- COL Magazine - https://magazine.camperonline.it -

CamperOnTest: Chausson Exaltis 6018

CamperOnTest - Chausson Exaltis 6018

Bora, Alteo, Welcome, Exaltis: in altre parole, l’integrale secondo Chausson. Il celebre marchio francese, parte integrante del Gruppo Trigano, non è nuovo alla tipologia integrale: la storia dei motorhome Chausson inizia infatti a metà degli anni Ottanta, con i primissimi Bora, realizzati in collaborazione con Arca celebre marchio italiano destinato, come Chausson, a entrare a far parte, qualche anno più tardi, dell’impero costruito da François Feuillet, presidente e CEO di Trigano. Una storia continuata poi con gli avveniristici Alteo, presentati nel 2007 e realizzati in collaborazione con EuraMobil, e che vede oggi nei nuovi Exaltis il compimento di un progetto partito da lontano e capace, come da tradizione della casa francese, di coniugare qualità e prezzi competitivi grazie alle sinergie industriali su larga scala assicurate dall’essere uno dei pilastri di una tra le maggiori realtà europee impegnate nella realizzazione di veicoli ricreazionali. Un gruppo, quello Trigano, capace di proporre 15 marchi di motorizzati (Arca, Autostar, Autotrail, Benimar, Challenger, Chausson,Caravans International, Elnagh, EuraMobil, Font Vendome, Karmann, McLouis, Mobilvetta, Notin, Roller Team) e 5 di caravan (Caravelair, La Mancelle, Sterckeman, Silver e Trigano) offrendo ogni tipologia di prodotto in ogni ambito legato al turismo all’aria aperta, dall’accessorio al carrello tenda, dal camper furgonato economico al maxi integrale di lusso senza dimenticare profilati e mansardati. Con unità di produzione situate in Francia, Italia, Inghilterra, Germania e Spagna, Trigano è oggi una realtà tra le più forti e consolidate, capace nell’ultimo anno di effettuare importantissime acquisizioni (Notin, Elnagh, McLouis e Mobilvetta) e di investire nella ricerca e nello sviluppo di diversi nuovi progetti tra cui una nuova piattaforma globale per gli integrali, la Ajax 15. Così come Aiace, eroe della mitologia greca citato nell’Iliade, era uno dei pilastri dell’esercito greco, così la nuova piattaforma degli integrali del Gruppo Trigano si propone di essere uno dei punti cardine dello sviluppo delle gamme motorhome di diversi marchi tra cui Autostar, Oxygène, Challenger e Chausson in Francia, Arca, Caravans International, Roller Team in Italia e Benimar in Spagna. Due le unità di produzione coinvolte: i veicoli destinati ai marchi francesi sono assemblati sulle linee di montaggio Autostar a Quintin, mentre i nuovi motorhome Arca, C.I., Roller Team e Benimar sfruttano il know-how di Arca. Una genesi comune che cerca in ogni caso di mantenere alcune delle peculiarità intrinseche di ogni brand: è così anche per il nuovissimo Chausson Exaltis 6018, new entry del catalogo del marchio di Tournon sur Rhone e caratterizzato da una pianta interna funzionale e capace di proporre il sempre più richiesto letto matrimoniale centrale contenendo la lunghezza complessiva al di sotto dei sette metri. Nuovo nel frontale, oggetto di un profondo restyling in occasione dell’attuale stagione commerciale, elegante e completo nelle dotazioni, equilibrato nel prezzo di listino e ampiamente personalizzabile grazie alla possibilità di scegliere tra due differenti essenze interne, il nuovo Exaltis 6018 ha importanti carte da giocare in una tipologia, quella degli integrali di fascia media, dove la concorrenza è particolarmente agguerrita.

Continua

La meccanica

L’Exaltis 6018 è allestito sullo scudato da trasformazione del Fiat Ducato 35 L con telaio longheronato alto per una maggiore robustezza e carreggiata posteriore allargata. Per ciò che concerne i motori, base dell’offerta è rappresentata dal 2.3 Multijet da 130cv: offre una coppia di 320 Nm ed è la motorizzazione che equipaggia l’esemplare oggetto di questo CamperOnTest. Chi desidera maggiori prestazioni può optare per il il 2.3 Multijet TGV da 148 cv (350 Nm), mentre al vertice dell’offerta si colloca il potente 3.0 Multijet Power da 177 cv (400 Nm). In linea con le normative antinquinamento Euro5+, le motorizzazioni sono abbinate a un cambio manuale a sei rapporti e, in opzione, possono essere richieste con cambio automatizzato Comfort-Matic.

Chausson-Exaltis-6018-003

Questo Chausson sfrutta l’autotelaio Fiat con passo da 403,5 cm, distribuendo la lunghezza complessiva, di 699 cm, tra uno sbalzo anteriore di 95 cm e uno posteriore di 200,5 cm (pari al 49,6% del passo). L’altezza massima del veicolo è di 289 cm: di questi, all’interno, ne sono disponibili 200 nella parte centrale, 185 nella camera da letto posteriore e 178 in cabina di guida, in prossimità del letto basculante. La larghezza esterna, infine, è di 228 cm, mentre quella interna raggiunge i 217 cm.

Anteriormente, l’Exaltis 6018 presenta un’altezza da terra, misurata al centro del paraurti, di 28 cm; 46 sono, invece, i centimetri che separano dal suolo il paraurti posteriore.

Chausson-Exaltis-6018-006

La scocca

Il telaio Fiat è impiegato in versione longheronata alta per una maggiore rigidità torsionale: su questa struttura sono posizionate quattro traverse in acciaio zincato da 30 mm di spessore a sostegno del pavimento.

Chausson-Exaltis-6018-041

E’ realizzato sfruttando un doppio strato (interno ed esterno) di multistrato fenolico, coibentazione in polistirolo ad alta densità e rivestimento interno in linoleum essenza parquet sbiancato per uno spessore totale di 36 mm. La parte posteriore del veicolo e il relativo sbalzo sono poi sorretti da appositi longheroni di sostegno imbullonati allo chassis Fiat: come tutti i veicoli di ultima generazione del Gruppo Trigano, anche il nuovo Chausson Exaltis beneficia del fondo del garage posteriore con rivestimento esterno in vetroresina e coibentazione in styrofoam Texsa per una maggiore resistenza agli agenti atmosferici.

Chausson-Exaltis-6018-028

Al pavimento inferiore sono collegate le pareti: sono realizzate tramite la normale tecnologia sandwich abbinando un rivestimento esterno in vetroresina, coibentazione in styrofoam da 25 mm, intelaiatura perimetrale in legno e rivestimento interno in multistrato fenolico rifinito con melaminico nella parte superiore della scocca mentre quella inferiore opta per un più resistente laminato plastico al fine di evitare ogni possibile contatto tra la struttura della parete e gli agenti atmosferici. Lo spessore complessivo è di 31 mm.

Chausson-Exaltis-6018-008

Realizzato accoppiando rivestimento esterno in vetroresina, coibentazione in polistirolo ad alta densità e rivestimento interno laminato, il tetto ha uno spessore di 31,5 mm: la scocca si completa poi con il frontale, realizzato sfruttando l’accoppiamento tra uno scheletro interno monoblocco in vetroresina e un rivestimento esterno prestampato in abs.

Chausson-Exaltis-6018-009

Questo si compone di sette diversi stampi (due laterali e cinque centrali, comprensivi anche del cofano motore) permettendo all’Exaltis di offrire forme personali e automobilistiche e, al contempo, di consentire, in caso di necessità, eventuali interventi di riparazione limitati alle parti interessate. Sempre in abs sono i cantonali perimetrali di giuntura tra pareti e tetto (da 6×6 cm), mentre la coda beneficia, oltre ai classici cantonali strutturali, di appositi carter di rifinitura, realizzati sempre in materiale plastico, a integrare la fanaleria e a congiungere la parte superiore della parete con il paraurti posteriore.

Chausson-Exaltis-6018-015

La scocca si compone poi con bandelle in alluminio da 2 mm di spessore e 10 cm di sviluppo verticale: al fine di migliorarne l’aspetto estetico e l’integrazione sulla fiancata, i designer hanno deciso di inserire un leggero profilo antiurto in abs al fine di spezzarne i volumi.

Chausson-Exaltis-6018-014

Ancora in abs, sono, infine, i parafanghi posteriori, mantenuti in sede da apposite viti celate tramite i classici orli.

Continua

L’esterno

La parte più interessante è senza dubbio rappresentata dal frontale, completamente restilizzato e caratterizzato da forme morbide e automobilistiche: realizzato abbinando componenti in vetroresina e abs, ingloba l’ampio parabrezza bombato contenendolo all’interno di due montanti laterali verniciati in nero per una maggiore uniformità stilistica.

