- COL Magazine - https://magazine.camperonline.it -

CamperOnTest: Laika Ecovip 712

EV712

Oltre 3000 km con il nuovo motorhome di casa Laika: tradizione e originalità a confronto in un motorhome moderno e confortevole pensato per la coppia ma ottimo per la famiglia di quattro persone.

Quali caratteristiche deve possedere oggi un motorhome di fascia medio/alta per poter giocare un ruolo da protagonista in un mercato sempre più esigente? Deve poter contare sul pedigree garantito da una tradizione lunga, prestigiosa e fortunata o deve poter contare esclusivamente sui propri argomenti tecnici e stilistici? E quale ruolo deve avere una nuova proposta all’interno delle gerarchie del marchio? Deve essere un vero e proprio cavallo di battaglia pronto a sfidare anche da solo la più agguerrita concorrenza o deve andare a fare gioco di squadra rispettando le gerarchie già esistenti? In casa Laika, la risposta si chiama Ecovip. Un nome storico, sulla breccia dal lontano 1992, che da allora identifica una tra le più longeve e apprezzate gamme presenti sul mercato e che si rinnova, oggi, con l’avvento della nuova gamma di motorhome. Una terza generazione profondamente diversa dalle precedenti (1994 e 2002), nate per rappresentare la massima espressione dello stile e della tecnica Laika, che si inserisce all’interno di un’offerta ampia e variegata, affiancando i più ricchi e ricercati Kreos e Rexosline e riuscendo a differenziarsi in maniera piuttosto netta rispetto ai “fratelli maggiori”, rispettandone il family feeling ma dimostrando di essere capace di vivere di luce propria e di sapere andare oltre. Con il nuovo Ecovip motorhome, infatti, Laika indirizza la propria produzione ad assecondare al massimo le esigenze dei clienti, offrendo, in aggiunta a un catalogo ricco di ben nove proposte pensate per la coppia così come per la famiglia, la possibilità di personalizzare il proprio veicolo sia nello stile interno che nelle dotazioni tecniche.

Un passaggio epocale, quello dall’Ecovip al “tuo Ecovip”, facilmente riscontrabile in ogni nuovo motorhome e, naturalmente, nel nuovo Ecovip 712. Un veicolo generoso, pensato per offrire comfort e comodità tanto alla coppia quanto alla famiglia di quattro persone e che coniuga sapientemente tradizione e originalità proponendo una tra le piante oggi più gettonate, quella con camera da letto posteriore con matrimoniale centrale su garage, che abbiamo messo alla prova in un viaggio di oltre 3.000 km. Ecco, allora, come è e come va il nuovo Ecovip 712.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-004

Continua

La meccanica.

L’Ecovip 712 è allestito sul nuovo Fiat Ducato X290 con telaio ribassato CampingCar Special: due sono le versioni disponibili. La prima, fornita di serie, è rappresentata dallo chassis in versione 35 Light con portata complessiva di 3500 kg, guida, con patente B e cerchi da 15 pollici con pneumatici 225/75R15CP. In opzione, è possibile richiedere questo telaio anche con pneumatici 225/75R16CP in abbinamento a cerchi in lega da 16 pollici (549 Euro), mentre chi desidera poter contare su una base meccanica più prestante può richiedere il nuovo Ducato X290 in versione 43 Heavy: con una massa complessiva disponibile, a scelta, tra 3650, 4250 e 4400 kg, offre di serie cerchi, pneumatici, sospensioni e freni maggiorati e dimensionati per il maggiore peso complessivo a pieno carico ma richiede, per poter essere condotto, le patenti C o C1.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-048

Per ciò che concerne le motorizzazioni, base dell’offerta è rappresentata dal  classico 2.3 Multijet da 130cv che offre una coppia di 320 Nm. Chi desidera maggiori prestazioni può optare per il il 2.3 Multijet TGV da 148 cv (350 Nm), mentre al vertice dell’offerta si colloca il potente 3.0 Multijet Power da 177 cv (400 Nm, fornito di serie con Ducato 43 Heavy e MCPC di 4400 kg). In linea con le normative antinquinamento Euro5+, le motorizzazioni sono abbinate a un cambio manuale a sei rapporti e, in opzione, possono essere richieste con cambio automatizzato Comfort-Matic.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-006

L’Ecovip 712 sfrutta l’autotelaio Fiat con passo da 403,5 cm, distribuendo la lunghezza complessiva, di 749 cm, tra uno sbalzo anteriore di 112 cm e uno posteriore di 233,5 (pari al 57,8% del passo). L’altezza massima del veicolo è di 299,5 cm: di questi, all’interno, ne sono disponibili 205 nella parte del veicolo, 183 in prossimità del letto basculante anteriore e 193 nella camera da letto posteriore. La larghezza esterna, infine, è di 231 cm, mentre quella interna raggiunge i 217 cm.

Anteriormente, l’Ecovip 712 presenta un’altezza da terra, misurata al centro del paraurti, di 26 cm; 36 sono, invece, i centrimetri che separano dal suolo il paraurti posteriore.

La scocca

L’Ecovip 712 sfrutta, come detto, il Fiat Ducato con telaio ribassato Camping-Car Special e carreggiata posteriore allargata: su questa struttura, adeguatamente prolungata, nella zona posteriore, con appositi longheroni in acciaio zincato a sostegno del vano garage, è posizionato il pavimento inferiore, un sandwich composto da un doppio rivestimento esterno e interno in vetroresina e coibentazione in styrofoam ad alta densità per uno spessore complessivo di 32 mm. L’unione tra telaio e pianale avviene sia tramite appositi sigillanti butilici che tramite imbullonamento.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-023

Il pianale inferiore, dotato di rivestimento interno in vetroresina, realizza, tramite apposite divisorie di sostegno realizzate in multistrato e metallo e opportunamente aerate grazie all’inserimento di appositi fori circolari, un doppio pavimento presente nella parte anteriore e in quella posteriore del veicolo: interamente in vetroresina, vanta un’altezza utile di 12 cm (26 in corrispondenza della botola posteriore) ospitando, al proprio interno, le canalizzazioni elettriche, del riscaldamento e dell’impianto idrico in un ambiente protetto e riscaldato. Accessibile dall’interno tramite due botole a pavimento, il doppio fondo vede inoltre la presenza di due decassamenti, uno anteriore e uno posteriore, dedicati a contenere i serbatoi dell’acqua potabile e del recupero: i gusci esterni, realizzati in poliuretano, sono coibentati e riscaldati tramite diramazioni della canalizzazione dell’impianto Truma Combi CP Plus.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-011

Lo stesso pavimento inferiore, opportunamente rivestito, all’interno, da una vasca preformata in abs e supportato da appositi longheroni inferiori imbullonati al telaio, costituisce poi il fondo del garage posteriore, accreditato di una portata utile di 220 kg.

Il piano di calpestio del veicolo, da 40 mm di spessore, poggia sulle strutture del doppio pavimento, è costituito da un sandwich vetroresina/styrofoam/multistrato/linoleum e vede la presenza, come detto, di due botole interne per l’accesso al doppio fondo.

Il pavimento è composto, lateralmente, da profili in legno massello: è su questi che sono assemblate, tramite avvitamento, le pareti, realizzate con la nuova tecnica Laika Extreme Durability System. La Casa di Tavarnelle, infatti, ha recentemente introdotto una significativa miglioria per ciò che concerne la costruzione delle pareti, sostituendo ai tradizionali regoli in legno, appositi profili in poliuretano per una perfetta resistenza meccanica e a eventuali infiltrazioni di acqua. Le pareti dei nuovi Ecovip motorhome, così come quelle di tutti i Laika della generazione 2015, si costituiscono quindi di un rivestimento esterno in alluminio liscio (0,8 mm), coibentazione in styrofoam ad alta densità (30 mm), intelaiatura interna e perimetrale in poliuretano espanso e rivestimento interno in multistrato nobilitato (6 mm) rifinito in melaminico abbinato alle tonalità del mobilio (Olmo toscano, Noce Melinga o Rovere Trentino) per uno spessore complessivo di 35 mm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-008

Il tetto, dotato di rivestimento esterno in vetroresina antigrandine, beneficia della stessa tecnica costruttiva adottata per le pareti, abbinando alla coibentazione in styrofoam ad alta densità un rivestimento interno in materiale composito rivestito, sul lato interno, da un elegante tessuto imbottito IsoDeluxe per un totale di 40 mm

Particolarmente curato, l’assemblaggio tra pareti e tetto è effettuato tramite un binario concavo in alluminio che si inserisce tra le sezioni laterali di pareti e tetto, entrambi piegati a 45°: in questo modo, oltre a fornire un adeguato supporto agli elementi portanti, funge da pratica canalina passacavi facilmente utilizzabile per l’installazione di accessori elettrici a tetto. La giuntura tra pareti e tetto, poi, viene sigillata e solidarizzata tramite collanti butilici e, infine, ricoperta da un ampio cantonale in alluminio preverniciato bianco.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-057

Anteriormente, la cabina di guida adotta un frontale realizzato in ABS: caratterizzato da un marcato design automotive, sfrutta l’innesto di nove diverse componenti realizzando una carrozzeria accattivante incentrata sulla presenza di un doppio guscio. Uno inferiore, assemblato direttamente sulla carrozzeria originale della meccanica di base per offrire ampia robustezza e rigidità all’insieme, e uno superiore che, proprio come accade nel settore automobilistico, cura le forme esterne ma non è strutturale e, nella malaugurata eventualità di un impatto, facilita la riparazione consentendo interventi localizzati. In più, la particolare costruzione degli stampi consente la realizzazione di una intercapedine di aria a garanzia di una maggiore coibentazione del frontale.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-016

Ancora in ABS sono realizzati gli ampi cantonali che raccordano la coda del veicolo: sette componenti percorrono l’intera parete posteriore, realizzando un insieme elegante e automotive che può contare su uno stampo superiore in cui trovano collocazione il terzo stop e l’eventuale ottica della retrocamera, opzionale, due calate superiori di raccordo con i cantonali (anch’esse complete di luci di ingombro superiori a led), due massicce calate laterali impreziosite dall’ampia fanaleria automobilistica a sviluppo verticale e due elementi inferiori, in versione bicolore, dedicati a ospitare il classico portatarga e da fungere da paraurti.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-037

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-041

Completano la scocca le bandelle laterali: realizzate in alluminio da 2 mm di spessore, hanno un’altezza massima di 42 cm (cinque nel profilo superiore, 37 in quello inferiore), inglobano i parafanghi posteriori (in abs) dotati di passaruota di tipo industriale e, in coda, lasciano spazio all’accattivante e già citato paraurti posteriore.

