February 5, 2023

Il soggiorno

La zona anteriore dell’abitacolo del Carado T 134 è dedicata al living: si compone di una semidinette (99×43 cm) affiancata da un divanetto laterale destro (47×40 cm) e integrata dalle poltrone della cabina di guida, dotate di piastre girevoli.

Tutte le sedute, servite da cuscinerie da 12 cm di spessore (23 per gli schienali), si trovano a 49 cm da terra e sono servite da un tavolo ancorato a parete da 104×54/49 cm: adeguatamente sorretto da una gamba ripiegabile a ginocchio, utile per formare il terzo posto letto, il tavolo è dotato di sistema di ampliamento tramite l’inserimento di un piano supplementare da 49×20 cm che, adeguatamente sorretto dal telaio inferiore, porta la lunghezza del piano a ben 124 cm consentendogli in questo modo di servire comodamente anche i commensali che utilizzano la poltrona di destra in cabina di guida e il divanetto laterale.

Il living, che grazie alla partecipazione delle poltrone cabina, dotate di piastre girevoli e di fodere coordinate con l’allestimento può ospitare in sosta fino a cinque persone e quattro in viaggio: tanti sono, infatti, i posti dotati di cinture di sicurezza a tre punti e di poggiatesta, mentre in sosta il soggiorno può trasformarsi in pochi minuti in un letto singolo trasversale utile a portare a tre il numero di letti disponibili.

La zona anteriore, inoltre, beneficia dell’illuminazione naturale fornita, oltre che dall’ampia vetratura anteriore della meccanica di base, da quella garantita dal sun-roof panoramico Polyplastic da 119/95×50 cm, da un secondo oblò panoramico Dometic MidiHeki da 70×50 cm a cui si aggiunge una finestra Dometic da 70×55 cm inserita sulla fiancata sinistra e provvista di tende di cortesia, mentre di sera il living del T 134 può contare su tre spot da 18 led inseriti alla base dei pensili e su due scenografici pannelli retroilluminati da 112×4 e 47×4 cm collocati sempre alla base delle ante.

Lo stivaggio si affida invece a diversi pensili a soffitto: lungo la fiancata sinistra, un’anta da 81×41 cm consente di accedere a due pensili divisi in una parte inferiore (61x29x16 e 51x29x16 cm) e in una superiore con mensola e bordo anticaduta da 61x29x24 e 51x29x24 cm, mentre la parte sovrastante il divanetto laterale destro si caratterizza per la presenza di un pensile con due vani (superiore 46x29x23, inferiore 46x29x16 cm) celati da un’anta da 46×41 cm.

Sotto a questo, lungo la parete, i tecnici Carado hanno collocato una pratica tasca portaoggetti in tessuto, mentre altri spazi di stivaggio sono disponibili nella zona inferiore, con la cassapanca laterale destra raggiungibile sia superiormente, tramite un varco da 27×17 cm, sia lateralmente, con un portello da 46×25 cm, e caratterizzata dalla presenza di un vano utile da 38x58x34 cm adeguatamente aerato grazie alle apposite feritoie frontali e posteriori e riscaldato tramite la presenza di una tratta della canalizzazione a cui si aggiunge la già citata diramazione deputata a riscaldare la zona di parete retrostante il divanetto laterale destro.

Altri spazi di stivaggio sono poi disponibili all’interno del cupolino anteriore, in cabina di guida, con due vani laterali da 60x22x42/22 cm e tre vani frontali a giorno da 34x13x19, 67x13x19 e 34x13x19 cm. Da segnalare, infine, la presenza di una comoda presa a 220V inserita sotto al tavolo e comoda per alimentare eventuali utenze quali notebook o per ricaricare le batterie di telefoni cellulari, apparecchiature fotografiche o piccoli elettrodomestici.

I servizi

Collocato centralmente, il blocco cucina lineare si sviluppa lungo la fiancata di destra in uno spazio lungo 107 cm mentre la larghezza varia tra un minimo di 63 a un massimo di 67 cm per consentire, nella parte inferiore, la perfetta integrazione del frigorifero dotato di porta convessa.