Chausson-Exaltis-6018-001

La parte superiore del cupolino di raccordo tra parabrezza e tetto è piuttosto lineare e consente il posizionamento di un corposo elemento grafico impreziosito dal rinnovato logo Chausson, collocato in bella mostra al centro del pannello, mentre il corpo calandra/cofano/musetto è piuttosto lavorato e propone forme automotive piacevoli e personali. Il parabrezza, infatti, è congiunto al cofano motore da un apposito stampo concavo all’interno del quale trovano collocazione le spazzole tergicristallo e i relativi ugelli, ben protetti e integrati rispetto all’estetica complessiva del veicolo.

Chausson-Exaltis-6018-010

Più in basso, il cofano motore adotta forme semicircolari, creando un gioco di forme che si ripropone poi con la sottostante calandra, giocata sul contrasto tra il bianco della carrozzeria e il nero dell’ampia griglia di aerazione dedicata al radiatore. Questa disegna una forma a v stilizzata al centro della quale campeggia il nuovo logo stilizzato Chausson, mentre i gruppi ottici, a sviluppo circolare, sono inseriti in due apposite modanature nere a sviluppo triangolare che ricordano volutamente due occhi stilizzati.

Chausson-Exaltis-6018-037

Il frontale si completa poi con il paraurti, piuttosto lineare e contraddistinto, oltre che dal classico portatarga, dai sensori di parcheggio, dai fari fendinebbia e dalle ormai diffusissime luci diurne DRL, collocate a ridosso di una piccola presa d’aria trasversale rifinita, come la calandra, tramite una griglia metallica verniciata in nero.

Chausson-Exaltis-6018-038

Il nuovo stampo anteriore, più bombato e morbido nelle forme, fa guadagnare all’Exaltis un aspetto più armonioso e gentile: merito è anche della vetratura della cabina di guida, ora realizzata in vetrocamera per una migliore integrazione stilistica e caratterizzata da un aspetto spiovente che ne slancia il profilo. La fiancata, piuttosto lineare, sceglie di preservare le forme morbide annunciate dal frontale rispettandone in questo modo i dettami del design, quasi minimalista: davvero leggero è infatti lo sviluppo delle bandelle, sottili e discrete, mentre i passaruota, piuttosto ampi e bombati, specie quello anteriore, optano per circonferenze quasi perfette e sono pensati per ospitare senza alcun problema sia le ruote con cerchi da 15 pollici tipiche del Ducato 35 L sia quelle da 16 pollici del più prestante Ducato 40 H, meccanica disponibile in opzione.

Chausson-Exaltis-6018-002

La scocca si completa poi con il posteriore, caratterizzato da una parete sandwich piuttosto semplice ma che trae grande giovamento dai vari carter plastici che la delimitano: le due colonne laterali, generose nello sviluppo, ospitano i gruppi ottici circolari ormai tipici di casa Chausson (curiosamente non sostituiti da quelli nuovi a led introdotti proprio quest’anno sul resto della produzione del marchio transalpino), mentre trasversalmente sono presenti il classico paraurti, completo di portatarga con bordo superiore cromato, luce retromarcia e retronebbia, e superiormente una calata di raccordo deputata a proteggere la giuntura tra tetto e posteriore e a ospitare il terzo stop.

Chausson-Exaltis-6018-005

I vari carter in abs forniscono un’idea di efficace profondità alla coda del veicolo: merito è anche della grafica, con due motivi verticali laterali che, giocando sui toni dell’argento, dell’antracite e del blu aumentano la sensazione di dinamismo di una coda in cui sono presenti, oltre al logo Chausson, gli attacchi per l’inserimento del portabici, debitamente rinforzati da traversine in alluminio anodizzato.

Chausson-Exaltis-6018-029

Sempre per ciò che concerne la grafica, questa si concede interventi essenziali e mirati anche lungo le fiancate, con due baffi a spezzarne i volumi nella parte inferiore e un’applicazione sfumata che, partendo dalla parte scura dei montanti del parabrezza, in cabina di guida, si propaga verso l’abitacolo rendendone più sfuggente il profilo. L’allestimento si completa poi con le finestre Dometic S4, con telaio bianco in poliuretano, con le porte cabina e cellula Euramax e Hartal e con le aperture di servizio Euramax.

La cabina di guida.

Completamente ricostruita, la cabina di guida sfrutta, come detto, un frontale costituito da un monoblocco inferiore in vetroresina su cui sono fissati gli elementi di carrozzeria stampati in abs.

Chausson-Exaltis-6018-011

La linea, che limita lo sbalzo anteriore all’interno di un valore identico a quello della meccanica di base originale, presenta un profilo piuttosto aerodinamico che consente di collocare completamente all’interno della cabina il letto basculante che, anche quando abbassato, non modifica la fruibilità del vicino living.

Chausson-Exaltis-6018-035

Accessibile lateralmente tramite una porta Euramax da 75×166 cm dotata di alzavetro elettrico (64×64/50 cm), controstampo interno in abs e gradino di ingresso integrato (soglia di accesso situata a 48 cm da terra), la cabina di guida accoglie guidatore e passeggero offrendo le classiche poltrone Isringhausen originali del Fiat Ducato, dotate di poggiatesta sellato e regolabile, braccioli, piastre girevoli e fodere coordinate con l’allestimento personalizzate, sul poggiatesta, dal logo Chausson.

Chausson-Exaltis-6018-036

Chausson-Exaltis-6018-065

L’abbinamento tra il cockpit originale e le maggiori dimensioni garantite dalla carrozzeria integrale è affidato a un sovracruscotto in abs: costituito da due montanti laterali inferiori e da uno centrale superiore, è provvisto di due bocchette di aerazione dedicate ai cristalli laterali e di ben 14 feritoie frontali dedicate al disappannamento del parabrezza.

Chausson-Exaltis-6018-066

Questo, da 223×100 cm, è collocato a 86 cm dal volante ed è servito da due spazzole tergicristallo da 65 cm di lunghezza; per quanto concerne la visibilità, inoltre, i passeggeri potranno contare sui cristalli laterali sia sulla sinistra, dove oltre a quello integrato sulla porta da 64×64/50 cm è presente un triangolo da 65×53/23 cm, sia sulla destra, con un cristallo a vetrocamera da 136/101×65/52 cm dotato di una porzione apribile a scorrimento da 39×49 cm.

Chausson-Exaltis-6018-042

La visibilità è poi coadiuvata da due specchi retrovisori discendenti US con doppia ottica (superiore 29×15 cm, inferiore 5×15 cm) dotati di sbrinamento e movimentazione elettrica (comando inserito nella parte anteriore sinistra del sovracruscotto) mentre per ciò che concerne la privacy e l’oscuramento sono disponibili sia le classiche alette parasole a rullo sia i più funzionali oscuranti Remis plissettati.

Chausson-Exaltis-6018-142

Abbastanza ben integrata rispetto all’abitacolo, la cabina vanta un passaggio rispetto alla cellula largo 27 cm e alto 178, peraltro facilitato dalla perfetta complanarità tra i due ambienti: disponibile unicamente con la sola porta lato guida, il’Exaltis 6018 lo spazio laterale a destra della poltrona passeggero realizzando un vano con chiusura a serranda diviso in una parte superiore da 15x40x7,5 cm, in una inferiore a giorno da 75×5,5×25 cm mentre non manca, superiormente, un pratico portabottiglie.

Chausson-Exaltis-6018-062

Chausson-Exaltis-6018-063

Chausson-Exaltis-6018-064

La cabina di guida, inoltre, offre di serie ABS con EBD, doppio airbag, luci DRL, specchi retrovisori elettrici e con sbrinamento, chiusura centralizzata con telecomando, poltrone cabina girevoli complete di braccioli, cinture integrate e fodere coordinate. La dotazione può essere migliorata richiedendo il Pack Premium (climatizzatore manuale, Tempomat, oscuranti plissettati Remis, rifinitura cruscotto effetto alluminio e porta cellula lusso con finestra – 2.510 Euro) e il Pack Vista (specchi retrovisori discendenti, fari fendinebbia e sensori di parcheggio anteriori – 900 Euro), entrambi presenti sull’esemplare oggetto di questo CamperOnTest: a questi accessori, poi, si aggiungono quelli originali previsti da Fiat per il Ducato tra cui l’utilissimo Traction+ con ESP, Hill-Holder e ASR, mentre, come detto, ogni cliente ha facoltà di scegliere il proprio veicolo optando tra i telai Ducato 35 Light e 40 Heavy (quest’ultimo anche con massa maggiorata a 4250 kg) e le tre motorizzazioni Multijet da 130, 148 e 177 cv, tutte accessibili, per interventi di manutenzione, tramite un cofano motore da 200×40 cm che regala uno spazio di manovra intorno al propulsore di 180×30 cm.

