February 20, 2019

Arca_P699_GLM

Profilato con letto basculante dalle dimensioni non eccessive ma in grado di dare abitabilità continuativa anche a un equipaggio al completo grazie agli ampi spazi abitabili in funzione diurna

In sintesi

pagella_ArcaP699

Tipologia Profilato
Meccanica Fiat Ducato 35L con telaio ribassato CCS, passo 4035 mm
Motorizzazione di base 2287 cc – 96 kW/130 CV
Motorizzazioni opt. 2287cc – 109 kW/148 CV
2999cc – 130 kW/177 CV
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 6990x2350x2850 mm
Spessore pav./pareti/tetto 72/43/31
Peso massimo ammesso 3500 kg.
Peso dichiarato in o.d.m. 3085 Kg
Prezzo base Euro 62.900 Iva compresa franco fabbrica
 

 

L'analisi

Pochi costruttori possono vantare la storia di Arca, un marchio che nella sua lunga vita, con rari momenti interlocutori, ha seguito un sentiero di sviluppo più assimilabile a un pensiero filosofico che a una strategia di marketing, con la consapevolezza di costituire, per l’utente nostrano, una sorta di punto di riferimento. Una “mission” che continua attualmente con prodotti che, seppur adattati alle attuali tendenze e alle leggi di mercato, rappresentano oggetti capaci ancora di suscitare emozioni. Un esempio è certamente la gamma di semintegrali, recentemente rinnovata e, all’interno di essa, il P699 GLM: un semintegrale con letto basculante dalle caratteristiche molto significative, già a partire dal suo concetto globale.

Arca_P699_GLM_01

Arca_P699_GLM_06

Si tratta infatti, di un mezzo che unisce a una lunghezza esterna non eccessiva, contenuta entro i sette metri (699 cm per la precisione), un abitacolo dotato sia di letto basculante di buone dimensioni, sia di matrimoniale posteriore trasversale, uniti a un soggiorno di ampiezza superiore alla media. Il tutto con la disponibilità di un gavone garage che, grazie anche al piano del letto variabile in altezza, e nonostante uno sviluppo interno piuttosto irregolare, ha nella versatilità di utilizzo una delle sue armi principali. La sua altezza utile, infatti, può arrivare, con letto completamente sollevato, a 140 cm, per ridursi a 90 con piano abbassato, a fronte di una larghezza di 216 cm e una profondità variabile da un massimo di 105 cm a un minimo, in corrispondenza dei restringimenti centrali, di 77 cm. A supportare la piena fruibilità di questo spazio, un portello principale sul lato destro da 140x87 cm, coadiuvato da un altro di servizio, sul lato opposto, da 92x53 cm: il risultato è un vano che non ha problemi nell’offrire spazio adeguato anche per scooter o biciclette. L’allestimento comprende la presenza di ganci di fissaggio del carico montati su guide, il riscaldamento e l’illuminazione attraverso una lampada led asportabile per utilizzo esterno.

Arca_P699_GLM_11

Arca_P699_GLM_58

L’aspetto generale di questo profilato, seppure senza particolari ricercatezze stilistiche, esprime piuttosto bene una sensazione di eleganza e generale equilibrio, con un riuscito connubio tra elementi come l’andamento lineare e senza sussulti delle fiancate unito allo sviluppo classico e aerodinamico del cupolino, e la modernità dello specchio di coda, dove si distinguono i gruppi ottici a led incastonati nella corposa cornice dei cantonali color bronzo metallizzato. Stessa colorazione anche per le ampie bandelle, che costituiscono un efficace contrasto cromatico con il bianco classico delle pareti.

Arca_P699_GLM_05

Arca_P699_GLM_12

Allestito sulla base meccanica del Fiat Ducato con telaio ribassato originale CCS e passo da 4035 mm (corretto per supportare bene la lunghezza totale senza generare sbalzo eccessivo), l’Arca P 699 GLM è disponibile di serie con la motorizzazione 2,3 litri e 130 CV, più che sufficiente per muovere questo veicolo con agilità in ogni situazione. Per chi avesse desiderio di prestazioni maggiori, la Casa mette comunque a disposizione la base dotata di propulsori da 2,3 litri con turbina a geometria variabile e 148 CV, oppure la “top” da 3 litri con 177 CV.