Continua

L’esterno

Sviluppato nel solco tracciato dalle gamme Kreos e Rexosline, il design esterno della nuova generazione Ecovip si caratterizza per un aspetto moderno che richiama molto da vicino il mondo dell’automobile. Integrale di dimensioni medio/grandi, il nuovo Ecovip 712 è un motorhome che può vantare una linea piuttosto armonica e abbastanza ben proporzionata: l’altezza complessiva, appena inferiore ai classici tre metri, è ben bilanciata dallo sviluppo della fiancata, lineare ma con diversi spunti interessanti a partire, naturalmente, dal frontale.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-014

In un sapiente mix tra il family-feeling con gli altri integrali di casa Laika e il desiderio di conferire al nuovo Ecovip una propria forte personalità, i designer della casa toscana hanno completamente ridisegnato il musetto del motorhome, partendo, ancora una volta, dai gruppi ottici. Se, infatti, per Kreos e Rexosline la scelta era caduta sui proiettori della Lancia Delta, per il nuovo Ecovip Laika ha optato per i nuovi e muscolosi fanali della nuovissima generazione dell’Iveco Daily, integrandoli in un insieme grintoso e muscoloso.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-050

Molto particolari nella forma, con un doppio livello laterale e uno sviluppo che traccia linee sfuggenti e moderne, i proiettori Iveco sono stati inseriti a contorno di una massiccia calandra a forma trapezioidale personalizzata da un totale di nove feritoie dedicate ad agevolare il raffreddamento del radiatore (due superiori, tre centrali impreziosite da elementi plastici cromati, una inferiore) al termine delle quali, in un’alternanza tra forme morbide provenienti dagli ampi passaruota anteriori e linee tese derivanti dal frontale sono inserite le luci diurne DRL, i fari fendinebbia e gli indicatori di direzione.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-019

La voluta muscolarità del frontale si esplica poi attraverso una accentuata e piuttosto insolita distanza tra gruppi ottici e calandra, e sulle linee tese disegnate dall’ampio cofano motore, personalizzato da una doppia nervatura nella parte inferiore che, dividendo sostanzialmente la superficie in tre porzioni, ha offerto l’occasione di collocare in posizione ribassata e accattivante il moderno logo Laika.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-021

Più convenzionale, e del tutto identica ai modelli Kreos e Rexosline è poi la parte superiore del cielo cabina, composta da tre componenti (una centrale e due laterali, personalizzate da un motivo grafico antracite metallizzato che alleggerisce i volumi e annuncia l’ampio sviluppo del parabrezza panoramico. Questo, privo di montanti laterali a vista, è ben coadiuvato da moderni finestrini laterali a vetrocamera: l’integrazione tra frontale e pareti beneficia poi dello sviluppo della rinnovata grafica laterale, giocata sui toni dell’antracite e dell’argento metallizzato, che partendo proprio dal parabrezza e dai gruppi ottici anteriori percorre su due livelli l’intera fiancata spezzando così il candore generale derivante dall’adozione di pareti e bandelle interamente bianche.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-007

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-043

L’aspetto generale è riuscito, moderno e personale e rende immediatamente riconoscibile questa nuova generazione di Ecovip motorhome: un giudizio positivo che si conferma poi con la parete posteriore, di nuovo disegno e capace di accomunare tutti i veicoli Ecovip 2015, dai motorhome ai profilati senza dimenticare, naturalmente, i celebri mansardati.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-009

Il compito di disegnare forme eleganti e automobilistiche è ancora una volta affidato ad appositi carter stampati in abs e pensati per ospitare, all’interno dei montanti laterali, gli ampi gruppi ottici a sviluppo verticale.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-038

Come da tradizione Laika, l’assemblaggio delle varie componenti si rivela preciso e curato, con assenza di gioco tra le diverse componenti; non mancano, poi, i richiami al logo Laika con la cagnetta alata proposta sulla parete posteriore e sulla fiancata sinistra, mentre il celebre logo Ecovip è presente, in una elegante versione cromata, su entrambi i lati del veicolo e in una versione più lineare sulla parete di coda, insieme alle cifre identificative del modello.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-039

L’aspetto esterno si completa, poi, con le finestre Dometic S4 con telaio in poliuretano color argento metallizzato, con la porta cabina Dometic, con la porta cellula e i portelli di servizio Metallarte.

La cabina di guida.

Completamente riprogettata, la cabina di guida è realizzata a partire dallo scudato originale Fiat. Su questa base, i tecnici Laika hanno progettato una specifica carrozzeria che, sfruttando come struttura portante i lamierati originali della meccanica, interamente mantenuti a garanzia di robustezza e rigidità, possa massimizzare gli spazi interni consentendo, al contempo, di ottenere un profilo esterno elegante e aerodinamico.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-002

Il frontale, in particolare, è realizzato sfruttando due differenti livelli: un primo, strutturale, solidale alla base meccanica e alle pareti laterali, e un secondo, estetico e funzionale, posizionato a copertura del primo per modellare le forme e, conseguentemente, l’aspetto. Si tratta della stessa tecnologia già provata, da anni, nel settore automobilistico che Laika ha scelto di applicare ai veicoli ricreazionali a progettazione integrale. Una costruzione di questo tipo, chiaramente, è più complessa rispetto a una di tipo tradizionale composta da un frontale monoblocco, ma offre diversi vantaggi, con la possibilità, in caso di necessità, di interventi limitati alle componenti interessate e una estrema facilità di sostituzione dei vari elementi.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-018
La maschera esterna dell’intero gruppo frontale, infatti, si compone di nove stampi: tre sono dedicati alla parte superiore (calata centrale e calate laterali destra e sinistra), mentre sei sono inferiori (quattro componenti laterali di raccordo rispetto alla fiancata, comprensive dei gruppi ottici, una componente centrale inferiore che ospita calandra e targa, cofano motore).

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-051

Proprio il cofano, da 169/138×53 cm, è dotato di meccanismo di apertura a pantografo e guarnizione di tenuta: una volta aperto, è mantenuto da un apposito pistone a gas e consente di accedere agli organi meccanici attraverso un varco da 127×24 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-049

Una delle critiche spesso formulate ai motorhome è quella di offrire pochi spazi di intervento intorno al propulsore: per ovviare a questo Laika ha scelto di fornire i nuovi Ecovip motorhome di due porzioni da circa 85 cm di larghezza amovibili. Si tratta delle componenti che raccordano il cofano motore rispetto alle fiancate laterali e che, in caso di necessità, possono essere smontate in pochi minuti per implementare la facilità di accesso agli organi meccanici.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-003

Il frontale ospita poi un parabrezza da 230×102 cm servito da due spazzole tergicristallo Italtergi da 70 cm complete di spruzzatori incorporati. La distanza tra parabrezza e volante è di 90 cm, mentre il guidatore può contare anche su cristalli laterali da 79/30×73/68 cm, ben raccordati verso il frontale, sul cristallo delle porta (64×50.5 cm), su quello laterale destro (75×58 cm di cui 53×33 cm apribile a scorrimento) e sugli specchi retrovisori discendenti a doppia ottica (27×15 e 12×15 cm) dotati di regolazione individuale elettrica e sbrinamento.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-052
Ottima la vivibilità anteriore e laterale: unici ostacoli sono i montanti anteriori del parabrezza (16 cm), giustificati dalla presenza degli oscuranti laterali plissettati, dotati di camera d’aria interna e realizzati in materiale Dueette: particolare è poi la realizzazione dell’oscurante anteriore che può scorrere all’interno di due appositi binari laterali, può essere orientato sia dall’alto verso il basso che viceversa ed essere impiegato anche come parasole durante la marcia.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-076

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-201

Come già avvenuto per i Kreos motorhome, invece, la finestra laterale destra, realizzata in vetrocamera e fornita da ShipCar, è completa di un unibloc oscurante zanzariera che permette l’utilizzo di questa apertura anche durante la sosta. Per quanto riguarda il disappannamento, inoltre, il parabrezza e i cristalli laterali sono serviti da cinque feritoie centrali e da due laterali, orientabili.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-046

L’accesso alla cabina è fornito da una porta Dometic da 173×70 cm: dotata di rivestimento interno in materiale plastico, è completa di serratura di sicurezza a doppio aggancio, alzavetro elettrico, chiusura centralizzata, altoparlante e oscurante plissettato. E’ servita, all’interno, da un gradino stampato in abs completo di marcapasso in alluminio mandorlato (19×61 cm) per consentire un corretto raggiungimento delle poltrone. La soglia di ingresso al veicolo, infine, è di 39 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-047

Piuttosto curate, le rifiniture e le dotazioni di serie consentono all’abitacolo di offrire un buon comfort: a disposizione dell’equipaggio vi sono due poltrone Aguti complete di braccioli, cinture di sicurezza integrate, regolazioni individuali (anche in altezza della seduta) e piastre girevoli.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-081

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-077

Molto riuscita l’integrazione con l’abitacolo, ben accessibile grazie alla perfetta complanarità tra i due ambienti e fruibile attraverso un passaggio minimo da 171×32 cm. In sosta, l’equipaggio potrà sfruttare la privacy fornita dalla presenza dei già citati oscuranti plissettati dedicati al parabrezza e ai cristalli laterali: la cabina di guida, poi, è servita da tre plafoniere led con doppia illuminazione bianco brillante/blu con comando di accensione a sfioramento, tutte inserite nel sottobasculante.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-075

Questo, inoltre, è personalizzato, nella parte centrale, da una suggestiva illuminazione a cascata, sempre realizzata a led, mentre per ciò che concerne il riscaldamento l’Ecovip 712 può contare sulla presenza di due bocchette collegate all’impianto canalizzato Truma Combi CP Plus e collocate agli angoli inferiori del cruscotto; sempre per ciò che concerne il riscaldamento, poi, Laika propone, di serie, lo scambiatore di calore, inserito all’interno della base della poltrona del guidatore e attivabile grazie a un apposito tasto a cruscotto.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-080

Un ultima nota riguarda, infine, gli spazi di stivaggio: l’assenza della classica porta lato passeggero e il conseguente spostamento in questa zona del vano gas ha consentito ai tecnici Laika di realizzare un vano portaoggetti da 60x15x15 cm racchiuso da un’apposita anta sagomata da 60×21 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-078

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-079

Per quanto riguarda le dotazioni della meccanica, il nuovo Ecovip 712 è proposto, di serie, con Fiat Ducato X290 35 L con motore 2.3 Multiate da 130 cv comprensivo di ABS, EBD, ESC, Traction+, Hill-Holder, Hill-Descent-Control, alzacristalli elettrici, chiusura centralizzata con telecomando, doppio airbag, climatizzatore, cruise control, alternatore maggiorato, decorazioni cruscotto effetto silver, riscaldatore supplementare collegato al radiatore, moquette cabina e volante regolabile.

