July 24, 2019

Copertina-PDN-Carthago-Sport

Gradino di ingresso al mondo Carthago, la serie C-Tourer Sport I prova a  coniugare il prestigio del marchio tedesco a un look giovanile e a tariffe più accessibili: il 144 unisce, in meno di 7 metri, letto centrale e garage a un living anteriore insospettabilmente ampio e accogliente.

 

In sintesi

Tipologia Motorhome
Meccanica Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special e passo da 403.5 cm
Motorizzazione di base 2.287 cc – 96kW/130 cv
Motorizzazioni opt. 2.287 cc – 148/177 cv
Posti omologati 4 (+1 Optional)
Posti letto 4
Dimensioni 699x227x294 cm
Peso massimo ammesso 3.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 3.075 Kg
Prezzo base Euro 80.920 Con IVA FF
 
Costruzione starYstarYstarYstarYstarY
Meccanica starYstarYstarYstarGstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarYstarHstarH
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarYstarG
Abitabilità notte starYstarYstarYstarG
Cucina starYstarYstarYstarYstarG
Bagno starYstarYstarYstarGstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarYstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarY
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarH
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L’analisi

Il primo impatto visivo lo annovera immediatamente all’interno della collezione Carthago. Il secondo potrebbe spingersi oltre, classificandolo, data la carrozzeria interamente bianca, come uno Chic C-Line I. La differenza, in fin dei conti, è piuttosto marginale: una grafica più sviluppata, una colorazione grigio quarzo metallizzato delle bandelle sottoscocca e del quadro perimetrale della coda, una calandra differente, probabilmente più cattiva data la presenza delle ormai celebri barre verticali cromate. Oppure lo si potrebbe associare ai C-Tourer, che sono identici esteticamente ma che vedono le pareti laterali e la coda in tinta grigio pastello. Lo potremmo definire, insomma, come “il più giovane (o giovanile) dei C-Tourer”, come “la mascotte dei C-Line”. Oppure, semplicemente, con il nome che gli hanno abbinato ad Aulendorf e che recita C-Tourer Sport.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-002

L’ultima serie di integrali nata in seno alla vasta e fortunata collezione Carthago è una voce volutamente fuori dal coro: nasce a fianco alle ammiraglie Highliner, Chic S-Plus e Chic E-Line, ne preserva diverse peculiarità tra cui lo stile, la tecnica costruttiva, la cura nelle rifiniture e nelle ambientazioni, ma si rivolge a una clientela differente: non al classico equipaggio esigente che può impegnare una cifra considerevole per acquistare un veicolo di classe premium, ma ai tanti che guardano un gradino più in basso, interessandosi alla fascia medio/alta del mercato. Quella che in termine tecnico è definita “mainstream”: la fascia centrale, quella dominante, quella più ricca di proposte. Quella fascia in cui, in assenza dei C-Tourer Sport, Carthago non sarebbe presente. Quantificando e tornando ai duri e freddi numeri, il segmento di motorhome con prezzo tra 75.000 e 80.000 Euro, ovvero circa 5.000 Euro in meno rispetto alla conosciuta, apprezzata e richiestissima serie C-Tourer. Il compito dei recenti C-Tourer Sport, e in particolare del nuovo 144, è quindi quello di essere un Carthago accessibile: essere prima di tutto un Carthago, tenendo fede a quelle che sono le aspettative della clientela che ha imparato ad associare questo marchio ai concetti di lusso, ricercatezza ed esclusività, ma sposando un prezzo di listino molto competitivo. Una sorta di discesa in campo, quella operata dall’azienda fondata e tuttora guidata da Karl-Heinz Schuhler, che prova a scompaginare le carte in tavola in una lunga guerra di trincea in cui sono impegnati, da sempre, tutti i maggiori produttori europei, e che avviene con una gamma per ora ristretta a tre proposte incentrate sui tre layout oggi plebiscitari del successo globale: letto trasversale (142), letti gemelli (148) o letto centrale (144), sempre in abbinamento al classico garage, al doppio pavimento e a dimensioni non eccessive, con lunghezze tra 685 e 739 cm, per rispondere alle esigenze di chi il camper lo vuole abitare in maniera confortevole e desidera poterlo guidare con la normale patente B.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-003

Il nuovo C-Tourer Sport I 144, in particolare, segna un punto di svolta importante nell’approccio Carthago: fino a ora, infatti, l’azienda tedesca aveva sempre privilegiato, per i modelli contraddistinti dai layout più esigenti in termini di spazio come quelli con una vera e propria camera padronale in coda con matrimoniale centrale, dimensioni ben superiori ai sette metri: il nuovo arrivato, invece, scompagina le carte in tavola, rimanendo tranquillamente sotto alla soglia psicologia dei 700 cm pur beneficiando di un living anteriore obiettivamente comodo e ospitale anche per cinque commensali, una cucina a L completa di colonna frigo separata e la classica e ormai immancabile toilette passante con doccia indipendente.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-017

Visto da fuori, il C-Tourer Sport 144 I è un motorhome piacevole, elegante e molto equilibrato, nel pieno rispetto di quelli che sono ormai da anni i canoni stilistici di Carthago: il frontale, identico a quello della famiglia C-Tourer e completamente rinnovato la scorsa estate, beneficia di un ampio parabrezza panoramico pensato per offrire la massima visuale sia a chi guida, a beneficio di un buon controllo sugli ingombri del veicolo, sia a chi lo accompagna come passeggero: sotto a questo ecco il classico cofano motore, dotato di movimento di apertura basculante per consentire l’accesso agli organi meccanici, e i rinnovati gruppi ottici, accattivanti nello stile e corredati di luci diurne DRL a led.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-019

Ampie sono, poi, le prese d’aria dedicate al propulsore, ben inserite nell’estetica generale e sempre corredate di opportune griglie di rifinitura, mentre molto armonico è il collegamento tra frontale e pareti laterali, con forme morbide che abbracciano sia il parafango sia il cupolino superiore, permettendo ai cristalli laterali di raccordarsi al parabrezza pur lasciando lo spazio necessario a ospitare, nella parte superiore, gli eleganti specchi retrovisori discendenti, dotati di doppia ottica.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-016