Chausson-Exaltis-6018-039

Chausson-Exaltis-6018-040

Nessuna modifica è stata effettuata riguardo alle installazioni meccaniche, pertanto tutte le componenti si trovano in posizione originale. Da notare, infine, la presenza di serie dell’estintore, collocato a destra rispetto alla poltrona passeggero e, nella parte posteriore, dei piedini di stazionamento a discesa rapida.

Accessi e aperture di servizio

Chausson-Exaltis-6018-012

L’accesso al veicolo avviene nella parte anteriore sfruttando una porta Hartal da 186×54 cm dotata di finestra fissa da 86×22 cm con oscurante plissettato, controstampo interno in abs attrezzato con una pratica tasca a giorno, serratura di sicurezza a due punti di contatto con chiusura centralizzata, è servita da un doppio gradino interno in abs  (56x17x18 e 52x19x20,5 cm) che colma efficacemente il dislivello tra la soglia di ingresso (a 35 cm da terra) e il piano di calpestio del veicolo (a 70 cm dal suolo).

Chausson-Exaltis-6018-046

La porta, completa di maniglia di cortesia e di zanzariera scorrevole a pacchetto, è inoltre servita da una pratica luce esterna utile anche per l’eventuale veranda, opzionale.

Chausson-Exaltis-6018-047

Chausson-Exaltis-6018-048

Chausson-Exaltis-6018-049

A destra della porta, in cabina di guida, lo spazio laterale situato a fianco alla poltrona del passeggero è sfruttato per ospitare parte dell’impianto elettrico: accessibile tramite un portello Euramax da 65×60 cm, ospita la batteria dei servizi e offre lo spazio per un eventuale secondo accumulatore.

Chausson-Exaltis-6018-043

Chausson-Exaltis-6018-044

A sinistra della porta sono presenti il portello di accesso al serbatoio estraibile del wc Thetford C260 e la presa di collegamento alla rete elettrica, mentre procedendo verso la coda del veicolo ecco il classico vano di carico posteriore.

Chausson-Exaltis-6018-013

Accessibile tramite un portello laterale destro da 97×62 cm e da un piccolo portello sul lato opposto (57×26 cm), il gavone offre una soglia di carico ribassata a 57 cm da terra e, come detto, beneficia di un pavimento rivestito esternamente in vetroresina e coibentato tramite una lastra in styrofoam mentre il piano di carico beneficia di una rifinitura in gomma antiscivolo.

Chausson-Exaltis-6018-016

Chausson-Exaltis-6018-017

Chausson-Exaltis-6018-018

Chausson-Exaltis-6018-019

Ricavato sotto al letto matrimoniale posteriore centrale, il gavone si divide essenzialmente in due porzioni: una, di maggiori dimensioni, con profondità utile di 155 cm, offre un’altezza massima di 101 cm grazie alla presenza di un efficace decassamento posteriore di 27 cm ( altezza utile dal piano di calpestio 73 cm), una larghezza compresa tra un massimo di 91 e un minimo di 65 cm e si sviluppa nella parte laterale destra, proprio sotto al letto, mentre lungo il fianco sinistro, la parte sottostante al corridoio e al locale doccia offre un vano profondo 62 cm, largo 66,5 e alto 34 cm.

Chausson-Exaltis-6018-020

Chausson-Exaltis-6018-021

Di conseguenza, l’Exaltis 6018 può in ogni caso beneficiare di un vano minimo passante in coda profondo 217 cm e utile per oggetti molto lunghi (tipicamente gli sci o le canne da pesca), mentre per gli oggetti più voluminosi è opportuno sfruttare la parte laterale destra del vano di carico o, al limite, lo spazio sottostante al letto matrimoniale centrale (107x70x58 cm) accessibile anche dall’interno tramite il sollevamento del piano del letto stesso grazie all’ausilio di due pistoni a gas.

Chausson-Exaltis-6018-025

Chausson-Exaltis-6018-027

Il garage permette, poi, di accedere alla pompa dell’acqua, racchiusa in un apposito vano celato da un’anta da 40×20 cm, e all’impianto di riscaldamento: la Truma Combi 6 CP Plus, in particolare, può essere raggiunta sia posteriormente, rimuovendo un pannello da 115×23 cm mantenuto in sede tramite due ganci a pressione, sia superiormente, sollevando prima il piano del letto e poi una botola a pavimento da 70×50 cm. La dotazione del gavone contempla, poi, l’illuminazione, con una pratica torcia a led riposizionabile e facilmente accessibile dal portello laterale destro, mentre data la presenza dell’impianto di riscaldamento non sono presenti bocchette dedicate a questo ambiente.

Chausson-Exaltis-6018-031

La fiancata sinistra ospita il già citato portello di accesso al vano di carico posteriore, il camino di aspirazione e scarico dell’impianto di riscaldamento, le griglie di aerazione del frigorifero Thetford N3000 e, nella parte centrale, proprio sotto al blocco cucina, il vano gas.

Chausson-Exaltis-6018-034

Servito da un portello ad ala di gabbiano da 63×57 cm, il vano misura 66x31x64,5 cm, si trova a 36 cm da terra ed è pensato per contenere due bombole da 10 kg sfruttando la presenza dei classici ganci sagomati.

Chausson-Exaltis-6018-032

Dotato di fondo in abs comprensivo di due griglie di aerazione circolari (ognuna da 6 cm di diametro), il vano offre la presenza del riduttore di pressione Truma Monocontrol CS dotato di interruttore inerziale, aspetto questo che autorizza di conseguenza l’utilizzo dell’impianto di riscaldamento a gas durante la marcia

Sempre sulla fiancata sinistra, l’Exaltis 6018 presenta poi il bocchettone di rifornimento del serbatoio dell’acqua potabile, mentre per ciò che concerne le finestre, il nuovo motorhome di casa Chausson può fare affidamento su quattro elementi Dometic S4 a cui si aggiungono, a tetto, quattro oblò (un Remis da 40×40 dedicato al basculante, un Remis da 80×50 a servizio del living, un Fiamma da 28×28 cm in doccia e un Remis da 65×45 cm dedicato al letto matrimoniale posteriore. A questi si somma poi un aeratore circolare da 8 cm di diametro collocato nella toilette.

Continua

Impiantistica

L’autonomia idrica è affidata a un serbatoio da 140 litri realizzato in polietilene lineare alimentare posizionato all’interno della cassapanca frontemarcia del living anteriore.

Chausson-Exaltis-6018-082

Rifornibile tramite il classico bocchettone esterno provvisto di sfiato dell’aria e dotato di tappo di ispezione interno raggiungibile rimuovendo una botola da 25×15 cm, è servito da una pompa a pressostato Shurflo Trail-King 7 inserita posteriormente, all’interno del doppio pavimento, accanto all’impianto Truma Combi.

Chausson-Exaltis-6018-022

Chausson-Exaltis-6018-023

La pompa, in grado di erogare fino a 7 litri al minuto, è raggiungibile sfruttando il portello laterale destro del garage e un’apposita anta incernierata da 40×20 cm: è collegata a un impianto idrico che si avvale di tubazioni in rilsan divise per colore a seconda della tipologia di contenuto e di giunti sia con innesto rapido tipo John Guest sia a fascetta che distribuisce il proprio contenuto alle utenze di cucina, toilette e doccia, sfruttando rubinetti monocomando in metallo cromato.

Chausson-Exaltis-6018-109

Una volta utilizzata, l’acqua è raccolta da pilette di scarico da 50 mm di diametro per la cucina, da 35 per toilette e doccia, (la  sola toilette corredata di sifone ispezionabile) e da qui condotta, tramite un misto di tubi rigidi di derivazione domestica e classici corrugati flessibili al serbatoio di recupero da 109 litri, collocato esternamente nella parte centrale del veicolo.

Chausson-Exaltis-6018-111

Chausson-Exaltis-6018-112

Dotabile, in opzione di riscaldamento e coibentazione, il serbatoio è piuttosto basso da terra (17 cm), valore che impone un po’ di cautela nel superamento di dossi e ostacoli, ed è servito da un rubinetto di scarico con valvola centrale e prolunga per lo scarico laterale che convoglia le acque di scarico all’altezza del living, sul lato sinistro del veicolo.

Il wc, infine, è il classico Thetford C260 con serbatoio asportabile da 18 litri e tazza girevole.

