August 23, 2019

Elnagh_T-Loft530

Semintegrale moderno e completo, capace di fornire grandi spazi e ottima abitabilità, con particolare riguardo alla fase notturna

In sintesi

pagella_Elnagh_Tloft

Tipologia Profilato
Meccanica Fiat Ducato 35L – telaio ribassato CCS con carreggiata posteriore allargata, passo 4035 mm.
Motorizzazione di base 1956 cc – 85 kW/115 CV
Motorizzazioni opt. 2287 cc – 96 kW/130 CV
2287cc – 109 kW/148 CV
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 7380x2350x2870 mm
Spessore pav./pareti/tetto 54/33/32 mm
Peso massimo ammesso 3500 kg.
Peso dichiarato in o.d.m. 3068 Kg
Prezzo base Euro 49.254 Iva compresa

 

L’analisi

Innovazione nella continuità: è questa la formula Elnagh. Un concetto molto evidente e incentrato sul perfezionamento e l’affinamento di prodotti cha hanno dalla loro un concetto progettuale “nativo” particolarmente valido e convincente. Questo è senza dubbio il caso dei semintegrali T-Loft, veicoli caratterizzati dalla presenza del letto basculante anteriore a movimentazione elettrica, che rappresentano la risposta concreta a chi desidera un profilato versatile, capace di far fronte a svariate esigenze e che ha in sé tutti i caratteri tipici di un marchio storico e dalla lunga tradizione. E tra le quattro varianti in gamma, il T-Loft 530 è probabilmente quello che meglio sintetizza queste caratteristiche, grazie alle sue indubbie doti di fruibilità condite da un’ergonomia generale attenta e da soluzioni molto pratiche.

Elnagh_T-Loft_530_001

Elnagh_T-Loft_530_007

Dotato di una delle disposizioni più “gettonate” del momento, quella con letti gemelli con toilette adiacente disposta in locali indipendenti articolata in 738 cm di lunghezza, il T-Loft 530 ha nella flessibilità (è ordinabile anche senza letto basculante) una delle sue armi migliori: la sua configurazione è in grado, infatti, di interessare tanto la coppia, specialmente a quella non più giovanissima, quanto il turismo di estrazione più familiare, grazie ai suoi quattro posti omologati e gli altrettanti per la notte.
Allestito sulla base meccanica del Fiat Ducato (disponibile nelle motorizzazioni: 2.0 litri 115 CV e 2.3 lt 130/148 CV) con telaio ribassato CCS, adotta il passo da 4035 mm che a fronte di una lunghezza esterna di 7,38 metri, determina uno sbalzo piuttosto sensibile. Una caratteristica questa, però, che non impedisce al T-Loft di avere una linea comunque equilibrata, complice anche l’altezza esterna non levata (nonostante sia adattata per ospitare il letto basculante), le nuove bandellature antracite – che contrastano efficacemente sulla parete bianca segnata da una grafica non invadente – e il caratteristico profilo che va a rastremarsi verso la coda. Nella parte frontale, poi, il cupolino sagomato, dotato di serie del luminoso Sky dome, riesce a collegare in modo piuttosto armonico la cabina di guida originale Fiat con la cellula. Più “essenziale” la parte di coda, dove a dominare è il corposo paraurti, anch’esso di colore coordinato con le bandelle, con inglobati i gruppi ottici a sviluppo obliquo.

Elnagh_T-Loft_530_002

Elnagh_T-Loft_530_005

L’allestimento si caratterizza per la presenza del garage posteriore: di ottime dimensioni (vanta 120 cm di altezza utile interna, per una larghezza di 217 e una profondità di 105 cm), è corredato di illuminazione e riscaldamento, fondo in linoleum ed è ben servito da due portelloni simmetrici con un sistema di ritenuta in posiziona aperta affidato a un sistema a molla un po’ semplicistico; molto buone, per contro, le loro dimensioni (112×84 cm) e, grazie anche alla soglia piuttosto bassa, l’accessibilità che sono in grado di garantire.

Di buon livello la componentistica, che ha il suo punto più significativo nell’adozione delle belle e “automotive” finestre Seitz D-Lux brunite, presenti in buon numero, (cinque in totale, anche se manca un elemento avanzato sul lato destro, utile per la visibilità sia dei passeggeri sia del guidatore), e del già citato Sky-dome che fornisce luminosità e ariosità all’ambiente interno; tre gli oblò, due del tipo a manovella, destinati a bagno e letti posteriori, oltre all’oblò centrale panoramico Midi Heki.  La porta cellula, pur se del tipo senza finestra, è dotata di zanzariera scorrevole e luce esterna a led, controporta attrezzato con pattumiera, specchio e portaombrelli, mentre per la salita a bordo provvedono due gradini integrati in abs. Ultima apertura a disposizione, quella dedicata al gavone bombole, collocata nella parte anteriore destra in posizione ribassata e piuttosto comoda, mentre è da segnalate la disponibilità degli attacchi esterni per 12/220V e TV/Sat.