Accessi e aperture di servizio

L’accesso al veicolo avviene nella parte anteriore attraverso una elegante porta Metallarte con telaio in alluminio: dotata di serratura di sicurezza a doppio aggancio e chiusura centralizzata, finestra fissa Plastoform da 73×29,5 cm con oscurante plissettato, controstampo interno in abs soft touch antracite personalizzato con il logo Laika, misura 191×55 cm ed è dotata, nella parte inferiore, dell’ormai classico contenitore con doppio portaoggetti (32x20x35 cm) facile da utilizzare, grazie al portello di accesso superiore, o da rimuovere, agendo sulle apposite manopole di sblocco laterali.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-024

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-059

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-060

Servita da una pratica grondaia superiore e dalla classica luce esterna a led, la porta può contare su un doppio gradino interno stampato in abs (50x19x17 e 47/33x18x16 cm) dotato di piastre marcapasso in alluminio mandorlato, griglia di aerazione posteriore e di bocchetta del riscaldamento: la soglia di ingresso al veicolo si trova a 33 cm da terra, mentre il dislivello tra pavimento e piano di calpestio è di 62 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-061

La porta di ingresso, inoltre, è completata dalla classica maniglia di cortesia, collocata sul lato sinistro del corridoio di accesso e inserita in un pregevole pannello imbottito completo di specchio trapezoidale (128/104×23,5 cm), di bocchetta del riscaldamento dedicata e di interruttore per il comando delle principali sorgenti luminose interne anche dall’esterno dell’abitacolo, mentre non mancano la consueta zanzariera scorrevole a pacchetto e le luci di cortesia a led inserite a coronamento della sommità della porta stessa.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-062

A destra della porta, a fianco alla poltrona laterale destra in cabina di guida, i tecnici Laika hanno collocato il vano gas: raggiungibile tramite un portello da 66×57 cm, si trova a 50 cm da terra e può contenere due bombole da 10 kg in un ambiente da 65x31x78 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-054

Il vano, stampato in abs, è completo di due feritoie di aerazione di sicurezza, di ganci fermabombola e di riduttore di pressione con interruttore inerziale Truma Monocontrol CS.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-055

A fianco alla porta di ingresso, procedendo verso la coda del veicolo, l’Ecovip 712 presenta le griglie di aerazione e scarico del frigorifero Dometic, il portello di accesso al serbatoio asportabile del wc Thetford, la presa esterna dedicata al collegamento alla rete elettrica e, in coda, il classico garage passante.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-025

Adeguatamente sorretto da appositi longheroni inferiori imbullonati allo chassis Fiat, il vano, è accessibile tramite due portelli con telaio in alluminio e serrature Laika Easy-Lock da 116×80,5 cm (lato destro) e 106×64,5 cm (sinistro), vanta una soglia di carico collocata a 52 cm da terra e offre una vasca inferiore Duralife rinforzata centralmente da una piastra in alluminio mandorlato.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-026

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-027

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-042

Il garage, completo di binari per il fissaggio del carico, kit Fix&Go per la riparazione degli pneumatici, riscaldamento tramite una bocchetta dedicata e di illuminazione (con uno spot led azionabile dal portello laterale destro), offre una capacità di carico di 220 kg, una profondità utile di 217 cm, una larghezza massima di 112 cm (minima di 100 cm limitata ai 26 cm inferiori in presenza del doppio pavimento) mentre l’altezza può variare tra un minimo di 93 a un massimo di 123 cm a seconda della regolazione scelta per il soprastante letto centrale nautico.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-028

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-029

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-030

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-033

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-034

Questo, infatti, può essere regolato elettricamente al fine di consentire, in pochi secondi, di creare lo spazio necessario al carico di oggetti particolarmente ingombranti. Sull’esemplare oggetto di questo CamperOnTest, tra i primissimi a essere stati realizzati, il letto presenta un sistema di movimentazione manuale tramite un apposito girabacchino azionabile dall’interno del veicolo, una soluzione ora sostituita da un moderno sistema elettrico Project2000.

Dal garage posteriore, inoltre, un portello da 43×19,5 cm consente di accedere al serbatoio dell’acqua potabile, collocato all’interno di un apposito guscio poliuretanico in prossimità dell’asse posteriore.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-045

La fiancata sinistra, invece, si caratterizza per la presenza del secondo portello di accesso al garage, per il bocchettone di rifornimento del serbatoio dell’acqua potabile, per il camino di aspirazione e scarico dell’impianto di riscaldamento e boiler Truma Combi CP Plus e per il bocchettone dedicato al serbatoio del gasolio. Sempre per ciò che concerne le aperture di servizio, l’Ecovip 712 offre cinque finestre Dometic S4 (dedicate a Living, blocco cucina, camera da letto posteriore (2) e toilette, quest’ultima opzionale e proposta a 281 Euro), e ben sei oblò a tetto tra cui tre Dometic MiniHeki da 40×40 cm (dedicati a letto basculante, blocco cucina e camera da letto posteriore), un Dometic MidiHeki da 70×50 cm (living) e due Brutsaert da 40×40 cm (toilette e doccia).

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-013

Continua

Impiantistica

L’autonomia idrica può contare su un serbatoio da 110 litri realizzato in polietilene lineare alimentare, parzializzabile a 20 litri in caso di omologazione a 3500 kg ed equipaggio al completo e posizionato in parte internamente al doppio pavimento e in parte all’interno di un apposito guscio poliuretanico riscaldato in corrispondenza dell’asse posteriore.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-032

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-031

Il serbatoio, accessibile tramite un apposito portello da 43×19,5 cm, attraverso una canalizzazione di tubazioni in rilsan con innesti John Guest fornisce l’acqua potabile alla pompa dell’acqua a pressostato Shurflo LS204, in grado di erogare 7 litri al minuto, coadiuvata dal vaso di espansione Fiamma A20, entrambi inseriti in un apposito vano interno realizzato alla base del letto posteriore e accessibile superiormente rimuovendo un pannello in multistrato da 27×10 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-194La pompa, dotata di base antivibrazioni, distribuisce l’acqua alle varie utenze di cucina e toilette, dove è erogata da miscelatori monocomando in metallo cromato, tutti personalizzati con il logo Laika.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-124

Una volta utilizzata, l’acqua è raccolta da pilette di scarico inox maggiorate a 50 mm di diametro servite da sifoni ispezionabili e condotta all’interno del doppio pavimento fino al serbatoio di recupero.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-132

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-143

Questo, da 110 litri, è collocato centralmente sotto al living anteriore, ed è ospitato in un guscio poliuretanico coibentato e riscaldato. L’accesso avviene sollevando una botola da 49×33 cm, operazione che consente l’accesso alla valvola di scarico a ghigliottina oltre che, naturalmente, a un vano di stivaggio interno al doppio pavimento.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-144

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-106

Il serbatoio di recupero, come da tradizione Laika, è dotato di sfiato esterno antiodori (collocato lateralmente sulla fiancata sinistra), mentre la toilette può contare su un wc Thetford C260 con tazza girevole e serbatoio asportabile da 19 litri.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-141

Il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria sono affidati alla stufa a gas Truma Combi 6 CP Plus: posizionata centralmente e inserita alla base del divano frontemarcia del living, è accessibile tramite un portello superiore da 38,5×36 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-102

Con una potenza di 6kW e una ventola capace di una portata oraria di 287 metri cubi di aria, la Truma Combi distribuisce il calore prodotto sfruttando una canalizzazione di ben 10 bocchette che coprono capillarmente tutto il veicolo, dalla cabina di guida alla camera da letto posteriore senza tralasciare il garage posteriore, i due vani di doppio pavimento e i serbatoi dell’acqua potabile e del recupero.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-182

Degna di nota, poi, è la scelta di canalizzare l’aria calda lungo le pareti, creando un apposito zoccolino di protezione dedicato ai tubi cartonati della Combi per un effetto convettivo efficace e confortevole. Tutti i percorsi della canalizzazione, inoltre, sono collocati all’interno del veicolo, evitando in questo modo inutili dispersioni di calore all’esterno dello stesso: la stufa, dotata di serie di rubinetto antigelo FrostControl (facilmente accessibile tramite un portello dedicato alla base del divano frontemarcia), è gestita dal nuovo pannello digitale CP Plus: è posizionato, come solitamente accade, sopra la porta di ingresso: nella stessa posizione si trova anche la sonda termostatica.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-066

Il nuovo comando digitale, in particolare, assicura all’impianto un surplus di funzionalità: facile da utilizzare, permette infatti di programmare il riscaldamento del veicolo, di impostare le funzioni boost (per un riscaldamento particolarmente veloce dell’abitacolo) o, al contrario, di selezionare la sola funzionalità della ventilazione quando, ad esempio, si intende ventilare il veicolo senza avviare il riscaldamento, di calibrare al meglio il termostato interno e di decidere i tempi e le modalità di funzionamento dell’intera apparecchiatura, impostando, ad esempio, una temperatura interna differenziata a seconda della fascia oraria permettendo, in questo modo, di ottenere anche una sensibile diminuzione dei consumi.

Sempre per ciò che concerne il riscaldamento, il nuovo Ecovip 712 può contare, in marcia, sullo scambiatore di calore inserito sotto alla poltrona di guida che, sfruttando l’acqua calda prodotta dal motore, permette di immettere un flusso di aria calda nell’abitacolo: il comando dell’impianto è posto nella parte inferiore sinistra del cruscotto, ben raggiungibile dall’autista, anche durante la marcia.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTe

Nel caso, poi, di freddo particolarmente intenso,  la presenza dell’interruttore inerziale Truma Monocontrol CS autorizza l’utilizzo dell’impianto Truma Combi anche in viaggio.

Una delle peculiarità della nuova generazione di integrali di casa Laika è, come detto, quella di offrire al cliente ampie possibilità di personalizzazione: una di queste riguarda proprio l’impianto di riscaldamento che, su richiesta, può adottare sia l’impianto Truma Combi 6 E CP Plus, comprensivo anche di resistenze elettriche integrate (470 Euro), sia il sofisticato impianto a convettori Alde Compact 3020 (2.601 Euro), sia abbinare agli impianti Truma o Alde un ulteriore impianto autonomo Webasto AirTop 2000S (2.312 Euro).

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-072

L’impianto elettrico, interamente fornito da CBE, è installato all’interno del divano laterale destro: accessibile tramite un tappo circolare superiore da 10,5 cm e, per operazioni di manutenzione più complesse, rimuovendo l’intera seduta del divanetto (40×25 cm), sfrutta il caricabatterie e trasformatore CBE CB 516, coadiuvato dal quadro di distribuzione del stesso marchio, comprensivo di fusibili e chiavetta staccabatteria, posizionati verso la cabina di guida per essere facilmente accessibili.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-073

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-074

La batteria dedicata ai servizi, fornita come optional (sul veicolo provato era presente una NDS GreenPower AGM da 100Ah) è invece collocata sottopavimento in un apposito vano decassato, raggiungibile tramite una botola e sempre accessibile dall’interno del vano dedicato all’impianto elettrico.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-064

Tutte le utenze sono gestite dal pannello di comando CBE PC320LK,  posizionato sopra la porta di ingresso: realizzato dalla celebre azienda trentina, offre uno schermo LCD retroilluminato da 4,8 pollici a 12 colori e consente il controllo in Volt e grafico dello stato delle batterie (motore e servizi), il controllo in percentuale e grafico dello stato del serbatoio dell’acqua potabile e di quelli di recupero, contiene un orologio digitale completo di termometro interno/esterno ed è completo di separatore elettronico delle batterie integrato.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-065

Sempre per ciò che concerne l’impianto elettrico, l’Ecovip 712 può contare su tre prese a 12 V (dedicate a cabina di guida, toilette e mobile tv), quattro a 220 V (living, blocco cucina, toilette e vano tv) e su due pratiche prese USB per la ricarica di dispositivi mobili quali smartphone e tablet (dedicate a camera da letto posteriore e living anteriore/basculante).