Chausson-Exaltis-6018-113

Il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria sono affidati alla potente Truma Combi 6 CP Plus: con una potenza di 6kW e una capacità di 287 metri cubi di aria, distribuisce il proprio calore sfruttando una canalizzazione di 7 bocchette.

Chausson-Exaltis-6018-026

I condotti sono principalmente interni e sfruttano, per il passaggio, gli spazi garantiti dalla porzione di doppio pavimento posteriore: all’esterno è invece convogliata la diramazione a servizio della cabina di guida, con tratta coibentata tramite guaina neoprenica. La stufa è accessibile dall’interno (sempre rimuovendo il botola da 70×50 cm) o dal gavone posteriore una volta rimosse le paratie verticali da 115×23 cm): accanto all’unità termica è collocata la valvola antigelo FrostControl, mentre il pannello digitale di comando dell’impianto e la sonda termostatica sono collocati, rispettivamente, a fianco al letto, sull’armadio guardaroba e sopra la porta di ingresso.

Chausson-Exaltis-6018-137

Chausson-Exaltis-6018-117

L’impianto elettrico, che fa ampio uso di canaline passacavi, vede come detto la presenza della batteria servizi NDS Green Power AGM da 100Ah inserita nell’apposito vano ricavato a fianco alla poltrona passeggero, in cabina di guida: questo vano, che sfrutta bene gli spazi offerti dal gradino originale del Fiat Ducato, è già predisposto per l’inserimento di un secondo accumulatore.

Chausson-Exaltis-6018-045

La batteria di servizio è gestita da un trasformatore e caricabatterie NordElettronica NE 143P installato in un doppiofondo alla base del divanetto laterale destro: accessibile rimuovendo due assi da 66×28 cm, è affiancato dal quadro di distribuzione, completo di tutti i fusibili, e dall’interruttore magnetotermico con salvavita.

Chausson-Exaltis-6018-057

L’impianto elettrico è comandabile tramite un apposito pannello NordElettronica collocato sopra la porta di ingresso: piuttosto semplice, sfrutta appositi led di segnalazione per consentire l’attivazione o lo spegnimento dell’interruttore generale, della pompa dell’acqua e della luce esterna e di ottenere informazioni riguardo l’autonomia idrica (acqua potabile e recupero), elettrica (batteria motore e servizi) e di monitorare l’allacciamento alla rete elettrica, il riscaldamento del serbatoio di recupero e delle bombole del gas, opzionali.

Chausson-Exaltis-6018-050

Sempre per ciò che concerne l’impianto elettrico, l’Exaltis 6018 offre quattro prese interne a 12V (dedicate a blocco cucina, toilette e vano tv (2)), e due a 220 V(a servizio di blocco cucina e cabina di guida).

Chausson-Exaltis-6018-095

L’illuminazione, interamente realizzata a led, affida la cabina di guida a sei spot inseriti nel sottobasculante: questi, insieme a un tubo laterale da 20 led, si occupano anche di illuminare il vicino living.

Chausson-Exaltis-6018-068

Chausson-Exaltis-6018-076

La zona di ingresso vede la presenza dell’illuminazione a corredo dello specchio e dell’appendiabiti, mentre il blocco cucina abbina una plafoniera centrale, utile anche per il corridoio, a un tubo da 50 led collocato alla base del pensile superiore: a questi, poi, si somma l’elegante illuminazione diffusa sotto al piano di lavoro e capace di servire adeguatamente gli spazi di stivaggio inferiori. La toilette può contare su un solo spot led a soffitto: stesso discorso anche per la doccia indipendente, mentre la camera da letto posteriore offre due spot a soffitto, due orientabili a collo di cigno e una elegante retroilluminazione della testata imbottita.

Chausson-Exaltis-6018-129

Ancora tre spot sono poi pensati per servire il letto basculante, mentre non mancano le già citate sorgenti luminose dedicate a garage e veranda.

Chausson-Exaltis-6018-024

L’impianto gas, che può fare affidamento sull’abbinamento tra due bombole da 10 kg e il Monocontrol CS Truma completo di Secumotion, è sviluppato sfruttando le classiche tubature in acciaio e gestito da tre rubinetti sezionatori (dedicati a frigo, fornelli e stufa/boiler), inseriti nella parte inferiore del blocco cucina.

Chausson-Exaltis-6018-033

Chausson-Exaltis-6018-094

Mobili e tappezzerie

Disponibili in due differenti versioni, nella tradizionale “Olmo medio”, chiara e luminosa, e nella più moderna e contemporanea “Larice bruno”, presente sull’esemplare oggetto di questo CamperOnTest, i mobili sono realizzati in multistrato nobilitato da 12 e 15 mm di spessore a seconda delle componenti.

Chausson-Exaltis-6018-071

La costruzione, accurata e piuttosto precisa, fa ampio utilizzo di superfici bombate: ne sono un esempio i pensili superiori, di forma morbida ed ergonomica, ben sostenuti da cerniere in acciaio inox DGN con doppia molla e personalizzati da ampie maniglie in metallo cromato di facile impugnatura e da un funzionale bordino antivibrazioni in gomma.

Chausson-Exaltis-6018-074

Chausson-Exaltis-6018-077

Chausson-Exaltis-6018-075

La tinta legno della versione Larice bruno, più scura rispetto alla Olmo medio, offre un piacevole contrasto con le parti laccate panna del mobile cucina: un colore, quello chiaro, ripreso più volte nell’allestimento anche per utili ed eleganti complementi di arredo (imbottiture a lato allo specchio di ingresso, modanature a decorazione delle cassapanche e delle spalliere del divano frontemarcia del living…) e che spezza molto bene i volumi assicurando al contempo una corretta luminosità interna.

I pensili, provvisti di mensole interne fisse con ampio bordo anticaduta, non prevedono però le pratiche aerazioni anticondensa posteriori o superiori: un discorso simile va fatto per il living, anch’esso non provvisto di paretine a servizio della circolazione dell’aria.

Il mobilio risulta in ogni caso curato, con piani di lavoro del tavolo e del blocco cucina da 40 e 25 mm di spessore rivestiti in un elegante laminato antigraffio effetto marmo, mentre non mancano suggestivi giochi di luce assicurati dall’illuminazione indiretta a led sotto al piano cucina o alle spalle della testata imbottita del matrimoniale centrale posteriore.

Chausson-Exaltis-6018-128

Questo, dotato come il letto basculante di rete a doghe, vanta materassi in gommapiuma da 12 cm di spessore (10 per il letto discendente) offrendo quindi un corretto comfort ai propri occupanti.

Chausson-Exaltis-6018-135

Chausson-Exaltis-6018-149

Le sellerie offrono elementi da 12/15 cm di spessore: comodi ed ergonomici, i cuscini sono disponibili in cinque varianti di tessuto a scelta (Clipperton, microfibra ed ecopelle come sull’esemplare provato, Saliba, Maldives, Jango e Hamilton) e in una variante in Ecopelle avorio (Hamilton, disponibile con sovrapprezzo).

Chausson-Exaltis-6018-080

Tutte le varianti beneficiano di poggiatesta regolabili di ispirazione automobilistica, mentre per ciò che concerne la cabina di guida, i progettisti Trigano hanno optato per conservare le comode poltrone originali del Fiat Ducato, complete di piastre girevoli, braccioli, cinture di sicurezza integrate, poggiatesta sellati e, naturalmente, fodere coordinate con l’allestimento.

Chausson-Exaltis-6018-079

Chausson-Exaltis-6018-069

La toilette, infine, opta per un mobilio interamente in legno offrendo, proprio come accade per il blocco cucina, un elegante lavabo in acciaio inox: più tradizionale si rivela, infine, il trattamento riservato alla doccia, interamente allestita in termoformato e provvista di una doppia porta di separazione in metacrilato.

Continua

Il soggiorno

La zona anteriore del veicolo è dedicata al living: in grado di ospitare fino a cinque persone grazie anche alle poltrone cabina girevoli, si compone di un divano a L sulla sinistra formato da una porzione trasversale da 93×52 cm e da una longitudinale da 40×38 cm: questa, in particolare, può essere rimossa, in viaggio, per liberare lo spazio necessario alle gambe del quarto passeggero.

Chausson-Exaltis-6018-060

Chausson-Exaltis-6018-061

Chausson-Exaltis-6018-070

Chausson-Exaltis-6018-054

L’abbattimento, che necessita della rimozione del cuscino di seduta, avviene sbloccando il supporto inferiore della stessa.

