August 18, 2019

VDL2015

Novità, numeri e tendenze dalla fiera cardine del secondo mercato più importante d’Europa

Francia: il mercato

Un parco circolante di 417.238 veicoli, con immatricolazioni che, nel primo semestre 2015, sono cresciute del 14,9% per ciò che concerne i camper nuovi (12.291 unità) e del 6,6% per quelli d’occasione (54.385 unità): sono questi, per ciò che concerne i veicoli ricreazionali, i numeri della Francia. Secondo mercato europeo, dietro alla Germania e davanti alla Gran Bretagna, la Francia si conferma una realtà importantissima per un settore, quello del turismo di movimento, che vede circolare, in tutta Europa, 1.550.000 veicoli con una progressione nelle immatricolazioni dell’11.9% nei primi sei mesi del 2015 (54.273 veicoli nuovi). Il Salone di Parigi, come è spesso chiamato Le Salon des Véhicules de Loisirs di Le Bourget, rappresenta la più importante e completa fiera nazionale dedicata, in terra francese, ai veicoli ricreazionali. Un salone che non registra numeri di visitatori paragonabili a quelli del Caravan Salon o del Salone del Camper, ma che, di fatto, insieme a un fittissimo calendario di fiere regionali, serve a dovere un mercato dinamico, tornato a crescere prepotentemente quest’anno dopo una leggera flessione nel 2014.

Francia: la clientela

Il camperista-tipo francese ha un’età media di 58 anni, risiede per lo più nella parte occidentale del paese e ha scelto il camper per vivere le proprie vacanze in modo differente: ricerca, infatti, indipendenza, libertà, possibilità di vivere la vita al ritmo desiderato e di decidere dove andare senza necessità di prenotare. Il tempo di utilizzo medio di un veicolo ricreazionale supera i 60 giorni all’anno: l’equipaggio è per la stragrande maggioranza composto da coppie, anche mature, più raramente da famiglie, mentre il budget-medio per giornata di viaggio oscilla tra 50 e 70 Euro.

Il 90% dei camperisti francesi sceglie di sfruttare il proprio veicolo ricreazionale principalmente nel proprio paese: plebiscitarie del consenso (e delle visite) sono le regioni Bretagne, Aquitaine, Provence-Alpes-Cote d’Azur. Coloro che si recano all’estero, invece, scelgono come destinazioni favorite Spagna, Italia e Portogallo.

Il Salon des Véhicules de Loisirs 2015

L’edizione 2015 del Salone di Parigi è stata la numero 50: 200.000 metri quadri di esposizione suddivisi in cinque padiglioni a ospitare una convincente rappresentanza delle collezioni 2016 di tutti i maggiori produttori europei di veicoli ricreazionali. Stand ben allestiti, correttamente illuminati e ben frequentati, anche in settimana, da visitatori fortemente motivati all’acquisto, hanno permesso ai principali brand di proporre le nuove gamme in materia di camper, caravan e accessori, e non sono mancate diverse novità assolute, vere e proprie primizie che vi presentiamo attraverso servizi dedicati.

Mondo Italia

Diversi i marchi italiani presenti a Le Bourget: Arca ha presentato al pubblico francese i due nuovi motorhome America 1 e America 2, CI la collezione Nacre, parente stretta della gamma Elliot, allestita su meccanica Ford Transit e, naturalmente, il nuovo Mizar motorhome, profondamente rivisto nello stile e nella tecnica costruttiva. Tra gli habitué di Parigi, Laika si è presentata al pubblico in uno stand particolarmente ampio e ricco di proposte contraddistinte da un layout interno con letto matrimoniale centrale nautico, vero e proprio must in terra di Francia. Grande successo per McLouis, da anni ormai stabilmente tra i marchi best-seller grazie al costante apprezzamento dei motorhome Nevis e delle gamme speciali Karat Edition, così come per Mobilvetta, che ha portato al debutto francese l’intera gamma di motorhome K-Yacht TeknoLine. Ancora tanta Italia con P.L.A. Camper, sempre più indirizzata a proporre veicoli monoscocca in vetroresina, Giottiline e RollerTeam, presente con il nuovo Petaso, i convenienti Kronos su Ford e, soprattutto, con l’interessante concept Triaca, già visto a Dusseldorf e a Parma.

Mondo Francia

I costruttori francesi giocano, giustamente, la parte del leone: il Salon VDL è, per tutti loro, la fiera di casa e ogni brand espone spesso la propria collezione al completo. In casa Trigano, grande festa per i 30 anni di Autostar, marchio di prestigio che è impegnato ormai da qualche anno in una proficua operazione di rilancio. Stand come sempre ampi e ben allestiti per Challenger e Chausson: in entrambi i casi, al centro dell’interesse gli originali profilati Mageo 280 e Welcome 620 con basculante longitudinale che, una volta abbassato, diventa un vero e proprio letto centrale. All’opposto, Notin è quasi pronta a spegnere le 95 candeline: nata nel 1921, l’azienda propone ormai diverse linee di prodotto, con le serie Progress su Fiat Ducato, Excel su Mercedes-Benz Sprinter e Iveco Daily e l’ammiraglia Notin Liner a rappresentare la massima espressione di un marchio storico e, da sempre, molto particolare nel gusto e nella tecnica costruttiva.