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-184

Molto curata, l’illuminazione è interamente a led e multivie, per poter essere comandata da più postazioni: in particolare, la cabina di guida può contare su tre plafoniere a soffitto da 12 led a doppia luce bianco brillante/night blue a cui si aggiunge l’elegante fontana luminosa che personalizza il sottobasculante.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-199

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-203

Il vicino living beneficia invece di due plafoniere da 6 led posizionata a coronamento del maxi oblò panoramica, di uno spot fisso inserito nel sottopensile laterale sinistro e di uno spot orientabile collocato sul lato opposto, alle spalle del divanetto laterale. Accanto a questo, l’ingresso si affida a tre spot led, collocati sopra la porta di ingresso, e sull’elegante illuminazione perimetrale dello specchio a forma trapezoidale. Non mancano, poi, sorgenti luminose indirette, con led dimmerabili che creano un vero e proprio filo luminoso sia a soffitto sia alla base dei pensili e contribuendo a integrate il soggiorno con la vicina cucina.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-111

Questo ambiente offre due spot collocati alla base dei pensili superiori, mentre la vicina toilette opta per due spot superiori; ancora due spot, coadiuvati dalla retroilluminazione dello specchio a sviluppo verticale servono poi la doccia indipendente, mentre la camera da letto posteriore si affida alla classica plafoniera centrale accanto all’oblò (da sei led), a due spot orientabili di lettura dedicati al matrimoniale nautico e all’illuminazione indiretta elegantemente collocata, oltre che sui pensili, anche alle spalle dei tendaggi dedicati alle ampie finestre laterali.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-198

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-164

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-181

Non mancano, poi, quattro led guida blu a pavimento, due led guida bianchi a servizio della discesa dal letto matrimoniale posteriore, due spot orientabili dedicati agli occupanti del letto basculante, una lampada dedicata all’armadio guardaroba, uno spot per il garage posteriore e la classica luce esterna pensata per l’eventuale veranda. Da notare, sempre per ciò che concerne l’illuminazione, come il nuovo Ecovip 712 sia dotato di sistema Welcome-Home, con luci di cortesia temporizzate che si attivano automaticamente allo sblocco della chiusura centralizzata con telecomando.

L’impianto del gas, infine, può contare sul già citato vano per due bombole da 10 kg dotato di interruttore inerziale Truma Monocontrol CS: i tre sezionatori dell’impianto, dedicati a frigorifero, riscaldamento/boiler e fornelli sono invece inseriti alla base della colonna frigo, facilmente accessibili.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-056

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-115

In opzione, infine, l’Ecovip 712 può essere richiesto con Truma Duocontrol CS, apparecchiatura che, fatte salve le caratteristiche del Monontrol CS, vi affianca anche l’utile funzione di cambio automatico della bombola del gas in caso di esaurimento dello stesso (177 Euro). Sempre in opzione è possibile ottenere il Duocontrol CS comprensivo di riscaldatore elettrico EisEx, strumento particolarmente utile per coloro che desiderano utilizzare il veicolo in presenza di temperature particolarmente rigide (403 Euro).

Mobili e tappezzerie

Forme sinuose che ricordano molto da vicino quelle dei fratelli maggiori Kreos, dettagli curati e una convincente ergonomia generale: il mobilio dei nuovi Ecovip motorhome segue una strada classica per arredare gli ambienti in maniera elegante ma senza rinunciare alla praticità e, ancora una volta, all’offrire a ogni cliente ampie possibilità di personalizzazione.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-085

Come già illustrato, ogni nuovo integrale, e di conseguenza anche il 712, può essere richiesto sia in abbinamento al riscaldamento Truma che all’impianto a convettori Alde: questa doppia possibilità ha portato Laika a sviluppare una nuova linea di mobilio pensata per massimizzare, in entrambi i casi, le performance di convezione e circolazione dell’aria calda, andando a distribuire, anche con il tradizionale impianto Truma Combi CP Plus, l’aria calda lungo le pareti in modo da avvolgere l’abitacolo e proteggerlo dai rigori esterni. Il living anteriore e la camera da letto posteriore sono dotate di paretine anticondensa e proprio in coda i tecnici Laika hanno scelto di convogliare le diramazioni del riscaldamento lungo le pareti, creando un alloggiamento ad hoc capace di ospitare, indifferentemente, i classici tubi in cartonato o i convettori in alluminio dell’impianto Alde. A ciò si aggiungono, poi, i pensili superiori, tutti completi di aerazioni anticondensa posteriori per favorire la circolazione dell’aria al loro interno.

Il mobilio, realizzato in multistrato nobilitato, è disponibile in tre differenti essenze, tutte specificatamente abbinate ad appositi rivestimenti del pavimento, in linoleum, e delle pareti laterali, con finitura interna nello stesso multistrato del mobilio per permettere a ogni cliente di individuare lo stile più vicino ai propri gusti. Il veicolo oggetto di questo CamperOnTest sceglie la moderna e contemporanea essenza “Olmo Toscano”, caratterizzata dall’utilizzo di legnami chiari abbinati a pensili laccati lucidi che contrastano efficacemente con i piani di tavolo e blocco cucina, entrambi tinta antracite e realizzati in un esclusivo laminato antigraffio resistente ma piacevole al tatto e con il pavimento piuttosto scuro e in stile rustico.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-116

La finitura liscia del mobilio, insieme alla presenza di diverse componenti in alluminio (colonne di rinforzo, elementi di rifinitura sotto ai pensili comprensivi di luci a led integrate, raccordi concavi verso il soffitto…) conferiscono all’ambiente un look moderno e piacevole da vivere e da utilizzare, assecondando bene le forme morbide dei pensili superiori, bombati. I mobili sfruttano spalle portanti da 25 mm di spessore, pensili ed elementi strutturali da 15 mm mentre le porzioni di collegamento e di rifinitura contengono lo spessore a 12 mm al fine di risparmiare peso. La costruzione, come detto, è sempre accurata, con cerniere DGN in acciaio inossidabile (tre per ciascun pensile) assemblate su apposite placche di rinforzo in materiale plastico, maniglie in metallo cromato personalizzate con il logo Laika e cassetti con rientro assistito.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-167

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-168

L’Ecovip 712, così come tutti i nuovi integrali della famiglia omonima, è poi proposto anche nelle essenze interne “Rovere Trentino”, con tinte più calde e classiche abbinate a un pavimento in versione parquet, e nell’accattivante “Noce Melinga”, con tinte che richiamano il wengé, finitura ruvida con trama del mobilio a contrasto e piano del tavolo che abbandona le tinte scure a favore di un più convenzionale bianco panna che richiama quello dei pensili laterali laccati. Identiche, per tutte le versioni sono le sellerie, con cuscinerie imbottite in gommapiuma da 13 cm per le sedute e da 18 per gli schienali disponibili in sei differenti rivestimenti: di serie Laika propone la versione “Verona”, presente sull’esemplare provato e caratterizzata dall’abbinamento tra tessuto color caffè e velluto beige.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-082

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-096

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-097

Come optional, ogni cliente può richiedere le varianti “Bologna”, “Como” e “Torino”, in versione velluto (364 Euro), l’Ecopelle color avorio “Firenze” (549 Euro), o l’esclusiva “Vip Club” in vera pelle (2.885 Euro).

Come da tradizione Laika, grande cura è posta per ciò che concerne le camere da letto: sia il letto basculante anteriore che il matrimoniale posteriore offrono, infatti, reti a doghe e materassi in Memory-Foam da 10 e 12 cm di spessore.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-191

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-208

Continua

Il soggiorno

La zona anteriore dell’Ecovip 712 è dedicata al living: pensato per ospitare tranquillamente anche cinque persone grazie alla partecipazione delle poltrone della cabina di guida, dotate di piastre girevoli, si compone di un divano a L (trasversale 96/89×50 cm, longitudinale 68×40 cm) affiancato, sulla destra, da una poltroncina da 75/47×40 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-090

Tutte le sedute, situate a 50 cm dal pavimento, sono servite da un tavolo da 95×65 cm: dotato di monogamba Ilse, il piano può essere sia traslato in ogni direzione che girato a 360° in modo da servire al meglio ogni postazione disponibile. Il piano, che si trova a 77 cm da terra, lascia a disposizione delle gambe degli occupanti 22 cm:  il sostegno del tavolo, in particolare, può essere regolato nella propria posizione grazie all’inserimento in un apposito binario guida alla quale è solidarizzato mediante otto bulloni a brugola. In assetto di viaggio, inoltre, la porzione laterale del divanetto di sinistra può essere abbattuta liberando lo spazio necessario alle gambe del quarto passeggero autorizzato in sede di omologazione.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-086

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-088

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-091

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-098

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-099

La luminosità diurna può contare sull’abbinamento tra l’ampia vettura garantita dalla cabina di guida, una finestra Dometic S4 da 80×45 cm apribile a compasso, collocata sulla fiancata sinistra,  sulla finestra Plastoform inserita sulla porta di ingresso (73×29,5 cm) e su un oblò panoramico a tetto Dometic MidiHeki da 70×50 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-089

L’illuminazione, molto curata, si affida a tre plafoniere da 12 led a doppia illuminazione bianca/blu collocate sotto al letto basculante e dotate di comando soft-touch, a uno spot di lettura fisso inserito alla base del pensile laterale sinistro, a uno spot orientabile collocato alle spalle del divanetto laterale destro, a tre powerled sistemati sulla sommità della porta di ingresso e a due plafoniere da sei powerled ciascuna collocate a fianco al maxi oblò panoramico.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-068

Non mancano, poi, luci indirette (lungo il perimetro dello specchio, accanto all’ingresso, alla sommità e alla base dei pensili), complete di comandi plurivie e di reostato per la regolazione dell’intensità luminosa.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-109

Il living, poi, può contare sulla presenza di una utile presa USB, inserita a fianco al pensile laterale sinistro e servita da una mensola da 23x5x3 cm, mentre per ciò che concerne la televisione i tecnici Laika hanno optato per inserire lo schermo LCD da 54 cm di larghezza alle spalle del pensile laterale sinistro.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-094

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-095

Il supporto, fornito da Project2000, permette una veloce e facile discesa dello schermo e il relativo orientamento per favorirne l’ottimale visione da parte dei commensali. Lo stivaggio si affida, nella parte superiore, a un pensile laterale sinistro (anta 70×37 cm, due vani da 69x16x20,5 e 69x11x27 cm) completi di sponda anticaduta, mentre altri vani sono disponibili nella parte inferiore.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-092

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-093

In particolare, la cassapanca frontemarcia, oltre a ospitare l’unità termica Truma Combi 6 e la valvola antigelo FrostControl, offre un vano utile allo stivaggio da 60×39/17×32 cm che può essere raggiunto sia superiormente, tramite un’anta da 36,5×38,5 cm, sia frontalmente, grazie a un apposito portello da 39×22 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-100

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-101

Analogamente, la cassapanca laterale destra, oltre a ospitare gran parte delle componenti dell’impianto elettrico, regala un funzionale vano da 57x22x32 cm raggiungibile lateralmente dalla porta di ingresso tramite un porello da 24×22 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-103

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-104

Alle spalle del divanetto laterale destro, poi, i tecnici Laika hanno ricavato un vano da 50x14x45 cm, servito da un’anta da 44×13 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-069

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-070

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-071

Non manca, poi, un vano interno al doppio pavimento: una botola da 48×33 cm consente infatti di accedere a un vano da 41x98x12 cm, dotato di una ulteriore porzione decassata di 78x24x9 cm, in cui è anche collocata la saracinesca di scarico del serbatoio di recupero delle acque grigie.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-105

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-107

Il living si completa, infine, con l’elegante specchio trapezoidale collocato a fianco alla porta di ingresso: misura 128/105×24 cm, è retroilluminato ed è sormontato da un utile appendiabiti.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-108

I servizi

Posizionato centralmente, il blocco cucina si sviluppa a L e misura 90×57 cm (longitudinale) e 98×42 cm (trasversale).