Arca_P699_GLM_07

La dotazione di serie della meccanica di base prevede vetri e specchi elettrici, ABS e Airbag passeggero: si può considerare piuttosto essenziale, perché non comprende, di serie, gli ormai irrinunciabili Airbag passeggero e ASR e i moderni sistemi di sicurezza attiva che Fiat ha implementato sulla nuova versione del suo telaio, come ESP e Traction+. Tutti questi dispositivi, comunque, nessuno escluso, sono facilmente ottenibili in opzione racchiusi entro pacchetti accessori che comprendono anche, tra l’altro, i cerchi in lega con ruote da 16”, i fendinebbia, le luci DLR a led, la radio con comandi a volante, il cruscotto in allestimento “Elegant” (“Techno” di serie): tutte dotazioni presenti nel veicolo esaminato.

Arca_P699_GLM_03

La costruzione della scocca ha connotati particolarmente interessanti, soprattutto per quanto riguarda le pareti che prevedono uno spessore globale di ben 45 mm e il rivestimento esterno in Alufiber, la fibra che associa alluminio e vetroresina per dare il meglio dei due materiali in fatto di isolamento e resistenza alle intemperie. Il sandwich delle pareti si completa con l’isolamento in Styrofoam e il rivestimento interno in vetroresina. Sono 72, invece, i millimetri di spessore del pavimento, rivestito esternamente in vetroresina, e 31 quelli per il tetto, anch’esso con rivestimento esterno in vetroresina antigrandine. Completano la struttura le bandelle e i cantonali posteriori in abs e il cupolino e i profili di giunzione superiori in vetroresina.

Arca_P699_GLM_08

La componentistica è di livello importante: spiccano, in particolare, la bella porta Hartal vetrata con doppia serratura, supportata dal gradino di salita integrato in vetroresina e dalla zanzariera scorrevole, e gli oblò Mini Heki a beneficio di soggiorno, bagno e letto posteriore; manca un elemento dedicato al letto basculante, surrogato, però, dall’ampio maxi oblò apribile Dometic collocato nel cupolino.

Arca_P699_GLM_10

Le finestre, Seitz S4 D-Lux, sono cinque in totale, quattro a compasso e una, quella posizionata nella zona anteriore destra, scorrevole per non infastidire l’apertura della porta cellula.

Arca_P699_GLM_17

Per quanto riguarda le aperture esterne nella scocca, infine, da annoverare, oltre al gavone bombole (e del già citato capiente garage), quella posizionata sul lato anteriore destro che fa accedere a un utile gavone di stivaggio.

Arca_P699_GLM_19

Gli impianti

Una delle parti meglio sviluppate dell’impiantistica del P 699 GLM è senza dubbio il riscaldamento, ben distribuito tramite un totale di otto bocchette, tra le quali una dedicata al gavone posteriore, una per la zona guida e una in posizione rialzata deputata esclusivamente al letto posteriore. L’unità termica è la potente Truma Combi a 6000 Kcal, collocata in vantaggiosa e ideale posizione centrale, all’interno della cassapanca della dinette.

Arca_P699_GLM_57

Questa, scelta, però, ha obbligato a riposizionare il serbatoio dell’acqua (da 100 litri) nella parte posteriore destra della cellula, racchiuso, insieme alla pompa dell’acqua, in una sorta di “scatolato” che va a finire a sbalzo nel garage e per accedere al quale occorre rimuovere un pannello avvitato, rendendo non molto agevoli le operazioni di  controllo e manutenzione. In opzione, è possibile equipaggiare il veicolo con un serbatoio supplementare da 70 litri, mentre il serbatoio di recupero è esterno, a sbalzo sul retrotreno, coibentato e riscaldato e dalla notevole capienza di 140 litri.

Arca_P699_GLM_20

L’impianto del gas fa capo a due bombole da 11/13 kg che trovano posto in un vano sul lato posteriore sinistro, dotato di riduttore Truma Mono Control CS, accesso laterale tramite portello aerato e struttura interna che finisce anch’essa a sbalzo nel gavone garage, anche se nella zona dove è meno importante avere la massima profondità utile disponibile. I sezionatori sono collocati sotto l’armadio appendiabiti.
L’impianto elettrico fa capo a un sistema di controllo e caricabatteria Nordelettronica (che fornisce anche il pannello di controllo con comandi a sfioramento), collocato sotto il sedile passeggero insieme alla scatole dei fusibili e all’interruttore megnetotermico salvavita, mentre la batteria servizi, non fornita di serie, trova posto sotto il divano laterale e risulta accessibile anche dall’esterno tramite il già citato portello laterale.

