October 14, 2019

Benimar_Mileo_263

Letti gemelli e basculante, cinque posti in viaggio e per la notte, gavone garage e una scocca
dalle caratteristiche tecniche evolute: è la ricetta Benimar per viaggi a lungo raggio

In sintesi

pagella_mileo

Tipologia Profilato
Meccanica Fiat Ducato con telaio CCS, passo 4035 mm
Motorizzazione base
1956 cc – 85 kW/115 CV
Motorizzazione opt.
2287cc – 130/148 CV
Posti omologati 5
Posti letto 5
Dimensioni 7390x2300x2890 mm
Spessore
pav./pareti/tetto
62/30/56 mm
Peso massimo ammesso 3500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 3063 Kg
Prezzo
Euro 52.120
Prezzo IVA compresa, costi di trasporto inclusi, costi messa su strada e immatricolazione esclusi

 

L’analisi

Forse mai come in questa stagione Benimar ha voluto fare un deciso passo in avanti. Nota e apprezzata per i suoi prodotti capaci di coniugare al meglio la difficile equazione tra qualità e prezzo, ha voluto introdurre per il suo nuovo catalogo una serie d’importanti innovazioni, a partire dal nuovo concetto costruttivo della scocca per passare attraverso una rinnovata definizione dell’offerta. E se a fare la parte della novità più appariscente è senza dubbio la gamma di base Tessoro con la meccanica del nuovo Ford Transit, in quella che si può considerare la fascia più versatile ed equilibrata, quella dei semintegrali Mileo, ha voluto introdurre alcuni modelli inediti dal sicuro appeal, rinnovati nell’arredo interno e nelle disposizioni. Uno di questi è il Mileo 263, un profilato con letto basculante che, grazie alla configurazione con letti gemelli e ai servizi realizzati in ambienti indipendenti, si pone come uno dei veicoli più interessanti del mercato per chi vuole un mezzo adatto ai viaggi a lungo raggio senza rinunce in fatto di abitabilità diurna e notturna.

mileo263_06

mileo263_05

La linea, equilibrata nonostante le dimensioni, è caratterizzata frontalmente dal riuscito cupolino in vetroresina con ampio Sky View, dallo sviluppo delle fiancate lineare sottolineato da una grafica gradevole e non troppo invadente, e da uno specchio di coda “pulito”, contornato da ampi cantonali verticali che inglobano le luci posteriori. L’aspetto generale è ulteriormente impreziosito e “modernizzato” dall’aggressivo frontale del nuovo Fiat Ducato nella sua ultima versione “siglata” X290.

mileo263_04

La meccanica torinese è fornita nella versione con telaio ribassato CCS e un passo da 4035 mm che non esime, però, il veicolo dall’avere – complice la lunghezza esterna che arriva a sfiorare i 7,4 metri – uno sbalzo posteriore piuttosto pronunciato. Nella configurazione base, la motorizzazione è quella da 2 litri con 115 CV: pur se brillante e generoso è un propulsore un po’ sottodimensionato per un mezzo di questo tipo. È consigliabile optare, quindi, per il più performante 2,3 litri, meglio ancora se nella configurazione con turbina a geometria variabile e 148 CV di potenza.
La dotazione accessoristica della meccanica di base è interessante, essendo già completa, oltre che degli immancabili ABS e Airbag conducente, vetri e specchietti laterali elettrici e chiusura centralizzata con telecomando, mentre la necessità di mantenere un prezzo base il più allettante possibile ha portato a inserire tra le dotazioni a richiesta climatizzatore cabina, ESP con Traction+ e Hill Holder, Cruise Control e Airbag passeggero.

