December 7, 2019

L’esterno

Classico ma ben proporzionato e piacevole nell’aspetto esterno, lo SkyWave 650 MF è un veicolo equilibrato, piacevole e ricco di spunti interessanti. Proposto, nella completissima edizione “Celebration 25” con cabina di guida in tinta “FerGrau” metallizzato, si caratterizza per un profilo armonico che non nasconde, nella parte anteriore dell’abitacolo, l’opportuno rialzo deputato a ospitare il letto basculante.

Filante, con un’altezza complessiva contenuta entro i 280 cm, sfrutta adeguatamente un cupolino ben profilato, pulito nelle forme e caratterizzato dalla presenza dell’ampio sun-roof panoramico Dometic, di forma trapezoidale e ben introdotto da leggeri motivi grafici che riprendono le eleganti tonalità della meccanica di base. Le linee morbide della scocca, con curvatura anteriore non eccessiva e raccordo posteriore tra tetto e parete di coda ad ampio raggio, si abbinano piacevolmente alle forme della cabina di guida del Ducato, realizzando un veicolo equilibrato e dotato di una buona personalità rimanendo semplice e lineare.

La scelta di optare, infatti, per ampi cantonali in alluminio, appare piuttosto tradizionale e se da un lato tende a ricordare un po’ i profili di tipo caravanistico, dall’altra offre adeguato sostegno e robustezza all’assemblaggio di una scocca curata e pulita nelle linee. Sempre in alluminio sono le bandelle, percorse da una scalfatura centrale che ne alleggerisce il profilo aumentandone, al contempo, la robustezza, mentre molto curati sono gli assemblaggi tra le varie componenti della scocca.

Una delle parti più caratteristiche è quella della coda, con l’originale paraurti (realizzato in tre componenti, una centrale e due laterali per favorire la facilità di sostituzione della sola parte interessata in caso di necessità), capace di ospitare i nuovi gruppi ottici Hella, realizzati ad-hoc per Knaus, eleganti e moderni, e di raccordarsi adeguatamente ai cantonali, con il bordo perimetrale degli elementi in abs infilato direttamente in un’apposita scanalatura dei montanti stessi in alluminio per la massima robustezza.

La cellula, completamente bianca, è personalizzata da una grafica dinamica e decisa, giocata sui toni dell’argento e dell’antracite metallizzato per integrare al meglio la bicromia rispetto alla meccanica di base: non mancano, naturalmente, accenni al classico blu, tipico di Knaus, così come le ormai due rondini in volo simbolo dell’azienda tedesca, presenti lateralmente con ampi adesivi a effetto tridimensionale e, per frontale e posteriore, con loghi a personalizzare la calandra e il paraurti in coda, esattamente come accade con successo nel mondo automotive.

Il richiamo alla versione “Celebration 25” è poi esplicitato con due discrete decalcomanie in rilievo collocate nella parte superiore delle fiancate e in coda al veicolo: l’appartenenza di questo veicolo alla serie celebrativa è poi esplicitato, sempre all’esterno, dalla presenza di dotazioni quali cabina di guida con vernice metallizzata e luci diurne DRL Hella integrate al paraurti, cerchi in lega leggera, veranda Thule da 3,5 metri, portabiciclette posteriore e, a tetto, dall’antenna satellitare a puntamento automatico TenHaaft Caro.

La cabina di guida.

La linea della cellula, giocata su forme morbide, si integra piacevolmente a quella della meccanica di base per merito del riuscito cupolino anteriore, ampio e personale, e delle calate di raccordo laterali bombate e ben profilate capaci di congiungere piacevolmente le forme curvilinee delle porte del Ducato alla linearità della scocca a pannelli sandwich.

Le calate laterali, precise e di morbide forme, raccordano nella parte inferiore le bandelle al corpo cabina ospitando le luci di ingombro e, limitatamente alla fiancata sinistra, il bocchettone di rifornimento del serbatoio del gasolio, per andare poi a congiungersi, nella parte superiore, al cupolino anteriore.

