August 13, 2020

Pilote-Galaxy-741-C-Emotion-002

Il nostro giudizio
Costruzione
Meccanica di base
Fiat Ducato 35L (43H in opzione) con telaio ribassato extraserie AL-KO AMC.
Sicurezza
Di serie solo ABS con EBD. Disponibili in opzione doppio airbag, ESC con Traction+, Hill-Holder e Hill-Descent Control.
Volumetria e masse
Passo lungo ma sbalzo posteriore vicino al limite consentito.
Scocca e materiali
Doppio pavimento vero, passante e presente su tutta la superficie del veicolo; pareti e tetto privi di intelaiatura in legno, sostituita da poliuretano, coibentazione di qualità, assemblaggio tramite binari in alluminio robusti e leggeri. Frontale monoblocco in vetroresina ben realizzato.
Assemblaggio e rifiniture
Solitamente curate e in linea con la tradizione del marchio.
Componentistica
Porte Hartal e Euramax di qualità, con chiusure centralizzate con telecomando e serrature di sicurezza. Portelli Mekuwa con doppia guarnizione e serrature a richiamo progressivo solitamente utilizzate su veicoli premium, finestre ultrapiatte Polyvision Aero con cornice in alluminio, oblò a tetto Remis.
Impianto idrico
Davvero curato e ben fatto: buona capacità, ben bilanciata tra acqua potabile e recupero, serbatoi interni al doppio pavimento in un ambiente riscaldato e protetto, condotte identificate da colorazioni diverse, rubinetti di qualità, scarichi tutti con sifoni ispezionabili e tubazioni di scarico rigide di tipo domestico, valvola di scarico interna e ben raggiungibile, wc a cassetta di ultima generazione. Possibilità di richiedere in origine il serbatoio dell’acqua maggiorato a 205 litri.
Impianto elettrico
Batteria servizi di serie, componenti di grande qualità, illuminazione interna completamente a led con comandi plurivie e dimmer, buona disponibilità di prese elettriche interne (comprese USB).
Gas
Vano esterno per due bombole da 13 kg ben allestito e di facile accesso, ganci fermabombole, DuoControl CS di serie, rubinetti sezionatori ben accessibili.
Riscaldamento
Truma Combi 6 CP Plus posizionata centralmente, potente e con canalizzazioni interamente interne che beneficiano di un mobilio progettato per massimizzare gli effetti convettivi. Possibilità di riscaldamento a convettori Alde Compact 3020.
Mobilio e arredamento
E’ offerto in due diverse essenze ed è ben progettato e ben realizzato. Abbastanza classico nell’ambientazione, piacevole e curata, offre componenti meccaniche di qualità, cassetti con rientro assistito, pareti anticondensa da 7 cm pensate per poter ospitare anche i convettori Alde, pensili aerati e convincente cura dei dettagli.
Cuscini, materassi e tappezzeria
Cuscinerie dei divani comode ed ergonomiche disponibili in sette varianti tra cui due in vera pelle. Letti su reti a doghe completi di materassi di qualità in Bultex.
In viaggio
Facilità di guida
Veicolo di dimensioni medio grandi con impostazione automobilistica, telaio ribassato, carreggiata posteriore allargata e passo lungo. Lo sbalzo posteriore accentuato obbliga a un po’ di attenzione, specie in manovra e in curva. Ottima visibilità anteriore, lateralmente si apprezza la presenza della finestra avanzata sulla fiancata destra, utile in manovra e negli inserimenti. Specchi retrovisori ampi e ben posizionati anche se a ottica singola. Molto comoda, poi, la presenza, di serie, della retrocamera.
Comodità dei posti a sedere
Poltrone anteriori Aguti con braccioli, fodere coordinate e cinture di sicurezza integrate comode ed ergonomiche. Più tradizionali le sedute del divano frontemarcia, pur completo di poggiatesta e cinture di sicurezza.
Panoramicità
Ottimale sia per chi viaggia in cabina di guida che per i passeggeri dell’abitacolo grazie alle finestre posteriori presenti su entrambi i lati.
Climatizzazione
Il clima cabina è fornito di serie, assicurando viaggi piacevoli e una ottima capacità di combattere l’umidità e l’appannamento di parabrezza e cristalli laterali. La presenza dell’interruttore inerziale e scambiatore automatico Truma DuoControl CS autorizza l’accensione del riscaldamento anche in marcia.
Living
Living anteriore sufficientemente ampio, conviviale, luminoso e accogliente. Belle e particolari le forme delle cuscinerie che ricordano volutamente i divani di casa, buona l’integrazione con la cabina di guida.
Letti
Per entrambi l’ambientazione è molto curata e le soluzioni adottate denotano una grande attenzione ai dettagli e alla qualità del riposo. Lo testimoniano la presenza della testiera a regolazione elettrica per il matrimoniale posteriore, le reti a doghe con materassi Bultex, la cura per i dettagli. Meriterebbero un voto decisamente più alto, ma sia il matrimoniale posteriore che il basculante meriterebbero qualche centimetro in più sia in lunghezza che in larghezza.
In cucina
