April 2, 2020

La meccanica.

L’Ecovip 712 è allestito sul nuovo Fiat Ducato X290 con telaio ribassato CampingCar Special: due sono le versioni disponibili. La prima, fornita di serie, è rappresentata dallo chassis in versione 35 Light con portata complessiva di 3500 kg, guida, con patente B e cerchi da 15 pollici con pneumatici 225/75R15CP. In opzione, è possibile richiedere questo telaio anche con pneumatici 225/75R16CP in abbinamento a cerchi in lega da 16 pollici (549 Euro), mentre chi desidera poter contare su una base meccanica più prestante può richiedere il nuovo Ducato X290 in versione 43 Heavy: con una massa complessiva disponibile, a scelta, tra 3650, 4250 e 4400 kg, offre di serie cerchi, pneumatici, sospensioni e freni maggiorati e dimensionati per il maggiore peso complessivo a pieno carico ma richiede, per poter essere condotto, le patenti C o C1.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-048

Per ciò che concerne le motorizzazioni, base dell’offerta è rappresentata dal  classico 2.3 Multijet da 130cv che offre una coppia di 320 Nm. Chi desidera maggiori prestazioni può optare per il il 2.3 Multijet TGV da 148 cv (350 Nm), mentre al vertice dell’offerta si colloca il potente 3.0 Multijet Power da 177 cv (400 Nm, fornito di serie con Ducato 43 Heavy e MCPC di 4400 kg). In linea con le normative antinquinamento Euro5+, le motorizzazioni sono abbinate a un cambio manuale a sei rapporti e, in opzione, possono essere richieste con cambio automatizzato Comfort-Matic.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-006

L’Ecovip 712 sfrutta l’autotelaio Fiat con passo da 403,5 cm, distribuendo la lunghezza complessiva, di 749 cm, tra uno sbalzo anteriore di 112 cm e uno posteriore di 233,5 (pari al 57,8% del passo). L’altezza massima del veicolo è di 299,5 cm: di questi, all’interno, ne sono disponibili 205 nella parte del veicolo, 183 in prossimità del letto basculante anteriore e 193 nella camera da letto posteriore. La larghezza esterna, infine, è di 231 cm, mentre quella interna raggiunge i 217 cm.

Anteriormente, l’Ecovip 712 presenta un’altezza da terra, misurata al centro del paraurti, di 26 cm; 36 sono, invece, i centrimetri che separano dal suolo il paraurti posteriore.

La scocca

L’Ecovip 712 sfrutta, come detto, il Fiat Ducato con telaio ribassato Camping-Car Special e carreggiata posteriore allargata: su questa struttura, adeguatamente prolungata, nella zona posteriore, con appositi longheroni in acciaio zincato a sostegno del vano garage, è posizionato il pavimento inferiore, un sandwich composto da un doppio rivestimento esterno e interno in vetroresina e coibentazione in styrofoam ad alta densità per uno spessore complessivo di 32 mm. L’unione tra telaio e pianale avviene sia tramite appositi sigillanti butilici che tramite imbullonamento.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-023

Il pianale inferiore, dotato di rivestimento interno in vetroresina, realizza, tramite apposite divisorie di sostegno realizzate in multistrato e metallo e opportunamente aerate grazie all’inserimento di appositi fori circolari, un doppio pavimento presente nella parte anteriore e in quella posteriore del veicolo: interamente in vetroresina, vanta un’altezza utile di 12 cm (26 in corrispondenza della botola posteriore) ospitando, al proprio interno, le canalizzazioni elettriche, del riscaldamento e dell’impianto idrico in un ambiente protetto e riscaldato. Accessibile dall’interno tramite due botole a pavimento, il doppio fondo vede inoltre la presenza di due decassamenti, uno anteriore e uno posteriore, dedicati a contenere i serbatoi dell’acqua potabile e del recupero: i gusci esterni, realizzati in poliuretano, sono coibentati e riscaldati tramite diramazioni della canalizzazione dell’impianto Truma Combi CP Plus.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-011

Lo stesso pavimento inferiore, opportunamente rivestito, all’interno, da una vasca preformata in abs e supportato da appositi longheroni inferiori imbullonati al telaio, costituisce poi il fondo del garage posteriore, accreditato di una portata utile di 220 kg.

