da 22×35 cm riposta, quando non necessaria, sotto alla penisola esterna del mobile.

L’aerazione si affida all’abbinamento tra la classica finestra Dometic S4 da 65×45 cm, la cappa aspirante con camino esterno e, a tetto, un oblò Dometic MiniHeki da 40×40 cm, mentre lo stivaggio si affida a un pensile superiore servito da un’anta da 59×37 cm capace di celare al proprio interno due vani da 61x37x21 cm (superiore) e 61x28x32 cm (inferiore) affiancato, verso il living, da due mensole a giorno (ognuna da 39x5x19 cm) complete di bordo anticaduta.

Altri spazi di stivaggio sono disponibili nella parte inferiore: sotto al piano cottura, infatti, sono collocati il classico cassetto portaposate (37,5x49x9 cm) affiancato, nella parte superiore, da un pratico carrello deputato a ospitare, quando non impiegato, il coperchio del lavello (40×47 cm), e in quella inferiore da due ulteriori cassetti (37,5x49x11 e 37,5x39x27 cm), tutti con chiusura soft-close. La parte collocata sotto la penisola sfrutta lo spazio alle spalle del vano gas racchiudendo, tramite un’anta da 71×39 cm, un cassettino superiore da 32,5x19x10 cm e, sotto a questo, uno stipetto da 40x23x48 cm al cui interno è collocato il rubinetto sezionatore del gas dedicato al fornello. Sempre in questo vano, inoltre, una botola inferiore da 32×19 cm consente di accedere al sottostante serbatoio di recupero delle acque grigie.

Opposta alla cucina, la colonna frigo ospita un Dometic RMD 8505 da 165 litri completo di cella freezer separata, selezione automatica della fonte di energia e tecnologia led per la segnalazione di eventuali malfunzionamenti: la parte superiore ospita un vano da 45x53x44 cm (sostituibile con l’eventuale forno a gas, disponibile in opzione) schermato da un’anta da 52×42 cm, mentre sotto al frigo, un portello a ribaltina da 52×15 cm consente di accedere ai rubinetti sezionati del gas dedicati a frigo e stufa/boiler.

Opposta alla cucina, la toilette si sviluppa lungo la parete di destra ed è rialzata di 12 cm rispetto al piano di calpestio del veicolo.

Sul nuovo Ecovip 412, Laika ha scelto di riproporre l’ingegnoso concetto di toilette con doppio accesso Excelsior già vista sull’ammiraglia Rexosline 9009 e sul recente Kreos 4010, sviluppandone il concetto e applicandolo a una toilette passante con doccia indipendente.

Accessibile dalla parte anteriore dell’abitacolo tramite una porta a battente da 189×65 cm e dalla camera da letto tramite una porta scorrevole a serrandina da 189×65 cm, il bagno si sviluppa in uno spazio di 100×79 cm e offre un pregevole arredamento in legno.

La parte inferiore ospita, sulla sinistra, il classico wc a cassetta Thetford C260 con tazza girevole e serbatoio asportabile da 19 litri, mentre sulla destra ecco il mobile lavabo (54×31 cm) coronato da un elegante acquaio in vetro (da 30 cm di diametro e 13 di profondità) con piletta di scarico da 5 cm di diametro, sifone e servito da un ampio rubinetto monocomando in metallo cromato. Il lavabo, collocato a 88 cm dal pavimento, è posizionato a coronamento di un mobile che racchiude uno stipetto schermato da un’anta da 46,5×29 cm a servire due vani da 36,5x29x28 e 36,5x29x19 cm.

Altri spazi di stivaggio sono disponibili nella parte superiore: la zona soprastante il wc, infatti, offre due mensole a giorno da 42x25x28 e 42x15x17 cm, mentre la parte superiore del lavabo offre un armadietto diviso in due porzioni da 52x14x21 cm e da 52x14x23 cm schermate da due ante a specchio da 51×26,5 cm.

L’aerazione può fare affidamento sull’abbinamento tra una finestra Dometic S4 da 35×50 cm e un oblò a soffitto Fiamma da 40×40 cm, mentre l’illuminazione opta per due spot led inseriti nella parte superiore dei pensili. Non mancano, infine, due prese elettriche a 12 e 220V e diversi utili complementi di arredo.

Opposta alla toilette, la doccia indipendente è arredata interamente in termoformato: raggiungibile tramite una apposita porta in metacrilato traslucido divisa in due sezioni (185×39,5 e 185×18,5 cm), il locale si trova 15 cm più in alto rispetto al piano di calpestio e offre una superficie utile di 75×70 cm con altezza di 185 cm.

Dotata di piatto con piletta centrale di dimensioni maggiorate (50 mm) ed elegante pedana nautica in legno, la doccia si sviluppa in corrispondenza del passaruota posteriore sinistro, sfruttando questa situazione per realizzare una sorta di sedile: completa di colonna attrezzata, miscelatore monocomando con piantana regolabile ed erogatore a telefono, offre illuminazione tramite uno spot led, appendiabiti retrattile a soffitto e, sempre a tetto, oblò Fiamma da 28×28 cm dedicato all’aerazione.

La doccia, e in generale tutta la parte posteriore dell’abitacolo, possono essere efficacemente schermate grazie alla presenza di una porta scorrevole centrale: dotata di guida a soffitto, si compone di due elementi incernierati tra loro (205×27 e 205×42 cm) salvaguardando l’accessibilità ottimale al locale toilette e andando a chiudere perfettamente il corridoio di accesso alla camera da letto in coda (208×64 cm) a garanzia di una ottimale privacy.

