Hymer_ML-T_580

Una meccanica esuberante e di alto prestigio per un veicolo dedicato al turismo agile che punta a coniugare capacità stradali fuori dal comune, ampie possibilità di stivaggio e un abitacolo confortevole ed ergonomico

In sintesi

hymerMLT_pagella

Tipologia Profilato
Meccanica Mercedes Sprinter 313 CDI - Passo 3665 mm
Motorizzazione base*
2143cc - 95 kW/129 CV
Motorizzazioni opt.*
2143cc - 120 kW/163 CV
2987cc - 140 kW/190 CV
Posti omologati 4
Posti letto 2+1
Dimensioni 6998x2220x2900 mm
Spessore
pav./pareti/tetto
46/35/35 mm
Peso massimo ammesso** 3500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 2970 Kg
Prezzo
Euro 72.420
Iva compresa Franco Fabbrica
*Motorizzazioni Euro VI
**Disponibile anche con PTT di 3880 e 4220 kg

 

L'analisi

Presentata all’ultimo salone di Stoccarda, la gamma di semintegrali Hymer ML-T rappresenta un’operazione particolare, e per certi versi anche originale: applicare alla filosofia costruttiva tipica dei noti Exsis, improntata alla leggerezza e all’agilità, la più performante, efficiente e prestigiosa meccanica di base disponibile, quella del Mercedes Sprinter, per realizzare un connubio capace di dare un valore aggiunto importante in fatto di stradalità, sicurezza e classe a veicoli dal carattere già di per sé spiccatamente sportivo e dinamico.

Hymer_ML-T_580_11

La gamma ML-T conta su due varianti, entrambe lunghe meno di sette metri: il ML-T 560, con letto matrimoniale trasversale, e il ML-T 580, particolarmente interessante perché propone in un ingombro relativamente contenuto la configurazione con letti singoli longitudinali, nella fattispecie, poi, unibili anche a formare un unico “super-letto”. A corollario di tutto ciò, la disponibilità di un gavone garage dalla cubatura notevole (arriva a ben 140 cm massimi di altezza, per 120 di profondità, che si riducono a 97 nella parte centrale), riscaldato, illuminato e ben accessibile tramite due ampi portelloni simmetrici dotati doppia serratura, doppia guarnizione ed efficace sistema di ritenuta con pistoni a gas. Al suo interno, non mancano vari spazi a giorno di sistemazione e i ganci per il fissaggio del carico montati su guide.

Hymer_ML-T_580_01

Hymer_ML-T_580_05

Hymer_ML-T_580_07

Hymer_ML-T_580_19

Hymer_ML-T_580_20

Nonostante la presenza di uno sbalzo posteriore piuttosto sensibile, il garage permette di essere ben sfruttato anche con carichi impegnativi: una versatilità data non solo dalla sua conformazione ma anche, se non soprattutto, dalla presenza della trazione posteriore - che “patisce” ovviamente molto meno gli sbilanciamenti di peso sul retrotreno - e da una massa in ordine di marcia che, soprattutto nel caso di un equipaggio limitato alla coppia, lascia ampi margini utili anche nella configurazione da 35 quintali. Per i più esigenti, poi, la meccanica della stella a tre punte è disponibile anche con PTT da 3880 e 4220 kg,  incrementando così in modo considerevole le già notevoli capacità di carico generale e del garage in particolare.