La dotazione di serie è buona, ma il fornello con erogatori in linea non estremamente distanziati tra loro e la sua collocazione rispetto al lavello e al rubinetto impongono una certa attenzione nell’utilizzo. Ottimi il piano di lavoro, lo stivaggio, l’illuminazione e l’ambientazione, con un vano bar elegante e discreto. Opzionale il forno. Per ciò che concerne l’aerazione, bene per la presenza della finestra e della cappa aspirante, ma un oblò non guasterebbe.
Toilette
Non tra le più ampie ma sufficientemente curata, intelligente e pratica da utilizzare. La porta a doppia battuta e la porta scorrevole posteriore consentono di configurare a piacere l’area di coda, separandola da quella anteriore e includendo (o meno) il bagno in uno dei due ambienti (anteriore o posteriore).
Doccia
Indipendente, è ben realizzata e offre tutto ciò che serve, dalla colonna attrezzata all’illuminazione, dall’asta appendiabiti fino a un comodo sedile particolarmente utile per le persone non più giovanissime o con qualche difficoltà motoria.
Disimpegni e circolazione nell’abitacolo
Una volta presa dimestichezza con il gradino posteriore di 12 cm che separa cucina e toilette, tutti gli ambienti si rivelano comodi, ospitali e confortevoli. Il blocco cucina a L rovesciata amplia la sensazione di spazio nella parte centrale dell’abitacolo. Attenzione solo alla camera posteriore quando il letto è completamente alzato per massimizzare la cubatura del garage: in questo caso, infatti, il materasso si rivela un po’ ingombrante.
Capacità di stivaggio
Più che buona, ampia, ben organizzata e facile da sfruttare. I pensili completi di mensole riposizionabili, i tanti cassetti disponibili e le diverse possibilità offerte da un abitacolo generoso offrono adeguate possibilità anche in caso di turismo a lungo raggio e con equipaggio al completo. Senza dimenticare, poi, il generoso doppio pavimento passante…
Gavoni e garage
Ampio, regolare e con grande portata. Ben coibentato, è riscaldato, illuminato e dotato di ganci di fissaggio del carico e di prese elettriche. Attenzione, una volta di più, a non eccedere con i carichi vista la consistente lunghezza dello sbalzo posteriore. Doppio pavimento passante ampio, ben accessibile sia dall’interno che dall’esterno e utile in ogni stagione, per ospitare, oltre agli impianti di bordo, anche attrezzature sportive in un ambiente protetto e riscaldato.
Gestione del veicolo
Capacità di carico e portata utile
In presenza di un doppio pavimento passante interamente sfruttabile, di un abitacolo curato e ben rifinito e di una dotazione di serie di tutto rispetto, i 3100 kg dichiarati in ordine di marcia appaiono un dato assolutamente interessante per un integrale di sette metri e mezzo. Certo, i 400 kg di portata utile residua non sono molti, specie di fronte alle (ampie) possibilità di stivaggio disponibili: come spesso accade, la soluzione ideale è quella di richiedere la meccanica di base Ducato 43H che porta in dote una massa complessiva di 4500 kg (con oltre una tonnellata di carico utile) oltre a cerchi, pneumatici, sospensioni e freni maggiorati.
Autonomia
L’autonomia idrica è sopra la media ed ben bilanciata rispetto al serbatoio di recupero, con 130 litri per l’acqua potabile e 120 per le grigie. Interessante la possibilità di richiedere in origine il serbatoio dell’acqua potabile maggiorato a 205 litri. Ottima l’illuminazione a led, efficiente, scenografica e parca nei consumi, mentre la scelta di riscaldare il veicolo senza alcuna tratta esterna porta enormi vantaggi nella distribuzione del calore, evitandone dispersioni all’esterno e riducendo i consumi di gas.
Facilità di manutenzione
L’accessibilità agli organi meccanici è nella media della tipologia: ottima la scelta di convogliare all’esterno del cofano il bocchettone dedicato al liquido lavavetri. L’impiantistica di bordo è sempre correttamente accessibile e raggiungibile senza necessità di smontare pannelli o componenti del mobilio.
Rapporto prezzo/prestazioni
Valutando il veicolo nel proprio complesso, questo Pilote Galaxy si caratterizza per un prezzo di listino veramente molto interessante. A meno di 80.000 Euro offre, infatti, telaio AL-KO, doppio pavimento passante, una scocca interessante per costruzione e materiali, un abitacolo ampio e generoso, una grande cura nella realizzazione degli impianti e un abitacolo realmente in grado di ospitare, in ogni stagione, il proprio equipaggio al completo. A tutto ciò, poi, si aggiungono grandi possibilità di personalizzazione, con il cliente che può scegliere dalla meccanica al rivestimento delle pareti, dal mobilio al riscaldamento senza dimenticare accessoristica e sellerie. Un veicolo moderno, di qualità, vestito in maniera classica ma capace di celare diversi assi nella manica.