La fiancata, giocata su un look total-white, ripropone gli stilemi classici dei motorhome Carthago: una parte superiore sfuggente, con l’assenza di cantonali dovuta al raccordo diretto tra parete e tetto che disegna linee pulite e armoniose, e una bandellatura inferiore sottile e contenuta, quasi a voler nascondere la presenza del classico doppio pavimento. Il candore generale è poi mitigato dalla grafica serigrafata, che riprende un po’ il look “liner” tipico delle ultime generazioni di motorhome Chic rinunciando però alla porzione centrale tono su tono, e dalle numerose finestre Dometic S4 con cornice in poliuretano in tinta antracite e lastra esterna brunita. Tipicamente Carthago è, poi, la coda del veicolo, con il classico quadro perimetrale in abs composto da quattro elementi a dare profondità alla parete sandwich e a ospitare i moderni e personali gruppi ottici a sviluppo verticale.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-010

La base di partenza dell’allestimento è rappresentata dallo scudato da trasformazione Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special e carreggiata posteriore allargata a 198 cm: rinunciando al telaio extraserie AL-KO AMC, i tecnici Carthago hanno potuto contenere sensibilmente il prezzo di listino, pur salvaguardando un buon rapporto dimensionale tra meccanica e allestimento.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-011

Lungo 699 cm, largo 227 e alto 294, il C-Tourer Sport I 144 sceglie, infatti, il passo da 403,5 cm per contenere lo sbalzo posteriore in poco più di due metri a garanzia di stabilità e facilità di guida grazie anche a uno sbalzo anteriore non eccessivo e in linea con quello originale del Ducato. Contraddistinto dai classici longheroni scatolati da 8 cm, il telaio CCS è la base dell’allestimento: su questa struttura, opportunamente prolungata, in coda, da elementi in acciaio zincato a sostegno del garage, è infatti posizionato il pavimento inferiore: è costituito da un sandwich con rivestimento inferiore in vetroresina (2 mm), coibentazione in RTM da 40 mm e rivestimento interno in laminato da 6 mm e, di conseguenza, vanta uno spessore complessivo di 48 mm.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-009

Su questa struttura poggia l’ossatura del doppio pavimento: alto 14 cm, è dotato di struttura separatrice realizzata in acciaio zincato opportunamente provvisto di fresature per consentire una ottimale circolazione dell’aria e, al contempo, il passaggio e la collocazione, nell’intercapedine, delle canalizzazioni dell’aria calda e di tutte le componenti tecniche degli impianti che si trovano, di conseguenza, in un ambiente protetto e riscaldato. Il piano di calpestio, invece, poggia sulla struttura del doppio pavimento ed è realizzato in multistrato fenolico da 20 mm rivestito, all’interno, con un linoleum effetto parquet.

Le pareti laterali, autoportanti, sono realizzate accoppiando due lastre di alluminio liscio da 1 mm di spessore e interponendo tra queste la coibentazione in RTM da 30 mm: grazie alle qualità isolanti e all’alta resistenza meccanica garantita da questo materiale, le pareti non necessitano di ossatura interna. Caratterizzate, all’esterno, da una verniciatura bianca, le pareti adottano, all’interno, un rivestimento in moquette che porta lo spessore complessivo a 38 mm.
Le pareti, poi, sono giuntate tra loro e con il pavimento tramite appositi binari in alluminio: questo stesso sistema è impiegato anche nel montaggio del tetto che, data la particolare forma del veicolo, con pareti rastremate e curvate nella parte superiore, non necessita di cantonali laterali. Dotato di rivestimento esterno in vetroresina antigrandine, coibentazione in RTM e interno in alluminio, il tetto presenta lo stesso rivestimento in moquette utilizzato per le pareti. Il rivestimento interno di queste ultime, però, non è completo: in corrispondenza di alcune tratte vicine al percorso della canalizzazione del riscaldamento Truma Combi, infatti, non è presente. Si tratta di una scelta tecnica per consentire un maggiore passaggio del calore verso la lastra interna in alluminio e favorire quindi il riscaldamento di questa per un maggiore comfort. Sempre per ciò che concerne l’assemblaggio della scocca, pareti e tetto presentano apposite scanalature impiegate per facilitare il perfetto incastro tra struttura esterna e mobilio, a tutto vantaggio della robustezza. L’allestimento è poi dotato delle classiche e sottili bandelle laterali, realizzate in alluminio, mentre i parafanghi, lo splitter e la calandra anteriore sono stampati in abs.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-020

La scocca  si completa, poi, con la porta di ingresso Hartal – completa di serratura di sicurezza a due punti di aggancio, chiusura centralizzata, finestra, zanzariera scorrevole a pacchetto, luce esterna e gradino elettrico Thule in abbinamento a quello integrato -, con la porta cabina Dometic, con quattro finestre Dometic S4 D-Lux e, a tetto, con tre oblò Dometic MiniHeki (dedicati a cucina, camera da letto posteriore e toilette), un MidiHeki a servizio del living e con un oblò a pantografo per la doccia indipendente. Non mancano, naturalmente, i portelli dedicati alle aperture di servizio, forniti da Euramax e dedicati al vano per le bombole del gas e al garage posteriore.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-013

Il vano di carico, in particolare, si trova a 55 cm da terra ed è accessibile, dall’esterno, tramite due portelli laterali (fiancata destra 112×94 cm, sinistra 67×52 cm): sviluppato sotto al letto centrale, offre una profondità di 220 cm, una larghezza utile di 107 e un’altezza di 110 cm.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-005

Carthago-C-Tourer-Sport-144-012

E’ completo di illuminazione interna (con una plafoniera dedicata azionabile dal portello di maggiori dimensioni), riscaldamento, doppio binario con ganci riposizionabili per il fissaggio del carico, fondo laminato antiscivolo e ospita, nell’angolo anteriore destro, il classico vano elettrico al cui interno, protetti da una grata metallica, trovano collocazione il caricabatteria/trasformatore e il quadro di distribuzione completo di fusibili.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-006

Carthago-C-Tourer-Sport-144-007

Di serie, le pareti del garage non sono rivestite: l’alluminio liscio interno alle pareti è, infatti, lasciato a vista: chi desiderasse un maggiore grado di rifinitura, con il rivestimento delle pareti in feltro, può richiedere l’upgrade in cambio di 305 Euro a cui si possono sommare 150 Euro se a questo si unisce il pavimento rivestito in alluminio mandorlato.