Chausson-Exaltis-6018-078

Chausson-Exaltis-6018-083

Non manca, sulla destra, un divanetto laterale da 74×49 cm: tutte le sedute, situate a 54 cm dal pavimento, beneficiano di cuscinerie da 12 cm (18 per gli schienali ergonomici) e sono servite dal tavolo, da 93×61 cm, sorretto da una monogamba centrale e dotato di piano traslabile omnidirezionale che, collocato a 75 cm dal pavimento lascia 22 cm a disposizione delle gambe dei commensali.

Chausson-Exaltis-6018-059

La luminosità può contare, oltre che sull’abbondante vetratura della cabina di guida, su una finestra Dometic S4 da 80×50 cm (situata sul lato sinistro) mentre su quello destro sarà possibile sfruttare la finestra presente sulla porta di ingresso (86×22 cm).

Chausson-Exaltis-6018-053

Chausson-Exaltis-6018-052

Non manca, a tetto, un maxioblò panoramico Remis da 80×50 cm, mentre di sera gli occupanti potranno sfruttare sei spot led inseriti nel sottobasculante (due file laterali da tre spot ciascuna) e un tubo da 20 led inserito alla base del pensile laterale sinistro. Lo stivaggio, poi, può fare affidamento su un pensile servito da un’anta da 62×40,5 cm e diviso in due porzioni laterali sovrapposte (42x23x20 e 42x25x15 cm) e una a tutta altezza (27x36x25 cm).

Chausson-Exaltis-6018-072

Chausson-Exaltis-6018-073

Per ciò che concerne le cassapanche inferiori, essendo quella principale occupata dal serbatoio dell’acqua potabile l’equipaggio potrà sfruttare quella del divanetto laterale destro (57x66x23,5 cm) accessibile sia superiormente, grazie a un portello incernierato da 67,5×44,5 cm, sia lateralmente, verso la porta di ingresso, tramite un’anta da 34,5×22 cm.

Chausson-Exaltis-6018-055

Chausson-Exaltis-6018-056

Chausson-Exaltis-6018-058

I servizi

Posizionato centralmente, il blocco cucina sviluppato a L misura 78×56 cm (longitudinale) e 80×30 cm (trasversale).

Chausson-Exaltis-6018-086

Dotata di piano di lavoro antigraffio effetto marmo con bordo in legno massello (situato a 88 cm dal pavimento), la cucina ospita un lavello circolare Can in acciaio inox lucidato (da 30 cm di diametro e 16 di profondità) servito da piletta di scarico da 50 mm e da un rubinetto monocomando in metallo cromato mentre a lato, verso la colonna frigo, è collocato il gruppo fornello: fornito da Smev e dotato di coperchio in cristallo temperato, misura 49×49 cm e offre tre erogatori da 6, 4,5 e 4,5 cm dotati di accensione piezoelettrica integrata e posizionati tra loro a una distanza, misurata al centro, di 20, 23 e 29,5 cm.

Chausson-Exaltis-6018-090

Chausson-Exaltis-6018-091

Chausson-Exaltis-6018-092

Non manca, nella parte esterna della penisola, un pratico piano di lavoro (29×26 cm), mentre per ciò che concerne l’aerazione, l’Exaltis 6018 offre una finestra Dometic S4 da 50×40 cm.

L’illuminazione può contare sull’abbinamento tra una plafoniera led a soffitto e una striscia led da 50 cm inserita nel sottopensile: a queste si aggiunge, poi, la scenografica illuminazione indiretta inserita sotto al piano di lavoro mentre la cornice in metacrilato lucido che nasconde al proprio interno l’unibloc oscurante/zanzariera della finestra ospita quattro piccole sorgenti luminose a led.

Chausson-Exaltis-6018-089

Lo stivaggio si affida, nella parte superiore, a due pensili: il primo, sulla sinistra, è diviso in due porzioni (38×23,5×15 e 38×23,5×19,5 cm) mentre quello di destra è a tutta altezza (40x27x36 cm). Entrambi sono serviti da un’anta 61×40,5 cm.

Chausson-Exaltis-6018-087

Chausson-Exaltis-6018-088

Non mancano, poi, gli spazi di stivaggio inferiori: sotto al fornello, i tecnici Trigano hanno infatti collocato il classico cassetto portaposate (38x37x8 cm), un secondo cassettone (44x37x24 cm) e, sotto a questo, un vano con anta a ribaltina all’interno del quale sono inseriti i rubinetti sezionatori dell’impianto gas e due pratici portabottiglie, mentre la parte a penisola è dedicata a un cestello estraibile diviso in due porzioni superiori (16x19x19 e 32x14x22 cm) e in una inferiore (32x14x28 cm) più corta a causa della contemporanea presenza del vano per le bombole del gas.

Chausson-Exaltis-6018-093

Chausson-Exaltis-6018-096

Chausson-Exaltis-6018-097

Chausson-Exaltis-6018-098

A fianco alla cucina, la colonna ospita il grande frigorifero Thetford N3000: con una capacità di 175 litri, questa unità è dotata di cella freezer separata, scelta automatica della fonte di alimentazione e illuminazione interna a led.

Chausson-Exaltis-6018-099

Chausson-Exaltis-6018-100

Sopra al frigo, inoltre, è presente il vano tv: celato da una doppia serrandina in pvc (46×35 cm), si sviluppa in un ambiente di 52x35x46 cm e offre due prese a 12V, presa tv sat e supporto estraibile e orientabile Project2000.

Chausson-Exaltis-6018-101

Chausson-Exaltis-6018-102

Il blocco cucina si completa, poi, con la presenza di due prese, a 12 e 220V, collocate nella parte inferiore della penisola, in posizione facilmente raggiungibile.

Opposta alla cucina, la toilette è accessibile tramite una porta a battente da 194×49 cm la cui parte superiore è personalizzata da uno specchio circolare da 40 cm di diametro.

Chausson-Exaltis-6018-103

Un secondo specchio a sviluppo verticale (150×15 cm) è invece collocato sulla parete esterna del locale stesso, verso la porta di ingresso.

Chausson-Exaltis-6018-051

Il bagno, completamente arredato in legno, si sviluppa in un ambiente di 91×71 cm: perfettamente complanare rispetto al piano di calpestio del veicolo, offre, sulla sinistra, il wc a cassetta Thetford C260, completo di tazza girevole e serbatoio asportabile da 19 litri, mentre sulla destra trova collocazione il mobile lavabo: ospita un acquaio inox da 24 cm di diametro (12 di profondità) completo di piletta di scarico da 35 mm, sifone ispezionabile e rubinetto mocomando in metallo cromato e culmina a 92 cm dal pavimento.

Chausson-Exaltis-6018-105

Chausson-Exaltis-6018-104

Il lavabo è servito da uno specchio da 74×22 cm e da uno spot led a soffitto, mentre per ciò che concerne l’aerazione l’Exaltis 6018 si affida a una finestra Dometic S4 da 40×20 cm coadiuvata da un aeratore circolare a tetto. Lo stivaggio può invece contare su tre mensole triangolari a giorno da 24x24x24 cm, inserite a fianco al lavabo, e su un pensile a soffitto da 44x10x32 cm (anta 35×36,5 cm) collocato sopra al wc.

Chausson-Exaltis-6018-108

Chausson-Exaltis-6018-106

Chausson-Exaltis-6018-107

Altri spazi di stivaggio sono disponibili proprio dietro a questo (vano a giorno da 50x10x20 cm) e alla base del lavabo, con un’anta da 73×20 cm che nasconde tre stipetti trapezoidali da 19x25x24, 19x25x22 e 19x25x22 cm.

Chausson-Exaltis-6018-110

La doccia indipendente è invece collocata in coda al veicolo, a fianco al letto a penisola: accessibile grazie a una porta a battente da 184,5×48 cm e ulteriormente separabile grazie a due semiporte a libro in metacrilato traslucido, è completamente arredata in termoformato e si sviluppa in un ambiente di 80x57x 186 cm.

Chausson-Exaltis-6018-121

Chausson-Exaltis-6018-122

Completa di piatto con doppia piletta di scarico inox, di colonna attrezzata con rubinetto miscelatore monocomando ed erogatore a citofono, è provvista di illuminazione tramite uno spot led, aerazione mediante un oblò Fiamma da 28×28 cm e offre, nella parte superiore, un pratico stendipanni retrattile.

Chausson-Exaltis-6018-124

Chausson-Exaltis-6018-123

Chausson-Exaltis-6018-125

Zone letto e armadi

Posizionata in coda al veicolo, la camera padronale offre l’ormai classico matrimoniale centrale, qui collocato lungo la parete di destra per consentire l’inserimento della già citata doccia indipendente sul lato opposto e contenere in questo modo la lunghezza complessiva entro i sette metri.