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-111

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-117

Il piano, dotato di rivestimento antigraffio color antracite, si trova a 90 cm dal pavimento e ospita nella parte a penisola, due comodi lavelli cilindrici Smev, realizzati in acciaio inossidabile cromato da 30 cm di diametro, profondi 17 cm, completi di piletta di scarico inox maggiorata a 50 mm, sifoni ispezionabili e serviti da un elegante rubinetto monocomando in metallo cromato.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-121

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-125

Entrambi i lavelli sono completi di pratici coperchi di chiusura, realizzati nello stesso materiale antigraffio color antracite: tra questi, uno è dotato di appositi ganci che ne permettono l’utilizzo anche come pratico portaoggetti da inserire in un’apposita guida collocata alla sommità della spalliera dell’adiacente zona living, mentre l’altro è corredato di un utile tagliere.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-127

Una volta collocati in posizione di chiusura, i coperchi assicurano la disponibilità di un ampio piano di lavoro (93×46 cm), mentre se si decide di utilizzare entrambi i lavelli, lo spazio utile al lavoro si riduce a 24×22 cm. Il blocco cucina, elegantemente delimitato da un pratico bordo antiurto in alluminio spazzolato, accoglie, sulla sinistra un fornello Dometic realizzato in acciaio inossidabile e completo di cristallo temperato di rifinitura: misura 45×45 cm e offre tre erogatori, tutti da 6 cm di diametro, completi di accensione piezoelettrica integrata e collocati tra loro a una distanza misurata al centro di 20 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-122

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-123

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-126

Il coperchio del fornello, una volta sollevato, assolve anche la funzione di parafiamma a protezione della vicina finestra: al fine di proteggere la parete della doccia indipendente, i progettisti Laika hanno optato per rivestirne la parte più prossima al fornello in alluminio spazzolato. L’aerazione può contare su una finestra Dometic S4 da 45×45 cm, su un oblò a tetto Dometic MiniHeki da 40×40 cm e sulla classica cappa aspirante con camino estrattore a parete.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-120

L’illuminazione, invece, si affida ai classici due spot inseriti nel sottopensile e coadiuvati da una abbondante illuminazione indiretta a led diffusa a soffitto, nella parte inferiore dei pensili e nella parte inferiore del piano di lavoro, una soluzione particolarmente utile a illuminare al meglio gli spazi di stivaggio inferiori.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-118

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-119

Superiormente, il nuovo Ecovip 712 offre un pensile con anta da 95×37 cm diviso in due porzioni (superiore 89x28x27 cm, inferiore 89x37x20 cm); altri spazi di stivaggio sono poi disponibili nella parte inferiore, con il piano cottura che ospita, sotto a sé, il classico cassetto portaposate (36x44x7 cm, completo di contenitore in abs accanto al quale rimane libera una porzione da 36x7x7 cm dedicata a oggetti lunghi e sottili), un secondo cassetto (41x44x12 cm) e un comodo cassettone inferiore sdoppiato in due porzioni (41x19x39 e 41x20x39 cm).

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-128

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-129

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-130

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-131

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-133

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-134

Accanto a questi, nella parte a penisola, un’anta da 76×37 cm consente di accedere a un pratico cestello estraibile (due vani superiori da 34x27x10 cm, inferiore 25,5x85x39 cm a cui si sommano tre portabottiglie da 9x9x39 cm), mentre opposta trova collocazione la colonna con frigorifero trivalente Dometic RMD 8505: offre una capacità complessiva di 165 litri, scelta automatica della fonte di energia, tecnologia led per la segnalazione di eventuali malfunzionamenti e cella freezer separata.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-112

Sopra al frigo, un’anta di 52×62 cm consente di accedere a un vano da 51x34x53 cm, eventualmente utilizzabile anche come vano tv grazie alla presenza delle prese dedicate ad antenna satellitare e 12V, mentre sotto i tecnici Laika hanno collocato i tre rubinetti sezionatori dell’impianto gas.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-113

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-114

Una delle particolarità dell’Ecovip 712 è quella di poter contare su una originale toilette con doppio accesso individuale, uno per chi proviene dalla parte anteriore dell’abitacolo, tramite una porta a battente da 184×57 cm, e uno per chi vi accede dalla camera da letto posteriore, con una porta scorrevole a serrandina da 190×63 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-135

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-136

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-146

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-148

La toilette, che così come l’intera area di coda si trova rialzata di 14 cm rispetto al piano di calpestio del veicolo, si sviluppa in un ambiente da 99×78 cm ed è contraddistinta da un pregevole arredamento in legno.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-137

La parte inferiore ospita, sulla sinistra, il classico wc a cassetta Thetford C260 con tazza girevole e serbatoio asportabile da 19 litri, mentre sulla destra ecco il mobile con lavabo (35x26x13 cm) realizzato in termoformato bianco, completo di piletta di scarico da 5 cm di diametro, sifone e servito da un rubinetto monocomando in metallo cromato. Il lavabo, collocato a 84 cm dal pavimento, è posizionato a coronamento di un mobile che racchiude uno stipetto schermato da un’anta da 46,5×29 cm a servire due vani da 38x27x27 e 38x27x9 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-140

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-142

Altri spazi di stivaggio sono disponibili nella parte superiore: la zona soprastante il wc, infatti, offre due mensole a giorno da 42x15x18 e 42x15x17 cm, mentre la parte superiore del lavabo offre un armadietto diviso in due porzioni da 52x14x27 cm e da 52x14x23 cm schermate da due ante a specchio da 51×26,5 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-138

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-139

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-145

L’aerazione può fare affidamento sull’abbinamento tra una finestra Dometic S4 da 35×50 cm, proposta in opzione, e un oblò a soffitto Brutsaert da 40×40 cm, mentre l’illuminazione opta per due spot led inseriti nella parte superiore dei pensili. Non mancano, infine, due prese elettriche a 12 e 220V e diversi utili complementi di arredo.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-147

Opposta alla toilette, la doccia indipendente è arredata interamente in termoformato: raggiungibile tramite una apposita porta in metacrilato fumé (180×65 cm), il locale offre una superficie utile di 69×75 cm con altezza di 185 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-149

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-150

La doccia, inoltre, è completa di miscelatore monocomando con erogatore a telefono, colonna attrezzata, due spot led di illuminazione, specchio retroilluminato a led da 30×91 cm, asta appendiabiti retrattile da 51 cm di lunghezza e oblò da 28×28 cm a tetto.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-151

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-152

La toilette, la doccia e, di conseguenza, l’intera camera da letto posteriore del veicolo, inoltre, possono essere efficacemente schermate grazie all’utilizzo di una pratica porta scorrevole da 191×57 cm.

Zone letto e armadi

La camera da letto posteriore dell’Ecovip 712 può contare su un matrimoniale centrale nautico da 187×144 cm: dotato di rete a doghe e di materasso in Memory-Foam da 12 cm di spessore, sull’esemplare oggetto di questo CamperOnTest il letto è regolabile in altezza grazie a un apposito meccanismo a girabacchino con un’escursione massima di 30 cm, mentre sugli esemplari oggi in produzione questa soluzione è stata sostituita con un più comodo meccanismo elettrificato Project2000.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-157

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-163

Quando completamente abbassato, infatti, il letto si trova a 73 cm dal pavimento e beneficia di un cielo utile di 121 cm, mentre quando si intende privilegiare la capacità di carico del sottostante garage, i valori possono arrivare, rispettivamente, a 103 e 91 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-195

Al fine di consentire un più agevole accesso, specie quando il letto è impiegato alla massima altezza, i progettisti Laika hanno introdotto due predellini abbattibili nei pressi dei comodini (32×24 cm lato destro, 47×24 cm lato sinistro) che, sollevandosi a 38 cm dal piano di calpestio, facilitano la salita.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-179

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-180

Il letto, inserito in un’ambientazione curata ed elegante, con testiera imbottita e ampi tendaggi laterali, beneficia di due finestre Dometic S4 (110×50 cm lato destro, 80×45 lato sinistro) e di un oblò a tetto Dometic MiniHeki da 40×40 cm mentre per ciò che concerne l’illuminazione sono disponibili due spot di lettura orientabili, una plafoniera centrale collocata accanto all’oblò, luci indirette posteriori a soffitto e laterali diffuse dietro le tende e due marcapasso laterali.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-158

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-161

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-162

Ampio e diversificato lo stivaggio: l’Ecovip 712, infatti, offre due pensili superiori centrali (vani da 72x34x40 cm serviti da ante da 72×28 cm), mentre a lato del letto trovano collocazione i classici armadi guardaroba.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-165

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-166

Quello principale, dedicato ai capi appesi, è collocato lungo la parete sinistra, è dotato di luce interna ad accensione automatica, è servito da un’anta 76×33,5 cm e offre uno spazio utile di 58x44x93 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-176

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-177

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-178

Sul lato destro, invece, lo spazio è stato sfruttato con un armadio a ripiani (anta 23×76, vani da 50x26x41,5, 50x26x26,5 e 50x26x28,5 cm), mentre non mancano i due tradizionali comodini (53×28 cm quello destro, 46×45 quello sinistro, entrambi a 86 cm dal piano di calpestio).