Zone letto e armadi

La camera da letto posteriore può contare su un matrimoniale centrale nautico da 185×143 cm: dotato di rete a doghe e di materasso in biolatex da 12 cm di spessore, il letto è regolabile in altezza grazie a un apposito meccanismo a girabacchino con un’escursione massima di 30 cm.

Quando completamente abbassato, infatti, il letto si trova a 85 cm dal pavimento e beneficia di un cielo utile di 125 cm, mentre quando si intende privilegiare la capacità di carico del sottostante garage, i valori possono arrivare, rispettivamente, a 115 e 95 cm. Al fine di consentire un più agevole accesso, specie quando il letto è impiegato alla massima altezza, i progettisti Laika hanno rialzato la zona laterale del pavimento a fianco al letto (12 cm sia sul lato destro, con larghezza del passaggio di 28 cm, 12 su quello sinistro, con passaggio di 46 cm) introducendo anche due predellini abbattibili nei pressi dei comodini (33×30 cm lato destro, 45×32 cm lato sinistro) che, sollevandosi a 35 cm dal piano di calpestio, facilitano la salita.

Il letto, inserito in un’ambientazione curata ed elegante, con testiera imbottita e ampi tendaggi laterali, beneficia di due finestre Dometic S4 (115×55 cm lato destro, 85×50 lato sinistro) e di un oblò a tetto Dometic MiniHeki da 40×40 cm mentre per ciò che concerne l’illuminazione sono disponibili due spot di lettura orientabili, una plafoniera centrale, luci indirette posteriori a soffitto e marcapasso laterali.

Ampio e diversificato lo stivaggio: l’Ecovip 412, infatti, offre due pensili superiori centrali (vani da 73x36x44 cm serviti da ante da 72,5×37 cm), mentre a lato del letto trovano collocazione i classici armadi guardaroba.

Quello principale, dedicato ai capi appesi, è collocato lungo la parete sinistra, è dotato di luce interna ad accensione automatica, è servito da un’anta 76×40 cm e offre uno spazio utile di 58x43x98 cm.

Sul lato destro, invece, lo spazio è stato sfruttato con un armadio a ripiani (anta 23×76, vani 24x59x28,5 cm, 24x59x26 e 24x59x46x5 cm), mentre non mancano i due tradizionali comodini (27,5×28 cm quello destro, 50×45 quello sinistro, entrambi a 86 cm dal piano di calpestio).

Il matrimoniale centrale, come detto, dispone di rete a doghe: questa, sollevabile tramite pistoni a gas, consente di accedere a un vano centrale da 50x45x30 cm.

Alla base del letto, inoltre, i progettisti Laika hanno inserito un ulteriore stipetto frontale diviso in due scomparti (15x45x30 e 15x45x19 cm) serviti da un’anta da 50×45 cm.

La camera da letto posteriore, dotata di prese a 12 e 220V per l’inserimento di un secondo schermo tv oltre a quello inserito anteriormente e dedicato al living, è poi dotata di due ulteriori pratici armadi collocati ai piedi del letto, sulle pareti antistanti la doccia e la toilette.

In particolare, sul lato destro del veicolo, un’anta da 78,5×27 cm consente di accedere a due ripiani da 30x21x34 e 30x21x25 cm. Situazione pressoché analoga sulla fiancata sinistra, con un armadio da 32,5x20x85 cm diviso in una parte superiore da 29,5x12x37 cm e in una inferiore da 29,5x12x35 cm, entrambe celate da un’anta da 29,5×78,5 cm.

Altri due posti letto sono disponibili nella zona anteriore grazie alla presenza del letto matrimoniale basculante Laika Magic.

Completamente integrato a soffitto, il letto è una presenza molto discreta durante il giorno, quando lascia un’altezza utile sotto a sé variabile tra un massimo di 195 e un minimo di 187 cm. Dotato di movimentazione elettrica Project 2000 azionabile dall’apposito pannello di comando a soffitto, il letto scende in pochi secondi fino a 132 cm da terra, beneficiando di un cielo utile di 73 cm e lasciando liberi sotto a sé 125 cm.

Dotato di piano in legno e materasso in gommapiuma da 8 cm, offre una lunghezza di 192 cm mentre la larghezza varia tra un massimo di 140 cm e un minimo di 119. E’ completo di oblò Dometic MiniHeki da 40×40 cm, reti anticaduta, scaletta di accesso, doppio spot led orientabile di cortesia, e offre la possibilità di riporre libri e riviste in due vani a giorno da 61x42x5 cm, entrambi inseriti in testa al letto. Non manca, poi, come già accennato, la possibilità di usufruire, anche con basculante abbassato, del vano tv, mentre a tetto, verso la parete di destra, la riseca del letto è stata sfruttata per ottenere un vano portaoggetti a giorno da 80x34x6 cm dotato di sponda anticaduta.

In caso di necessità, poi, è possibile trasformare in un letto singolo il living anteriore: abbassando il tavolo sfruttandone la gamba cilindrica collassabile e sfruttando la corretta combinazione di cuscini, è infatti possibile creare un letto lungo 200 cm con larghezza variabile tra un massimo di 100 e un minimo di 65 cm.

Michel

Comments are closed.