September 15, 2019

arto-color

Di qualunque colore, purché sia Arto. Parafrasando Henry Ford e la celebre Model T, con l’ultima generazione di integrali Niesmann+Bischoff ha deciso di scrivere una pagina nuova nel panorama dei veicoli ricreazionali di lusso.

Un design esterno accattivante e automotive che strizza l’occhio al mondo dell’auto riprendendone diversi concetti, una tecnica costruttiva eccellente sviluppata in oltre trent’anni di storia, una gamma di prodotti ampia e capace di rispondere a diverse tipologie di esigenze e un’ampia possibilità di personalizzazioni interne: nel corso degli anni e delle differenti generazioni di prodotto che si sono succedute, Arto ha abituato la clientela a poter beneficiare di un mix di soluzioni tecniche e stilistiche efficaci e personali capaci di porsi, spesso, come riferimento per una intera categoria di prodotto.

Sviluppata in collaborazione con Klueber Design, già autore degli interni dei Flair 4.0 (2008), degli Arto (2009) e del successivo restyling degli interni (2012) di Arto e Flair 100, l’ultima generazione Arto ha introdotto nuovi canoni stilistici avvicinando, una volta di più, il veicolo ricreazionale ai due mondi a cui si ispira, quello domestico, da cui intende mutuare la comodità degli interni, e quello automotive, cui strizza l’occhio per esterni e design complessivo.

Con diciotto modelli a catalogo, lunghezze tra 6,5 e 8,8 metri e oltre 500 possibilità di personalizzazioni interne grazie alla possibilità di scelta e combinazione tra stoffe, tipologie e forme di cuscinerie, colorazioni delle ante dei pensili, differenti rivestimenti di componenti interni, pannelli di illuminazione e accessori dedicati, ogni committente può individuare e creare il proprio veicolo “à la carte”, assecondando i propri gusti e le proprie esigenze in tema di stile e comfort. Una possibilità, questa, inaugurata a partire dalla stagione 2012 e che viene ora ulteriormente esaltata dalla facoltà di personalizzazione degli esterni introdotta proprio dall’ultima generazione Arto, lanciata da pochi mesi e premiata da un eccellente apprezzamento e successo sul mercato.

Pensato con un occhio di riguardo verso tutti coloro che guardano con diffidenza al look total-white che da sempre caratterizza la stragrande maggioranza dei veicoli ricreazionali, il nuovo pacchetto estetico che Niesmann+Bischoff ha predisposto per Arto consente a ogni committente di personalizzare il design esterno del proprio motorhome esattamente come avviene nel mondo dell’auto, replicandone le possibilità e la raffinatezza esecutiva.

Ogni veicolo, infatti, può essere richiesto nella classica colorazione bianca, in versione Champagne metallizzato o in una qualunque tonalità scelta dal cliente che può attingere anche all’interno delle proposte delle più prestigiose case automobilistiche. Un esempio concreto è rappresentato dai particolarissimi Arto 88 presentati alle recenti kermesse di Duesseldorf e Stoccarda.

Dedicato agli appassionati Lamborghini, l’Arto 88 E con verniciatura MAT satinata vanta, infatti, la stessa colorazione che la storica casa di Sant’Agata Bolognese propone sulla supercar Gallardo, abbinando il tutto a un personalissimo arancione brillante mutuato dal catalogo Harley-Davidson.

Imponente, sportivo ed estremamente elegante, sempre l’Arto 88 E è stato proposto, al CMT di Stoccarda, nell’esclusivo “Carbon Blue” del catalogo Aston Martin: in entrambi i casi è evidente il sontuoso lavoro di carrozzeria effettuato, con una coerenza di tinta (e una lucentezza) realmente in linea con le migliori realizzazioni del mondo automobilistico.

Il procedimento, infatti, non prevede l’utilizzo di componenti preverniciate (che potrebbero avere un RAL leggermente differente), ma la completa verniciatura di tutta la carrozzeria del veicolo, componente per componente, con la stessa tipologia di vernice al fine di offrire la perfetta corrispondenza, luminosità e distribuzione del colore su ogni superficie, dalle fiancate al frontale fino agli accessori.  Un procedimento più complesso, certo, che passa, poi, per una straordinaria cura dei dettagli, con l’utilizzo di appositi sigillanti in tinta per le operazioni di rifinitura finale e che si sposa a una certosina cura dell’aspetto del veicolo e degli abbinamenti cromatici, con la possibilità, per ogni esemplare, di optare per soluzioni particolari quali le cromature di alcune componenti o la loro verniciatura tinta su tinta a contrasto.

Non solo colore, però: Niesmann+Bischoff offre ai propri clienti anche la possibilità di scegliere la decorazione esterna del proprio veicolo. Ogni committente, infatti, può optare differenti applicazioni esterne, optando per la grafica standard, leggera e discreta, per l’elegante e sportivo pacchetto ClouLine Design (comprensivo di applicazioni cromate per griglia calandra, laterali di raccordo per i cristalli della cabina e posteriori a coronamento dei gruppi ottici, il tutto con grafica tono su tono), o per l’accattivante design Maxi che riprende i concetti del ClouLine Design abbinandovi una fascia scura capace di alleggerire ancora lo sviluppo della fiancata.

Sempre per ciò che concerne la possibilità di personalizzazione, ogni cliente può poi richiedere la calandra anteriore in tinta con l’allestimento (bianca o champagne metallizzato), o nella classica e sportiva versione nera, sempre in abbinamento alle modernissime luci DRL con funzione di indicatori di direzione e agli eleganti elementi cromati.

Un’ampia possibilità di scelta che la clientela sembra apprezzare: oltre il 25% dei veicoli venduti in Germania, Francia, Regno Unito e Scandinavia adotta, infatti, carrozzeria Champagne o in una colorazione scelta dal cliente.

Fotogallery

Michel

Comments are closed.