Ampi gli spazi anche per il Gruppo Pilote: l’azienda fondata e tutt’ora guidata dalla famiglia Padiou ha proposto le gamme complete dei brand Bavaria, Pilote e LeVoyageur. Tante le proposte fuori dal coro, specie per ciò che concerne i veicoli di dimensioni compatte: i nuovi Pacific e Galaxy 650, e gli omologhi gemelli marchiati Bavaria, sono stati veri e propri mattatori del Salon VDL 2015. Decisamente più elitari, i nuovi moderni e piacevoli LeVoyageur LV, mentre al vertice dell’offerta del gruppo ecco i maxi Liner, esclusivi motorhome di lusso su Iveco Daily, Iveco EuroCargo o M.A.N. TGL completamente personalizzabili e proposti con il marchio LeVoyageur Liner in Francia e RMB nel resto d’Europa.

Altro gruppo storico a gestione familiare è quello di Rapido: il celebre brand di Mayenne ha portato al debutto in Francia i nuovi Distinction, completamente rivisti e affinati nello stile e nelle dotazioni, mentre Fleurette si dimostra sempre più votata all’alto di gamma con due linee di prodotto, Fleurette e Florium, capaci di coniugare precisione industriale, passione e savoir-faire artigianali. All’opposto, lo specialista degli integrali di accesso Itineo continua a guadagnare terreno, grazie a veicoli sempre meno economici nello stile e nella sostanza ma sempre contraddistinti da prezzi accattivanti.

Mondo Germania

Grandi spazi e collezioni ricche di proposte: Hymer ha scelto Parigi per presentare il nuovo profilato Tramp GL 598, primo di una nuova serie proposta a prezzi davvero molto competitivi pur potendo vantare tutto il DNA dei prodotti della factory di Bad-Waldsee. Dethleffs ha portato all’esordio in Francia il nuovo 4-Travel, parente stretto del nuovo Buerstner Ixeo, anch’esso all’esordio con tutti e tre i modelli della gamma, compreso il nuovissimo it 734.

Tante proposte, per chi cerca veicoli all’insegna del value for money, da Sunlight e Carado: proprio quest’ultima, in particolare, ha proposto un compatto T132 con un nuovo differenziale anteriore a motricità rinforzata pensato per offrire più trazione anche su fondi difficili. All’opposto, stand esclusivo per un marchio che fa di design, tecnologia ed esclusività la propria bandiera: Niesmann+Bischoff ha proposto tutte le ultime novità Arto e Flair.

Sempre tra i veicoli di classe Premium, grande successo per Concorde, presente tra gli altri con un grande Liner Centurion, e per Morelo, con un Palace Liner completo di garage per auto e slide-out laterale. Ancora un fiero esempio di Made in Germany è rappresentato da Carthago, con il debutto francese degli Chic E-Line e S-Plus, completamente rinnovati, e del nuovo compatto C-Tourer Sport I144 che, con letto centrale nautico in meno di sette metri di lunghezza, è stato uno tra i veicoli più visitati dello stand.

Diverse, poi, i veicoli esposti da Knaus, specie per ciò che concerne i van, Frankia, con i nuovi e convincenti Selection pensati per la guida con patente B, EuraMobil e LMC, che rientra sul mercato transalpino “sostituendo” TEC.

Mondo Van

I furgoni attrezzati sono una delle tipologie più affermate: tanto spazio, di conseguenza, è stato dedicato ai van: grandi protagonisti quelli del Gruppo Rapido, con Campérève e Dreamer a offrire soluzioni per ogni tipologia di clientela, anche quella che ricerca un polivalente. Stand gigantesco per Font Vendome, da poco arrivato anche sul mercato italiano e vero e proprio colosso francese in materia di camper puri: la gamma dedicata al mercato transalpino, davvero ampia, affianca ai modelli su Ducato anche versioni su Renault Master e Ford Transit, accontentando quindi ogni possibile esigenza. Chi sui van era forse meno forte, ma ha grandi intenzioni di recuperare il terreno perduto, è Pilote, che in partnership con lo specialista CSA Gérard, lancia il nuovo marchio Hanroad: prodotti di estrema qualità, realizzati con l’esperienza di chi trasforma furgoni da oltre 65 anni che possono ora contare sulla potenza di un gruppo industriale di primissimo piano.

Diverse sono, poi, le proposte che arrivano dalla Germania: HymerCar, con il recente AyersRock con tetto a soffietto, Globecar, Poessl, gli esclusivi LaStrada, unici a proporre la prestigiosa meccanica Mercedes-Benz Sprinter, anche in versione 4×4, e Westfalia, vero e proprio capofila di un settore florido e sempre più attraente.

Parigi 2015: le novità assolute

 Parigi2015-hymerHymer Tramp GL 598  Parigi2015-mclouisMcLouis Ness 76G
 Parigi2015-notinNotin Braga  Parigi2015-buerstnerBuerstner Ixeo it 734
 Parigi2015-benimar1Benimar Aristeo 694  Parigi2015-fontvendomeFont Vendome ExplorVan
 Parigi2015-euraEuraMobil Profila RS 730 EB  Parigi2015-campereveCampérève Magellan 743
Parigi2015-pilotePilote C700S Parigi2015-autostarAutostar P 690 LC
 Parigi2015-hanroadHanroad  Parigi2015-floriumFlorium Wincester 80 CTC
 Parigi2015-LVLeVoyageur LV

 

Il Salone di Parigi attraverso le immagini

Michel

Comments are closed.