Elnagh_T-Loft_530_003

Elnagh_T-Loft_530_008

Buona la dotazione di serie della meccanica di base torinese, che comprende vetri e specchietti elettrici, ABS, ASR, doppio Airbag, paraurti verniciato bianco e skid-plate alluminio, mentre è solo opzionale il climatizzatore cabina, manuale o automatico. Tra le dotazioni disponibili più significative rientrano il cambio automatico, il “Safety Pack” comprensivo di ESP, Cruise Control, Traction+ e Hill Descent, le ruote da 16 pollici, i cerchi in lega, il porta ruota di scorta, la radio CD/MP3 con Bluetooth con comandi al volante e il volante e pomello cambio in pelle.
Per quanto riguarda gli aspetti costruttivi, uno dei connotati salienti della gamma T-Loft, e dell’intera produzione Elnagh 2015, è l’adozione della nuova scocca costruita con la tecnologia denominata “iTech 3.0” che elimina il legno come elemento strutturale da pareti e pavimento. Quest’ultimo ha uno spessore di 54 mm ed è costituito da un sandwich con doppio rivestimento interno ed esterno in vetroresina, coibentazione in polistirene estruso (Styrofoam), telaio perimetrale e interno in speciale resina composita e rivestimento interno con un nuovo laminato in pvc antiscivolo e resistente all’abrasione. Le pareti (33 mm), invece, evolvono il concetto costruttivo già presente nel precedente sistema System Evolution Assembly, con rivestimento interno ed esterno in vetroresina, coibentazione in polistirene estruso (Styrofoam) e struttura in resina composita.

Elnagh_T-Loft_530_009

Il cupolino, in abs, ospita l’oblò Sky Dome, mentre dello stesso materiale sono anche i cantonali di raccordo cabina/cellula, le bandelle e il grande  e prominente paraurti posteriore, nonché il cantonale che raccorda tetto e specchio di coda e comprende la terza luce di stop.

Gli impianti

Con una capienza di 110 litri, il serbatoio dell’acqua potabile è inserito nella classica posizione sotto la cassapanca frontale del soggiorno, ed è servito da una pompa acqua Shurflo che distribuisce l’acqua alle utenze tramite tubazioni Rilsan e miscelatori cromati. Le acque reflue vengono convogliate tramite tubazioni corrugate al serbatoio di raccolta da 100 litri collocato esternamente sotto il pianale, in corretta posizione avanzata: non isolato di serie, può essere richiesto dotato di coibentazione e riscaldamento.
L’impianto elettrico fa capo a un caricabatteria/centralina CBE – sistemato sotto il sedile passeggero, accanto al vano predisposto per la batteria servizi – e viene controllato e comandato dal moderno pannello di controllo PC180 della stessa Casa trentina. L’illuminazione interna è interamente a led e piuttosto ricca sia di elementi essenziali, quali le plafoniere a beneficio di soggiorno e camera posteriore e gli spot dedicati a illuminare bagno, cucina e doccia, sia di installazioni più scenografiche o particolari, come l’illuminazjone sotto il piano cucina, la luce diffusa sopra i pensili e la file di led nello specchio collocato all’ingresso e nella spalliera della dinette. Nel caso di presenza del letto basculante, atri due spot sono dedicati alla funzione di luci di lettura.

Elnagh_T-Loft_530_013

Il riscaldamento fa capo al complesso Truma Combi collocato sotto il letto longitudinale di sinistra, con potenza da 4000 Kcal, non eccessiva per un veicolo di questa cubatura (è comunque disponibile anche la versione da 6000 Kcal anche in versione EH con resistenza elettrica). La distribuzione è affidata a quattro bocchette nell’abitacolo più una dedicata al garage. Manca una diramazione specifica per il box doccia indipendente anche se questo è raggiunto – quando non è in uso e le porte in metacrilato che lo isolano dal resto della cellula sono aperte – da feritoie ricavata nella parte bassa dell’adiacente letto che diffonde in modo discreto il calore della stufa.

Elnagh_T-Loft_530_012

L’impianto gas, infine, fa capo a due bombole da 11/13 kg collocate nel già citato gavone posto anteriormente sul lato destro del veicolo e realizzato con corpo interno in abs e feritoie di sfiato sul fondo.

