July 15, 2020

Il nostro giudizio
Costruzione
Meccanica di base
Fiat Ducato 35L con carreggiata posteriore allargata e telaio ribassato Camping-Car Special.
Sicurezza
Di serie ABS con EBD ed airbag guida. Airbag passeggero e Cruise Control inclusi nel Travel Pack. ESP e Traction Plus opzionali.
Volumetria e masse
Passo lungo, sbalzo posteriore corto, equilibrio dei pesi corretto.
Scocca e materiali
Scocca EXPS a pannelli sandwich con rivestimento esterno in vetroresina e coibentazione in styrofoam per le pareti, in polistirolo per tetto e pavimento. Raccordi, bandelle e calate in abs, cantonali misti alluminio/abs.
Assemblaggio e rifiniture
Rifiniture abbastanza curate, perfettibili alcuni innesti tra le varie componenti in abs.
Componentistica
Finestre e sun-roof panoramico Polyplastic, porta cellula Hartal piuttosto semplice, portelli di servizio Metallarte.
Impianto idrico
Serbatoio acqua potabile da 100 litri, pompa dell’acqua di qualità, rubinetti miscelatori monocomando in metallo, pilette di scarico di dimensioni nella media, serbatoio di recupero esterno da 105 litri. Peccato per la mancanza dei sifoni anti-odori, non previsti. Di serie, il serbatoio di recupero delle acque grigie (esterno) e alcune tratte delle tubazioni di scarico (provenienti da doccia e lavello cucina) sono esterne e poco protette: nel caso si intenda utilizzare il veicolo anche durante la stagione invernale è consigliabile optare per il Thermo Pack.
Impianto elettrico
Batteria supplementare opzionale, componentistica Nordelettronica, illuminazione a led corretta ma non abbondante per numero di sorgenti luminose, buona disponibilità di prese elettriche interne.
Gas
Vano per due bombole da 10 kg (in alternativa una da 15 kg) esterno e di facile accesso, con fondo in abs e riduttore di pressione Cavagna Group. Rubinetti sezionatori facilmente accessibili.
Riscaldamento
Truma Combi 4 da 4kW correttamente dimensionata rispetto alla volumetria del veicolo e collocata in posizione centrale. Canalizzazione interna ben distribuita anche verso la zona anteriore, qualche tratta esterna. Coloro che intendono utilizzare assiduamente il Magis in inverno considerino l’acquisto del veicolo comprensivo del Thermo Pack (Tenda cabina coibentata, Isolamento/riscaldamento serbatoi acque grigie, Riscaldamento tubi scarico acqua esterni, Riscaldamento rubinetto scarico serbatoio posteriore, Isolamento passaruota, Truma Duo Control CS con Indicatore a distanza, Riscaldatore valvola scarico Combi “Frost-Control”, Gradino singolo coibentato, Presa 220 V esterna da 16 A) proposto a 1.613 Euro.
Mobilio e arredamento
Mobilio moderno e personale, luminoso e piacevole, provvisto anche di aerazioni anticondensa: evidenzia, però, una certa leggerezza delle componenti, diversi spigoli vivi a cui prestare attenzione e un assemblaggio che in alcune parti del veicolo appare sicuramente migliorabile per precisione e accuratezza.
Cuscini, materassi e tappezzeria
Cuscinerie comode e consistenti disponibili in tre varianti (di cui una in ecopelle). Sedute ergonomiche con doppio cuscino di schienale, letto basculante completo di rete a doghe e materasso di spessore corretto.
In viaggio
Facilità di guida
Veicolo di dimensioni compatte, grazie al passo lungo e al conseguente sbalzo posteriore limitato è stabile e piacevole da guidare. Ottima la visuale, sia frontale che laterale, grazie alle ampie finestre del living, quasi simmetriche.
Comodità dei posti a sedere
Poltrone anteriori originali dotate di fodere coordinate e braccioli, living confortevole.
Panoramicità
Buona sia per chi viaggia in cabina di guida che per coloro che utilizzeranno il divano frontemarcia del living, ben servito da due ampie finestre.
Climatizzazione
Il climatizzatore motore è solo opzionale: è incluso nell’irrinunciabile Travel Pack, proposto a 1.764 Euro. In inverno, l’assenza di un interruttore inerziale sull’impianto gas (installabile in aftermarket) non consente l’accensione della Truma Combi in viaggio.
In sosta
Living