A livello di meccanica di base, il C-Tourer Sport I 144 sceglie, come detto, il Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special: Carthago propone, di serie, la motorizzazione 2.3 Multijet da 130 cv (320N/m di coppia) in abbinamento al cambio manuale a sei rapporti, ma chi desidera maggiori prestazioni può optare per le più potenti versioni da 150 cv (presente sull’esemplare oggetto di questo CamperOnFocus, Euro 1.380) o 180 cv, anche in abbinamento al cambio automatizzato Comfort-Matic.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-018

Ogni cliente, poi, può richiedere come optional la maggiorazione di cerchi e pneumatici a 16 pollici (come esemplare provato, Euro 220) o l’upgrade al più robusto e prestante telaio Fiat Ducato Maxi che può essere omologato con massa complessiva a pieno carico di 4.250 kg. Di serie, per tutte le versioni, l’azienda offre ABS con EBD, doppio airbag, ESP, Traction+, Hill-Holder, luci diurne DRL, porta cabina con alzavetro elettrico e poltrone Aguti con braccioli, piastre girevoli e cinture di sicurezza integrate.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-029

Molti accessori, poi, sono inglobati nel pacchetto aggiuntivo “Telaio”, che in cambio di 2.550 Euro porta in dote il climatizzatore automatico, il Cruise-Control, gli specchi retrovisori elettrici Best-View, le poltrone cabina regolabili in altezza, il decoro cruscotto con applicazioni in simil-radica e bocchette aerazione in look alluminio, i copricerchi personalizzati con il logo centrale Carthago e la predisposizione radio comprensiva di antenna DVB-T, altoparlanti in cabina e nel living anteriore.

Gli impianti

L’autonomia idrica può contare su un serbatoio dell’acqua potabile da 120 litri realizzato in polietilene lineare alimentare e inserito all’interno della cassapanca frontemarcia del living anteriore: accessibile tramite un apposito portello realizzato nel pannello della seduta, è completo di tappo a vite per le operazioni di ispezione e pulizia e di sistema di scarico invernale comandabile tramite un apposito manettino superiore di facile raggiungimento.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-043

Il serbatoio, lambito dalla canalizzazione dell’aria calda, disposta lungo la parete, è alimentato dal classico bocchettone esterno completo di sfiato e rifornisce la pompa dell’acqua ShurfloLilie collocata all’interno del doppio pavimento, tra blocco cucina e toilette passante: è accessibile tramite una botola che consente l’accesso a un adiacente vano utile per lo stivaggio, rispetto al quale, però, non è protetta o separata.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-058

L’impianto, realizzato sfruttando tubi retinati e in rilsan (questi ultimi divisi per colore in base al contenuto) con giunti inox e serraggi tramite fascette, eroga l’acqua tramite rubinetti monocomando in metallo cromato di qualità domestica.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-067

Una volta utilizzata, l’acqua è raccolta tramite pilette di scarico in acciaio inossidabile da 50 mm di diametro (blocco cucina, 35 per la toilette e 40 per la doccia) e incanalata nelle tubazioni di scarico realizzate accoppiando tubazioni rigide di derivazione domestica e più tradizionali tubi corrugati.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-068

Tutte le utenze sono corredate di sifoni ispezionabili antiodori. Le acque di scarico sono quindi condotte in un serbatoio di recupero da 90 litri, collocato dietro l’assale posteriore e realizzato in polipropilene: il serbatoio, inserito parzialmente nel doppio pavimento e con la parte inferiore protetta, all’esterno, da un apposito guscio poliuretanico riscaldato, è dotato di prolunga laterale che ne facilita lo scarico convogliando l’acqua sul lato destro del veicolo.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-004

Il rubinetto di comando, a sfera, è collocato all’interno del doppio pavimento, in corrispondenza del serbatoio stesso, ai piedi del letto posteriore, ed è raggiungibile tramite la rimozione di una botola a L: allo stesso modo, è da registrare come all’interno del vano per le bombole del gas i progettisti Carthago abbiano previsto l’alloggiamento per il raccordo tra rubinetto di scarico e pozzetto in modo da facilitare un ordinato deflusso delle acque reflue.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-072

Carthago-C-Tourer-Sport-144-015

Sempre per ciò che concerne l’impianto idrico, il wc si affida a un Thetford C260 con tazza girevole e serbatoio asportabile da 18 litri abbinato, con il Pack “Comfort”, al sistema di ventilazione SOG completo di sfiato esterno a tetto.

Il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria possono contare sul collaudato impianto Truma Combi 6 CP Plus iNet Ready: alimentata a gas e con una potenza di 6kW a fronte di una capacità massima della ventola di 327 metri cubi/ora, è collocata sotto al divanetto laterale destro ed è accessibile rimuovendo il pannello di seduta di questo.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-025

La canalizzazione, sviluppata interamente all’interno del veicolo, può contare su un totale di 10 bocchette ottimamente disposte in tutto l’abitacolo, e capaci di avvolgerlo con un tepore proveniente dal basso grazie alla funzione di accumulatore di calore del doppio fondo, caratterizzato, oltre che dal passaggio delle tubazioni, anche da diverse bocchette sezionabili a lui dedicate. La costruzione del mobilio, identica a quella dei Carthago di fascia più alta equipaggiati con riscaldamento a convettori Alde, vede la presenza di ampie paretine anticondensa dietro alle quali, lungo le pareti, è distribuito il calore.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-042

Il pannello di comando dell’impianto, digitale e con schermo lcd retroilluminato, offre la possibilità di impostare la temperatura prescelta, l’orario di accensione dell’impianto e di sfruttare, nel caso ve ne sia necessità, la funzione di riscaldamento rapido: è collocato sopra alla porta di ingresso, a fianco al pannello di comando delle utenze elettriche.

Non lontano è collocata anche la sonda termostatica dell’impianto, mentre per poter utilizzare il riscaldamento durante la marcia sarà necessario richiedere l’installazione dello scambiatore automatico delle bombole del gas completo di interruttore inerziale Truma DuoControl CS, comprensivo anche di riscaldatore per il riduttore di pressione EisEx, proposto a 300 Euro. Come optional, poi, il C-Tourer Sport I 144 può essere richiesto anche con riscaldamento Truma Combi 6 E CP Plus, con doppia resistenza elettrica da 900W utilizzabile quando collegati alla rete elettrica (Euro 605), con scambiatore di calore Siroco da 3kW installato all’interno della base sedile di guida in cabina (Euro 335) e con riscaldatore autonomo a gasolio Webasto ThermoTop C installato sul motore, utile a preriscaldare il propulsore e valido ausilio al riscaldamento della cabina di guida (Euro 2.020).