All’interno

Il mobilio della gamma T-Loft, molto caratteristico, si distingue per linee semplici ed equilibrate e una colorazione chiara a venature orizzontali arricchita dalle pannellerie crema che donano a tutto l’ambiente una piacevole sensazione di spazio e un aspetto capace di unire, in un “mix” gradevole, eleganza e freschezza. A contribuire a queste sensazioni generali intervengono le nuove tappezzerie, disponibili in tre diverse tonalità di selleria in tinta unita combinabili con cuscini a tre motivi decorativi: un sistema che non solo arricchisce la varietà estetica ma rende possibile anche cambiare a piacimento il “look” del proprio veicolo nel corso del suo utilizzo.

Elnagh_T-Loft_530_018
Elnagh_T-Loft_530_016

Cuore dell’ambiente in funzione diurna, il soggiorno si presenta classicamente composto da semidinette a “L” e divano laterale ed è piuttosto ampio nel suo sviluppo: cosa per nulla scontata anche in presenza di dimensioni esterne significative. Molto bello il tavolo, elegante nella sua colorazione chiara e nei suoi bordi laterali cromati, e anche pratico grazie all’ampiezza del piano translabile nelle quattro direzioni. Gli occupanti del living hanno a disposizione una finestra sul lato sinistro, ma nessuna su quello opposto: una mancanza che si avverte, però, solo in viaggio, mentre in sosta si può beneficiare della vicinanza e della integrazione con la cabina guida e dell’ampio e luminoso Sky Dome sul cupolino. Buone le possibilità di stivaggio offerte, con capaci pensili, oltre ad altri due più piccoli ricavati ai lati del cupolino: la disponibilità di spazi si riduce un po’ nel caso di presenza del letto basculante, che impone l’utilizzo di pensili di ampiezza minore.

Elnagh_T-Loft_530_015
Elnagh_T-Loft_530_024

Elnagh_T-Loft_530_023

Elnagh_T-Loft_530_022

Elnagh_T-Loft_530_021

Completamente ridisegnata nel suo sviluppo, la cucina dei T-Loft è spaziosa ed ergonomica, dotata anche di alcuni interessanti accorgimenti, come l’ampio cestello estraibile collocato nel mobile e un’intelligente ribaltina a parete che, una volta aperta, oltre a costituire un piano di lavoro aggiuntivo, rende accessibile anche un vano portaspezie. La dotazione comprende un blocco cottura a sviluppo triangolare con tre fuochi e un lavello inox circolare, mentre la disponibilità di stivaggio, oltre al già citato cestello estraibile, può contare su due ampi cassettoni scorrevoli; i pensili disponibili variano da uno a due, a seconda che il veicolo sia dotato o no di letto basculante. Non manca infine, il grande frigorifero a colonna, nel caso specifico un Thetford da 150 litri, mentre l’aerazione, pur in assenza della cappa aspirante, può contare sulla combinazione estrattiva dei fumi prodotta dalla contemporanea presenza della finestra e di un maxi oblò Midi Heki centrale.

Elnagh_T-Loft_530_028
Elnagh_T-Loft_530_027

Elnagh_T-Loft_530_031

Elnagh_T-Loft_530_030

Elnagh_T-Loft_530_025

Una bella porta scorrevole sagomata separa opportunamente tutta la parte “giorno” dell’allestimento da quella “notte”: in quest’ultima è racchiusa la toilette, articolata in locali indipendenti per zona lavabo/wc e box doccia, ognuno di dimensioni proprie più che sufficienti a garantire una fruizione ottimale. Il bagno vero a proprio, completamente arredato in legno – pure se dotato di un lavabo dalle dimensioni non eccessive -, si distingue soprattutto per una cospicua dotazione di accessori e di spazi ove riporre tutto ciò che è necessario all’igiene personale: pensile, armadietto sottolavabo, vani a giorno angolari e laterali, dispenser e bicchiere fanno, infatti, parte della dotazione di serie, mentre l’aerazione è più che garantita da una finestra opacizzata, dotata comunque di scuro e zanzariera, e oblò a manovella. Altrettanto ben realizzato il box doccia, di buone dimensioni, con porta doppia pieghevole in metacrilato che si apre verso l’interno del vano (così da evitare gocciolamenti sul pavimento), rivestimento integrale in termoformato, illuminazione propria con spot a led, aeratore a fungo ed erogatore su alta regolabile. Il piatto è dotato anche di pedana in legno che permette, quando la doccia non è utilizzata, di tenere bloccate le porta in posizione aperta e, quindi, di poter usufruire di spazio utile in più per la movimentazione.