Ampio, arioso e accogliente, è il vero cuore dell’allestimento e può facilmente ospitare anche sei commensali in un ambiente luminoso e panoramico.
Letti
Il matrimoniale basculante è abbastanza ben allestito anche se beneficerebbe non poco nel vedersi dotato di una tenda perimetrale di cortesia che lo isoli dalla cabina di guida. Le dimensioni, in ogni caso, sono corrette, così come la dotazione comprensiva di rete a doghe e materasso da 10 cm. La movimentazione elettrica Project2000, inoltre, permette di arrestare il letto all’altezza desiderata. Il living può trasformarsi abbastanza rapidamente in un secondo matrimoniale: si tratta chiaramente di un’operazione da eseguire saltuariamente, ma offre dimensioni e allestimento corretto.
In cucina
Anche se sviluppata a L, finisce inevitabilmente per patire la presenza, nella parte inferiore, del serbatoio dell’acqua potabile, della pompa dell’acqua e del passaruota posteriore, perdendo qualcosa a livello di possibilità di stivaggio. Aerazione e piano di lavoro corretti, frigorifero di grandi dimensioni, migliorabile l’illuminazione.
Toilette
Allestita come una vera e propria dressing-room, è pratica e ben conformata e offre tutto ciò che serve permettendo un corretto utilizzo delle dotazioni anche a persone di corporatura robusta. Più che buona l’offerta di vani di stivaggio, corretta l’aerazione (anche se la finestra è sprovvista di unibloc oscurante/zanzariera). Se l’illuminazione fosse un poco più efficace meriterebbe un giudizio ancora migliore.
Doccia
Separata, è ampia e ben sfruttabile: la separazione tramite le due porte a libro in metacrilato è funzionale e ben realizzata. Convincono meno, invece, l’assenza di una sorgente luminosa dedicata, della classica (e comoda) colonna attrezzata e, almeno sull’esemplare oggetto di questo CamperOnTest, di un efficace sistema di ritenuta delle porte quando non utilizzate.
Disimpegni e circolazione nell’abitacolo
L’unico gradino interno, da 7 cm, separa cabina e abitacolo. Per il resto tutta la cellula beneficia del medesimo piano di calpestio con evidenti vantaggi per ciò che concerne la semplicità di utilizzo. Collocazione centrale dell’ingresso, fuori dai percorsi di transito obbligato.
Capacità di stivaggio
L’assenza (discutibile) dei pensili sottobasculante priva inevitabilmente di spazi preziosi, obbligando a sfruttare a fondo le due cassapanche e il cassetto disponibile costringendo, spesso, a rimuovere le cuscinerie. Se il sistema di gavone “a volume variabile” trasformabile in armadio e accessibile dall’interno appare convincente, la risicata accessibilità all’armadio guardaroba consentita da un’anta di appena 28 cm di larghezza (peraltro raggiungibile solo dalla toilette) lascia più di una perplessità.
Gavoni e garage
Gavone laterale a sviluppo verticale, offre una volumetria interna piuttosto irregolare che obbligherà a organizzare al meglio lo stivaggio. Interessante la già citata possibilità di trasformazione della parte superiore in un armadio, attenzione al passaggio della canalizzazione dell’aria calda, poco protetta.
Gestione del veicolo
Capacità di carico e portata utile
Con i prestazionali motori da 2,3 litri e i vari pacchetti di accessori, il veicolo offre un margine che rasenta gli otto quintali: è più che rassicurante, anche con equipaggio al completo.
Autonomia
Capacità serbatoi nella media della tipologia: illuminazione a led parca nei consumi e nel numero delle sorgenti luminose, batteria servizi opzionale.
Facilità di manutenzione
Accessibilità organi meccanici originale. Impianto elettrico, riscaldamento e pompa acqua facili da raggiungere, serbatoio acqua potabile nascosto all’interno della base del blocco cucina.
Rapporto prezzo/prestazioni
Veicolo dedicato alla coppia, è senza dubbio originale in alcune soluzioni e nello sfruttamento degli spazi. Pensato per tutti coloro che privilegiano gli ambienti diurni alla comodità notturna, è facile da guidare e piuttosto semplice nella gestione, anche da parte di neofiti. Alcuni aspetti, però, meriterebbero un po’ più di attenzione.