L’impianto elettrico, come detto, è posizionato in gran parte all’interno del garage posteriore, nell’apposito vano tecnico protetto da una griglia, facilmente rimovibile. Collocato all’interno di un vano a sviluppo verticale, e ben accessibili, si trovano infatti il trasformatore e caricabatterie CBE CB 516, l’interruttore magnetotermico completo di salvavita e il quadro di distribuzione con fusibili.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-008

L’impianto, che sfrutta ampie canaline per il passaggio dei cavi, è alimentato da una batteria Exide ES900 al gel da 80Ah inserita all’interno del doppio pavimento nella parte centrale dell’abitacolo, di fronte alla colonna frigo.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-047

Accessibile tramite una botola a pavimento, la batteria è collocata in un decassamento in acciaio zincato, già predisposto per l’inserimento di un secondo accumulatore e riscaldato da una diramazione della canalizzazione. Il vano batterie è celato da un apposito ripiano in multistrato, rifinito nella parte superiore da un tappeto in agugliato, mentre sempre all’interno del doppio pavimento trova collocazione lo staccabatterie.

Il pannello di comando CBE PC 180 è situato sopra la porta di ingresso: moderno e facile da utilizzare, è dotato di indicatori a led, consente di monitorare l’autonomia idrica ed elettrica e, naturalmente, di comandare le varie utenze di bordo selezionandone le varie funzioni attraverso otto pulsanti.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-022

Sempre per ciò che concerne l’impianto elettrico, il veicolo può contare su una presa interna a 12V, dedicata alla cabina di guida/living, e su quattro a 220 V (ingresso, cucina, living e toilette).

L’illuminazione, dimmerabile e piuttosto scenografica, è realizzata interamente a led: in particolare, la cabina di guida si affida a un totale di sei spot (due dedicati alla marcia, quattro alla sosta) a cui si somma l’elegante illuminazione indiretta propagata nella parte superiore delle mensole laterali del sottobasculante.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-031

Alle sue spalle, il living opta per due spot a tetto, inglobati in un elegante pannello in legno a corredo dell’oblò panoramico, su due spot a soffitto lungo la parete sinistra e su due utili spot di lettura inseriti, sempre su questo lato, alla base dei pensili.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-037

L’intera area anteriore del veicolo è poi corredata di illuminazione indiretta diffusa a tetto: è presente sopra al living, nella porzione superiore del blocco cucina, nei pannelli di collegamento della porta scorrevole che divide l’area posteriore dell’abitacolo e nella porzione superiore della colonna frigo. Il blocco cucina si affida a due spot a tetto e ad altrettanti inseriti alla base dei pensili: non manca, poi, l’utile e scenografica illuminazione indiretta distribuita alla base del piano di lavoro, a servizio degli spazi di stivaggio inferiori. Di fronte a questo, la colonna frigo e il vicino corridoio beneficiano, ognuno, di due spot a soffitto.

La toilette utilizza tre spot a tetto a cui si uniscono sei sorgenti luminose elegantemente integrate nelle superfici a specchio, mentre la doccia indipendente sceglie tre spot a tetto disposti a margine dell’oblò. In coda, invece, la camera da letto su tre spot centrali, a margine dell’ambiente toilette/doccia, su quattro laterali (due si ciascun lato, sopra alle finestre) e due posteriori: a questi si sommano, poi, gli utili spot di lettura orientabili e la scenografica retroilluminazione della testata imbottita.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-077

Ancora per ciò che concerne l’illuminazione, il letto basculante beneficia di due spot, inseriti alla base dell’utile mensola portaoggetti, mentre non mancano la luce esterna dedicata all’eventuale veranda e l’illuminazione del garage posteriore.

L’impianto del gas propone un vano esterno dedicato alle due classiche bombole da 10 kg: ben realizzato, servito da un portello con apertura ad ala di gabbiano e dimensioni tali da consentire una manipolazione individuale delle stesse, ha fondo in lamiera zincata e una favorevole soglia di carico, aspetti, questi, che ne facilitano sensibilmente lo sfruttamento.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-014

Il vano, completo di ganci fermabombola e di ampie aerazioni inferiori, è corredato, di serie, di un riduttore di pression Gok da 30mBar che alimenta un impianto in tubi di acciaio gestito da tre rubinetti sezionatori, dedicati a frigorifero, fornelli e Truma Combi, inseriti alla base del blocco cucina.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-055

All’interno

Ricchi, moderni e ricercati, gli interni sono realizzati in multistrato nobilitato da 15 mm di spessore per i mobili (20 per il piano del tavolo, dotato di bordo in massello da 3,5 cm) in stile “Bicolor Crema”: la tonalità laccata chiara satinata, in particolare, è utilizzata per la porzione inferiore delle ante dei pensili, per la base degli stessi e per la pannellatura frontale della parte inferiore del blocco cucina, in abbinamento alla porzione laterale della colonna frigo, dedicata a ospitare la tv e un utile scarpiera inferiore.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-032

Evidente l’approfondita ricerca stilistica, con pensili bombati dotati di meccanica di qualità (cerniere inox a doppia molla), aerazioni anticondensa frontali e laterali, maniglie cromate e push-lock e grande cura evidente in tanti dettagli.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-039

La costruzione del mobilio, accurata, vede una consistente ricerca sulla leggerezza, con fresatura delle parti non a vista e non portanti, conta su un particolare assemblaggio a incastro “Smartline” (anche rispetto alle pareti) a garanzia di una maggiore robustezza e rigidità dell’insieme, mentre per quanto riguarda lo stile, il blocco cucina e il tavolo si segnalano per il rivestimento superiore antigraffio che, imitando l’ardesia per consistenza, ruvidità e colore, crea un piacevole contrasto cromatico. Come detto precedentemente, la costruzione del mobilio, anche sulla gamma C-Tourer Sport, è la stessa utilizzata per le serie maggiori e più prestigiose, dotate di riscaldamento Alde: anche sull’I 144, infatti, sono presenti ampie paretine anticondensa, separate 7 cm rispetto alle pareti del veicolo in modo da convogliare, all’interno di questa intercapedine, le canalizzazioni dell’aria calda dell’impianto Truma Combi andando così a imitare efficacemente il comfort solitamente garantito dal riscaldamento a convettori. Le componenti meccaniche del mobilio sono sempre di alta qualità e non mancano i cassetti con rientro assistito “Easy Glide” con guide su cuscinetti a rullo e ricercatezze tipiche dei veicoli di alta gamma quali la controparete in vetro dedicata al blocco cucina, facile da lavare e molto ben integrata nell’ambiente.

