November 28, 2020

Polenta biellese contro panissa vercellese (e novarese). Questo il tema del gustoso appuntamento che per tre giorni, il 6, 7 e 8 dicembre, richiamerà a Biella Fiere (BI) le folle di buongustai che hanno partecipato al recente Festival Nazionale del Risotto Italiano.La formula è la stessa: ingresso libero e possibilità di scegliere, a prezzi molto popolari, uno o più piatti che, in questo caso, sono i più tradizionali ed amati nelle province di Biella, Vercelli e Novara, abbinabili ai vini e alle birre del territorio. A corollario una serie di stand in cui si compendiano le più significative eccellenze enogastronomiche territoriali all’insegna di “A Natale regala cibo“, un modo gustoso ed…economico per farsi ricordare ed amare da parenti amici nella festa più bella, ma quest’anno costretta a fare i conti con la crisi economica che riduce le disponibilità di tutti.

Terra, Territorio e Tradizione sono gli elementi ispiratori di questo evento, il primo dei “Weekend dei Festival gastronomici di Edoardo Raspelli” che ogni mese sveleranno ed esploreranno le eccellenze enogastronomiche piemontesi. Non sempre a Biella-Gaglianico: sono già previste tappe ad Asti, a Cuneo, a Novara e a Sanremo, quest’ultima località in continuità con il rapporto stabilito recentemente, e consolidato con un gemellaggio enogastronomico e turistico, con la Città di Biella in occasione del sanremese Festival del Risotto Vista Mare.

La polenta biellese verrà presentata in due versioni: concia e con salsiccia e formaggio macagn. A realizzarla i cuochi della Pro Loco di Camandona, gli stessi che ogni estate la preparano per migliaia di residenti e villeggianti in collaborazione con il Presidio Slow Food del Macagn nato nel 2004 per iniziativa delle Comunità Montane del Biellese Orientale a tutela e valorizzazione del più importante e tipico fra i nostri formaggi d’alpeggio.

A preparare la panissa (vercellese e novarese) saranno i cuochi del Comitato Carnevalesco del Rione Cappuccini di Vercelli, capeggiati dal leggendario Norberto Ranghino che ha sbaragliato il campo nell’ultimo Campionato Mondiale di Panissa.

Ad integrazione sarà possibile degustare (regalarsi e regalare) alcune fra le più straordinarie eccellenze gastronomiche e dei più pregiati vini e distillati dell’Alto Piemonte.

Per conoscere i punti sosta della zona clicca su SOSTA – Aree di sosta camper.

Cinzia

Comments are closed.