Hymer_ML-T_580_02

Il Mercedes Sprinter che equipaggia la gamma ML-T adotta il telaio in configurazione sicurezza-sport con ammortizzatori e molle a balestra parabolica appositamente concepiti per le esigenze di un autocaravan. Fornito di serie con la motorizzazione da 2,2 litri in versione Euro VI da 129 CV - abbondantemente in grado di muovere agilmente un veicolo dalle dimensioni non eccessive e di fornirgli prestazioni di tutto rispetto in ogni situazione - è fornibile anche con il 2,2 litri da 163 CV o con il propulsore a sei cilindri a V da 3000cc capace di ben 190 CV. Di livello assoluto le dotazioni di serie, in particolar modo per quanto riguarda la sicurezza attiva e passiva, che annoverano, oltre a ABS, ASR, doppio Airbag, Cruise Control e climatizzatore automatico Tempmatik, anche L’ESP con Load Adaptive Control (il sistema che regola l’intervento del controllo di stabilità in accordo con le condizioni di carico), mentre tra le opzioni più significative è senz’altro da segnalare il cambio 7G-Tronic, ai vertici tecnologici assoluti per quanto riguarda i sistemi di trasmissione automatici dedicati ai veicoli commerciali leggeri.

Hymer_ML-T_580_46

Da segnalare, poi, che, in ossequio alla filosofia ispiratrice di questa gamma, improntata al dinamismo e alla mobilità, gli ML-T sono disponibili anche con meccanica Sprinter 4x4. In questo caso l’altezza aumenta di 13 cm e, di conseguenza, migliorano in modo significativo gli angoli d’attacco e uscita e la profondità di guado: una configurazione, vista la struttura generale convenzionale, non certo pensata per avventure “no-limits” estreme, ma idonea e utile ad affrontare senza patemi d’animo ogni tipo di condizione stradale.

L’unione tra la scocca tipica dei semintegrali Exsis, larga appena 212 cm, 222 “fuori tutto” considerando anche gli ingombri dei passaruota, e la cabina Mercedes, più stretta di quella del Fiat Ducato, appare ancora più ben riuscita nel suo complesso di quella con la meccanica torinese, fornendo un insieme che, nonostante le forme semplici della cellula e del cupolino, esprime dinamismo, sportività e, grazie soprattutto al frontale dello Sprinter, la giusta “dose” di grinta e carattere.

Hymer_ML-T_580_04

All’esterno, oltre al gavone garage, alla solida porta cellula vetrata con gradino estraibile elettrico e zanzariera a rullo e allo sportello per l’estrazione della cassetta wc, si aprono, sul lato sinistro e sovrapposti, altri due gavoni di servizio, utilizzati da sezioni importanti dell’impiantistica: sulla parete si accede alla centralina Schaudt con pannello fusibili, mentre nella bandella si apre uno vano che contiene la batteria servizi e rende disponibile spazio sufficiente per stivare le attrezzature tecniche di bordo.

Hymer_ML-T_580_21

Hymer_ML-T_580_22

La componentistica, infine, segue le linee di assoluto livello tipiche della riproduzione Hymer, con finestre Dometic S7 a filo carrozzeria e cornice in alluminio (quattro in totale) completate dallo Sky roof sul cupolino (opzionale) della Polyplastic.

Hymer_ML-T_580_28

Hymer_ML-T_580_24

La porta cellula, di buona fattura, è disponibile anche in conformazione vetrata, mentre la dotazione di oblò comprende due Remis con apertura a compasso a beneficio di camera posteriore e toilette e il classico oblò panoramico proprietario Hymer da 80x50 cm in posizione centrale sul living, con apertura a pantografo comandata tramite manovella.

Hymer_ML-T_580_03

La scocca

A decenni di distanza dalla sua prima apparizione, la scocca PUAL tipica di tutta la produzione Hymer - e della quale beneficia naturalmente anche il ML-T 580 - non accenna affatto a invecchiare: concepita fin dall’inizio con concetti costruttivi avanzati (assenza di legno, struttura autoportante con alluminio esterno e poliuretano iniettato, griglie metalliche annegate internamente per l’aggancio dei mobili) è ancora attuale e fornisce robustezza globale e alto grado di isolamento termico. Nuovo, invece, il rivestimento esterno del pavimento in vetroresina, a garanzia di protezione del sottoscocca e quello, ottenibile in opzione e sempre in vetroresina, del tetto.