Arca_P699_GLM_59

Arca_P699_GLM_60

L’illuminazione è interamente a led e può contate su un buon numero di elementi. Oltre alle barre led posizionate sotto i pensili anteriori (dall’aspetto un po’ economico) si può contare una plafoniera centrale e una nel sottobasculante, su doppi spot orientabili per letto posteriore e basculante, due luci led integrate nella cappa aspirante, due spot fissi più una plafoniera per il bagno, oltre alle comode luci blu segnapasso a pavimento. Quattro, infine, le prese 12V, oltre a una da 220V e due TV.

Arca_P699_GLM_26

All'interno

L’ambiente accoglie con un mobilio dall’aspetto piuttosto sobrio e lineare che a prima vista non impressiona per eleganza, ma si fa apprezzare soprattutto nell’ergonomia generale e nella cura costruttiva. Offerto di serie nella colorazione noce scura, acquista, forse, una maggiore piacevolezza in quella opzionale ciliegio (presente nel veicolo in esame), più “Arca” e, nel suo complesso, più luminosa e ben contrastata esteticamente dalle ante dei pensili in Arkorcell beige. Belle anche le tappezzerie, fornibili in quattro varianti di stile dai nomi “stellari”: oltre alla “Luna” di serie, caratterizzata dal tipico inserto verticale colorato (rosso o blu) recante il naming aziendale, sono disponibili le varianti “Giove” (come nell’esemplare in esame), Venere (in microfibra bicolore, con schienale grigio e sedute rosse o blu) e Marte, in ecopelle.

Arca_P699_GLM_22

Arca_P699_GLM_23

L’allestimento si può definire come letteralmente dominato dalla grande zona giorno, costituita da una lunga (140 cm) semidinette a “L” affiancata da un divano e completata dal tavolo centrale su piantana e con piano traslabile nelle quattro direzioni. Comodissimo da usare, e reso molto luminoso dalle due grandi finestre contrapposte e dal maxi lucernario frontale, il living ha l’unica piccola limitazione dovuta al dislivello del pavimento che fa da raccordo con la zona anteriore ma, grazie alla sua ampiezza superiore alla norma, e alla rotazione delle poltrone in cabina guida, è in grado di fornire posto anche a sei persone senza problemi.

Arca_P699_GLM_24

Arca_P699_GLM_25

Discrete le possibilità di stivaggio fornite dai quattro pensili collocati nel sottobasculante, forzatamente non grandissimi, ma comunque apprezzabili, mentre c’è ampia disponibilità di spazio - accessibile anche dall’esterno - nella cassapanca sotto il divano, fatta salva la parte occupata dalla batteria servizi. Altri vani a giorno sono ricavati nella struttura del cupolino, dove trova posto, centralmente, anche la slitta porta TV.

Arca_P699_GLM_27

Arca_P699_GLM_30

La cucina, centrale, ha uno sviluppo del mobile a “L” obliqua e si presenta piuttosto ben equipaggiata in fatto di stivaggio, potendo contare su tre cassetti e una dispensa, oltre che su un grande pensile ad anta unica. Caratterizzata da un piano di lavoro in resina, vanta una dotazione che comprende un elegante gruppo cottura a fuochi esterni e copertura in cristallo, un lavello inox rettangolare con coprilavello e miscelatore di pregio, portaspezie e cappa aspirante con illuminazione; presente anche il frigorifero a colonna Thetford da 175 litri.

Arca_P699_GLM_31

Arca_P699_GLM_36

Arca_P699_GLM_37

Il grande sviluppo della zona giorno ha contratto soprattutto lo spazio disponibile per la toilette, collocata sul lato destro della scocca e subito a fianco dell’ingresso. Le sue dimensioni, infatti, non sono abbondanti e, per poter offrire comunque un allestimento con doccia separata, ricorre a un sistema che prevede una separazione tramite due semiporte in metacrilato brunito che su un lato vanno a schermare il lavabo. Il box doccia così ottenuto, dotato di pregevole piatto in vetroresina e colonna attrezzata (ma privo di rivestimento alle pareti) non offre spazio in abbondanza, ma è comunque ben fruibile. L’arredo del locale è interamente in legno e si segnala per dotazioni e raffinatezze, come il lavabo a tazza con miscelatore di design, la colonna laterale con utili vani a giorno, la presenza di un vano sottolavabo e di un pensile e l’ottima aerazione garantita dalla contemporanea presenza di una finestra e di un oblò Mini Heki da 40x40 cm.