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-170

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-171

Il matrimoniale centrale, come detto, dispone di rete a doghe: questa, sollevabile tramite pistoni a gas, consente di accedere a un vano centrale da 50x45x30 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-192

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-193

Alla base del letto, inoltre, è disponibile un ulteriore stipetto frontale diviso in due scomparti (15x45x30 e 15x45x19 cm) serviti da un’anta da 50×45 cm, mentre a pavimento una botola da 48×33 cm consente di accedere a una porzione di doppio pavimento da 100x71x12 cm, dotata di fondo in policarbonato e riscaldata tramite un’apposita diramazione dell’impianto Truma Combi.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-196

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-197

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-153

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-154

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-155

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-156

La camera da letto posteriore, dotata di prese a 12 e 220V per l’inserimento di un secondo schermo tv oltre a quello inserito anteriormente e dedicato al living, è poi dotata di due ulteriori pratici armadi collocati ai piedi del letto, sulle pareti antistanti la doccia e la toilette.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-188

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-189

In particolare, sul lato destro del veicolo, un’anta da 20×59 cm consente di accedere a due ripiani da 20x15x34 e 20x15x24 cm. Situazione pressoché analoga sulla fiancata sinistra, con un armadio diviso in una parte superiore da 18x13x35 cm e in una inferiore da 28x13x29 cm, entrambe celate da un’anta da 27,5×60 cm e sormontate da un pratico piano di appoggio da 32×18 cm accanto al quale si trovano una comoda presa USB e uno specchio a sviluppo verticale da 93×25 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-183

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-185

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-186

Altri due posti letto sono disponibili anteriormente grazie al classico letto basculante. Ben inserito nell’estetica generale del veicolo grazie a un rivestimento inferiore in ecopelle delimitato, lateralmente, da apposite modanature in legno, il letto è protetto sia dagli oscuranti plissettati della cabina di guida sia dall’apposita tenda di cortesia che si dispiega contestualmente al suo abbassamento.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-202

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-204

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-205

Completo di rete a doghe, materasso in Memory-Foam da 12 cm di spessore e fornito di rete anticaduta, il letto misura 190×160 cm e, una volta reclinate le poltrone cabina, dotate di blocco rapido, si abbassa fino a 120 cm da terra beneficiando così di un cielo utile, misurato al centro, di 80 cm.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-206

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-207

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-210

Non mancano, naturalmente, due spot orientabili di lettura, un oblò centrale Dometic MiniHeki da 40×40 cm e due pratici vani portaoggetti laterali da 60×7 cm, retroilluminati a led e comodi per riporre libri e riviste.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-209

Continua

Disposizione interna e dislocazione impiantistica

Ecovip712

Dati tecnici

Laika Ecovip 712
Dimensioni e posti
Tipologia Motorhome
Dimensioni 749x231x299
Posti omologati 4
Posti letto 4
Posti frontemarcia con
cintura di sicurezza
4
Autotelaio
Meccanica Fiat Ducato X290 35L (43H) scudato telaio ribassato Camping-Car Special
Passo 403,5 cm
Sbalzo anteriore 112 cm
Sbalzo posteriore 233,5 cm
Motorizzazione base 2.3 Multijet – 130 cv Euro 5+
Motorizzazioni opzionali 2.3 Multijet TGV – 148 cv Euro 5+
3.0 Multijet Power – 177 cv Euro 5+
Trazione anteriore
Accessori di serie ABS, EBD, Traction+, ESP, Hill Descent Control, Hill Holder, Climatizzatore motore, alzacristalli elettrici, specchi retrovisori elettrici e con sbrinamento, chiusura centralizzata con telecomando, luci diurne DRL, climatizzatore cabina, doppio airbag, cruise control, riscaldatore supplementare collegato al radiatore, moquette cabina, volante regolabile.
Massa complessiva a pieno
carico kg
Con Ducato 35 Light 3500 kg. Con Ducato 43 Heavy possibilità di scelta tra omologazione a 3650, 4250 o 4400 kg. (4400 Kg solo in presenza di motore 3.0 Multiate Power).
Massa dichiarata in ODM Versione 2.3 litri 130 cv kg 3110.
Versione provata, comprensiva di: cerchi in lega leggera Italian Design (kg 0), fari fendinebbia (kg 2), coprimaterasso letto posteriore (kg 3), pedana in legno per piatto doccia (kg 1); porta tv orientabile in soggiorno (kg 3), finestra bagno (kg 3). Totale veicolo in CamperOnTest kg 3122.
Portata utile kg 390 (Versione provata 378)
Scocca
Carrozzeria Scocca a pannelli sandwich. Pavimento superiore da 40 mm vetroresina/styrofoam/legno con piano di calpestio in linoleum, pareti sandwich alluminio/styrofoam/legno con rivestimento interno in melaminico e intelaiatura interna in poliuretano, pavimento tecnico inferiore in materiale plastico. Tetto con rivestimento esterno in vetroresina, coibentazione in styrofoam, interno in multistrato rifinito con tessuto tecnico imbottito. Cantonali in alluminio, bandelle in alluminio, calate e raccordi in abs. Frontale con base portante in vetroresina e elementi di rifinitura in abs.
Spessori
pavimento/pareti/tetto mm
32+40/35/40
Garage Garage posteriore da 217×112/100 cm con altezza variabile tra 93 e 123 cm a seconda della configurazione del letto matrimoniale centrale. Fondo in laminato antiusura DuraLife, piastra di rinforzo in alluminio mandorlato. Due portelli di accesso esterni (destro da 116×80,5 cm, sinistro 106×64,5 cm). Portata kg 220. Riscaldamento tramite una bocchetta, illuminazione interna a led, binari con ganci per fissaggio carico, portello di accesso per ispezione serbatoio acqua potabile interno al doppio pavimento.
Porte e
finestre
Porta cellula Metallarte con finestra fissa, oscurante plissettato, serratura di sicurezza a doppio aggancio e controstampo interno in abs. Mantenimento tramite gancio a pressione. Zanzariera scorrevole interna. Accesso tramite doppio gradino integrato in abs e alluminio. Cinque finestre Dometic S4 apribili a compasso. Un maxioblò Dometic MidiHeki, tre MiniHeki, due Brutsaert con cupola trasparente. Portelli di servizio con cornici in alluminio verniciato, serrature di sicurezza Easy-Lock e spia a cruscotto per apertura. Aperture di servizio n 4.
Impiantistica
Gas Vano esterno per due bombole da 10 kg stampato in abs. Aerazione a pavimento, ganci fermabombole. Tre sezionatori inseriti alla base della colonna frigo, interruttore inerziale Monocontrol CS.
Riscaldamento e boiler Riscaldamento e boiler Truma Combi 6 CP Plus alimentata a gas inserita sotto la panca frontemarcia nel living. Canalizzazione perimetrale sviluppata internamente al veicolo. Scambiatore di calore collegato al radiatore per riscaldamento in marcia.
Elettricità Batteria supplementare opzionale. Trasformatore e caricabatteria CBE CB516 installato all’interno della cassapanca laterale destra. Pannello di comando digitale CBE PC320LK con schermo LCD. Quattro prese a 220V, due a 12V., due USB. Illuminazione interna esclusivamente a led con controllo plurivie. Luce esterna e in garage.
Acqua Serbatoio acqua potabile da 110 litri interno al doppio pavimento (parzializzabile a 20 litri) servito da pompa a pressostato Shurflo LS204 e vaso di espansione Fiamma A20. Impianto con tubi in rilsan, innesti rapidi John Guest. Rubinetti monocomando in acciaio inox cromato, pilette di scarico inox da 50 mm, sifoni ispezionabili, tubi di scarico rigidi di derivazione domestica. Serbatoio di recupero da 110 litri inserito sotto al doppio pavimento in guscio coibentato e riscaldato, valvola di scarico a comando interno. Wc Thetford C260 con tazza girevole e serbatoio mobile da 19 litri.
Prezzi e accessori
Prezzo base Euro 75.990
Prezzo esemplare provato

Comprensivo di:

  • cerchi in lega leggera Italian Design (Euro 789)
  • fari fendinebbia (Euro 397)
  • coprimaterasso letto posteriore (Euro 215)
  • pedana in legno per piatto doccia (Euro 131)
  • porta tv orientabile in soggiorno (Euro 159)
  • finestra bagno (Euro 281)

Totale veicolo in CamperOnTest Euro 77.962 (Con IVA, FF)