Il mobilio si sposa bene con il pavimento, proposto in design “Virginia” e caratterizzato dalla presenza di tre botole per l’accesso al sottostante doppio fondo, mentre il rivestimento di pareti e tetto in moquette conferisce all’abitacolo calore e migliora isolamento e insonorizzazione. La lavorazione di ogni componente si rivela sempre adeguata, con accorgimenti semplici ma che forniscono un’idea generale della grande attenzione posta durante la costruzione del veicolo.

Le sellerie, comode ed ergonomiche, offrono imbottiture in schiuma multistrato di alta qualità e sono disponibili in cinque varianti, tutte dotate di trattamento antimacchia al Teflon Repel: l’I 144, così come tutti i C-Tourer Sport, è proposto, di serie, con la combinazione “Venezia”, presente anche sul veicolo oggetto di questo CamperOnTest e caratterizzata dall’abbinamento tra Antara e tessuto, mentre in opzione sono disponibili le varianti “Barcelona” e “Tolosa”, sempre con abbinamento Antara/Tessuto, o “Malaga”  e “Ancona” realizzate in similpelle (Euro 370).

Carthago-C-Tourer-Sport-144-024

Ancora per ciò che concerne le sellerie, il letto centrale posteriore opta per la classica rete a doghe con materasso in schiuma fredda a sette zone da 13 cm di spessore e testiera reclinabile per favorire il passaggio verso la parte anteriore dell’abitacolo, mentre il basculante anteriore, dotato sempre di rete a doghe in legno, opta per un più tradizionale materasso in gommapiuma da 9 cm.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-081

Carthago-C-Tourer-Sport-144-089

La zona anteriore dell’abitacolo è dedicata al living: pensato per ospitare fino a cinque persone, grazie anche alla partecipazione delle poltrone anteriori, complete di piastre girevoli, si compone di una semidinette a L (88×45 + 51×28 cm) opposta a un divanetto laterale (48×47 cm) serviti da un tavolo centrale da 90×61 cm, completo di piano traslabile, girevole e sorretto da una solida monogamba centrale.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-045

Carthago-C-Tourer-Sport-144-046

L’ambiente, insolitamente ampio, molto accogliente e rilassante, beneficia della luminosità fornita, oltre che dalla generosa vetratura della cabina di guida, da una finestra Dometic S4 D-Lux apribile a compasso e completa di unibloc oscurante/zanzariera, dalla finestra inglobata sulla porta di ingresso Hartal e dall’oblò panoramico Dometic MidiHeki presente a tetto: grazie, poi, alla presenza dei pratici oscuranti plissettati dedicati a parabrezza e cristalli anteriori, con l’elelemendo dedicato al parabrezza che può essere impiegato sia dall’alto verso il basso che viceversa, tutto l’ambiente può beneficiare della necessaria privacy.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-035

Carthago-C-Tourer-Sport-144-036

Carthago-C-Tourer-Sport-144-083

Di sera il compito di illuminare il soggiorno è affidato ai sei spot inseriti sotto al letto basculante, capaci di coprire capillarmente la cabina di guida, ai due spot a soffitto centrali, ai due laterali e ai due spot di lettura collocati alla base dei pensili laterali, lungo la parete sinistra.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-028

Il tutto, poi, è completato dalla scenografica illuminazione indiretta a tetto, inserita anche nelle porzioni laterali sotto al letto discendente, che contribuisce a dilatare la sensazione di spazio regalata dagli arredi.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-033

Lo stivaggio, abbastanza ampio e ben organizzato, invece, può contare su due pensili a soffitto, inseriti lungo la parete sinistra e completi di mensole interne con bordo anticaduta (volume totale 80x27x43 cm), a cui si sommano le utili mensole a giorno inserite sotto al letto discendente, fruibili come vuota-tasche e allo stesso tempo elegante prosecuzione della linea dei pensili.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-038

La presenza, nelle cassapanche, del serbatoio dell’acqua potabile e dell’unità termica Truma Combi non priva il C-Tourer Sport I 144 della possibilità di sfruttare, almeno parzialmente, questi utili ripostigli: se, infatti, la porzione sottostante il divano frontemarcia e quello laterale destro sono dedicati agli impianti, quella sottostante il divanetto laterale sinistro è completamente fruibile e potrà facilmente ospitare oggetti anche piuttosto ingombranti, anche se per accedervi è necessario rimuovere la soprastante seduta e il relativo cuscino.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-044

Un altro utile vano di stivaggio è poi presente in cabina di guida, collocato a fianco alla poltrona passeggero, mentre la porzione inferiore della colonna frigo offre un interessante stipetto accessibile anche dall’ingresso e utilizzabile come scarpiera.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-027

Carthago-C-Tourer-Sport-144-021

Le possibilità di stivaggio si esauriscono, poi, con un vano interno al doppio pavimento, realizzato nella porzione soprastante il vano dedicato alla batteria servizi e accessibile sfruttando la classica botola inserita nel piano di calpestio. Per ciò che concerne l’entertainment di bordo, il veicolo è completo di altoparlanti in cabina di guida e nella cellula abitativa (inclusi nel Pack Telaio che, di fatto, equipaggia la totalità degli esemplari prodotti) mentre la tv lcd può trovare spazio accanto alla porta di ingresso, a fianco alla colonna frigo.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-034