Arca_P699_GLM_41

Arca_P699_GLM_42

Arca_P699_GLM_43

La zona notte posteriore vede la presenza di un letto matrimoniale leggermente rastremato, dotato di piano ad altezza variabile, così da privilegiare, di volta in volta, secondo stagione ed esigenze, la massima accessibilità o lo spazio disponibile nel sottostante garage. L’allestimento non prevede, stranamente, la rete a doghe, ma è comunque arricchito da un’ambientazione con finestra, oblò Mini heki, doppio spot di lettura e tre pensili non grandissimi, ma utili, sulla parete di fondo, oltre che una bocchetta dedicata per il riscaldamento.
Accanto al letto è ricavato l’armadio appendiabiti (illuminato), mentre nella parte bassa è ricavato un ulteriore vano, chiuso con anta, da dedicare, ad esempio, alla sistemazione delle scarpe.

Arca_P699_GLM_49

Arca_P699_GLM_50

Arca_P699_GLM_51

Arca_P699_GLM_52

Altri due posti letto sono disponibili nel matrimoniale basculante (dotato di azionamento elettrico con meccanismo a pantografo) che, una volta in opera, non va a limitare l’utilizzo della cucina e, particolare di non poco conto, lascia completamente libera e accessibile la porta cellula. Il piano è a doghe, beneficia di due spot orientabili di lettura e di un materasso di buon spessore; non ha un oblò dedicato, ma può ricavare l’aerazione necessaria dalla vicinanza del lucernario nel cupolino.

Arca_P699_GLM_53

Arca_P699_GLM_54

Arca_P699_GLM_56

Piantine e misure

Mis_esterne_Arca

piantina_Arca-P699GLM-2

Dotazioni di serie

ABS, Airbag conducente, vetri elettrici, specchietti esterni regolabili e riscaldabili elettricamente, sedili girevoli con braccioli, chiusura centralizzata porte cabina e cellula, porta cellula vetrata con doppia serrartura e zanzariera scorrevole, cappa aspirante, porta tv lcd, maxi oblò nel cupolino, predisposizione radio con antenna e altoparlanti, moquette cabina.

Arca_P699_GLM_02

Conclusioni

Elegante, solido, razionale ma al tempo stesso capace di suscitare emozioni: ogni Arca che si rispetti ha nel suo “pedigree” tutte queste caratteristiche, e il P699 GLM non tradisce questa prerogativa.
Relativamente compatto, è un semintegrale con letto basculante che, contrariamente a quanto accade spesso in questa tipologia, è in grado realmente di fornire spazio a sufficienza e in modo non occasionale a quattro persone. E lo fa grazie, soprattutto, allo studio ergonomico che ha portato a privilegiare la zona giorno, anche a scapito di altri ambienti comunque non così assiduamente frequentati. Ampio come raramente si riscontra su un mezzo dalla lunghezza inferiore ai sette metri, il soggiorno dell’Arca P699 GLM è una parte dell’allestimento dove è piacevole ritrovarsi per pranzare, per socializzare, per riposare senza utilizzare i letti, per passere delle belle serate o anche dei pomeriggi nel caso in cui il tempo non sia troppo clemente. Le sue doti in fatto di abitabilità, unite a un elevato e confortante equilibrio costruttivo generale, fanno di questo profilato una scelta interessante nell’ottica del turismo a medio e lungo raggio, capace di garantire viaggi e vacanze serene e in pieno comfort.

Arca_P699_GLM_16

Cosa ci è piaciuto di più

  • Il living è molto accogliente e ben realizzato, con uno sviluppo superiore alla norma e in grado di accogliere fino a sei persone senza problemi
  • Ampio lo spazio disponibile nel garage, impreziosito dal piano letto ad altezza variabile di serie che ne ottimizza lo sfruttamento in ogni situazione
  • La compomentistica esterna è di ottimo livello: si segnalano, in particolare, la porta cellula Hartal a doppia serratura e gli oblò Mini Heki
  • L'impianto di riscaldamento è ben realizzato e distribuito: da segnalare la bocchetta dedicata al letto posteriore

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Il serbatoio dell'acqua ha una collocazione "nascosta" che rende difficili le operazioni di manutenzione e controllo
  • Le moderne dotazioni di sicurezza attiva, come ASR, ESP e Traction+, sono offerte solo in opzione, così come l'airbag passeggero e il climatizzatore
  • Le pareti della doccia non sono rivestite
  • Il letto posteriore è privo di rete a doghe

Riferimenti e contatti del costruttore
Arca Camper SpA
Via Val d’Aosta, 4 – 53036 Poggibonsi – SI
Tel. 0577 99 511 – Fax 0577 995218 – E-mail info@arcacamper.it
www.arcacamper.it

Fotogallery

Condividi questo articolo!

    Beppe

    Comments are closed.