Questo, realizzato in abs e applicato sopra alla scocca, può contare sulla coibentazione garantita dai pannelli sandwich utilizzati per pareti e tetto e ospita un sun-roof Dometic da 100/110×70 cm dotato di apertura a compasso, unibloc oscurante e zanzariera le cui strutture interne sono assemblate su un’apposito strato di gomma antivibrazioni per favorire la massima silenziosità in marcia.

Sempre all’interno, i tecnici Knaus hanno sfruttato lo spazio disponibile realizzando due capienti vani laterali a giorno da 49×28/18×37/22 cm comodi da utilizzare anche dal letto basculante grazie a un doppio accesso posteriore da 25×25 cm, mentre la parte frontale sotto all’oblò panoramico ospita tre vani (centrale da 38x20x10 cm, laterali 54x20x10 cm).

Complanare rispetto alla parte anteriore dell’abitacolo per una corretta integrazione rispetto alla zona living e un ergonomico utilizzo del tavolo da parte di tutti i commensali, la cabina di guida è accessibile tramite un passaggio alto 179 e largo 27 cm, valore rilevato in corrispondenza dei braccioli delle poltrone Aguti Liner che equipaggiano il veicolo e che sono dotate di braccioli regolabili, di sistema di regolazione in altezza delle sedute e, naturalmente, di piastre girevoli.

L’integrazione rispetto alla cellula, molto curata, si avvantaggia della presenza di appositi stampi in materiale plastico soft-touch per i montanti laterali mentre le sponde laterali e frontale del padiglione sono elegantemente imbottite e rivestite in ecopelle, nella stessa nuance utilizzata per le sellerie.

Particolarmente ricca è poi la dotazione di serie dello SkyWave 650 MF Celebration 25: per quanto riguarda la sola meccanica di base, infatti, questo veicolo può contare sulla motorizzazione Ducato 130 Multijet comprensiva di ABS, EBD, ASR, ESP e Hill-Holder, doppio airbag, Cruise-Control, climatizzatore manuale, luci diurne a led Hella Car-Eye Hybrid, cerchi in lega leggera, carrozzeria e paraurti anteriore in tinta “Fergrau” metallizzato, oscuranti plissettati cabina Remis Remifront 4, alzacristalli e specchi retrovisori elettrici, chiusura centralizzata con telecomando, impianto audio con navigatore satellitare Pioneer Avic F-130 e monitor doppio din Pioneer AVH-X2500BT (comprensivo di bluetooth, controllo diretto di iPod e iPhone, USB, Aux-in, MixTrax, lettore cd/dvd con touch-screen da 6,1 pollici, 3 uscite pre-out per RCA) e retrocamera posteriore.

La cabina originale, come è facile immaginare, garantisce ottima accessibilità agli organi meccanici attraverso il cofano motore da 176×53 cm.

Allo stesso modo, la discreta presenza del cupolino anteriore non interferisce minimamente per ciò che concerne la visuale attraverso il parabrezza anteriore del Ducato (da 176×100 cm). Ottima la visibilità, coadiuvata da cristalli laterali da 75×68,4 cm e da specchi retrovisori a doppia ottica da 27×19 e 8×19 cm con braccio adeguatamente allungato per non risentire della maggiorata larghezza della scocca. Il parabrezza è servito da due spazzole tergicristallo da 66 e 56 cm.

Accessi e aperture di servizio

L’accesso al veicolo avviene nella parte centrale dell’abitacolo tramite una porta Euramax da 192×57 cm: completa di controstampo interno in abs con doppio portaoggetti (a giorno, superiore, per oggetti sottili, e chiuso inferiore, utile anche per i rifiuti) e di serratura di sicurezza, è servita da un gradino integrato da 70x25x28 cm elegantemente rivestito in agugliato e completo di tappetino di cortesia personalizzato con il logo Knaus.

Con una soglia di ingresso situata a 42 cm da terra, il gradino attenua efficacemente la distanza tra suolo e piano di calpestio del veicolo (60 cm), mentre non mancano una pratica luce veranda, a led, la classica controporta zanzariera a pacchetto e una utile maniglia di cortesia.