Continua

Il nostro giudizio
Costruzione
Meccanica di base
Fiat Ducato 35L (43H in opzione) con telaio ribassato Camping-Car Special e carreggiata posteriore allargata.
Sicurezza
Tutto di serie: ABS, EDB, ESP, Traction+, HDC, Hill-Holder, doppio airbag, cruise control, climatizzatore.
Volumetria e masse
Passo lungo ma sbalzo posteriore vicino al limite consentito.
Scocca e materiali
Scocca a pannelli sandwich con rivestimento esterno in alluminio per le pareti, in vetroresina per pavimento e tetto. Coibentazione in styrofoam ad alta densità, intelaiatura in poliuretano, doppio pavimento tecnico. Cantonali e bandelle in alluminio, raccordi in abs, frontale con armatura in vetroresina e finitura esterna in abs.
Assemblaggio e rifiniture
Solitamente curate e in linea con la tradizione del marchio.
Componentistica
Finestre Seitz S4, porta cellula Metallarte, porta cabina Dometic, portelli con cornici in alluminio, sei oblò di cui uno panoramico.
Impianto idrico
Serbatoi inseriti parzialmente nel doppio pavimento e riscaldati, facilmente accessibili e posizionati in modo da abbassare il baricentro. Pompa acqua di qualità e con vaso di espansione, raccordi John Guest, rubinetti inox, scarichi sifonati e abbinati a tubi rigidi di derivazione domestica. Serbatoio di recupero isolato e riscaldato, nessuna tratta esterna. Wc Thetford estraibile.
Impianto elettrico
Batteria supplementare opzionale, componentistica interamente CBE, pannello di comando lcd completo e funzionale, illuminazione interna interamente a led con sistema di comando plurivie, abbondanza di prese a 12, 220 V e USB.
Gas
Vano esterno per due bombole da 10 kg ben allestito e di facile accesso, ganci fermabombole, Monocontrol, tre rubinetti sezionatori.
Riscaldamento
Truma Combi 6 CP Plus posizionata centralmente, potente e con canalizzazioni interamente interne. Scambiatore di calore in marcia di serie. Possibilità di richiedere il riscaldamento Alde a convettori e un ulteriore riscaldatore autonomo Webasto a gasolio.
Mobilio e arredamento
Mobilio moderno e piacevole con alternanza tra tinte legno e inserti chiari. Ottima la qualità della componentistica, con maniglie in alluminio satinato e cerniere inox DGN. Assemblaggio curato. Pareti anticondensa per living e letti, aerazioni anticondensa per i mobili, tre varianti a scelta del cliente.
Cuscini, materassi e tappezzeria
Cuscinerie dei divani un po’ troppo morbide, sei rivestimenti a scelta di cui uno in vera pelle, scelta di tonalità dei tessuti non tra le più ampie. Letti con reti a doghe e materassi Memory-Foam.
In viaggio
Facilità di guida
Veicolo di dimensioni medio grandi con impostazione automobilistica, telaio ribassato, carreggiata posteriore allargata e passo lungo. Lo sbalzo posteriore accentuato obbliga a un po’ di attenzione, specie in manovra e in curva. Ottima visibilità anteriore, lateralmente si sente un po’ la mancanza di una finestra avanzata sul lato destro. Specchi retrovisori ampi e ben posizionati. Precisione di guida migliorabile specie a velocità sostenuta.
Comodità dei posti a sedere
Poltrone anteriori Aguti con braccioli, fodere coordinate e cinture di sicurezza integrate comode ed ergonomiche. Più tradizionali le sedute del divano frontemarcia, pur completo di poggiatesta e cinture di sicurezza.
Panoramicità
Ottimale per chi viaggia in cabina di guida, buona ma prevalentemente sull’anteriore e sul lato sinistro per chi viaggia nell’abitacolo.
Climatizzazione
Il clima cabina è fornito di serie, assicurando viaggi piacevoli e una ottima capacità di combattere l’umidità e l’appannamento di parabrezza e cristalli laterali. Ottima la presenza di scambiatore di calore e di interruttore inerziale sull’impianto gas per viaggi al caldo in ogni stagione.
In sosta
Living
Living anteriore non immenso ma conviviale, ben allestito e comodo per cinque persone. Tavolo traslabile ampio ben sfruttabile ma non ampliabile. Aerazione e illuminazione corrette.
Letti
Camera da letto posteriore molto ben allestita, attenzione solo alla lunghezza del materasso, non illimitata. Eccellente il basculante anteriore.
In cucina
Se la dotazione di serie comprendesse anche il forno meriterebbe un giudizio ancora più alto. Ottima la presenza dei due grandi lavelli anche se tolgono un po’ di spazio al piano di lavoro. Aerazione, stivaggio e illuminazione corretti.
Toilette
E’ una delle peculiarità dell’allestimento e all’atto pratico si rivela estremamente convincente nell’utilizzo. Doppia porta di accesso individuale comoda e funzionale. Peccato che la finestra sia solo opzionale e che il lavabo in termoformato risulti un po’ troppo economico nell’aspetto rispetto allo standing del veicolo.
Doccia
Indipendente, non è grandissima alla base a causa della presenza del passaruota posteriore sinistro ma è comoda, ben allestita e completa di tutto ciò che serve, dall’illuminazione alla colonna attrezzata fino all’appendiabiti retrattile. Specchio retroilluminato scenografico, oblò per lo smaltimento dei vapori comodo e funzionale. Attenzione solo alla porta in metacrilato che, aprendosi verso l’esterno, finisce per scolare sul pavimento al centro della camera da letto.
Disimpegni e circolazione nell’abitacolo
Più che buoni, nonostante la presenza di un gradino posteriore tra blocco cucina e toilette. Ottimo, come già sottolineato, il doppio accesso individuale alla toilette, corretta la separazione tra anteriore e posteriore dell’abitacolo tramite una funzionale porta scorrevole.
Capacità di stivaggio
L’armadio guardaroba per i capi appesi è piuttosto compatto e la scelta di posizionare la tv lcd alle spalle dell’unico pensile superiore disponibile nel living ne preclude uno sfruttamento intensivo per lo stivaggio. Per il resto lo spazio non manca, ma andrà organizzato con cura. Il doppio pavimento è pensato più a servizio dell’impiantistica che come vani utili per riporvi oggetti.
Gavoni e garage
Ampio, regolare e con grande portata. Ben coibentato, è riscaldato, illuminato e dotato di ganci di fissaggio del carico. Attenzione, una volta di più, a non eccedere con i carichi vista la consistente lunghezza dello sbalzo posteriore.
Gestione del veicolo
Capacità di carico e portata utile
E’ lo scotto da pagare per tutti i veicoli di questo tipo, non solo per l’Ecovip 712. Si tratta di un mezzo generoso, ampio e confortevole che per sua natura si colloca al limite delle dimensioni gestibili con la normale patente B. Il risultato ottenuto, con circa 390 kg di carico utile a veicolo in ordine di marcia, è corretto, ma se si decide di ricorrere a telaio e motorizzazioni più prestanti meglio ricorrere alla patente C (o C1) e poter disporre in tutta tranquillità di un margine utile davvero ampio.
Autonomia
L’autonomia idrica è nella media: 110 litri per entrambi i serbatoi, sia di carico sia di recupero. Gli spazi per implementarla, comunque, non mancano. Ottima l’illuminazione a led, efficiente, scenografica e parca nei consumi, mentre la scelta di riscaldare il veicolo senza alcuna tratta esterna porta enormi vantaggi nella distribuzione del calore, evitandone dispersioni all’esterno e riducendo i consumi di gas.
Facilità di manutenzione
L’idea di affiancare il cofano motore da due porzioni ulteriormente rimovibili faciliterà non poco l’accesso agli organi meccanici in caso di necessità. Per quanto riguarda l’allestimento, solo la stufa Truma Combi appare facilmente raggiungibile. Per poter controllare caricabatterie, batteria servizi, pompa acqua e vaso di espansione occorrerà mettere mano ai cacciaviti e smontare appositi pannelli in legno.
Rapporto prezzo/prestazioni
Veicolo di fascia medio/alta, l’Ecovip 712 è proposto a partire da circa 76.000 Euro: la dotazione di serie è completa, ma è meglio prevedere un investimento leggermente superiore e optare per una meccanica di base più prestante (Fiat Ducato Heavy – 1763 kg) e un motore più brillante (Ducato 150 MJ – 1.464 Euro, 180 MJ 3.867 Euro). Il prezzo, alla fine, è molto vicino agli 80.000 Euro. Una cifra che non è certo trascurabile ma che, in fondo, permette di entrare in possesso di un veicolo moderno, piacevole e completo. Attenzione, in ogni caso, a pesi e prezzi delle varie opzioni, specie se si è in possesso della normale patente B.

Legenda

Inadeguato
Da migliorare
Adeguato alla classe di costo
Buono, assicura fruibilità e soddisfazione agli utilizzatori
Eccellente, difficile trovare di meglio

Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e di quanto il mercato offre nello stesso momento e per la fascia di prezzo riferita al veicolo sotto esame.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-005

Ci ha particolarmente convinto

Esteticamente, l’aspetto è riuscito, sportivo e moderno, riprende giustamente il family-feeling di Kreos e Rexosline ma è capace di andare oltre, di esprimere un proprio carattere e una propria personalità. Il frontale è accattivante, utilizza gruppi ottici di derivazione automobilistica e disegna linee personali che permettono di identificare immediatamente il veicolo, miscelando sapientemente linee morbide a forme più tese per un risultato obiettivamente apprezzabile. Ampio spazio è stato dato alla calandra, un po’ massiccia ma pensata per agevolare il raffreddamento del propulsore, mentre molto interessante è la possibilità, in caso di necessità, di rimuovere i carter laterali al cofano per aumentare sensibilmente lo spazio a disposizione di chi dovrà effettuare la manutenzione al motore. Esattamente come i fratelli maggiori, anche la nuova generazione di motorhome Ecovip beneficia di una cabina di guida ben realizzata, ergonomica e panoramica, con specchi retrovisori ben dimensionati e correttamente posizionati.

La fiancata, elegante e curata, è inoltre ben raccordata al posteriore, di nuovo disegno e comune a tutti i modelli Ecovip, siano questi mansardati, profilati o integrali. L’aspetto, moderno e automobilistico, appare veramente riuscito, ben assemblato e ben proporzionato, anche per merito di una fanaleria che, esattamente come accade per il frontale, è di stampo prettamente automobilistico.

La costruzione della scocca, i materiali e la tecnologia utilizzata sono gli stessi impiegati sulle gamme Kreos e Rexosline, con bandelle in alluminio, pareti Extreme Durability con intelaiatura in poliuretano, coibentazione in styrofoam ad alta densità, sottoscocca e tetto in vetroresina antigrandine a garanzia di resistenza ad acqua e agenti atmosferici. Allo stesso modo, la componentistica utilizzata è sempre di qualità corretta, con finestre, porta cabina e oblò Dometic, porta cellula e portelli di servizio Metallarte. L’assemblaggio tra le varie componenti è preciso, curato e ben realizzato, in linea con la tradizione Laika.

L’impiantistica è di livello eccellente: l’impianto elettrico, interamente realizzato con componenti CBE, abbina una buona distribuzione di prese interne (anche USB), illuminazione a led abbondante, ben distribuita e dimmerabile. La luce è sempre ben distribuita, i comandi plurivie sono comodi e ben posizionati e l’atmosfera interna è sempre elegante e confortevole. Il riscaldamento, affidato alla Truma Combi 6 CP Plus, è potente e ben distribuito: tutte le canalizzazioni sono interne, onde evitare inutili dispersioni di calore, e la distribuzione del calore avviene in maniera molto capillare, con 10 bocchette in tutto l’abitacolo e soluzioni lungo le pareti che ricordano molto gli effetti dell’impianto Alde a convettori, peraltro disponibile in opzione. Nota estremamente positiva è data, poi, dalla presenza dello scambiatore di calore, comandato da un’elettrovalvola e inserito alla base della poltrona guida, e dall’interruttore inerziale Monocontrol CS che permette l’utilizzo del riscaldamento in marcia qualora lo scambiatore non dovesse essere sufficiente. Ancora note decisamente positive dall’impianto idrico, con pompa acqua di qualità abbinata al vaso di espansione per un’erogazione fluida e costante, rubinetti di qualità, scarichi maggiorati e completi di sifoni antiodori, serbatoio di recupero e dell’acqua potabile e relative canalizzazioni tutte antigelo. Ottima, come sempre, la presenza dello sfiato esterno dedicato al serbatoio di recupero.

Il mobilio è curato, ben realizzato e sfrutta componenti meccaniche di qualità. Molto belli, robusti e funzionali sono i piani laminati antracite di cucina e tavolo living, mentre la possibilità di scelta tra tre varianti di tonalità del mobilio (abbinate a pareti e pavimento), permette a ogni committente di scegliere l’ambientazione preferita. Bello, confortevole ed elegante è il soffitto in materiale nautico Iso Deluxe, imbottito e accogliente.

All’interno, la distribuzione degli spazi è convincente, con un living di dimensioni non illimitate ma accogliente e conviviale, con cinque posti comodi e ben serviti dal tavolo traslabile. Discorso analogo per il blocco cucina, in cui si apprezza molto la presenza dei due ampi lavelli, comodi e pratici da utilizzare. Ancora convincente è poi la possibilità di sfruttare uno dei due coperchi di chiusura come ulteriore piano di appoggio in sosta, una soluzione già adottata su diverse produzioni estere e ora peculiarità dei nuovi Ecovip motorhome, così come l’aerazione, capace di combinare finestra, cappa aspirante e oblò. Semaforo verde, inoltre, anche per lo stivaggio, ampio e ben organizzato, mentre a livello di dotazioni, visto il livello della realizzazione, non stonerebbe la presenza, di serie, del forno a gas.