Elnagh_T-Loft_530_035
Elnagh_T-Loft_530_037

Elnagh_T-Loft_530_034

Proprio la zona notte, articolata con la sempre più richiesta configurazione a letti gemelli, è uno del “plus” di questo allestimento: molto ben realizzata, con letti di buone dimensioni montati su rete a doghe e ben raggiungibili tramite due scalini centrali, è particolarmente confortevole e garantisce un riposo notturno ottimale. L’allestimento comprende pensili sul fondo e vani a giorno laterali, tasche portaoggetti, specchio centrale, testiere imbottite, luci di lettura, due ampie finestre laterali e oblò. I due letti singoli, poi, si possono unire a formare un grande letto a tutta larghezza.

Elnagh_T-Loft_530_041

Elnagh_T-Loft_530_042

In questa zona sono collocate anche le armadiature, composte da un armadio principale sotto il letto di destra e uno secondario, di dimensioni più limitate in altezza – adatto a riporre, ad esempio, la biancheria – sotto il letto di sinistra. Oltre che tramite gli sportelli frontali, vi si può accedere facilmente dall’alto ribaltando le reti dei letti: un’operazione questa, resa facile dall’assistenza di due pistoni a gas. Altri due utili vani di sistemazione, infine, sono ricavati all’interno dei gradini.

Elnagh_T-Loft_530_039

Elnagh_T-Loft_530_040

Il T-Loft 530 è uno dei due modelli in gamma disponibili anche senza letto basculante: se presente, questo elemento fornisce ovviamente due comodi posti letto in più sempre pronti, senza limitare poi molto l’ampiezza e la fruibilità della zona living anteriore, a parte l’inconveniente di ingombrare lo spazio della porta di accesso alla cellula. Dotato di rete a doghe, ha la movimentazione elettrica, beneficia di utili vani a giorno laterali e di due spot di lettura, ed è sufficientemente aerato grazie alla vicinanza sia dello Sky dome anteriore sia del Midi Heki centrale.

Elnagh_T-Loft_530_044

Elnagh_T-Loft_530_045

Piantine e misure

Mis_esterne_Elnagh piantina_pla_ok

Dotazioni di serie

ABS, ASR Airbag conducente e passeggero, chiusura centralizzata con telecomando, moquette cabina, sedili cabina girevoli con braccioli e fodere coordinate, luce esterna, maxi oblò Midi Heki 700×500 mm, porta cellula finestrata con doppia serratura e pattumiera integrata, cappa aspirante, prese USB per ricarica dispositivi mobili, predisposizione TV con braccio porta Tv led.

Conclusioni

Classico nella configurazione, ma personale nella sua interpretazione, il T-Loft 530 appartiene a una gamma che, con gli ultimi aggiornamenti, ha ulteriormente rinfrescato la propria immagine. I semintegrali T-Loft, infatti, sono versatili, completi, adatti a ogni tipo di turismo, e supportati da una tradizione costruttive capace di evolversi costantemente pur mantenendo intatti i suoi valori fondativi.
Oggi, in un panorama decisamente affollato, un veicolo come il T-Loft 530 riesce a ritagliarsi uno spazio importante grazie alle sue doti di abitabilità – soprattutto in fase notturna – determinate da un corretto studio ergonomico e dimensionale, coniugate a un arredo che rappresenta un riuscito mix tra eleganza e freschezza quasi giovanile.
A questo si aggiunge una buona dotazione di serie, ben integrabile con accessori “mirati”, una meccanica di base capace, almeno nelle motorizzazioni più potenti, di fornire adeguata mobilità a un mezzo dalle dimensioni comunque importanti, e una praticità generale di utilizzo capace di accompagnare senza problemi e in pieno comfort le vacanze tanto della coppia quanto della famiglia di quattro persone.

Cosa ci è piaciuto di più

  • Ottimo il livello di comfort notturno garantito dalla corretta configurazione e dalla bella realizzazione delle zone notte.
  • Buona fruibilità degli armadi posteriori, solitamente, in questa tipolgia, non comodissimi da utilizzare.
  • Interessante l’evoluzione del concetto costruttivo della scocca.
  • Il garage è molto ampio e ben accessibile, con soglia ribassata e portelloni di ampie dimensioni.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Mancano finestre sul lato destro, utili sia per i passeggeri sia per il guidatore.
  • Lo sbalzo posteriore è piuttosto pronunciato.
  • La stufa di serie da 4000 kW appare non eccessiva per un mezzo con questa cubatura.
  • La motorizzazione di base, il 2 litri da 115 CV, non è adatta a un veicolo di queste dimensioni.

Riferimenti e contatti del costruttore

ELNAGH
Via Val d’Aosta, 4 – 53036
Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 99511 Fax: +39 0577 995218
www.elnagh.it

Fotogallery

Beppe

Comments are closed.