Il piano laminato antigraffio si trova a 94 cm dal pavimento e ospita, sulla sinistra, un fornello Thetford da 52×40 cm completo di coperchio in cristallo temperato e di tre erogatori, tutti da 7 cm di diametro, posizionati tra loro a una distanza, misurata al centro, di 20, 20 e 31 cm.

A fianco a questo, sulla destra, ecco il lavello: fornito sempre da Thetford e personalizzato con il marchio Carado, è completo di coperchio in cristallo temperato e si caratterizza per una vasca inferiore in acciaio inox da 38 cm di diametro e 14 di profondità servita da piletta di scarico in plastica con filtro superiore amovibile, sifone ispezionabile e rubinetto monocomando in plastica cromata.

La parte frontale del piano è utilizzabile come piano di lavoro e offre un lunghezza costante di 107 cm mentre la larghezza varia tra un minimo di 17 e un massimo di 25 cm.

L’aerazione è affidata alla classica finestra Dometic da 70×40 cm, eventualmente coadiuvata dall’adiacente porta di ingresso e dal maxi oblò panoramico Dometic MidiHeki da 70×50 cm inserito nella parte superiore del living, mentre in opzione è possibile richiedere la cappa aspirante con camino di scarico esterno (239 Euro). L’ìlluminazione può contare su due spot circolari da 18 led, collocati alla base dei pensili, su un pannello retroilluminato da 107×4 cm e su una plafoniera circolare a soffitto, mentre lo stivaggio si affida a due pensili superiori, serviti da un’anta da 81×41 cm e divisi in due porzioni superiori da 56,5x29x24 e 49x16x24 cm e in altrettante inferiori da 56,5x29x16 e 49x29x16 cm mentre altri vani sono disponibili nella parte bassa del mobile cucina.

Se, infatti, la parte sotto al fornello è dedicata a ospitare il frigorifero trivalente Thetford N 3112 da 113 litri comprensivo di cella freezer da 14 litri, sotto al lavello sono ricavati il classico cassetto portaposate (47x37x9 cm) e, sotto a questo, uno stipetto diviso da una mensola interna in una parte superiore (44x53x24 cm) e in una inferiore (29x53x41 cm) entrambe celate da un’anta da 52×59 cm.

Su questa, in particolare, è fissato il contenitore dedicato all’immondizia (23x16x29 cm), mentre sotto al piano di lavoro sono collocate due comode prese elettriche a 12 e 220V.

Opposta alla cucina, la toilette è rialzata di 17 cm rispetto al piano di calpestio ed è accessibile tramite una porta a battente da 188×50 cm.

Il locale si sviluppa su una lunghezza complessiva di 117 cm, mentre la larghezza massima raggiunge gli 80 cm: dotato di arredamento in legno e termoformato, si caratterizza per la presenza della doccia, separabile tramite una doppia porta semicircolare in metacrilato e offre, nell’angolo destro, il classico wc a cassetta Thetford C260 con tazza girevole e serbatoio asportabile da 18 litri.

Sopra a questo ecco il lavabo, realizzato in abs argento metallizzato: misura 26x34x9 cm, si trova a 87 cm dal pavimento ed è servito da un rubinetto monocomando in plastica cromata, da una piletta di scarico da 35 mm di diametro in acciaio inossidabile e da un sifone ispezionabile.

Non manca il classico specchio di cortesia (85×55 cm) mentre l’aerazione è fornita da un oblò a soffitto da 28×28 cm con apertura a pantografo.

Lo stivaggio può contare, nella parte superiore, su un pensile laterale destro diviso in due porzioni da 30x14x21 e 30x14x20 cm, servito da un’anta da 29×41 cm e affiancato da due mensole a giorno da 27x14x21 cm, mentre sotto al lavabo lo spazio è sfruttato tramite uno stipetto da 18x30x33 cm accessibile sfruttando un’anta a ribaltina da 29×31 cm.

L’illuminazione, infine è affidata a due spot circolari collocati ad angolo e pensati per servire correttamente lo specchio.

Il pavimento, realizzato in termoformato, funge anche da piatto doccia: dotato di due pilette di scarico inox da 35 mm ospita, nella parte sinistra del vano, le guide per la traslazione delle due porte semicircolari in metacrilato utili per formare la doccia separata.