Legenda

Inadeguato
Da migliorare
Adeguato alla classe di costo
Buono, assicura fruibilità e soddisfazione agli utilizzatori
Eccellente, difficile trovare di meglio

Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e di quanto il mercato offre nello stesso momento e per la fascia di prezzo riferita al veicolo sotto esame.

Pilote-Galaxy-741-C-Emotion-012

Ci ha particolarmente convinto

La possibilità di personalizzazione del veicolo è davvero considerevole: ogni cliente può infatti scegliere il telaio (Fiat Camping Car Special – Pilote Galaxy 740 C, AL-KO AMC – Pilote Galaxy 741 C), la meccanica di base (Fiat Ducato 35L o 43H), la motorizzazione (2,3 Multijet 130 cv, 2,3 Multijet TGV 148 cv, 3.0 Multijet Power 177 cv), il livello di allestimento (Essentiel, Sensation, Emotion), la tipologia di rivestimento per le pareti esterne (alluminio o vetroresina), la tonalità di mobilio (in stile Pilote o in stile Bavaria), la tipologia di riscaldamento (Truma Combi 6 CP Plus ad aria canalizzata o Alde Compact 3020 a convettori), la capacità del serbatoio dell’acqua (130 o 205 litri) e sette tipologie di rivestimento a scelta per le sellerie.

La scocca, realizzata a pannelli sandwich, è molto ben realizzata: disponibile sia con rivestimento delle pareti in alluminio liscio che in vetroresina, opta per intelaiatura interna in poliuretano, coibentazione in styrofoam, piastre di rinforzo interne in alluminio, assemblaggio tramite appositi binari in alluminio, sottopavimento e tetto in vetroresina, soffitto rivestito internamente in una elegante microfibra imbottita e un vero e proprio doppio pavimento passante capace di ospitare, in un ambiente protetto e riscaldato, l’impiantistica di bordo e di offrire ampi vani per lo stivaggio con accesso interno ed esterno.

La componentistica impiegata è di qualità corretta, con finestre ultrapiatte di ultima generazione, porte e portelli solitamente adottati da veicoli inseriti nella fascia altissima del mercato.