Molto interessante, poi, è la presenza di prese elettriche a 220V dedicate all’ingresso (a fianco alla maniglia di cortesia), alla cabina guida/living (alle spalle della poltrona passeggero) mentre per ciò che concerne il riscaldamento ecco tre bocchette a servizio di cabina guida/letto basculante (due lungo la fiancata destra, una su quella sinistra) e ben quattro dedicate al soggiorno, affiancate dalla canalizzazione perimetrale distribuita all’interno della parete anticondensa laterale sinistra e al riscaldamento dedicato al doppio pavimento per favorire l’accumulo di calore in questo ambiente.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-026

Inserito alle spalle del soggiorno, il blocco cucina è un buon esempio di razionalità nello sfruttamento di dimensioni contenute: configurato a L, si sviluppa in un ambiente di 81×52 e 83×49 cm offrendo, all’interno di un pregevole piano antigraffio imitazione dell’ardesia, un lavello circolare in acciaio inox servito da doppio coperchio di chiusura partizionato (1/3-2/3) utilizzabile anche come tagliere e rubinetto monocomando in metallo cromato, un piano di lavoro da 30×26 cm e, verso la parte posteriore dell’abitacolo, un moderno piano cottura a sviluppo triangolare contraddistinto da tre erogatori di diametro differenziato completi di accensione piezoelettrica integrata e di coperchio in cristallo temperato con apertura differenziata.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-051

Carthago-C-Tourer-Sport-144-052

Elegante e rifinito, l’ambiente è completo di parafiamma laterale a protezione della parete della doccia e di una controparetina fittizia in metacrilato che nasconde, dietro a sè, l’unibloc oscurante/zanzariera della finestra Dometic S4 apribile a compasso.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-048

Utile per illuminazione e aerazione, questa è affiancata, a tetto, da un oblò Dometic MiniHeki, eventualmente sostituibile con un Fantastic Vent con controllo termostatico e funzione di aspirazione/estrazione (Euro 360).

Il blocco cucina, poi, può contare sulla presenza di un frigorifero Dometic SlimTower RML 9335 da 135 litri, completo di cella freezer integrata, illuminazione interna e selezione automatica della fonte di alimentazione, mentre come optional è possibile richiedere la classica macchina da caffè Nespresso, collocata su un apposito supporto interno alla porzione della penisola (Euro 280).

Carthago-C-Tourer-Sport-144-056

Carthago-C-Tourer-Sport-144-053

Ampie e ben organizzate sono le possibilità di stivaggio: il C-Tourer Sport I 144 offre, infatti due pensili a soffitto, entrambi completi di mensole interne con bordo anticaduta (volume complessivo 78x27x43 cm), mentre sotto al fornello i tecnici Carthago hanno inserito tre utili cassetti, affiancati, nella porzione sottostante il lavello, dal classico cassetto portaposate e da due ulteriori cassetti a sviluppo trapezoidale.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-050

Carthago-C-Tourer-Sport-144-054

A pavimento, infine, ecco un ulteriore vano ricavato nell’intercapedine sottopianale, a fianco alla pompa dell’acqua, mentre per ciò che concerne l’allestimento questo si completa con una curatissima illuminazione basata su quattro spot dedicati alla parete sinistra (due a soffitto, due sottopensile), due spot a coronare la colonna frigo e altri due nell’elegante modanatura in legno che sovrasta l’utile porta scorrevole in legno che può essere utilizzata per separare la zona posteriore dell’abitacolo.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-057

Carthago-C-Tourer-Sport-144-059

Come spesso accade su questa tipologia di realizzazioni, Carthago ha optato per dotare il veicolo di una toilette passante con doccia indipendente: questa, collocata a fianco alla cucina, lungo la parete sinistra, si sviluppa in un ambiente da 75×75/33 cm e sconta almeno parzialmente la concomitante presenza del passaruota posteriore, dovendo di conseguenza optare per un piatto inferiore a due livelli.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-060

Accessibile tramite una porta a libro in metacrilato (193×81 cm), il box doccia è arredato in termoformato e offre rubinetto monocomando con erogatore a telefono regolabile in altezza, pedana nautica in legno suddivisa in due porzioni in modo da coprire tutta la base del vano, oblò a pantografo per lo smaltimento dei vapori prodotti durante l’uso e illuminazione grazie a tre spot led, mentre non è prevista la classica colonna attrezzata con le utili mensole portaoggetti.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-061

Di fronte alla doccia, la toilette è schermata da una porta scorrevole a serrandina: l’ambiente, curato e scenograficamente arredato in legno, misura 96×74 cm e vede la presenza, anteriormente, del wc a cassetta Thetford C260 con tazza girevole e serbatoio asportabile da 19 litri, e posteriormente dell’elegante lavabo ormai tipico di diverse realizzazioni Carthago.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-062

Carthago-C-Tourer-Sport-144-063

Di dimensioni corrette, è realizzato in termoformato ed è servito da un rubinetto monocomando in metallo cromato e da un’ampia superficie a specchio al cui interno si nascondono sei spot di illuminazione e tre ante dei retrostanti stipetti dedicati allo stivaggio.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-065

Quello soprastante al wc, a sviluppo triangolare, è diviso al proprio interno in tre porzioni ed è affiancato, nella parte inferiore, da una utile mensola a giorno con bordo anticaduta, mentre quelli frontali, collocati sopra al lavabo, hanno uno sviluppo più lineare ferma restando la presenza degli utilissimi ripiani interni.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-066

Le possibilità di stivaggio contemplano, poi, anche la porzione inferiore del mobile lavabo, mentre non mancano utili complementi di arredo. L’arredamento si completa, poi, con l’illuminazione a led (tre spot a tetto, sei integrati nella specchiera) e con una utile presa a 220V, correttamente protetta.