Malgrado sia realizzata in corrispondenza del passaruota posteriore sinistro, con inevitabile presenza di uno scalino alto 25 cm, la doccia è sufficientemente ampia anche per persone di corporatura robusta, offre un diametro utile di 68 cm ed è completa di colonna attrezzata con doppia tasca angolare portaoggetti, di miscelatore monocomando con piantana ed erogatore a citofono e di pedana nautica inferiore in legno, inserita nel Pacchetto Base proposto a 1 Euro che accompagna tutti i veicoli prodotti.

Zone letto e armadi

Situato in coda al veicolo, il matrimoniale trasversale su garage misura 210×137 cm: dotato di materassi in schiuma fredda da 12 cm di spessore con fodere traspiranti Comfort-Fit posizionati su reti a doghe, il letto si trova a 119 cm da terra e beneficia di un cielo utile di 76 cm.

Separabile dal resto dell’abitacolo tramite una tenda con binario guida a soffitto, il matrimoniale beneficia della luminosità e dell’aerazione di due finestre simmetriche Dometic da 70×40 cm coadiuvate, a tetto, dall’oblò Dometic MiniHeki da 40×40 cm, mentre il riscaldamento beneficia della canalizzazione perimetrale distribuita all’interno delle paretine anticondensa da 3 cm di spessore che separano il letto dalle pareti.

Raggiungibile tramite un’apposita scaletta in alluminio in dotazione, il matrimoniale posteriore è servito da tre pensili posteriori, ognuno con anta di chiusura da 54×34 cm che racchiudono due vani laterali da 52x30x34 cm, un vano centrale da 54x30x34 cm e due vani esterni da 29x30x34 cm, collocati in corrispondenza degli angoli posteriori e accessibili dall’interno dei pensili stessi tramite una luce di 17×20 cm.

I pensili, seppure capienti, lasciano adeguato spazio rispetto al materasso (40 cm), mentre sempre per ciò che concerne lo stivaggio si segnala la presenza di due mensole a giorno latrali da 107x22x24 cm complete di sponda anticaduta.

Proprio sotto la mensola laterale sinistra sono applicati i due spot di lettura orientabili e coadiuvati, a livello di illuminazione, da un pannello retroilluminato da 220×4 cm inserito alla base dei pensili posteriori.

Collocato sotto al letto posteriore, l’armadio guardaroba è raggiungibile tramite un’anta da 54×5,82 cm: dotato di illuminazione interna a led ad accensione automatica, offre un vano per i capi appesi da 29x51x86 cm (sulla sinistra) affiancato, sulla destra, da un ulteriore spazio da 59x51x50 cm dedicato ai capi più corti.

Sotto a questo, infatti, i tecnici Carado hanno collocato due ripiani (28x44x18 e 28x44x16 cm) utilizzabili sia come scarpiera sia per riporvi felpe, camicie e altri capi di abbigliamento.

A destra, sopra al vano che ospita il gruppo termico Truma Combi, è presente un altro capace vano (42x32x51 cm), mentre a fianco alla cucina, sulla sinistra dell’armadio guardaroba, lo spazio retrostante il vano gas è stato sfruttato con uno stipetto da 23x51x25 cm.

Lungo la parete della toilette, poi, è presente un comodo appendiabiti inserito in un elegante pannello sagomato rivestito in microfibra.

Procedendo verso la zona anteriore dell’abitacolo, il living può rapidamente essere trasformato in un letto singolo trasversale: le operazioni, piuttosto semplici, prevedono l’allungamento del tavolo, il suo abbassamento e fissaggio a parete sfruttando la staffa inferiore opportunamente predisposta, l’allungamento del piano a slitta della panchina laterale destra, il dispiegamento del pannello incernierato di copertura della cassapanca laterale destra pensato per sanare i dislivelli rispetto agli altri piani di sostegno dei cuscini e una rapida composizione delle cuscinerie.

Sfruttando quattro elementi, infatti, è possibile creare un letto lungo 211 cm e con larghezza minima di 47 cm e massima di 65 utile per un bambino o, in emergenza, anche per un adulto. Le dimensioni non eccessive in larghezza, inoltre, consentono di mantenere sempre perfettamente agibile la porta di ingresso.

Michel

Comments are closed.