Chausson-Exaltis-6018-114

Il letto, da 188×137 cm, è dotato di rete a doghe e materasso in gommapiuma da 12 cm di spessore, si trova a 75 cm da terra e beneficia di un cielo utile di 109 cm.

Chausson-Exaltis-6018-115

La camera da letto posteriore è separabile dal resto dell’abitacolo tramite una tenda plissettata rigida, completa di guida a soffitto, mentre a terra è previsto un gradino da 14 cm.

Chausson-Exaltis-6018-140

L’ambiente, elegante e ben allestito, può contare sull’aerazione fornita da una finestra Dometic S4 da 90×50 cm e da un maxi oblò panoramico Remis da 80×50 cm a tetto, mentre per ciò che concerne l’illuminazione sono disponibili due spot led a soffitto, due spot di lettura orientabili a collo di cigno a servizio del letto posteriore e, sempre in questo ambiente, una scenografica testiera retroilluminata a led.

Chausson-Exaltis-6018-126

Chausson-Exaltis-6018-132

Chausson-Exaltis-6018-133

Chausson-Exaltis-6018-134

Lo stivaggio si affida, nella parte superiore, a due pensili (ante62x40,5 cm) da 76x27x36 cm: a fianco al letto, verso la parete di destra, l’Exaltis 6018 offre poi due vani a giorno (21x16x33 e 21x15x35 cm) e, sotto a questi, un comodino (68×19 cm), mentre sollevando il letto grazie all’ausilio di due pratici pistoni a gas è possibile raggiungere la porzione più avanzata del gavone (107x70x58 cm) sotto alla quale è collocato l’impianto di riscaldamento.

Chausson-Exaltis-6018-131

Chausson-Exaltis-6018-130

Chausson-Exaltis-6018-136

A fianco al letto trovano collocazione uno specchio (77×34 cm) e l’armadio guardaroba: a sviluppo trapezoidale, è celato da un’anta da 47×90 cm e offre un vano per i capi appesi largo 61 cm, alto 97 e con una profondità variabile tra un minimo di 24 e un massimo di 36 cm.

Chausson-Exaltis-6018-116

Chausson-Exaltis-6018-118

Sotto a questo, un’anta da 72×35 cm consente poi di raggiungere un secondo vano da 64x61x36/24 cm.

Chausson-Exaltis-6018-119

Chausson-Exaltis-6018-120

Non manca un vano interno al doppio pavimento posteriore: proprio ai piedi del letto, infatti, una botola da 70×25 cm permette di accedere a due vani da 70x30x10 e 47x30x10 cm.

Chausson-Exaltis-6018-138

Chausson-Exaltis-6018-139

Altri due posti letto sono disponibili anteriormente sfruttando il classico matrimoniale basculante.

Chausson-Exaltis-6018-141

Chausson-Exaltis-6018-143

Protetto da oscuranti plissettati e dalla classica tenda di cortesia, scende rapidamente sulla cabina di guida (previo naturalmente l’abbattimento degli schienali delle relative poltrone) offrendo una superficie utile di 188×140 cm.

Chausson-Exaltis-6018-145

Chausson-Exaltis-6018-146

Chausson-Exaltis-6018-147

Chausson-Exaltis-6018-148

Dotato di rete a doghe e materasso in gommapiuma da 10 cm, il letto scende a 115 cm da terra vantando un cielo utile di 85 cm ed è provvisto di oblò Remis da 40×40 cm e di tre spot led di illuminazione integrati in una modanatura trasversale in legno.

Chausson-Exaltis-6018-150

Continua

Disposizione interna e dislocazione impianti

Chausson Exaltis 6018

Dati tecnici

Chausson Exaltis 6018
Dimensioni e posti
Tipologia Motorhome
Dimensioni 699x228x289
Posti omologati 4
Posti letto 4
Posti frontemarcia con
cintura di sicurezza
4
Autotelaio
Meccanica Fiat Ducato 35L scudato da trasformazione con telaio longheronato alto e carreggiata allargata
Passo 403,5 cm
Sbalzo anteriore 95 cm
Sbalzo posteriore 200,5 cm
Motorizzazione base 2.3 Multijet – 130 cv Euro 5+
Motorizzazioni opzionali 2.3 Multijet TGV – 148 cv Euro 5+
3.0 Multijet Power – 177 cv Euro 5+
Trazione anteriore
Accessori di serie ABS con EBD, alzacristalli elettrici, doppio airbag, poltrone cabina regolabili, chiusura centralizzata con telecomando, termometro esterno. Presenti sul veicolo provato il Pack Premium (climatizzatore manuale, Tempomat, oscuranti plissettati Remis, rifinitura cruscotto effetto alluminio e porta cellula lusso con finestra – 2.510 Euro) e il Pack Vista (specchi retrovisori discendenti, fari fendinebbia e sensori di parcheggio anteriori – 900 Euro)
Massa complessiva a pieno
carico kg
3500 kg
Massa dichiarata in ODM 3159
Portata utile kg 341
Scocca
Carrozzeria Scocca a pannelli sandwich. Pavimento composto da multistrato fenolico, polistirolo ad alta densità, intelaiatura interna in legno, multistrato fenolico interno rivestito in tapiflex. Pavimento garage rivestito esternamente in vetroresina, coibentazione in styrofoam. Pareti sandwich vetroresina/polistirolo/multistrato fenolico rivestito in melaminico, intelaiatura interna in legno, rivestimento inferiore dell’interno pareti in laminato plastico. Tetto sandwich con rivestimento esterno in vetroresina antigrandine, coibentazione in polistirolo, intelaiatura in legno, rivestimento interno in multistrato fenolico rifinito con carta melaminica. Frontale in vetroresina e abs, bandelle in alluminio, raccordi e calate in abs.
Spessori
pavimento/pareti/tetto mm
36/31/31,5
Garage Gavone posteriore passante accessibile tramite due portelli laterali (destro 97×62, sinistro 57×26 cm). Profondità massima 217 cm, zona laterale sinistra 62x66x34 cm, zona laterale destra 155x101x91/65 cm. Soglia di carico a 57 cm da terra, fondo rivestito in gomma antiscivolo, illuminazione.
Porte e
finestre
Porta cellula Hartal con finestra, controstampo attrezzato in abs, serratura di sicurezza, luce veranda, zanzariera scorrevole a pacchetto. Accesso tramite due gradini integrati in abs. Quattro finestre Dometic S4 apribili a compasso complete di unibloc oscurante/zanzariera, quattro oblò a tetto di cui due Remis panoramici da 80×50 cm, un Remis da 40×40 cm, un Fiamma da 28×28 cm. Portelli di servizio con cornici in alluminio verniciato, porta cabina Euramax con alzacristallo elettrico.
Impiantistica
Gas Vano esterno per due bombole da 10 kg con fondo in acciaio. Aerazione a pavimento, ganci fermabombole. Tre sezionatori inseriti alla base del mobile cucina, interruttore inerziale MonoControl CS.
Riscaldamento e boiler Riscaldamento e boiler Truma Combi 6 CP Plus alimentata a gas inserita nel garage posteriore. Canalizzazione perimetrale con sei bocchette.
Elettricità Batteria servizi NDS GreenPower AGM da 100Ah. Trasformatore e caricabatterie Nordelettronica NE143P installato all’interno divanetto laterale destro. Pannello di comando Nordelettronica, due prese a 12V, due a 220V. Illuminazione interna a led, luce esterna e in garage.
Acqua Serbatoio acqua potabile da 140 litri inserito all’interno della cassapanca anteriore, pompa a pressostato Shurflo TK 7, tubazioni in rilsan e innesti rapidi tipo John Guest, rubinetterie monocomando in metallo cromato, pilette di scarico inox (di grandi dimensioni per la doccia), sifone ispezionabile per la toilette, tubazioni di scarico rigide, serbatoio di recupero esterno da 109 litri coibentabile in opzione. Wc Thetford C260 con serbatoio asportabile da 18 litri.
Prezzi e accessori
Prezzo base Euro 61.700
Prezzo esemplare provato

Comprensivo di:

  • Pack Vista (Euro 900)
  • Pack Premium (Euro 2.510)
  • Copriletto (Euro 91)
  • Tappezzeria Clipperton (Euro 0)

Totale veicolo in CamperOnTest Euro 65.201 (Con IVA, FF)