A fianco alla porta, procedendo verso la zona posteriore, lo SkyWave 650 MF presenta le griglie di aerazione e scarico del frigorifero Dometic e, in coda, il classico gavone.

Raggiungibile, dall’esterno, sfruttando un portello da 76x5x76,5 cm, il vano si trova a 50 cm da terra e si sviluppa sotto al letto longitudinale alla francese, risultando accessibile anche dall’interno tramite il semplice sollevamento della rete del letto (180×69/29 cm), incernierata e supportata da un apposito pistone a gas.

Il gavone sfrutta in maniera molto intelligente un decassamento della parte terminale dello sbalzo posteriore: proprio come sulla classica versione garage (650 MG), infatti, la parte inferiore del vano di carico è sostenuta da robusti longheroni in acciaio zincato, imbullonati al telaio Fiat, che hanno consentito di abbassare il piano di carico di 15 cm, realizzando una capiente vasca inferiore da 218x86x15 cm con rivestimento in laminato e doppio binario con ganci riposizionabili per il fissaggio del carico.

Grazie alla porzione ribassata, il gavone offre una volumetria interna di 114x87x86 cm ed è completo di riscaldamento, tramite una bocchetta dell’impianto canalizzato Truma Combi, e illuminazione, con una plafoniera facilmente raggiungibile anche dall’esterno. Non mancano, lungo la parete di coda, quattro vani di stivaggio a giorno, inseriti alla base del letto (due da 50x10x32 cm e due da 58x19x32 cm), mentre sotto a questi è presente l’alloggiamento per l’asta di comando del girabacchino della veranda Thule, fornita di serie.

Sempre all’interno del gavone posteriore i tecnici Knaus hanno collocato il vano per le bombole del gas: accessibile tramite un portello da 58×60 cm, completo di doppio sistema di chiusura e di guarnizione perimetrale, il vano si trova a 65 cm da terra e si sviluppa in uno spazio di 40x65x65 cm.

Pensato per ospitare le classiche due bombole da 10 kg, è dotato di fondo in linoleum con alloggiamento per le bombole in acciaio, aerazione inferiore tramite una griglia a pavimento da 16×16 cm, ganci fermabombola e riduttore di pressione Cavagna Group da 30 Mbar.

A fianco al vano gas, la parte inferiore del letto compresa tra questo e la base del letto stesso è facilmente sfruttabile come vano di stivaggio: con un’altezza utile di 69 cm, infatti, questo vano si sviluppa a L e offre una larghezza massima di 130 cm, minima di 77 cm e una profondità tra 31 e 74 cm risultando facilmente accessibile dall’interno del veicolo grazie alla già citata possibilità di sollevamento della rete a doghe e del relativo materasso.

La parete posteriore dello SkyWave 650 MF Celebration 25 vede poi la presenza del portabiciclette Thule a tre posti, dotato di struttura in alluminio anodizzato, mentre la parete sinistra ospita, nella parte posteriore, il portello di accesso al serbatoio asportabile del wc a cassetta Thetford C403 e, in quella anteriore, il vano tecnico dedicato agli impianti idrico ed elettrico.

Servito da un portello da 49,5×34 cm, il “Service Box” Knaus ospita, al proprio interno, il serbatoio dell’acqua potabile e il relativo bocchettone di rifornimento, inserito sul serbatoio stesso e opportunamente collocato al riparo dal gelo, le valvole di scarico dei serbatoi dell’acqua potabile e del recupero, la presa di collegamento alla rete elettrica a 220V e la valvola antigelo del boiler Truma Frost-Control.

Il vano, riscaldato da una diramazione della canalizzazione del veicolo, contiene inoltre il comando per la valvola a farfalla di sezionamento del riscaldamento dedicato ai serbatoi dell’acqua potabile e del recupero, collocati in appositi gusci poliuretanici coibentati sottopavimento.

Michel

Comments are closed.