Hymer_ML-T_580_13

Hymer_ML-T_580_17

Completano la struttura il cupolino in vetroresina, le ampie bandelle in alluminio, i cantonali di raccordo e giunzione in abs e il paraurti posteriore che ingloba lateralmente le luci Hella esclusive Hymer a sviluppo obliquo e dall’aspetto decisamente”automotive”.

Hymer_ML-T_580_08

Hymer_ML-T_580_09

Il tutto è assemblato con cura e precisione: in questo caso si nota il beneficio generale determinato dai processi industriali adottati della Casa di Bad Waldsee, meno artigianali e più vicini agli schemi produttivi seriali tipici del mercato automobilistico.

Gli impianti

Schemi consolidati e collaudati, con l’implementazione di qualche “chicca” tecnologica interessante e utile: questo è un po’ il sunto dei sistemi adottati da questo semintegrale. L’impianto idrico conta su serbatoi di carico e scarico inseriti nel sotto pavimento, coibentati e riscaldati, entrambi dalla capacità di 100 litri, non eccessiva ma adeguata all’utilizzo di coppia. Il serbatoio dell’acqua si avvale, come tradizione Hymer, di una pompa a immersione: questo sistema, contrariamente a quelli tradizionali con pompa a presostato, non tiene le tubazioni e gli erogatori sempre sotto pressione e consente l’utilizzo di rubinetti miscelatori in materiale plastico, più leggeri, oltre a minimizzare i problemi di perdite o trafilamenti. Per lo scarico delle acque grigie, Hymer ha predisposto, invece, un tecnologico sistema a saracinesca comandata elettricamente, con comando situato all’interno del gavone garage.

Hymer_ML-T_580_31

Hymer_ML-T_580_16

Hymer_ML-T_580_32

L’impianto elettrico fa capo alla centralina Schaudt EBL 29 e si avvale di una batteria servizi, fornita di serie, da 95 Ah: entrambi gli elementi sono facilmente raggiungibili tramite i due già citati gavoni ad accesso esterno. Ricco l’impianto d'illuminazione, che si avvale di un sistema interamente a led, con luce diffusa sopra i pensili, spot fissi per dinette, cucina, bagno e zona notte, e orientabili in cabina (a doppia luce bianca/blu) e per i letti posteriori. Anche l’oblò centrale si arricchisce di quattro spot che ne seguono la cornice a fornire la necessaria luce “centralizzata” a beneficio del soggiorno.

Hymer_ML-T_580_26

Hymer_ML-T_580_38

Hymer_ML-T_580_27

Il riscaldamento si avvale del complesso Truma Combi da 6000 Kcal, ben distribuito lungo il veicolo e nel garage. Ottima la diffusione perimetrale che corre sui tre lati della camera da letto posteriore, a dimostrare l’attenzione rivolta dai progettisti ai problemi del turismo invernale.

Hymer_ML-T_580_37

Il comando, posto accanto al pannello generale (semplice e intuitivo nell'utilizzo), comprende anche l’interruttore elettrico per lo svuotamento del boiler. Nella stessa zona, è collocato anche il comando a distanza del sistema Truma DuoControl che sovraintende all’impianto a gas, dal quale è possibile attivare la mandata in modo centralizzato e anche il riscaldamento del riduttore durante la stagione invernale. I sezionatori dedicati a stufa, frigorifero e cucina, infine, sono collocati in comoda posizione sotto il piano cucina.

Hymer_ML-T_580_35

Hymer_ML-T_580_36

Hymer_ML-T_580_33

All'interno

La cellula abitativa accoglie con un mobilio dal design sobrio, dall’essenza “Trentino Birnbaum”, direttamente mutuato dalla gamma Exsis di profilati e integrali su Fiat Ducato. Non è appariscente, certo, ma è dotato di quella linearità capace di rendere l’ambiente accogliente e, in particolare, è molto curato nelle dimensioni degli elementi e nell’ergonomia globale: un requisito essenziale, questo, per un abitacolo che risente di una larghezza interna ridotta e adotta una configurazione con letti gemelli, piuttosto “dispendiosa” in fatto di spazio.

