October 23, 2019

CMT2015

Caravanning, Motor und Tourismus: per gli addetti ai lavori, CMT. La più importante manifestazione tedesca dedicata al turismo, la “Urlaub Messe”, la fiera delle vacanze, è un appuntamento cardine per tutti i maggiori produttori europei che ne approfittano per presentare un gran numero di novità

Un quartiere fieristico moderno ed efficiente, una logistica ottimale – vicino a grandi arterie di comunicazione e letteralmente affiancato a uno degli aeroporti più importanti della Germania -, una collocazione temporale favorevole: sono questi alcuni dei fattori che nel tempo hanno determinato il crescente successo del CMT, la Fiera di Stoccarda. Ma soprattutto a essere vincente è la formula: offerta turistica ai massimi livelli, con partecipazione internazionale corposa e qualificata da un lato, mezzi da vacanza, camper, caravan, accessori, dall’altra. Come dire: qui vi facciamo conoscere una quantità e varietà di posti dove andare a passare le vostre vacanze e il tempo libero, e dall’altra parte i mezzi per poterli sfruttare al meglio. Oppure viceversa, se si desidera: una configurazione che non è esagerato definire esemplare e, alla prova dei fatti, vincente. Insomma, un esempio da seguire.
Chi viene al CMT “respira” turismo. E anche se fuori la temperatura è sotto zero o nevica (a gennaio, a Stoccarda, è un’eventualità tutt’altro che remota), dentro ai bellissimi e organizzati padiglioni del complesso fieristico è primavera, è estate, è, insomma, vacanza.
La “Urlaub Messe”, la fiera delle vacanza, per queste sue qualità, attira molti visitatori e, di conseguenza, è la vetrina preferita dai costruttori europei di veicoli ricreazionali che colgono l’occasione del CMT per presentare un gran numero di novità.
Alcune sono veramente inedite, altre rivisitazioni, altre ancora modelli speciali (“Sondermodelle”, come si dice da quella parti), creati per l’occasione, ma sempre interessanti: nel nostro speciale potrete vederle tutte, divise per marchio, raggiungibili e a portata di click direttamente da questa pagina, in servizi come sempre ricchi di informazioni e di immagini. E per chi vuole avere una panoramica d’insieme comoda da seguire e comunque esauriente, c’è anche il servizio video realizzato dai nostri inviati con la consueta accuratezza giornalistica.
Oltre alle novità, che hanno ovviamente attirato l’attenzione di pubblico e addetti ai lavori, il CMT è stata la vetrina anche per chi non è voluto mancare a una kermesse che ormai, a livello continentale, per quanto riguarda il nostro settore, rivaleggia in importanza con il celebratissimo caravan Salon di Düsseldorf. Ad esempio, l’accessoristica e la componentistica, presenti con i maggiori costruttori europei: oltre a Teleco, protagonista di uno dei nostri servizi dettagliati, da segnalare AL-KO, che- oltre a una completa esposizione dei suoi noti prodotti per camper e caravan – ha presentato i progetti vincenti del Contest lanciato per “inventare” piante di veicolo dotate di slide-out (uno dei prossimi progetti “in fieri” della Casa tedesca) ed Efoy, che non ha bisogno di grandi spazi per far vedere il suo “piccolo miracolo” energetico che si chiama Efoy Comfort, il generatore a celle di combustibile silenzioso, efficiente e discreto.
E poi, tra quelli più noti al pubblico e all’utenza italiana, i grandi e ricchissimi stand di Dometic, Truma (anch’essa con il “fiore all’occhiello” del potentissimo Vega, il generatore a celle di combustibile che funziona a gas) e quello, tanto più rilevante in quanto totalmente “made in Italy, della Mecatronic, l’azienda produttrice di antenne satellitari che anche presso una clientela notoriamente piuttosto esigente come quella tedesca, riesce a mietere lusinghieri successi.
Tutto questo, e il molto di più che si può vedere solo “vivendo” la Fiera dal di dentro, è il CMT, Caravanning, Motor und Tourismus, la manifestazione che “apre le danze” della stagione fieristica europea e che anche quest’anno si conferma in crescita di valori e gradimento da parte di pubblico e addetti ai lavori.

 

Fotogallery

Michel

Comments are closed.