October 13, 2019

stemmaLazioRievocazioni, sagre e tradizione…una serie di proposte per trascorrere nel mese di giugno alcuni fine settimana alla scoperta dei piccoli centri italiani

Tra arte, rievocazioni e piatti tipici, Città della Pieve festeggia la sua storica Infiorata

Da Porta Sant’Agostino sino ai piedi della Cattedrale in piazza del Plebiscito, uno splendido tappeto floreale di oltre 900 metri quadrati che riproporrà le più belle opere delle passate edizioni: è così che, il 25 e 26 giugno, Città della Pieve tornerà a trasformarsi in un tripudio di colori e profumi grazie alla cinquantunesima edizione dell’Infiorata – organizzata dai contradaioli del Terziere Casalino – in omaggio al loro Patrono San Luigi Gonzaga.  Un evento ricco di appuntamenti collaterali che dal 16 al 26 giugno animeranno la cittadina in provincia di Perugia abbinando sapientemente arte, spiritualità, storia, gastronomia e antiche tradizioni popolari.

infiorataPoggio fuoriporta1

Sapori di…vini a Montelibretti, tra un bicchiere e un altro la festa inizia

“La vita è troppo importante per bere vini mediocri”. A Montelibretti la famosa frase di Wolfgang Goethe è diventata il “manifesto” di uno degli appuntamenti enogastronomici più amati del Lazio: “Sapori di…vini” torna dal 24 al 26 giugno ad animare il paese che sorge sulle pendici occidentali dei Monti Sabini, pronto ad aprire le sue porte per un intero fine settimana all’insegna dell’enogastronomia di qualità e delle tradizioni.Montelibretti

Il Rinascimento si festeggia a Leonessa tra musici, giullari e tipicità gastronomiche del tempo per il Palio del Velluto

Rievocazioni storiche, spettacoli di fuoco, musici, giullari e ricette rinascimentali da gustare nelle caratteristiche taverne. Il tutto animato dall’accesa rivalità fra i Sesti, le sei contrade che compongono Leonessa, il grazioso borgo reatino fondato nel 1278 da Carlo d’Angiò. Dal 24 al 29 giugno il paese apre le sue porte per la ventesima edizione dell’era moderna del “Palio del Velluto”, una tradizione che affonda le sue radici nel lontano 1464 e che per 114 anni stimolò a tal punto l’antagonismo fra gli abitanti del posto da costringere Margarita d’Austria – la figlia di Carlo V a cui la manifestazione è dedicata – a sospenderlo.

palio velluto

 Per saperne di più sulle aree soste camper della zona, clicca su SOSTA – Aree di sosta camper.

Cinzia

Comments are closed.