Hymer_ML-T_580_39

La zona living si compone di una semidinette a “L”, con sedute comode ed,ergonomiche, e di un tavolo traslabile nelle quattro direzioni e ruotabile a 360°. La fruizione del living va a completarsi con la rotazione dei sedili in cabina: una configurazione in grado di accogliere anche quattro commensali ma si rivela più accogliente per l’equipaggio tipo a cui questo veicolo è rivolto. A richiesta, è possibile ottenere un cuscino aggiuntivo e il tavolo abbattibile, atti a formare un terzo posto letto che va a coinvolgere anche il sedile di guida.

Hymer_ML-T_580_42

Hymer_ML-T_580_43

Il concetto di mezzo destinato a equipaggi ridotti si estende anche alla cucina, lineare e compatta nelle dimensioni, dotata di un gruppo lavello/piano cottura (a tre fuochi) integrato con copertura in cristallo: un elemento non certo idoneo alla gestione di pranzi e cene complicate, ma più che sufficiente alle esigenze del turismo di coppia. Notevole, per contro, le possibilità di stivaggio offerte dai pensili superiori e, soprattutto, dai tre cassetti scorrevoli con chiusura servoassistita, con gli ultimi due, molto profondi, dotati di divisori interni riposizionabili per ottimizzare lo stivaggio.

Hymer_ML-T_580_49

Hymer_ML-T_580_50

Hymer_ML-T_580_52

Nella dotazione, spicca la presenza del nuovo frigorifero Thetford serie N1340, con capacità di 140 litri e una larghezza totale di appena 418 mm che favorisce l’ampliamento degli altri elementi d’arredo.

Hymer_ML-T_580_53

La toilette sfrutta in modo molto razionale ed ergonomico il non molto spazio disponibile creando un ambiente che colloca sui due lati opposti il wc (Thetford C400 di tipo fisso) e il box doccia - separabile da doppia porta pieghevole in metacrilato con fondo in termoformato - che, quando non in uso, offre il proprio spazio utile per favorire le movimentazioni nelle operazioni più comuni. L’arredo, oltre al lavabo in termoformato di dimensioni corrette, conta su un armadietto sottolavabo, due ampie specchiere e pensile a colonna. Manca la finestra ma la necessaria aerazione è garantita da un oblò a compasso e un aeratore.

Hymer_ML-T_580_54

Hymer_ML-T_580_55

La zona notte posteriore con letti singoli affiancati è la peculiarità dell’allestimento e un ambiente particolarmente curato. Questo già a partire dai letti, entrambi di buone dimensioni, corredati di reti a doghe e materassi di ottima qualità. con imbottitura multizona in schiumato a freddo; utilizzando un cuscino aggiuntivo, inoltre, si possono riunire a formare un grande letto unico.
L’ambientazione, oltre al già citato riscaldamento a diffusione perimetrale, prevede due finestre simmetriche, oblò centrale, tre pensili con vani a giorno sulla parete di fondo e altri due, con altrettanti vani a giorno, sui fianchi, oltre a luce diffusa, spot centrale e luci orientabili di lettura.

Hymer_ML-T_580_60

Hymer_ML-T_580_61

L’accessibilità è garantita da un gradino fisso (nel caso di letto unico si usa una scaletta) che cela, al suo interno, un vano utile, ad esempio, come scarpiera. Per il vestiario, Hymer ha previsto un’ottima varietà e quantità di sistemazioni, a partire da quello che si può considerare l’armadio principale con appendiabiti, collocato sotto il letto di destra, dall’ampia cubatura e accessibile sia frontalmente sia dalla parte superiore, grazie alla porzione finale ribaltabile del letto. Di fronte, sempre sotto il letto, questa volta ovviamente quello di sinistra, è presente un altro ampio vano a ripiani, mentre un ulteriore armadio, questa volta a tutta altezza (183 cm), di larghezza ridotta, dotato di tre ripiani riposizionabili a piacimento e opportunamente fornito di aeratore, è ricavato a fianco del frigorifero.