La cabina di guida, sotto un aspetto esterno piuttosto classico, nasconde diverse peculiarità interessanti: frontale monoblocco in vetroresina, vano motore ben isolato rispetto all’interno con un apposito pannello in poliuretano, serbatoio lavavetri con bocchettone prolungato all’esterno del vano motore, sovracruscotto molto ben realizzato con plastiche soft-touch di qualità, preciso negli accoppiamenti con il cockpit originale Fiat ed elegantemente rifinito con pannelli in ecopelle con cuciture a vista.

La costruzione del mobilio è convincente, ben realizzata e curata. Ottimi i dispositivi utilizzati per favorire la circolazione dell’aria e la convezione del riscaldamento, con ampie paretine anticondensa e pensili opportunamente aerati, così come le componenti meccaniche impiegate, la precisione negli assemblaggi e la cura generale. L’atmosfera interna si rivela sempre piacevole, elegante e rilassante. Le cuscinerie sono comode, ergonomiche e riproducono bene le forme dei divani di stampo domestico, assicurando comodità e design allo stesso tempo.

All’interno del veicolo, gli spazi interni sono molto ben equilibrati: tutti gli ambienti (living, cucina, toilette, camera da letto, basculante) sono facili da vivere, piacevoli e facili da raggiungere. La collocazione dell’ingresso centrale permette di indirizzare bene i flussi di chi sale a bordo: ottima è la collocazione a L rovesciata della cucina, che massimizza la spaziosità in uno dei punti nevralgici del corridoio. Molto interessante è poi lo sviluppo della toilette, che grazie a un doppio gioco tra una porta a battente e una scorrevole può trasformarsi da laterale a passante andando a includere anche un’ampia doccia indipendente, completa di tutto, perfino di un pratico sedile che sarà molto apprezzato da chi ha qualche problema nei movimenti.

I letti sono comodi e curati, offrono reti a doghe, materassi di qualità e un allestimento sempre molto raffinato: non capita spesso, su veicoli di questa fascia di prezzo, di trovare di serie il sistema di regolazione elettrica dell’inclinazione delle reti a doghe.

L’impiantistica a bordo è veramente molto curata: è tutta contenuta all’interno del veicolo, con evidenti vantaggi specie in vista del turismo invernale, è di grande qualità ed è sempre facilmente raggiungibile in caso di necessità: pompa dell’acqua, batterie, riscaldamento, centralina elettrica, serbatoi, tutto è a portata di mano senza necessità di utilizzare nemmeno un cacciavite. In più, il doppio pavimento passante,  completamente isolato e riscaldato, assicura prestazioni superiori in qualunque stagione, anche in presenza di temperature esterne particolarmente rigide. Molto interessante, poi, è la presenza della doccia esterna, inserita e protetta sempre nel doppio pavimento e facilmente accessibile.  Davvero ottimo l’impianto idrico: serbatoi di carico/scarico e valvole interne e riscaldate, rubinetti monocomando in metallo cromato, scarichi completi di sifoni ispezionabili e tubazioni rigide di derivazione domestica, pompa di qualità e buon bilanciamento tra la capacità dell’acqua potabile e del recupero. Da valutare con attenzione, in sede di ordine del veicolo, la possibilità di richiedere la maggiorazione del serbatoio dell’acqua potabile a 205 litri.

L’illuminazione a bordo è molto curata ma non ridondante: dimmerabile, con comandi plurivie che consentono di accendere una luce in ingresso e di spegnerla dalla camera da letto, offre un buon numero di sorgenti luminose permettendo una esemplare illuminazione dei vari ambienti. Non mancano, poi, luce esterna e illuminazione garage.

La dotazione di serie della cellula è completa: il Galaxy 741 C Emotion offre infatti batteria dei servizi, doccia esterna, illuminazione a led, prese USB interne, luce esterna, impianto audio con comandi al volante, altoparlanti in cabina e nella cellula, retrocamera, cappa aspirante e scambiatore automatico delle bombole con interruttore inerziale DuoControl CS.