L’allestimento si caratterizza per la presenza di un gavone garage posteriore con misure (112 cm di altezza, per 120 di profondità e 217 di larghezza) che consentono di poter stivare delle biciclette e dotato di un vano dallo sviluppo regolare. Agevole anche l’accessibilità, garantita da due portelloni simmetrici da 108×87 cm. Tutta la struttura posteriore, poi, è sorretta da due robusti prolungamenti in acciaio zincato correttamente imbullonati al supporto del telaio predisposto da Fiat.

mileo263_07

mileo263_45

Di buon livello, infine, la componentistica, che se da un lato utilizza finestre Parapress di tipo un po’ economico (cinque in totale), dall’altro si fregia, oltre che del già citato Sky View Dometic sul cupolino, di un Dometic Midi Heki centrale, oltre ad altri tre oblò a manovella per bagno, doccia e zona notte posteriore. Disponibile, poi, in opzione (e presente nell’esemplare esaminato), la porta cellula vetrata con zanzariera scorrevole.

mileo263_02

La scocca

La costruzione della cellula è la grande e principale novità introdotta da Benimar per la nuova stagione su tutta la propria produzione, una struttura che ha connotati tecnici notevoli, soprattutto se vista in relazione alla fascia di mercato a cui questo veicolo appartiene.

mileo263_03

La nuova scocca denominata ISB (Isolation System Benimar), comporta una struttura che elimina totalmente l’utilizzo del legno, adottando pareti (30 mm) e tetto (da ben 56 mm) con rivestimento interno ed esterno in vetroresina (con funzione aggiuntiva antigrandine per il tetto), e pavimento da 62 mm con rivestimento esterno in vetroresina, garanzia di resistenza a tutto ciò che durante la marcia viene “sparato” sul sottoscocca. L’isolamento generale, di alto spessore soprattutto per quanto riguarda tetto e pavimento, è realizzato in Polistirene estruso XPS, mentre la struttura interna, perimetrale di giunzione e di rinforzo, è in estruso plastico. A questa scocca così realizzata, alla quale si aggiungono le bandelle inferiori in alluminio – e cantonali, raccordi e paraurti posteriore in abs -, si collega il cupolino anteriore in vetroresina rinforzata.

Gli impianti

L’impiantistica segue regola di realizzazione improntate a una buona qualità globale che si traduce in affidabilità nel tempo e facilità di utilizzo. L’autonomia idrica può contare su un serbatoio da 127 litri (parzializzabile a 50 in caso di equipaggio al completo) posizionato all’interno della cassapanca frontemarcia del living e fa capo a un impianto che si avvale di pompa a presostato Shurflo Trail King 7, tubazioni in Rilsan e raccorderie miste di tipo rapido John Guest e a fascetta, e rubinetti con miscelatori monocomando in acciaio cromato di buona fattura a beneficio di cucina, bagno e doccia. La raccolta delle acque reflue è affidata un serbatoio esterno da 105 litri, posizionato nel sottoscocca in corrispondenza dell’asse posteriore, dotabile, in opzione, di coibentazione e riscaldamento.

mileo263_16

L’impianto elettrico fa capo a una centralina caricabatterie CBE 516, ben raggiungibile, collocata sotto il divanetto laterale destro (insieme con i quadro fusibili) e accessibile tramite un portello incernierato. Di rilievo il nuovo pannello di comando CBE PC180 e l’illuminazione, interamente a led e arricchita di molti punte luce efficaci e ben distribuiti – completi di spot di lettura per i letti posteriori, elementi lineari a beneficio di dinette e cucina e luci notturne blu – con una piccola concessione scenografica rappresentata dalle due lamine illuminate nel sottobasculante (opzionali) e dalla striscia luminosa che contorna il profilo del divano dinette.

mileo263_15

mileo263_11
mileo263_17

Contrariamente a tutti gli altri modelli Mileo, che utilizzano il riscaldamento a gasolio, il Mileo 263 fa affidamento al classico sistema Truma Combi a gas, con potenza, di serie di 4000Kcal e ottenibile, in opzione, anche nella configurazione CP Plus con comando digitale multifunzione.

mileo263_09a

La distribuzione è capillare, e raggiunge anche, oltre al gavone posteriore e i vani bagno e doccia, anche la cabina guida. A supportare questo impianto, la riserva di gas è prevista in due bombole da 13 kg alloggiate in un gavone collocato sotto il letto posteriore sinistro. I sezionatori sono collocati sotto la cucina.