La camera padronale, situata in coda al veicolo, è dedicata al sempre più richiesto letto centrale nautico: la scelta di optare per un living di dimensioni superiori alla media di questa tipologia di realizzazioni ha obbligato i tecnici della casa tedesca a studiare un sistema di letto che, quando necessario, permetta alla rete e al materasso di scorrere verso la coda del veicolo, piegandosi a ginoccio e trasformandosi in una sorta di chaise-longue, in modo da liberare lo spazio necessario al corridoio intorno al letto stesso, in particolare verso toilette e doccia.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-071

Molto ben arredata, come da tradizione Carthago, la camera offre un matrimoniale che, quando allestito in versione notte, offre una superficie utile di 193×144 cm: il letto è circondato da diversi gradini pensati per facilitarne l’accesso, passando dai 106 cm rilevati ai piedi dello stesso per arrivare ai 91 e 64 cm presenti lateralmente in presenza dei due rialzi. Il cielo utile, invece, è stabile a 93 cm.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-070

Carthago-C-Tourer-Sport-144-080

Completo di rete a doghe reclinabile e di materasso da 13 cm di spessore, il letto beneficia della presenza di due finestre simmetriche Dometic S4, complete di doppie tende di cortesia, mentre a tetto ecco un ulteriore oblò MiniHeki con cupola trasparente da 40×40 cm.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-073

Carthago-C-Tourer-Sport-144-079

Calorosa ed elegante, l’ambientazione sfrutta piacevolmente le calde tinte del mobilio per creare un piacevole contrasto con le superfici laccate bianche delle porzioni sottopensile e con l’elegante testiera imbottita, retroilluminata e completa di specchio integrato: sopra a questa ecco due utili pensili, ampi e regolari, affiancati dai classici armadi guardaroba, uno per lato, entrambi dedicati ai capi appesi e sviluppati in uno spazio da 55x35x112 cm.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-075

Carthago-C-Tourer-Sport-144-076

Carthago-C-Tourer-Sport-144-074

Carthago-C-Tourer-Sport-144-078

Alla base degli armadi, nella parte posteriore, i tecnici Carthago hanno collocato due utili vani a giorno utili per riporvi libri, occhiali o altri piccoli oggetti di uso comune durante il riposo, mentre non mancano i classici comodini (41×35 cm). Molto efficace e scenografica, l’illuminazione opta per tre spot centrali, a margine dell’ambiente toilette/doccia, quattro laterali (due si ciascun lato, sopra alle finestre) e due posteriori a cui si sommano gli utili spot di lettura orientabili e la scenografica retroilluminazione della testata imbottita, mentre per ciò che concerne il riscaldamento ecco due bocchette dedicate.

Sollevando la rete a doghe, fornita di indispensabili pistoni a gas, il C-Tourer Sport I 144 regala poi un ulteriore capiente vano di stivaggio realizzato alla base del letto e inserito alla sommità di un altro utile cassettone estraibile.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-082

Anteriormente, il letto matrimoniale basculante è mantenuto in sede, quando non in uso, da due robusti ganci laterali comandabili da un’unica ghiera girevole centrale.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-084

Carthago-C-Tourer-Sport-144-085

Il letto, il cui approntamento necessita soltanto di reclinare le poltrone in cabina di guida, misura 193×155 cm e, una volta sceso, poggia su due supporti laterali e dispone di un cielo di 81 cm mentre la soglia di accesso si trova a 115 cm da terra. E’ dotato di rete a doghe, materasso in gommapiuma da 9 cm di spessore, tenda perimetrale di cortesia e tenda di separazione a soffitto, mentre l’illuminazione si affida a due spot led inseriti sotto al portaoggetti laterale (67x14x11 cm).

Carthago-C-Tourer-Sport-144-086

Carthago-C-Tourer-Sport-144-087

Carthago-C-Tourer-Sport-144-088

Il letto è protetto dai classici oscuranti plissettati mentre il riscaldamento è lo stesso pensato per assicurare comfort in cabina di guida, con un totale di tre bocchette (due sul lato destro, una su quello sinistro), mentre decisamente interessante è il fatto che, anche in presenza di una larghezza decisamente abbondante, quando allestito il basculante lasci comunque fruibili almeno tre dei cinque posti a tavola del sottostante living.

Carthago-C-Tourer-Sport-144-090

 

Piantine e misure

CTS-misure

C-Tourer144-layout

Dotazioni di serie

Il C-Tourer Sport I 144 è allestito su Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special e motorizzazione 2.3 130 Multijet completa di ABS con EBD, doppio Airbag, ESP, Hill-Holder, Traction+, luci diurne DRL, porta cabina con alzavetro elettrico, poltrone cabina Aguti con braccioli, cinture di sicurezza integrate e piastre girevoli.

Accessori presenti sull’esemplare provato:

  • Motorizzazione Fiat 2.3 Multijet TGV – 148 cv (Euro 1.380- kg 0)
  • Cerchi e pneumatici maggiorati da 16 pollici (Euro 220 – kg 4)
  • Pack Telaio (climatizzatore automatico, Cruise-Control, specchi retrovisori elettrici Carthago Best-View, poltrone cabina regolabili in altezza, abbellimento cruscotto, copriruota personalizzati Carthago, predisposizione radio con antenna e 4 altoparlanti – Euro 2.550 – kg 48)
  • Pack Comfort (Oblò MidiHeki con applique su zona living, frigorifero AES, zanzariera porta ingresso, sistema aerazione SOG per toilette, predisposizione oblò elettroventola cucina, predisposizione pannelli solari, predisposizione impianto satellitare, predisposizione retrocamera, predisposizione TV con supporto e cavi – Euro 2.040 – kg 45)
  • Porta cellula Premium Two con chiusura centralizzata e serratura a doppio aggancio (Euro 400 – kg 3)
  • Macchina da caffè Nespresso con set di allacciamento e ripiano (Euro 280 – kg 4)

Totale veicolo in CamperOnFocus Euro 87.990 (kg in ODM 3.179)