Continua

Il nostro giudizio
Costruzione
Meccanica di base
Fiat Ducato 35L con telaio longheronato alto carreggiata posteriore allargata.
Sicurezza
Di serie ABS con EBD e doppio Airbag di serie. Climatizzatore e Tempomat inclusi nel Pack Premium che di fatto accompagna tutti i veicoli. Optional Traction Plus con ASR e ESP.
Volumetria e masse
Passo lungo, sbalzo posteriore contenuto, altezza non eccessiva.
Scocca e materiali
Rivestiemento esterno di pareti e tetto in vetroresina, spessore dell’isolante non eccessivo.
Assemblaggio e rifiniture
Generalmente ben curate. Qualche orlo coprivite a vista per i parafanghi posteriori.
Componentistica
Porte Hartal ed Euramax, finestre Dometic S4, oblò a tetto Remis di cui due panoramici.
Impianto idrico
Buona capacità dei serbatoi, impianto curato e con pompa e componenti di qualità. Rubinetti monocomando in metallo cromato, tubazioni di scarico rigide, serbatoio di recupero coibentabile e riscaldabile in opzione. Peccato che i sifoni siano riservati solo al lavabo in bagno.
Impianto elettrico
Il pannello di comando delle utenze elettriche è un po’ economico e le prese interne non sono sempre disposte in maniera ottimale: manca, ad esempio, la classica 220V in bagno. Per il resto il veicolo è abbastanza bene equipaggiato, anche se l’illuminazione, in alcune aree del veicolo (in particolare la toilette) meriterebbe un po’ più di attenzione.
Gas
Vano ampio e comodo, non troppo alto da terra e già completo di interruttore inerziale MonoControl CS. Rubinetti sezionatori abbastanza ben raggiungibili, anche se occorre chinarsi a terra.
Riscaldamento
Truma Combi 6 CP Plus molto potente anche se collocata in coda al veicolo, sotto al letto centrale. La distribuzione dell’aria calda potrebbe prevedere qualche bocchetta in più: obiettivamente non guasterebbe. Ottime le possibilità di customizzazione dell’impianto offerte dal nuovo pannello di comando digitale.
Mobilio e arredamento
Disponibile in due essenze per accontentare i diversi gusti della clientela, il mobilio è ben realizzato, piacevole e privo di spigoli. Gli accostamenti di colore sono piacevoli e personali, peccato per l’assenza di aerazioni e paretine anticondensa.
Cuscini, materassi e tappezzeria
Gli spessori dei materassi per i letti sempre pronti sono nella media: la qualità delle imbottiture in ogni caso è ottima così come lo sono le relative reti a doghe. Ampia scelta di tessuti, materiali e fantasie per la zona living.
In viaggio
Facilità di guida
Veicolo piuttosto facile da gestire: lunghezza nella media, passo lungo, sbalzo posteriore contenuto, buon controllo degli ingombri grazie all’abbondante vetratura e agli specchi retrovisori, ben posizionati. Distanza volante – parabrezza non eccessiva.
Comodità dei posti a sedere
Poltrone anteriori Fiat Isringhausen con piastre girevoli originali: l’ideale per assicurare al contempo comfort e facilità di utilizzo e rotazione in sosta. Living comodo e con appoggiatesta regolabili.
Panoramicità
Ottimale per chi viaggia in cabina di guida, buona per chi viaggia dietro anche se prevalentemente sul lato sinistro.
Climatizzazione
Clima motore incluso nel Pack Premium che di fatto accompagna tutti i veicoli. In inverno, la presenza del MonoControl CS autorizza l’accensione in marcia della Truma Combi.
In sosta
Living
Il living è compatto ma funzionale, e grazie alle poltrone cabina, complete di piastre girevoli, non ha difficoltà a ospitare tranquillamente cinque persone in un ambiente conviviale ed elegante.
Letti
Curati anche se non giganteschi, sono comodi e ben allestiti. Materassi in gommapiuma ben supportati da reti a doghe. Le due bocchette del riscaldamento in cabina si riveleranno utili in inverno, anche durante la notte.
In cucina
Il blocco è compatto ma offre tutto ciò che serve e volendo può anche essere migliorato richiedendo il forno a gas che, però, finisce inevitabilmente per andare a sostituire un vano di stivaggio. Migliorabile l’aerazione, affidata solo a una finestra.
Toilette
E’ piuttosto compatta, ma allo stesso tempo è funzionale. L’unica pecca, anche abbastanza grave, è data dall’illuminazione: un solo spot led è davvero un po’ troppo poco.
Doccia
Ha davvero tutto ciò che serve: dimensioni regolari, due pilette di scarico, illuminazione, aerazione, colonna attrezzata, bastone appendiabiti e due sistemi di schermatura.
Disimpegni e circolazione nell’abitacolo
Una volta prese le misure con il gradino posteriore la deambulazione nell’abitacolo è piuttosto facile. La presenza della toilette opposta alla cucina finisce inevitabilmente per restringere il passaggio nella parte centrale dell’abitacolo: occorrerà prestare un po’ di attenzione.
Capacità di stivaggio
Il voto è una media tra la capienza dei pensili e dei differenti vani di stivaggio, davvero considerevole, e quella dell’armadio guardaroba, che obbligherà spesso a utilizzare come armadio per i capi appesi la cabina doccia. Per il resto, obiettivamente, gli spazi sono ampi e anche ben organizzati.
Gavoni e garage
Il gavone ha dimensioni poco regolari ma riesce comunque a offrire un pratico spazio passante, utile per oggetti particolarmente lunghi (vedi gli sci). La parte destra è capiente, a patto di riuscire a organizzare bene lo stivaggio. Peccato per l’assenza di una bocchetta del riscaldamento dedicata.
Gestione del veicolo
Capacità di carico e portata utile
E’ nella media. Data la lunghezza contenuta nei sette metri ci si aspetterebbe un valore un poco più contenuto. Nessun problema se si è in due, più attenzione con equipaggio al completo.
Autonomia
Una piacevole sorpresa: l’autonomia idrica è superiore alla media ed è abbastanza ben equilibrata tra acqua potabile e recupero. Bene l’illuminazione a led.
Facilità di manutenzione
Accessibilità organi meccanici leggermente migliore rispetto alla media della tipologia: impianti interni sempre ben raggiungibili e adeguatamente protetti.
Rapporto prezzo/prestazioni
Il prezzo del veicolo finito (65.000 Euro) lo colloca a fianco di tanti profilati di fascia medio alta e di diversi integrali di primo prezzo. Rispetto ai primi, questo Exaltis non può vantare particolari raffinatezze, ma diverse delle cose che servono ci sono e sono anche realizzate correttamente. Rispetto ai secondi, questo motorhome fa dimenticare sin dall’esterno di appartenere ai cosiddetti integrali entry-level, mantenendo le promesse anche una volta all’interno con un abitacolo ben arredato e abbastanza fruibile. Una buona base per iniziare, un buon compromesso per continuare.

Legenda

Inadeguato
Da migliorare
Adeguato alla classe di costo
Buono, assicura fruibilità e soddisfazione agli utilizzatori
Eccellente, difficile trovare di meglio

Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e di quanto il mercato offre nello stesso momento e per la fascia di prezzo riferita al veicolo sotto esame.

Chausson-Exaltis-6018-007

Ci ha particolarmente convinto…

Esteticamente, l’evoluzione compiuta rispetto alle prime generazioni di prodotto nate dalla piattaforma Ajax 15 è davvero notevole: abbandonate le forme spigolose, gli ultimi integrali usciti dall’unità di produzione di Quintin adottano uno stile moderno ed elegante, personale e automobilistico. Il nuovo parabrezza, più ampio e bombato, e il nuovo frontale, avvolgente e ben proporzionato, garantiscono inoltre un deciso miglioramento dell’aerodinamicità del veicolo, con evidenti vantaggi per ciò che concerne i consumi. Molto migliorata è poi l’integrazione tra cabina di guida e cellula abitativa, ora più in linea con il resto dell’offerta Chausson e contraddistinta dall’adozione di componenti di qualità solitamente non presenti in questa fascia di prezzo, come ad esempio la porta cellula Hartal e le finestre Dometic S4.

La scocca, rivestita esternamente in vetroresina, è curata e gli assemblaggi sono sempre precisi: anche se ricorre, in alcuni punti, ai classici orli coprivite, l’Exalti 6018 è piacevolmente convincente, con una corretta attenzione a unire semplicità di utilizzo e robustezza. Ottima l’adozione del telaio Fiat Ducato longheronato alto, portante e capace di non delegare alcunché alla cellula evitando pericolose torsioni all’allestimento, così come la scelta di prolungare i longheroni posteriori con una struttura in acciaio zincato di rinforzo pensata per sostenere al meglio la coda del veicolo e offrire un alloggiamento ideale ai piedini di stazionamento a discesa rapida. Più che buona, rispetto alla media della tipologia, è poi l’accessibilità agli organi meccanici, mentre l’adozione di nuovi specchi retrovisori US, discendenti e a doppia lente, consente una visione pressoché perfetta sia in marcia che in manovra.

