October 22, 2019

Olanda-Marken

Un tempo era un’isola abitata da pescatori e contraddistinta da case costruite su palafitte per proteggere le abitazioni dalle frequenti alluvioni: oggi Marken è un villaggio unico, tutto da scoprire.

Un villaggio di pescatori rimasto per secoli separato dalla terra ferma, Marken ha sempre costituito una comunità chiusa: grazie alle proprie abitazioni in legno ha conservato un aspetto antico e, spesso, i suoi abitanti indossano ancora gli abiti tradizionali. Gli ingredienti per un affascinante viaggio nel tempo, insomma, ci sono proprio tutti.

Olanda-Marken-016

Olanda-Marken-018

Dove si trova

Situato a circa 25 km a Nord-Est di Amsterdam, Marken è un villaggio di circa 2.000 abitanti che, fino al 1957, anno di costruzione della diga, era a tutti gli effetti un’isola inserita nel Gouwzee, un mare interno.

La storia

Separata dal continente nel XIII secolo, durante la formazione dell’allora Zuiderzee, Marken è rimasta un’isola fino al 1957, quando la costruzione della diga, lunga 2.5 km, ha ricongiunto questo piccolo borgo di pescatori alla terraferma, trasformandolo in una penisola in riva al Gouwzee, un mare interno.

Olanda-Marken-012

Abitato da popolazione protestante, Marken è rimasto una comunità chiusa per oltre sei secoli, aspetto che ne ha indubbiamente preservato identità e specificità: fino alla creazione dell’IJsselmeer, avvenuta con la costruzione della grande diga del Nord (Afsluitdijk, 1932), la popolazione viveva essenzialmente di pesca.

Olanda-Marken-009

Oggi, invece, Marken è diventato un importantissimo centro turistico, capace però di mantenere intatta la propria identità e il proprio fascino.

Olanda-Marken-030

Cosa vedere

La visita a Marken inizia prima di raggiungerne l’abitato: merita davvero, infatti, soffermarsi sulla diga, magari percorrendola in biciletta sfruttando la fitta rete di piste ciclabili disponibili, in modo da apprezzare appieno il paesaggio che, tra campagna e mare, si apre verso un piccolo e caratteristico borgo dal sapore antico.

Olanda-Marken-014

Il villaggio si compone di due quartieri: Havenbuurt, che sorge nei pressi del porto, e Keerbuurt, raccolto intorno alla chiesa. Per proteggersi dall’acqua alta, fenomeno molto frequente prima della creazione dell’IJsselmeer, le case sono raggruppate su piccole alture e sono costruite su palafitte che, prima della chiusura dello Zuiderzee, non erano interrate in modo da non ostacolare il passaggio delle onde.

Olanda-Marken-024

Olanda-Marken-019

Olanda-Marken-020

Il case, molto particolari, sono in legno dipinto di verde scuro, hanno frontoni laterali in aggetto e tetti catramati o in tegole. Gli interni, decisamente tipici e particolari, sono riccamente decorati con stoviglie e soprammobili: i letti sono ricavati in alcove, spesso negli armadi, e sotto a questi un vero e proprio cassetto era pronto a essere impiegato come una vera e propria culla.

Olanda-Marken-046

La separazione fisica che per secoli ha diviso Marken dalla terraferma ne ha preservato usi e costumi: non è infrequente, quindi, incontrare abitanti che indossino i costumi tipici del luogo. Le donne, in particolare, usano una sottana a righe una gonna larga e un grembiule nero, mentre la camicetta estiva è coperta da un corsetto e da una pettorina stampata. Il copricapo è composto da una calotta di pizzo e cotone variopinto, da cui esce talvolta sulla fronte una frangetta inamidata a forma di visiera. Gli uomini, invece, indossano un gilé, pantaloni a sbuffo stretti alle ginocchia e calze nere. I bambini sono raramente in costume, mentre ancora più raffinati sono gli abiti utilizzati nelle occasioni speciali, vedi i giorni festivi, in particolare quello della Pentecoste.

Olanda-Marken-025

Olanda-Marken-038

Olanda-Marken-039

Per conoscere meglio la storia e l’evoluzione nei secoli di Marken si può visitare il Marken Museum, ricavato in quattro piccole abitazioni di Keerbuurt: le case, un tempo utilizzate per l’affumicatura del pesce (anguille e aringhe), ospitano oggi una esposizione che ripercorre la vita nel villaggio nelle diverse epoche storiche.

Olanda-Marken-058

 

Dove sostare

Le possibilità di sosta nelle vicinanze di Marken sono davvero molteplici. Chi desidera visitare questo splendido villaggio a piedi può lasciare il camper nell’ampio parcheggio a pagamento all’ingresso del paese (GPS 52.45644N, 5.10503E). Se, invece, la visita a Marken è l’occasione per una splendida escursione in bicicletta, è possibile sfruttare il parcheggio prima della diga (GPS 52.43355N, 5.08793E) o quello lungo la strada alla fine dello sbarramento (GPS 52.44746N, 5.09466E), entrambi grauiti, tranquilli e molto comodi, ben serviti da piste ciclabili.

Olanda-Marken-069

Chi desidera pernottare, invece, trova a disposizione tre diverse aree sosta: quella di Monnickendam GPS 52.46015N, 5.04003E), situata a 9 km da Marken, quella di Volendam (GPS 52.48905N, 5.06043E, a 16 km) o quella di Purmerend (GPS 52.50691N, 4.95028E) distante 19 km. Tutte e tre le aree di sosta rappresentano, poi, un’ottima base per escursioni in bicicletta, con distanze e percorsi diversificati a seconda dell’allenamento e del tempo a disposizione.

 

Il viaggio in video

Fotogallery

In sella

Se si raggiunge Marken a bordo del proprio veicolo ricreazionale, la bicicletta può anche non servire: viceversa, se invece si ha a disposizione il tempo di concedersi una splendida escursione in compagnia delle due ruote, difficilmente si rimarrà delusi dalla bellezza del panorama e delle attrazioni che si incontreranno lungo il percorso.

Olanda-Marken-004

Esistono varie possibilità di partenza: i più allenati potranno partire da Volendam, mentre chi ha meno gambe e meno fiato può scegliere come linea di partenza Monnickendam o, al limite, uno dei due parcheggi situati prima o lungo la diga. In ogni caso, lo spettacolo naturale a cui si potrà assistere è di eccellente livello, con la pista ciclabile che passa a pochi metri dall’acqua e che, una volta raggiunta Marken, ne permette una visita comoda e completa, percorrendo quasi interamente il perimetro dell’isola. Per ciò che concerne i km, partendo e tornando da Monnickendam questi potranno facilmente raggiungere i 25: l’ideale, insomma, per unire sport e relax senza scontentare nessuno.

La prossima tappa

Da un piccolo borgo di pescatori a una città di mare ricca di fascino: la prossima tappa arriva a Enkhuizen con un trasferimento relativamente breve e veloce, circa 55 km.

Link, indirizzi e recapiti utili

 

 

Michel

Comments are closed.