Hymer_ML-T_580_63

Hymer_ML-T_580_65

Questi spazi combinati, in unione con la già citata dovizia di pensili collocati in zona notte, fornisco una capacità di stivaggio più che adeguata alle necessità della coppia e capace di far fronte anche a esigenze contingenti maggiormente impegnative.

Piantine e misure

Mis_esterne_HymerMLT

piantina_MLT580

Dotazioni di serie

ABS, ASR, Airbag conducente e passeggero, EBV, ESP con Load Adaptive Control, climatizzatore automatico Tempmatik, Cruise Control, vetri elettrici, chiusura centralizzata con telecomando, sedili cabina girevoli regolabili in altezza, specchietti retrovisori esterni regolabili e riscaldabili elettricamente, oblò panoramico Hymer 80x50, oblò Sky View apribile nel cupolino, zanzariera a rullo su porta cellula,  gradino accesso estraibile elettrico, saracinesca scarico acque grigie elettrica, porta tv lcd, predisposizione radio con sei altoparlanti.

Conclusioni

La filosofia Exsis ha fin dal principio espresso concetti basati sul turismo agile, con veicoli che si caratterizzano per una larghezza contenuta votati a facilitare la guida anche in situazioni dove mezzi d'ingombro tradizionale possono trovare qualche difficoltà. Con l’avvento della gamma ML-T è chiaro l’intento di Hymer di porre questo concetto ai massimi livelli, vale a dire cellula agile in comunione con una meccanica in grado di fornire prestazioni superiori, prestigio, eleganza e qualità in grado di non far rimpiangere la berlina di tutti i giorni.
Il nuovo ML-T 580, forte di queste caratteristiche, strizza l’occhio a un’utenza matura, esperta ed esigente, in particolare la coppia non più giovanissima: un equipaggio che qui trova l’equazione pressoché ideale tra agilità, prestazioni, comfort e guidabilità da monovolume e abitabilità ottimizzata per equipaggi ridotti, con la giusta attenzione per gli ambienti più “sensibili” e per lo stivaggio.
Il tutto a un prezzo che, considerando la corposa e completa dotazione di serie (soprattutto per quanto riguarda la meccanica di base e la sicurezza attiva e passiva), le qualità indiscusse di quest’ultima, la costruzione solida, curata e collaudata e un progetto attento anche ai piccoli e grandi particolari, può considerarsi equilibrato e in linea con la qualità della vita, in sosta come in viaggio, che questo veicolo può offrire.

Hymer_ML-T_580_10

Cosa ci è piaciuto di più

  • Eccellente la dotazione di serie in fatto di sicurezza attiva e passiva, dove spicca la presenza dell'ESP con Load adaptive control
  • La zona notte è molto ben sviluppata e configurata, con letti comodi, dovizia di vani di sistemazione, aerazione corretta e riscaldamento perimetrale
  • Nell'ottica dell'utilizzo di coppia, le possibilità di stivaggio interno sono notevoli e ben distribuite
  • Il gavone garage è ampio e molto ben sfruttabile

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Anche in presenza della porta vetrata, la visibilità sul lato destro durante la marcia è un po' penalizzata sia per il guidatore sia per i passeggeri
  • Lo sbalzo posteriore, pur mitigato nei suoi effetti negativi dalla presenza della trazione posteriore, è piuttosto sensibile

Riferimenti e contatti del costruttore

Hymer AG
Holzstraße 19
Postfach 1140
D-88339 Bad Waldsee
+49 (0) 7524-999-0
www.hymer.com/it

Contatti Italia:
italia@erwinhymergroup.com

Si ringrazia per la disponibilità

Bonometti Centrocaravan
Via Lago D'Iseo 2 - 36077 Altavilla Vicentina (VI)
www.bonometti.it

Condividi questo articolo!

    Comments are closed.