mileo263_13

All’interno

La cellula abitativa del Mileo 263 accoglie con un aspetto molto elegante e personale. Merito del nuovo mobilio scuro con effetto 3D combinato con le candide pannellerie di ante e pensili: un connubio riuscito che nel suo insieme fornisce un’atmosfera interna luminosa, e al tempo stesso moderna e raffinata, che richiama ambienti tipici di veicoli di ben altra gamma. Ben coordinate anche le tappezzerie, di buona qualità e offerte sia in microfibra/tessuto sia in ecopelle.

mileo263_18

mileo263_21

mileo263_23

La zona anteriore vede la presenza di un living dal buon sviluppo, configurato con semidinette a “L” e grande divano affiancato (parzializzabile nella seduta a offrire il quinto posto viaggio, contromarcia), serviti entrambi da un tavolo centrale su piantana intelligentemente ampliabile a libro: in questo modo, da chiuso, lascia ampio spazio per la movimentazione da e per la cabina guida, e da aperto, offre ampio spazio per far accomodare fino a cinque, o anche sei, commensali a tavola. A fianco del divano laterale, è ricavato un portabottiglie, mentre sulla parete a fianco dell’ingresso è collocato il braccio porta tv. In caso di necessità, infine, tutta la zona living si trasforma in un ampio letto singolo trasversale da 210×90 cm.

mileo263_19

mileo263_22

mileo263_26

La cucina, centrale e con mobile a “L”, ha uno sviluppo non eccessivo ma, complice anche l’ampiezza del corridoio, offre un buon spazio di manovra al cuoco di turno. La dotazione comprende un blocco cottura a tre fuochi con copertura in cristallo e un lavello circolare inox. Per lo stivaggio è presente un pensile superiore piuttosto piccolo: vengono in supporto i vani ricavati nel mobile, di buona ampiezza e fruibilità.

mileo263_30

mileo263_31

Il frigorifero rappresenta un’altra delle novità introdotte per la stagione 2014-2015. Si tratta del nuovo trivalente Thetford N3141, versione con cassetto esterno scorrevole portabottiglie (ne può contenere fino a nove da 1,5 litri) dell’altrettanto nuovo N3140. Tra le caratteristiche principali di questa serie proposta dalla multinazionale olandese, la larghezza limitata (418 mm invece dei 525 della versione standard) che permette di avere preziosi centimetri disponibili a favore degli altri allestimenti. Nonostante questo, vanta una capienza di 140 litri con cella freezer interna da 15 litri. Sopra il frigorifero, poi, è ricavato un altro vano utile come dispensa.

mileo263_29

Un’elegante porta scorrevole con pannelli chiari separa tutta la zona giorno da quella notte, dove si colloca la toilette, configurata in locali indipendenti per zona lavabo/wc e box doccia. Quest’ultimo, di buone dimensioni nonostante la presenza del passaruota, è dotato di oblò e riscaldamento dedicati, oltre che di erogatore su asta regolabile, ed è chiuso da una porta pieghevole in metacrilato. Il bagno vero e proprio, separabile tramite serrandina scorrevole, annovera un arredo in legno costituito da un pensile verticale con specchio a tutta altezza, ed è completato dal lavabo a tazza con scarichi vista e cromati a costituire un particolare e voluto elemento di design. Manca una finestra, ma l’aerazione è garantita da un oblò a manovella. Il wc, infine, è il Thetford C260 con tazza girevole.

mileo263_33

mileo263_32

La zona notte posteriore ha ricevuto cure particolari: i due letti singoli sono di ampie dimensioni, molto ben accessibili grazie a un doppio e comodo gradino ribaltabile, ripiegabile quando non in uso. Gli stessi letti, inoltre si possono riunire a formare uno “lettone” unico di dimensioni inusitate: 217×190 cm. Ottima l’ambientazione, che prevede la presenza di doppie finestre, oblò, testiera con specchio superiore a tutta larghezza e due spot di lettura, oltre a due grandi pensili allineati sulla parete di fondo.

mileo263_36

mileo263_42

mileo263_38

Altri due posti letto sempre pronti sono forniti dal matrimoniale basculante, di buone dimensioni e con uno spazio utile al soffitto corretto. È ad azionamento elettrico e, quindi, può essere fermato non solo nella sua posizione finale, ma anche, se necessario, in posizioni intermedie, così da consentire ancora l’utilizzo del soggiorno. In ogni caso, anche nella sua massima estensione, non va a limitare la fruibilità della cucina e, grazie a una leggere rastrematura, lascia ancora un buon spazio sulla porta cellula. A sua disposizione ha una luce di lettura lineare a led e l’aerazione fornita dallo Sky View frontale in combinazione con l’oblò centrale.