Il piano di calpestio del veicolo, da 40 mm di spessore, poggia sulle strutture del doppio pavimento, è costituito da un sandwich vetroresina/styrofoam/multistrato/linoleum e vede la presenza, come detto, di due botole interne per l’accesso al doppio fondo.

Il pavimento è composto, lateralmente, da profili in legno massello: è su questi che sono assemblate, tramite avvitamento, le pareti, realizzate con la nuova tecnica Laika Extreme Durability System. La Casa di Tavarnelle, infatti, ha recentemente introdotto una significativa miglioria per ciò che concerne la costruzione delle pareti, sostituendo ai tradizionali regoli in legno, appositi profili in poliuretano per una perfetta resistenza meccanica e a eventuali infiltrazioni di acqua. Le pareti dei nuovi Ecovip motorhome, così come quelle di tutti i Laika della generazione 2015, si costituiscono quindi di un rivestimento esterno in alluminio liscio (0,8 mm), coibentazione in styrofoam ad alta densità (30 mm), intelaiatura interna e perimetrale in poliuretano espanso e rivestimento interno in multistrato nobilitato (6 mm) rifinito in melaminico abbinato alle tonalità del mobilio (Olmo toscano, Noce Melinga o Rovere Trentino) per uno spessore complessivo di 35 mm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-008

Il tetto, dotato di rivestimento esterno in vetroresina antigrandine, beneficia della stessa tecnica costruttiva adottata per le pareti, abbinando alla coibentazione in styrofoam ad alta densità un rivestimento interno in materiale composito rivestito, sul lato interno, da un elegante tessuto imbottito IsoDeluxe per un totale di 40 mm

Particolarmente curato, l’assemblaggio tra pareti e tetto è effettuato tramite un binario concavo in alluminio che si inserisce tra le sezioni laterali di pareti e tetto, entrambi piegati a 45°: in questo modo, oltre a fornire un adeguato supporto agli elementi portanti, funge da pratica canalina passacavi facilmente utilizzabile per l’installazione di accessori elettrici a tetto. La giuntura tra pareti e tetto, poi, viene sigillata e solidarizzata tramite collanti butilici e, infine, ricoperta da un ampio cantonale in alluminio preverniciato bianco.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-057

Anteriormente, la cabina di guida adotta un frontale realizzato in ABS: caratterizzato da un marcato design automotive, sfrutta l’innesto di nove diverse componenti realizzando una carrozzeria accattivante incentrata sulla presenza di un doppio guscio. Uno inferiore, assemblato direttamente sulla carrozzeria originale della meccanica di base per offrire ampia robustezza e rigidità all’insieme, e uno superiore che, proprio come accade nel settore automobilistico, cura le forme esterne ma non è strutturale e, nella malaugurata eventualità di un impatto, facilita la riparazione consentendo interventi localizzati. In più, la particolare costruzione degli stampi consente la realizzazione di una intercapedine di aria a garanzia di una maggiore coibentazione del frontale.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-016

Ancora in ABS sono realizzati gli ampi cantonali che raccordano la coda del veicolo: sette componenti percorrono l’intera parete posteriore, realizzando un insieme elegante e automotive che può contare su uno stampo superiore in cui trovano collocazione il terzo stop e l’eventuale ottica della retrocamera, opzionale, due calate superiori di raccordo con i cantonali (anch’esse complete di luci di ingombro superiori a led), due massicce calate laterali impreziosite dall’ampia fanaleria automobilistica a sviluppo verticale e due elementi inferiori, in versione bicolore, dedicati a ospitare il classico portatarga e da fungere da paraurti.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-037

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-041

Completano la scocca le bandelle laterali: realizzate in alluminio da 2 mm di spessore, hanno un’altezza massima di 42 cm (cinque nel profilo superiore, 37 in quello inferiore), inglobano i parafanghi posteriori (in abs) dotati di passaruota di tipo industriale e, in coda, lasciano spazio all’accattivante e già citato paraurti posteriore.

Michel

Comments are closed.