Una delle peculiarità dell’allestimento è, sicuramente, la toilette con doppio accesso individuale anteriore e posteriore: una soluzione che all’atto pratico si rivela convincente e funzionale e che permette di avere una notevole privacy all’interno del veicolo. Giudizio positivo anche sulla doccia, anche se lo spazio inferiore sconta la presenza dell’adiacente passaruota posteriore, mentre la camera da letto posteriore è ampia, accogliente e ben realizzata, completa di tutto ciò che serve e di diversi spazi di stivaggio tra pensili e armadi a ripiani. Assolutamente convincente, sempre per ciò che concerne il riposo notturno, la qualità e la comodità dei materassi sia del matrimoniale posteriore che del basculante anteriore, ampio, molto ben rifinito e facile da raggiungere.

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-035

Riteniamo migliorabile

Esteticamente, l’integrazione tra le componenti stampate della cabina di guida e la fiancata destra appare migliorabile: si nota, infatti, un certo “stacco” tra il musetto del veicolo, accattivante e di forme piuttosto automobilistiche, e la linearità della fiancata. Allo stesso tempo, non vi è perfetta corrispondenza nell’allineamento tra il finestrino laterale destro della cabina di guida e l’adiacente trapezio di raccordo con il parabrezza.

All’interno, in cabina di guida, la qualità delle plastiche del sovracruscotto, dei raccordi tra cabina e cellula e del rivestimento interno della porta cabina appare poco consona a un veicolo di questo livello, essendo piuttosto rigida e soggetta, almeno sul veicolo provato, uno dei primissimi prodotti, a fornire in marcia qualche scricchiolio di troppo.

Sempre in cabina di guida, l’unibloc oscurante/zanzariera dedicato al finestrino laterale destro potrebbe essere integrato meglio rispetto all’ambiente in cui è inserito.

La qualità del mobilio è sempre corretta, come da tradizione Laika: le versioni “Olmo Toscano” e “Rovere Trentino”, però, optano per una finitura liscia del multistrato nobilitato che fornisce l’idea di un materiale un po’ troppo economico rispetto al reale valore dello stesso. Decisamente diversa, invece, è l’impressione conferita dal nuovo “Noce Melinga” che replica in tutto e per tutto visivamente e tattilmente le reali venature del legno.

Nel living anteriore, la scelta di collocare la gamba del tavolo all’interno di un binario per consentirne la traslazione in base alle esigenze del cliente può creare qualche problema durante le operazioni di regolazione, affidate a otto bulloni a brugola la cui facilità di raggiungimento non è sempre ideale. Un discorso simile merita l’impianto elettrico, davvero di ottima qualità ma racchiuso in un vano e raggiungibile solo previa rimozione della seduta del divano laterale destro. Stessa situazione interessa poi la pompa dell’acqua e il vaso di espansione: installati sotto al letto posteriore, possono essere raggiunti (per le necessarie operazioni di pulizia e sostituzione dei filtri) smontando un apposito pannello dal garage posteriore.

In bagno, la scelta di optare per un lavandino in termoformato, seppure di ampie dimensioni e completo di piletta di scarico maxidimensionata appare un po’ in controtendenza rispetto al buon livello generale del veicolo. Allo stesso tempo, la finestra in toilette meriterebbe di essere proposta di serie.

La camera da letto posteriore è decisamente comoda e ben realizzata: qualche attenzione in più meriterebbero le dimensioni del letto, corrette ma non abbondanti, specie considerando che la particolare pianta interna intende privilegiare proprio la comodità del riposo notturno, e lo sviluppo dell’armadio guardaroba dedicato ai capi appesi, un po’ risicato specie con equipaggio al completo. Migliorabili appaiono, poi, le imbottiture delle sedute dei divani del living, un po’ troppo morbide. Sempre per quanto riguarda le sellerie, fatte salve le due versioni in Ecopelle Firenze e in vera pelle Vip Club, le quattro proposte disponibili (Verona, Torino, Como e Bologna) sono tutte molto simili, giocate sulle tonalità del beige/marrone, mentre non sono previste proposte dedicate a chi desidera un po’ più di colore interno.

Sempre nella zona living, la scelta di collocare la tv lcd alle spalle del pensile laterale sinistro e non dietro al divanetto laterale destro finisce, inevitabilmente, per ridurne sensibilmente i volumi utili allo stivaggio.

Il doppio pavimento, mutuato dai Kreos profilati, appare più pensato per ospitare l’impiantistica di bordo che per offrire veri e propri vani di stivaggio:  sia la capacità che la facilità di sfruttamento degli spazi a disposizione, infatti, appaiono migliorabili, così come la coibentazione delle pareti laterali del doppiofondo stesso. In più, la scelta di collocare all’interno del pozzetto anteriore la valvola del serbatoio delle acque grigie rende un po’ macchinose le operazioni di scarico e, di fatto, rende impossibile lasciare aperto lo scarico (in rimessaggio, ma anche in sosta, quando allacciati alla rete di scarico o a un serbatoio asportabile) poiché il comando della saracinesca, quando aperta, non consente il normale riposizionamento della soprastante botola.

La parte interna della presa esterna di allacciamento alla rete elettrica, collocata all’interno di un mobiletto laterale accanto alla camera da letto, meriterebbe una migliore protezione; in cucina, invece, la scelta di adottare un gruppo fornello con tre erogatori di uguale diametro, tutti da 6 cm, può porre qualche problema nella gestione delle varie pentole da impiegare per la preparazione dei cibi (dalla caffettiera, che necessita solitamente di una fiamma di piccole dimensioni e concentrata, a una grande padella che ha solitamente bisogno di una fiamma più ampia e diffusa).

Su strada, l’Ecovip 712 si dimostra un veicolo piacevole e facile da guidare: il telaio Fiat Camping-Car Special, specie in presenza di cerchi e pneumatici da 15 pollici, si presta però a una certa morbidezza strutturale e di comportamento che non sempre va a braccetto con la precisione di guida. Meglio optare, potendo, per la più prestante meccanica Ducato 43H che, tra l’altro, consentendo una massa complessiva fino a 4,4 tonnellate, amplia decisamente i margini di carico utile del veicolo. Attenzione, infine, alla presenza, di serie, del serbatoio del gasolio da soli 60 litri che, nonostante medie consumo decisamente interessanti, obbligherà a frequenti rifornimenti. A livello di motorizzazione, infine, la versione base, da 130 cv, appare leggermente sottodimensionata rispetto alla mole del veicolo e al suo peso in ordine di marcia: per chi desidera più brio, meglio optare per le motorizzazioni da 148 o 177 cv che grazie alla turbina a geometrica variabile e alla maggiore coppia disponibile assicurano prestazioni decisamente più vivaci.

Continua

Laika-Ecovip-712-CamperOnTest-020

In conclusione

Ogni prodotto, anche se nuovo è, inevitabilmente, figlio del proprio tempo: figlio dell’evolversi del gusto, del design, delle soluzioni tecniche, dello sviluppo delle componenti con cui è costruito, delle scelte aziendali che hanno portato alla sua nascita, delle analisi di posizionamento del prodotto e delle richieste del mercato. A volte tutto ciò deve cercare di combinarsi con un passato di tradizione, di prestigio, di affezione da parte del pubblico verso un marchio, un emblema, un simbolo. Ecovip è un simbolo: è una delle serie più conosciute e longeve del mercato, è un prodotto da sempre apprezzato per l’affidabilità e il comfort che sa offrire ai propri possessori, è, insieme a Kreos, il marchio di fabbrica che ha rappresentato e rappresenta oggi il passato, il presente e il futuro Laika. La terza generazione di motorhome Ecovip, a cui il 712 oggetto di questo CamperOnTest appartiene, è figlia, come è giusto che sia del proprio tempo. Porta con sé tutte le innovazioni in termini di materiali, di concezione, di allestimento, di tecnica costruttiva e di equipaggiamento che, anno dopo anno, hanno contraddistinto il mondo dei veicoli ricreazionali a motore e la produzione della factory di Tavarnelle. Il nuovo Ecovip motorhome non è il nipote del primo Ecovip integrale del 1993 o figlio di Ecovip H del 2002. E’, piuttosto, il fratello minore degli integrali Kreos, di una generazione di prodotto capace di essere protagonista su un palcoscenico sempre più, ampio, quello europeo, che non rinnega il proprio passato ma che è più interessata a guardare al futuro, sapendo di poter contare su una gamma ampia, con nove diverse proposte, e capace di proporsi sia alla coppia, equipaggio/tipo sempre più preponderante, sia alla famiglia, il vero e proprio cliente Ecovip.

Parenti stretti dei Kreos 7000, di cui mutuano gran parte dell’aspetto esterno, dei Kreos 4000, di cui adottano il doppio pavimento, e degli Ecovip profilati, di cui declinano gran parte delle piante interne, i nuovi Ecovip sono la penna che Laika utilizza per scrivere una pagina nuova nella propria storia, passando dal proporre un’ampia offerta di veicoli all’offrire al cliente la possibilità di realizzare il proprio Laika. Non più un’offerta standard, quindi, ma una soluzione individualizzata in termini di stile, componenti ed equipaggiamento. Inserito al vertice dell’offerta Ecovip, il nuovo 712 è un motorhome onesto e sincero, piacevole da utilizzare, spazioso e confortevole. Originale nello sviluppo degli interni, che declinano in maniera personale una delle piante oggi più richieste, offre una convincente organizzazione degli spazi interni che vede i propri punti di forza nello sviluppo dei servizi e delle aree di riposo notturno. Accattivante nell’estetica, costruito con la consueta cura tipica delle realizzazioni Laika, personale nello stile interno, è un motorhome facile da gestire e completo nelle dotazioni di serie che può ospitare senza alcun problema anche un equipaggio al completo, offrendo quattro posti letto sempre pronti, uno stivaggio generalmente buono e correttamente diversificato e tutto ciò che serve per un turismo in ogni stagione, anche a lungo raggio, Un veicolo che rispetta in pieno i canoni tecnici e stilistici introdotti dalle ultime generazioni di prodotti Laika e li fonde con una tradizione gloriosa, importante ma che non si rivela preponderante. Come è giusto che sia per ogni nuovo prodotto, figlio del proprio tempo e destinato a esplorare nuove strade.

Riferimenti e contatti del costruttore

Laika Caravans S.p.A.
Via Leonardo da Vinci 120, 50028 Tavarnelle Val di Pesa – Firenze
Tel. +39 055 80 581 – Fax +39 055 80 58 500 – E-mail: laika@laika.it
www.laika.it

Galleria fotografica

Fotogallery

Fotogallery

Si ringrazia per la gentile collaborazione Laika Caravans S.p.A.

Via Leonardo da Vinci 120, 50028 Tavarnelle Val di Pesa – Firenze
Tel. +39 055 80 581 – Fax +39 055 80 58 500 – E-mail: laika@laika.it
www.laika.it