July 10, 2020

ante_2017_FV

In occasione della presentazione alla stampa della nuova gamma 2017 Font Vendome, Trigano ha organizzato un completo test drive sulla pista Fiat di Balocco che ha interessato anche i van CI e Roller Team e la nuova gamma Arca Europa. Un’occasione per testare la meccanica Fiat nella sua versione Euro 6 impegnata a supportare veicoli ricreazionali di diverse tipologie

Da poco sbarcata anche sul nostro mercato, la transalpina Font Vendôme, specialista d’oltralpe del camper puro, ha già saputo conquistare i favori dell’utenza italiana, tanto da risultare, con la sua gamma Horizon H,  premiato per ben due anni consecutivo nella classifica del “Camper dell’Anno”.
la sua collezione 2017 ribadisce i suoi valori principali e qualificanti, come la costruzione particolarmente curata anche nel dettaglio, che non lascia nulla di intentato per migliorare l’isolamento termico e acustico. Esclusivi del costruttore francese, infatti, la giunzione siliconata tra mobili e pavimento, i profili in gomma antivibrazione nel profilo dei mobili e i pensili ricavati da un pezzo unico di legno.
Ma questa anteprima con test su pista, ha permesso di apprezzare anche altre doti importati e determinati al fine dell’ottimale comfort in viaggio, è cioè la grande silenziosità di marcia dell’allestimento e l’ottimo equilibrio generale nella ripartizione dei pesi, che permette al Fiat Ducato di mantenere le sue note qualità stradali.

Balocco_Test_10

La gamma Font Vendôme 2017 si presenta confermata nella sua composizione, con due nuovi ingressi: nella serie dei polivalenti XCape, infatti si inserisce il nuovo XL, sempre allestito su Renault Trafic, ma utilizzato nella versione da 549 cm di lunghezza. Questa scelta ha consentito di ricavare, nella parte posteriore un angolo toilette con piatto doccia, oltre a poter utilizzare una zona giorno con dinette tradizionale: lo vedremo in anteprima alle Fiere autunnali.
Altra novità, questa volta inserita nella serie Horizon H – quella, cioè, che utilizza la base torinese dotata di tetto alto originale H3 oppure, come nel caso del comfermatissimo Horizon H100, il tetto alto in vetroresina – è l’inedito Horizon H 501, allestito sul furgonato da 636 cm di lunghezza con una zona posteriore che, nella versione definitiva (il prototipo fotografato, ancora in via di definizione, è configurato con letti gemelli), sarà attrezzato con due lunghi divani convertibili, tavolo asportabile e doppio armadio appendiabiti e, soprattutto, un letto basculante proprio collocato nella zona posteriore e con movimentazione elettrica.
L’allestimento del nuovo H501 comprende, di serie, serbatoi di carico e scarico d 100 litri, oscuranti anteriori Remis, frigorifero a compressore da 90 litri, riscaldamento con Truma Combi D a gasolio, ingresso con zanzariera e gradino elettrico, di tipo maggiorato: da segnalare che quest’ultimo particolare equipaggiamento, va a fornire tutta la produzione 2017.

Ampia Fotogallery in fondo all'articolo

FontVendome_H501_04

Altri importanti aggiornamenti hanno riguardato alcuni dei modelli già presenti in gamma, come un nuovo blocco cucina e l’inserimento del frigorifero da 141 litri “Slim” per i modelli Horizon 307 e 309, e l’adozione del letto basculante a movimentazione elettrica per l’Horizon H 100.
Oltre al già citato gradino esterno di dimensioni maggiorate, tutta la produzione beneficia di un nuovo piano e nuova finitura dei cassetti per la cucina, nuovi laminati per il tavolo,nuovo rivestimento del soffitto e del pavimento.
Sempre completissime le dotazioni di serie, che comprendono, tra l’altro, climatizzatore, chiusura centralizzata con telecomando, doppio Airbag, Cruise Control, ESP, Traction+, doppia batteria di servizio AGM, oscuranti cabina Remis, maxi oblò panoramico, cappa aspirante, zanzariera scorrevole per l’ingresso, predisposizione pannello solare e tv.

