logo-giochi-de-le-porteNell'antichissima città umbra di Gualdo Tadino (PG) dal 25 al 27 settembre prenderà il via la 38 edizione deGiochi de le Porte, una rievocazione storica delle giostre equestri medievali, con l'apertura delle taverne, i vari giochi di abilità, l'imponente corteo storico e le attesissime gare della domenica,in cui la Porta vincitrice avrà l’onore della conquista del Palio e potrà bruciare la “Bastola”, la strega nemica della Città. Gualdo-Giochi4_500Cenni storici L'attuale nome composto della città, formato da Tadinum (risalente al periodo romano II sec. AC) e Gualdum (risalente al periodo longobardo X sec. DC) ), venne conferito nel 1833 da Papa Gregorio XVI, congiuntamente al titolo di Città, in ricordo delle complesse vicende storiche.  Di questo antico Palio si ha notizia dal 1428 come di una grande fiera, concomitante con le ricorrenze patronali dell'8 maggio, della durata di otto giorni e che per tale periodo dovevano essere sospese le tasse allo scopo di favorire il commercio locale, ma la prima vera descrizione del suo svolgimento è contenuta in un Decreto del Cardinal Legato in Gualdo del 1519. Gualdo_sfilata_500Quando nel 1970 fu ripreso il Palio di San Michele Arcangelo, la città intera fu divisa nelle quattro originarie Porte d'accesso della cinta muraria voluta da Federico II nel XIII secolo, la cui denominazione (San Benedetto, San Donato, San Facondino e San Martino) deriva dalla presenza di altrettante chiese, pievi, monasteri presenti fuori dalle mura cittadine. Il "pallium", l'antico trofeo conteso durante i Giochi de le Porte, è dedicato al patrono San Michele Arcangelo che viene festeggiato il 29 settembre. Quattro territori per quattro rioni, queste le caratteristiche delle Porte e delle rispettive taverne, alle quali sono stati assegnati, per comodità dei colori simbolo, quelli che vivacizzeranno le vie cittadine: San Benedetto (colore giall0 blu), San Donato (colore giallo bianco), San Facondino (colore giallo verde) e San Martino (colore giallo rosso).01w-500 Programma della manifestazione Venerdì l'inizio della tre giorni di festa verrà inaugurato con l'apertura delle Taverne, ovvero l'ingresso dai propri territori dei Cortei dei Tavernieri e lo scambio dei doni, e a seguire Esibizione del Gruppo Sbandieratori della Città di Gualdo. Sabato Le gare di abilità pomeridiane inizieranno alle 14.00 con arco e fionda, che da quest'anno avranno una durata maggiore. Alle 18.00, il Palio della Balestra città di Gualdo Tadino, la cui premiazione da parte del Gonfaloniere e del Presidente dell’Ente Giochi avverrà alle 19.30. FOTO-8-500 Alle 21.00 inizierà la sfilata del corteo storico formato da tutte le Porte che entreranno nella piazza Centrale secondo l’ordine di classifica dei Giochi dell’anno precedente. Un grande spettacolo in movimento con un migliaio di personaggi in splendidi costumi d’epoca raffiguranti mestieri, corporazioni, storie e leggende della Gualdo del XV secolo lungo le vie del centro. Domenica La giornata clou del palio prevede durante la mattinata una serie di appuntamenti: l'assegnazione del premio al miglior corteo storico da parte di una giuria specializzata e lo svolgimento di una serie di attività legate alla parte tecnica delle gare (pesa dei carretti, sorteggi per gli ordini di gara, consegna dei nomi dei giocolieri) dopo la quale ogni Porta si ritirerà nella propria taverna. Gli attesi eventi pomeridiani si apriranno alle 14.00 con l'esibizione del Gruppo sbandieratori città di Gualdo Tadino, a seguire la sfilata del Corteo storico e, finalmente, alle ore 15.30 l'ingresso nell'arengo maggiore di ogni Porta in corteo per l'inizio della grande sfida composta da quattro fasi:FOTO-45-500
  1. Corsa con carretto, trainato da somaro e guidato da auriga e frenatore, lungo un percorso ad anello del centro storico.
  2. Tiro con la fionda dove i frombolieri scelti dalle rispettive Porte dovranno centrare con la fionda un piatto in ceramica, raffigurante il cuore delle Bastola, di pochi centimetri di diametro
  3. Tiro con l'arco: l'arciere sul palco di tiro, posto a 25 metri dal bersaglio, ha a disposizione 5 frecce per tentare di realizzare il punteggio migliore
  4. Corsa a pelo con il somaro:  i quattro fantini, rappresentanti le 4 Porte, partono contemporaneamente dando vita ad una gara entusiasmante con intensi momenti di trepidazione da parte di pubblico e partecipanti.
Gualdo-Giochi3-500Al termine delle gare la porta vincitrice brucerà il fantoccio della Bastola, la donna che nel 1180 appiccò il fuoco alla città di Gualdo distruggendola. Accantonati gli attimi di delusione e sconforto da parte delle Porte sconfitte, i festeggiamenti nella città si protrarranno per tutta la notte con tante opportunità di svago e divertimento per tutti. A Gualdo Tadino i Giochi non sono solo i tre giorni di festa del palio settembrino, ma un'evento nell'evento che dura tutto l'anno dove moltissima gente organizza e partecipa, non solo i "portaioli", a giochi e a numerose manifestazioni, eventi, cerimonie ufficiali, spontanee, pubbliche o private. Informazioni

Vista l'importanza a cui è arrivata la manifestazione alla sua 38° edizione, quest'anno sarà ospitata anche la Blogger Sara Boccolini laureata in Economia del Turismo, che focalizzerà la sua attenzione sulla sfilata del sabato sera considerata una delle più belle rievocazioni storiche in Umbria.

Ampia area di sosta con carico e scarico, proprio a ridosso del centro storico dove si svolge la festa, davanti la Scuola Media Franco Storelli, raggiungibile tranquillamente a piedi.

Seguite l'evento su www.giochideleporte.it, Facebook, Twitter, Instagram

Per qualsiasi approfondimento: info@giochideleporte.it .

Per conoscere le possibilità di sosta in camper della zona cliccare su SOSTA - Aree di sosta camper.
Print Friendly
Condividi questo articolo!

    Comments are closed.