L’interno è curato, ampiamente personalizzabile e piuttosto ben assemblato: il mobilio non è particolarmente raffinato ma è realizzato correttamente e utilizza componenti di qualità, dalle cerniere in acciaio inox fino ai cassetti con rientro assistito. Buone, come da tradizione francese, le sellerie, disponibili in un bouquet di sei proposte, confortevoli e complete di poggiatesta automobilistici.

La distribuzione degli spazi interni è decisamente convincente: l’unica criticità evidente è data dalla esigua capacità dell’armadio guardaroba, davvero poco capiente e che obbligherà a un frequente utilizzo della doccia come secondo armadio sfruttando l’appendiabiti già predisposto in origine da Chausson. Per il resto, blocco cucina non certo enorme ma funzionale, toilette semplice ma fruibile e zone letto curate e ospitali si associano a un living compatto ma capace di accogliere senza troppi problemi anche 5 commensali.

L’impiantistica è sempre facilmente raggiungibile: tutte le componenti sono a portata di mano e sempre ben protette. In più, il riscaldamento è estremamente potente (Truma Combi 6), vanta una buona distribuzione del calore all’interno dell’abitacolo e si avvantaggia di tutte le funzionalità garantite dal nuovo pannello di comando CP Plus. L’adozione dell’interruttore inerziale Monocontrol CS, inoltre, ne autorizza l’uso anche durante la marcia.

A dispetto dell’armadio guardaroba, la capacità di stivaggio è più che buona, anche per equipaggi al completo: i pensili sono ampi e la scelta di dotarli di mensole interne, anche se non riposizionabili, aiuta non poco nello sfruttamento dei vari spazi disponibili.

Il rapporto qualità/prezzo è più che convincente: a 65.000 Euro Chausson propone infatti un motorhome completo di tutto ciò che serve (compresi i pacchetti migliorativi), con una base meccanica performante, un’estetica personale e accattivante e una disposizione degli arredi che strizza l’occhio tanto alla coppia quanto alla famiglia di quattro persone che alla comodità del classico garage preferisce quella di una zona notte fruibile e vivibile anche con equipaggio al completo.

Chausson-Exaltis-6018-004

Riteniamo migliorabile…

Gli stampi in abs che compongono il frontale sono curati e ben assemblati, ma il loro spessore non appare eccessivo e non conferiscono l’idea di una grande robustezza: allo stesso modo, le griglie di rifinitura della calandra e della presa d’aria inferiore del motore meriterebbero un sistema di fissaggio migliore rispetto alla classica fascetta a strappo da elettricista.

In cabina di guida, la qualità delle sovrastrutture che congiungono il cruscotto del Ducato alla scocca lascia un po’ a desiderare: il materiale con cui sono realizzate è infatti piuttosto rigido e fornisce l’impressione di una finitura un po’ troppo “cheap”. Allo stesso modo, poi, la scelta di non modificare o spostare il comando di apertura del cofano motore obbliga a infilare la mano all’interno di un pertugio (chiuso con uno sportellino mantenuto con il velcro) con il rischio di incontrare cavi elettrici e viti di fissaggio.

Il mobilio, ben assemblato e generalmente curato, non prevede però né le aerazioni anticondensa per i pensili, né i pannelli distanziali per la zona living: un’assenza abbastanza curiosa e che stona con il convincente livello costruttivo generale. Sempre per ciò che riguarda il mobilio, la trasformazione della zona living a quarto posto fronte marcia obbliga a rimuovere la seduta laterale sinistra del divanetto: un’operazione che, almeno sull’esemplare provato, costringe a sdraiarsi sotto al tavolo per poter azionare lo sblocco del relativo sostegno.

Il living patisce un po’ la mancanza di una finestra sul lato destro: in marcia, così come in sosta, occorrerà utilizzare massicciamente la finestra della porta della cellula. Il blocco cucina è ben realizzato: l’aerazione, però, patisce l’assenza di un oblò dedicato (o di una cappa aspirante). Sempre in questo ambiente, l’accesso al pensile superiore destro appare decisamente migliorabile: l’anta centrale, infatti, non copre tutta la larghezza del vano.

In coda, a fianco al letto, la zona tra l’armadio guardaroba e la toilette appare un po’ spoglia e trarrebbe giovamento dall’inserimento di una finestra supplementare. Attenzione, poi, alla capacità dell’armadio, piuttosto risicata.

L’illuminazione, interamente a led, non è però sempre efficace: sia il blocco cucina, sia soprattutto la toilette, che vanta un solo spot per tutto il vano, meriterebbero un po’ più di attenzione. Discorso simile per la disponibilità di prese elettriche, non eccessiva. Il riscaldamento, inoltre, non prevede bocchette a servizio del gavone posteriore: la soprastante camera da letto, poi, meriterebbe di essere servita da una seconda bocchetta.

Attenzione, infine, al serbatoio di recupero delle acque grigie: oltre a essere piuttosto basso da terra (solo 17 cm), prevede riscaldamento e coibentazione solo come optional.

Continua

Chausson-Exaltis-6018-041

In conclusione

Ajax 15, seconda generazione: a tre anni dal lancio del primissimo Welcome I 778, basato sulla sesta generazione di integrali Autostar, ecco l’evoluzione della specie. Stesso nome del prececessore, Exaltis, ma tante differenze: il 6018 oggetto di questo CamperOnTest è frutto non solo della seconda generazione di integrali Ajax, ma anche e soprattutto della settima generazione di motorhome di casa Autostar. Un nome, quello dell’azienda di Quintin, forse poco conosciuto in Italia ma molto noto in Francia, Germania e nei paesi del Nord Europa, che il marchio bretone, parte integrante del Gruppo Trigano, ha saputo far crescere e apprezzare spesso proprio per i propri integrali, frutto di un know-how ormai venticinquennale che ebbe inizio nel lontano 1989, anno di lancio del primo integrale targato Autostar. Un’esperienza fondamentale che Trigano ha giustamente scelto di premiare affidando, proprio ad Autostar, la costruzione e lo sviluppo degli integrali dei marchi francesi del gruppo tra cui, naturalmente, lo Chausson Exaltis.

Una base, quindi, che miscela tutti gli ingredienti tipici dei prodotti Chausson, tra cui un corretto rapporto tra qualità e prezzo, unendoli all’esperienza di un marchio che vanta una lunga tradizione nella costruzione di motorhome e realizzando un abbinamento solido, equilibrato e, obiettivamente, piacevole. Personalizzabile negli interni, con due diverse essenze per rispondere ai diversi gusti, completo nell’accessoristica (anche grazie ai Pack integrativi), allestito su una meccanica robusta (il Ducato longheronato alto) e contraddistinto da una pianta originale e dedicata prevalentemente alla coppia ma capace di adattarsi anche a equipaggi più numerosi, il 6018 è un motorhome appetibile e capace di garantire un buon comfort al proprio equipaggio. Non si tratta, chiaramente, di un veicolo destinato a sostituire la casa: il gavone posteriore non vanta sicuramente la cubatura di un garage e l’armadio guardaroba appare obiettivamente piuttosto contenuto in quanto a profondità, ma l’abitacolo è piacevole da vivere, facile da utilizzare con una zona servizi non tra le più grandi ma ugualmente funzionale, un living conviviale e due zone notte ben distinte e correttamente allestite, unendo il tutto a una corretta facilità di guida garantita da una visibilità pressoché perfetta e da un favorevole rapporto tra scocca e autotelaio. Dedicato a tutti coloro che cercano un integrale di primo prezzo ma tutto men che economico, l’Exaltis 6018 ha diverse carte da giocare, forte di componenti solitamente impiegate su veicoli di caratura superiore (tra cui finestre, porte, riscaldamento) e, soprattutto, di una buona personalità. Proposto a partire da 61.700 Euro, è un motorhome sincero che potrebbe trarre giovamento da un po’ più di cura in alcuni aspetti (sovracruscotto, aerazioni e paretine anticondensa, illuminazione interna in alcune aree dell’abitacolo) ma che, nel complesso, è completo di tutto ciò che serve a viaggiare verso itinerari anche a lungo raggio.

Riferimenti e contatti del costruttore

Chausson
Trigano VDL – Av. de Rochebonne BP 109 – Tournon (F)
www.chausson-camper.it

Galleria fotografica

Fotogallery

Si ringrazia per la gentile collaborazione: San Rocco Nautica e Campeggio
Viale Borri n.392 – Varese – www.sanrocconauticacampeggio.com