December 15, 2019

CamperOnTest Campereve Neovan

Anche se sul nostro mercato è ancora poco conosciuto, il nome Campérêve, per gran parte del pubblico transalpino, si associa con naturalezza all’immagine del camper puro: la factory francese, infatti, recentemente entrata a far parte del Gruppo Rapido, dal 1978 progetta e produce esclusivamente questo tipo di allestimento.

La conferma della sua profonda specializzazione viene non solo dalla completezza e varietà della gamma offerta ma anche, se non soprattutto, dalle soluzioni progettuali, tecniche e abitative adottate, rivolte palesemente a un pubblico esperto ed esigente.
Già presente, oltre che in Francia, anche in Belgio, Inghilterra, Germania, Svizzera e Spagna, con il Salone del Camper 2013, Campérêve ha sancito il suo ingresso in grande stile sul nostro territorio con un catalogo forte di ben otto modelli suddivisibili in due “serie”: alla più numerosa Magellan, con sei veicoli che utilizzano la furgonatura originale del Fiat Ducato nelle versioni con tetto alto e lunghezze dai 541 ai 636 cm, si affianca la Compatta, costituita da due mezzi con caratteristiche decisamente particolari ed esclusive, destinati anche a chi cerca nel camper puro non solo uno strumento di vacanza ma anche una soluzione globale alle proprie esigenze di mobilità. E se il piccolo Mirande su Renault Trafic con tetto a soffietto si propone in special modo alla clientela più giovane e “sportiva”, l’elegante Neovan su Fiat Ducato, dotato di tetto rialzato originale in vetroresina, con i suoi concetti realizzativi punta a offrire il massimo comfort in dimensioni super compatte, unendole a una spiccata vocazione “automotive”, nell’aspetto come nelle doti stradali.

Beppe Finello

Comments are closed.