Legenda

Inadeguato
Da migliorare
Adeguato alla classe di costo
Buono, assicura fruibilità e soddisfazione agli utilizzatori
Eccellente, difficile trovare di meglio

Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e di quanto il mercato offre nello stesso momento e per la fascia di prezzo riferita al veicolo sotto esame.

Ci ha particolarmente convinto…

Partendo dagli esterni, l’aspetto è originale e ben equilibrato, con un accenno di mansarda anteriore fluida e ben armonizzata sia rispetto alle linee generali del prodotto sia rispetto all’automobilstica cabina di guida del Ducato. L’altezza esterna, contenuta entro i 280 cm, è infatti di soli 5 cm superiore a quella dei Magis privi di letto basculante, con innegabili vantaggi per ciò che concerne l’aerodinamicità del veicolo, mentre l’aspetto, specie in un veicolo compatto come questo, è molto accattivante, con passo lungo e sbalzo posteriore minimo per una grande stabilità in marcia. L’abbinamento con la meccanica di base è poi pressoché ottimale, con ampio carico utile residuo per viaggi in totale sicurezza.

La scocca EXPS, garantita sei anni contro le infiltrazioni, rappresenta un plus dell’allestimento, garantendo una coibentazione accurata dall’abbinamento tra Styrofoam (pareti) e polistirolo ad alta densità (pavimento e tetto) e un rivestimento integrale in vetroresina resistente a grandine e altri agenti atmosferici. Il nuovo rivestimento interno delle pareti, realizzato in Arkorcell, è moderno e personale e si armonizza bene alle linee contemporanee del mobilio. Questo, giocato su tinte chiare, anche grazie alle ampia luminosità regalata dall’abbinamento tra oblò e finestre, rende l’ambiente accogliente, piacevole e rilassante, armonizzando a dovere le componenti laccate rispetto all’essenza legno e all’originale rivestimento del pavimento.

La disposizione interna, senza dubbio originale, rinuncia alla classica camera da letto posteriore a tutto vantaggio di un grande living anteriore: conviviale e panoramico, è in grado di accogliere fino a sei persone rinunendole intorno al tavolo centrale, traslabile omnidirezionalmente per assicurarne la corretta fruibilità da ogni postazione. L’ambiente, molto luminoso, stupisce per l’ariosità data sia dalla presenza delle ampie finestre e oblò panoramici, sia dall’assenza dei pensili laterali, aspetto che però finisce inevitabilmente per incidere sulla capacità di stivaggio. In viaggio, inoltre, tutti i passeggeri possono beneficiare di una corretta visuale garantita, oltre che dalla vetratura in cabina di guida, dalle finestre laterali del soggiorno di cui quella di destra è correttamente apribile a scorrimento per evitare ogni possibile contatto con l’adiacente porta di ingresso.

I servizi, raggruppati in coda, sfruttano abbastanza bene i centimetri a disposizione: il blocco cucina a L patisce solo un po’ la limitazione di stivaggio nella parte inferiore data dalla concomitante presenza di serbatoio dell’acqua potabile, pompa dell’acqua e passaruota, garantendo in ogni caso la presenza di un frigo di grandi dimensioni, di un fornello a tre fuochi, lavello di buone dimensioni e di un considerevole piano di lavoro. Molto efficace, sempre in questo ambiente, l’aerazione, grazie all’abbinamento tra finestra e oblò panoramico. La vicina toilette, sviluppata a tutta larghezza in coda, appare funzionale e ben realizzata, con un arredamento piacevolmente curato e una doccia di dimensioni quasi domestiche. Interessante, sempre nella toilette, la possibilità di accedere al gavone dall’interno e di trasformarne la porzione superiore in un pratico armadio guardaroba.

A livello di impiantistica, la collocazione centrale dell’unità termica Truma Combi è pensata per massimizzare l’efficacia della distribuzione del calore all’interno del veicolo: allo stesso modo, la canalizzazione appare ben sviluppata e capace di gestire efficacemente la temperatura in ogni ambiente, anche nella cabina di guida.

Riteniamo migliorabile…

All’esterno, la precisione degli accoppiamenti di alcuni carter in abs delle bandelle laterali e del paraurti posteriore non è sempre esente da imperfezioni. Il gavone laterale, a sviluppo verticale, offre un volume interno piuttosto irregolare, cosa che non ne facilita lo sfruttamento: nello stesso ambiente, inoltre, occorrerà prestare attenzione alla tubazione della canalizzazione dell’aria calda dedicata alla toilette, piuttosto esposta e poco protetta. Questo problema, in particolare, riguarda il solo esemplare oggetto di questo CamperOnTest ed è già stato risolto sui modelli ora in produzione. Sempre la canalizzazione dell’aria calda sfrutta alcuni passaggi sottopianale rischiando di perdere inevitabilmente parte del calore specie in condizioni climatiche particolarmente severe.