Pilote-Galaxy-741-C-Emotion-014

Riteniamo migliorabile

A livello di telaio, l’adozione dello chassis AL-KO extraserie, realizzato cioè in funzione dell’allestimento, avrebbe potuto essere sfruttato meglio come accade, ad esempio per i fratelli maggiori Pilote Diamond, bilanciando meglio la lunghezza del passo rispetto a quella dello sbalzo posteriore e riducendo quest’ultimo a vantaggio di stabilità e migliorando ulteriormente il bilanciamento dei pesi. Inoltre, tra le differenti carreggiate posteriori, la scelta curiosamente non è caduta sulla versione più comunemente impiegata, quella da 198 cm, ma sulla più stretta 186 cm.

All’esterno, l’aspetto è classico ma molto gradevole, senza particolari fughe in avanti dal punto di vista stilistico ma con un ottimo bilanciamento tra volumetrie, dimensioni e proporzioni: proprio nell’ottica di una generale cura dell’aspetto e della pulizia del design, la giuntura tra frontale monoblocco e cantonali del tetto meriterebbe di essere un poco più armonizzata. Sempre nella stessa area, gli specchi retrovisori, di ottima qualità e provvisti di movimentazione e sbrinamento elettrici sono però dotati di una sola ottica: l’inserimento di una lente inferiore supplementare, a comando separato, consentirebbe un miglior controllo sugli spigoli inferiori del veicolo, specie durante le manovre. L’inserimento del bocchettone del gasolio lungo la fiancata sinistra, inoltre, potrebbe essere un poco più elegante.

A livello di meccanica, il Galaxy 741 C Emotion offre una dotazione di serie molto completa per ciò che concerne il comfort, vantando la presenza, di serie, di climatizzatore, sospensioni anteriori maggiorate, luci DRL, poltrone guida Aguti, volante e cambio rivestiti in pelle, telecamera per la retromarcia e impianto multimediale con comandi al volante. Stona, su un veicolo di eccellente livello, l’assenza, di serie, degli ormai irrinunciabili sistemi di sicurezza, tutti disponibili in opzione e di fatto presenti sulla stragrande maggioranza dei veicoli allestiti. Il doppio airbag, il cruise control, l’ESC con Traction+, Hill-Holder e Hill-Descent-Control meriterebbero di essere proposti di serie.

L’adozione del doppio pavimento passante, tra l’altro molto ben realizzato, avrebbe poi potuto consentire di spostare alcune componenti tecniche proprio all’interno del doppio fondo, liberando ulteriori spazi interni utili per lo stivaggio: è il caso, ad esempio, dell’impianto elettrico, con batteria servizi e trasformatore ospitati all’interno delle cassapanche del living anteriore.

All’interno, il blocco cucina vede la presenza di fornello, rubinetto e lavello piuttosto ravvicinati per consentire di liberare spazi dedicati al piano di lavoro: la vicinanza tra rubinetto e piano cottura, in particolare, esigerà però un po’ di attenzione nell’utilizzo. Inoltre, il fornello presenta tre erogatori, tutti della medesima dimensione (6 cm di diametro), collocati in linea, a una distanza di 24 cm l’uno dall’altro che potrebbe portare qualche difficoltà nell’utilizzo di padelle o pentole di dimensioni importanti. A livello di aerazione, il blocco cucina presenta un ottimo abbinamento tra finestra e cappa aspirante, mentre non è purtroppo prevista la presenza del classico ed efficace oblò a tetto.

La camera da letto posteriore è molto ben allestita: qualche perplessità la lasciano solo la larghezza del letto, contenuta a 136 cm, e l’assenza di carter laterali che ne accompagnino la struttura quando questa è completamente sollevata per massimizzare la capacità del sottostante garage, lasciando a vista una parte della cassettiera frontale.

Un ultimo appunto, infine, riguarda il letto basculante, molto ben allestito ma non abbondante nelle dimensioni e sprovvisto di un oblò dedicato anche se, obiettivamente, potrà facilmente beneficiare dell’apporto di aria fornito dal maxi oblò Remis dedicato all’adiacente living.

Michel

Comments are closed.