mileo263_39

mileo263_41

Lo stivaggio prevede l’armadio appendiabiti sotto il letto destro e, sulla parte opposta, altri due cassetti per la biancheria dotati, come tutta la cassetteria di bordo, di chiusura morbida assistita. Disponibili, poi, oltre agli spazi dedicati a cucina e bagno, e ai già citati pensili nella zona notte, due pensili anteriori di buone dimensioni e la parziale disponibilità della cassapanca del divano.

Piantine e misure

misure_esterne_Mileo263

piantina_mileo_

Dotazioni di serie

ABS, Airbag conducente, vetri elettrici, specchietti esterni regolabili e riscaldabili elettricamente, chiusura centralizzata porte cabina con telecomando, sedili in cabina “Captain Chair” girevoli, con braccioli regolabili, regolazione anche in altezza e fodere coordinate, Sky View frontale apribile 1050×710 mm, oblò panoramico MidiHeki, predisposizione portabici, preinstallazione per retrocamera, sensori retromarcia, pannello solare e antenna TV.

Conclusioni

Il costante percorso evolutivo del marchio iberico, con la collezione 2015, ha fatto un deciso scatto in avanti per ritagliarsi un ruolo da assoluto protagonista sul mercato continentale. Già noti al grande pubblico per un favorevole rapporto tra costi e contenuti e per soluzioni abitative spesso originali e “fuori dal coro”, i veicoli Benimar hanno ora dalla loro anche un concetto della scocca che si pone ai massimi livelli continentali per quanto riguarda i sistemi costruttivi di tipo tradizionale. Sulla base di questa dotazione tecnica fondamentale, il Mileo 263, aggiunge un abitacolo generoso, un arredo dalle atmosfere “ricche” ed eleganti e un concetto ergonomico generale attento alla facile fruibilità.
Il nuovo profilato spagnolo si propone come una scelta molto interessante per chi desidera avere a disposizione un veicolo, per indole e ispirazione, ovviamente propenso al turismo di coppia, ma capace di accogliere, in modo continuativo e non semplicemente occasionale, anche equipaggi più consistenti, senza far mancare loro spazi e vivibilità in ogni situazione, in viaggio come in sosta. Forte di queste caratteristiche, capaci già da sole a far pendere l’ago della bilancia in proprio favore, questo grande semintegrale, generoso e particolarmente indicato per i viaggi a lungo raggio, raggiunge, grazie ai nuovi contenuti tecnici e stilistici, un livello di “value for money” tra i più favorevoli dell’attuale mercato continentale.

mileo263_01

 

Cosa ci è piaciuto di più

  • La nuova ed avanzata concezione costruttiva della scocca è un notevole valore aggiunto per un mezzo di questa fascia di mercato.
  • La zona notte posteriore eccelle per ambientazione, fruibilità e facilità di utilizzo; interessante la possibilità di formare un unico letto dalle dimensioni maxi.
  • L’arredo interno è molto elegante e raffinato, oltre che correttamente dimensionato ed ergonomico nei suoi vari elementi.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • La capacità di stivaggio, adeguata per due/tre persone, non è abbondantissima nel caso di equipaggi al completo.
  • La motorizzazione di base, il 2 litri da 115 CV, non è adatta a un veicolo di queste dimensioni.
  • La lunghezza di 739 cm con il passo da 4035 mm determina uno sbalzo posteriore piuttosto pronunciato.

Riferimenti e contatti del costruttore

Benimar OCARSA, S.A.
CN 340 Km 1041
12598 Peñíscola
Castellón- Spagna
(+34) 964 47 15 58 Fax: (+34) 964 47 54 01
www.benimar.com.es/it

Si ringrazia per la collaborazione
Agenzia Prisma – Benimar Italia
Tel. +39 059 331115
Fax +39 059 3365204
www.benimaritalia.it
info@benimaritalia.it

Fotogallery

Beppe

Comments are closed.