Conclusioni

Se qualcuno pensa che al C-Tourer Sport tocchi il compito di essere l’economico di casa Carthago, il consiglio è quello di rivedere velocemente le proprie posizioni. Questo perchè, nei fatti, il veicolo è tutt’altro che economico nella concezione, nella cura costruttiva, nell’eleganza delle forme esterne e nel look interno, nella ricercatezza dei materiali, nelle componenti tecniche utilizzate, nelle procedure di assemblaggio e costruzione, nella progettazione degli impianti, nella raffinatezza che viene trasmessa già dal primo approccio. E poi, naturalmente, anche nel prezzo. L’esemplare provato, mediamente accessoriato, rimane di poco sotto agli 88.000 Euro: se, però, volessimo aggiungervi quelle componenti solitamente presenti su un integrale di prestigio come il Pack Multimedia, comprensivo di radio/DVD con doppio DIN, retrocamera e monitor a colori, tv a led da 19 pollici (Euro 1.630), i fari fendinebbia (Euro 290), l’oblò con elettroventola dedicato alla cucina (Euro 360), il secondo portello di grandi dimensioni dedicato al garage posteriore (Euro 460), il rivestimento interno del garage in agugliato (Euro 305) e lo scambiatore automatico per le bombole del gas Truma DuoControl CS comprensivo anche di sistema di riscaldamento EisEX (Euro 300), l’importo da scrivere sull’assegno sale a 91.335 Euro. Ovvero, quanto solitamente richiesto per un motorhome di fascia alta. Il fatto è che questo C-Tourer Sport I 144 è un veicolo che, per come è progettato e realizzato, deve inserirsi in questa fascia: la sua unica colpa, se così la possiamo chiamare, è quella di non essere abbinato, così come i “fratelli maggiori” C-Tourer I al telaio extraserie AL-KO AMC, ma di scegliere il più classico ed economico Fiat Camping Car Special. Niente sospensioni indipendenti posteriori ma classica balestra e telaio scatolato, colorazione esterna “White-Line” priva di pareti grigio pastello, mobilio bicolore crema al posto della classica versione “Paris”e rinuncia ai vani a pozzetto sottopavimento generano un risparmio di circa 5.000 Euro. Ne vale la pena? Con ogni probabilità, sì. Perchè questo motorhome compatto è un veicolo generoso, accogliente, pratico da utilizzare, insospettabilmente ricco di possibilità di stivaggio (attenzione quindi a non eccedere con i pesi), curato e pensato per essere un confortevole alleato nel turismo a medio e lungo raggio. Un grande amico della coppia, un buon amico della famiglia di tre persone, un buon modo di entrare a far parte del mondo Carthago. Esclusivo, di conseguenza, anche nel prezzo.

Cosa ci è piaciuto di più

  • La scocca autoportante è di eccellente livello e beneficia di una tecnologia costruttiva ai massimi livelli: i materiali utilizzati sono di alta qualità, così come le componenti tecniche.
  • L’aspetto del veicolo è piacevole e personale, richiama immediatamente il family-feeling Carthago e non ha nulla da invidiare ai modelli di fascia più alta per cura negli assemblaggi, design o precisione realizzativa.
  • Il rapporto dimensionale tra meccanica e allestimento è pressochè ottimale, con un passo lungo e uno sbalzo posteriore contenuto che, in abbinamento ad altezza e larghezza non eccessive e alla carreggiata posteriore allargata rendono il veicolo sicuro e facile da guidare.
  • La cabina di guida è ottimamente realizzata: il parabrezza panoramico, unito agli specchi retrovisori, ben posizionati, permette un ottimale controllo sugli ingombri del veicolo.
  • Dal punto di vista della sicurezza attiva e passiva, il veicolo è completo di tutto ciò che serve (ABS con EBD, doppio airbag, ESP, Hill-Holder).
  • Il living anteriore ha dimensioni superiori alla media e può realmente accogliere senza problemi cinque commensali. Compatto ma pratico, fruibile e ricco di possibilità di stivaggio è poi il blocco cucina.
  • I letti sono molto comodi: il basculante anteriore è in linea con lo standing della Casa, mentre il matrimoniale posteriore, pur in assenza di reti Carawinx, beneficia di dimensioni corrette, ambientazione estremamente curata e grande cura per le rifiniture.
  • Il mobilio è ottimamente realizzato e presenta caratteristiche costruttive di assoluto interesse: la presenza di ampie pareti anticondensa riscaldate, di adeguate aerazioni per pensili e cassapanche, unita all’eccellente coibentazione in RTM, è garanzia di massimo comfort invernale.
  • La capacità di stivaggio è davvero notevole: sia l’abitacolo che il garage posteriore offrono volumetrie utili davvero sorprendenti.
  • L’ambientazione interna è curatissima, ben sottolineata da una illuminazione interna insolitamente completa ed efficace.
  • L’impiantistica, come da tradizione Carthago, è completa e pensata per un utilizzo quattro stagioni del veicolo. Esemplare la realizzazione dell’impianto di riscaldamento e dell’impianto elettrico.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Il prezzo di listino di partenza non contempla i due pacchetti “Telaio” e “Comfort” che, portando in dote equipaggiamenti essenziali come il climatizzatore, il Cruise-Control, gli specchi elettrici o il maxi oblò panoramico, sono indispensabili ma aumentano la fattura di circa 4.500 Euro.
  • L’accessibilità agli organi meccanici sconta la presenza dell’ampio parabrezza panoramico: per le operazioni di manutenzione al propulsore occorrerà un po’ di pazienza in più.
  • Il rivestimento in agugliato delle pareti interne al garage posteriore meriterebbe di essere proposto di serie.
  • La parte posteriore dell’abitacolo sconta inevitabilmente la lunghezza contenuta del veicolo: la circolazione intorno al letto centrale, il normale utilizzo della doccia e della toilette rendono praticamente indispensabile reclinare il matrimoniale impedendone, di fatto, il contemporaneo utilizzo.
  • La doccia patisce in maniera sensibile la presenza del passaruota posteriore sinistro, sviluppandosi su due livelli e offrendo, di conseguenza, un piatto inferiore irregolare. Inoltre si sente la mancanza delle utili mensole portaoggetti.
  • Il letto basculante non è provvisto, di serie, dell’utile oblò di aerazione dedicato.
  • Il doppio pavimento è quasi esclusivamente dedicato all’impiantistica e appare poco incline a essere sfruttato per lo stivaggio.
  • L’accesso ad alcune componenti tecniche (pompa dell’acqua, batterie servizi, valvola di scarico serbatoio di recupero) meriterebbe maggiore attenzione: sempre per ciò che concerne l’impiantistica, il pannello di comando delle utenze elettriche, seppure moderno, funzionale e facile da utilizzare, appare un po’ troppo economico per un veicolo da quasi 90.000 Euro come questo.
Riferimenti e contatti del costruttoreCarthago Reisemobilbau GmbH
Carthago Ring 1 – D-88326 Aulendorf
Tel. +49 (0) 7525-9200 0 – Fax +49 (0) 7525-9200 3003– E-mail: info@carthago.com
www.carthago.com

Si ringrazia per la gentile collaborazione: Lusso Caravan
Via Valle Grana 18, S. Rocco di Bernezzo – Cuneo –
Tel. +39 0171 687043 – Fax +39 0171 687528 – www.lussocaravan.it

Michel

Comments are closed.