Il mobilio, moderno, luminoso e personale, appare però un po’ leggero nella costruzione, con spessori di 12 mm, aspetto questo che ha obbligato a maggiorare il numero di viti di consolidamento: esemplare, a tal senso, è il pensile superiore della cucina, mentre in alcune zone, specie nel living anteriore, si riscontra la presenza di diversi spigoli vivi a cui occorrerà evidentemente prestare la necessaria attenzione. Sempre in questa zona, la scelta di non dotare il basculante dei classici pensili laterali ne consente un maggiore abbassamento e ne facilita di conseguenza l’utilizzo, ma ha inevitabili ripercussioni sulla capacità di stivaggio che risulta adeguata solo per una coppia.

La dotazione di serie non è particolarmente ricca: la meccanica di base, infatti, è fornita con motorizzazione da due litri e accessoristica minima (vetri elettrici, chiusura centralizzata, ABS con EBD e Airbag lato guida), obbligando quindi l’acquirente a ricorrere agli appositi pacchetti integrativi previsti per ottenere dotazioni ormai indispensabili quali climatizzatore, cruise control o doppio airbag.

In cabina di guida, la classica tenda a giro è fornita solo come optional: l’unica possibilità per schermare la vetratura della cabina di guida è quindi affidata ai classici oscuranti a ventosa o, in alternativa, ai comodi Remis Remifront 4 (disponibili in opzione).  Su strada, specie ad alte velocità, sul veicolo oggetto di questo CamperOnTest si registra una certa rumorosità proveniente dal maxi oblò panoramico integrato nel cupolino.

L’illuminazione interna, interamente a led, non è particolarmente abbondante nel numero delle sorgenti luminose: se, però, il living anteriore può contare su dieci spot inseriti nel sottobasculante, la cucina, la toilette e il letto basculante meriterebbero qualche attenzione in più. Stesso discorso per la doccia e per il gavone laterale, entrambi sprovvisti di lampade dedicate. Ancora nell’impiantistica, il serbatoio dell’acqua potabile non è facilmente raggiungibile per operazioni di controllo e/o manutenzione. Più che buona, invece, è l’accessibilità al resto degli impianti di bordo.

Nella toilette si rimarca l’assenza dell’indispensabile unibloc oscurante/zanzariera dedicato alla finestra, pur provvista di lastra opacizzata, mentre la doccia soffre l’assenza di una pratica colonna attrezzata in cui poter riporre quanto necessario per il suo utilizzo. Allo stesso modo, la scelta di optare per una parete del locale doccia completamente in legno (lo stesso melaminico utilizzato per tutto il mobilio interno) appare quantomeno singolare: sarebbe infatti stato meglio optare per un più resistente e tradizionale rivestimento in termoformato.

L’armadio guardaroba si sviluppa per metà di fronte al blocco cucina e per metà all’interno della toilette, ma è accessibile solo da quest’ultima e tramite un’anta di larghezza piuttosto limitata: un aspetto, questo, che finisce inevitabilmente per non agevolarne l’utilizzo, ostacolando l’estrazione e la sistemazione dei capi di abbigliamento inseriti sul fondo dello stesso.

Il vano tv è di dimensioni superiori alla media: data la non eccezionalità delle dimensioni degli spazi di stivaggio a disposizione per il blocco cucina e per la stessa zona living, sarebbe stato meglio più opportuno optare per una soluzione esterna, magari già dotata di supporto (al momento non previsto di serie) in modo da lasciare allo stivaggio un vano di cospicue dimensioni.

Il letto basculante, seppure provvisto di doppia rete anticaduta, non è però dotato della classica tenda perimetrale di cortesia: l’aspetto è quindi un po’ “nudo”, specie verso la vicina cabina di guida.

Un ultimo appunto riguarda l’utilizzo invernale: in versione base, infatti, il Magis 35 XT appare un veicolo poco propenso ad affrontare temperature piuttosto impegnative. Il serbatoio di recupero, infatti, non è coibentato né riscaldato, mentre alcune tratte delle tubazioni di scarico sono collocate all’esterno e non protette dai rigori invernali. Se si intende utilizzare il veicolo sulla neve, meglio richiedere in sede di ordine il Thermo Pack che, con un sovrapprezzo di 1613 Euro, migliora sensibilmente le prestazioni del veicolo aggiungendo, alla dotazione standard, tenda cabina coibentata, isolamento/riscaldamento serbatoi acque grigie, riscaldamento tubi scarico acqua esterni, riscaldamento rubinetto scarico serbatoio posteriore, isolamento passaruota, Truma DuoControl CS con indicatore a distanza, riscaldatore valvola scarico Combi “Frost-Control”, gradino singolo coibentato, presa 220 V esterna da 16 A.

Michel

Comments are closed.