Su strada, anzi, su pista: come va il nuovo Fiat Ducato Euro 6 alla prova del camper

Un’occasione ghiotta, quella messa a disposizione da Trigano Italia: Sette veicoli allestiti su Fiat Ducato Euro 6 nelle sua varie configurazioni e con diverse tipologie. Pronti per dare il meglio si sé sull’impegnativa pista “Langhe” del “Proving Ground” di Balocco, infatti, sono stati messi a disposizione quattro furgonati: il nuovo CI Kyros 3 da 541 cm e l’altrettanto nuovo Roller Team Livingstone 6 da 599 cm, entrambi con tetto alto standard, e i Font Vendôme H300 e l’inedito H501, lunghi rispettivamente 599 e 636 cm. Ma non basta: pronti per far valere le loro doti stradali, ecco tre esemplari della nuovissima gamma Arca Europa, da noi già presentata in anteprima, anche in video. Si tratta del profilato P699 GLM, del mansardato M 725 GLM e del motorhome H 740 GLC: per quest’ultimo modello la vetrina di balocco è stata la “prima” assoluta a livello mondiale.

Balocco_Test_12

Arca_EuropaH740GLC_15

ArcaEuropa_H740GLC_07

Il nuovo Fiat Ducato Euro 6 dedicato agli allestimenti per veicoli ricreazionali si presenta con tre motorizzazioni, tutte con cilindrata da 2300 cc e dotati di tecnologia di riduzione delle emissioni denominata LPEGR, un acronimo che sta  per “Low Pressure Exhaust Gas Recirculation”, ricircolo dei gas di scarico a bassa pressione: i gas di scarico vengono assorbiti a valle del DPF, raffreddati grazie al dispositivo di raffreddamento EGR a bassa pressione e messi in ricircolo a monte del compressore.
Una soluzione che permette di mantenere invariati i pesi, senza l’aggravio (quantificabile attorno ai 40 kg) del sistema AdBlue che, peraltro, la stessa Fiat dedica alle versioni del Ducato destinate al trasporto passeggeri.
Alla base si colloca il 2,3 litri Multijet 2 da 130 CV, capace di erogare 320 Nm di coppia a 1.800 giri al minuto.
Il Multijet 2 da 150 CV (la motorizzazione verosimilmente più adatta per gli allestimenti), invece, è capace di erogare 380 Nm di coppia a 1.500 giri al minuto.
Al vertice dell’offerta si colloca l’unità che va a sostituire il “mitico” 3 litri finora utilizzato: si tratta, anche in questo caso, di un motore da 2,3 litri, capace, però di erogare 177 Cv con una coppia di 400 Nm di coppia a 1.500 giri al minuto.
Rispetto ai valori nominali in fatto di potenza e coppia della vecchia versione Euro 5+, quindi, non c’è differenza. Anzi, c’è, ma migliorativa: il “vecchio” 2,3 da 150 CV, infatti, erogava una coppia massima inferiore di 30 Nm rispetto all’attuale propulsore Euro 6.
Proprio su questa versione, quindi, è il caso di porre la maggiore attenzione, sia perché è quella più equilibrata, in fatto di rapporto cilindrata/potenza, per gli allestimenti degli autocaravan, sia perché è quella che promette, almeno sulla carta, un sensibile miglioramento delle prestazioni globali.

Balocco_Test_01

Noi l’abbiamo testata alla guida del motorhome Arca H 740 GLC, un veicolo, quindi, impegnativo per stazza e dimensioni, e l’impressione è quella di un’unità che in fatto di risposta, brillantezza e prestazioni globali si comporta molto bene. Non abbiamo notato, è vero, la differenza di quei 30 Nm in più, ma quello che abbiamo potuto rilevare è che il propulsore, in sesta marcia da 1500 giri/min, riprende senza fatica e anche abbastanza rapidamente. La rumorosità generale, poi, peraltro tenuta ben “sotto controllo” dall’ottimo lavoro in fatto di insonorizzazione svolto dai tecnici Arca (trattandosi di un motorhome, non ci sono manufatti originali Fiat deputati a isolare la cabina dal vano motore, e tutto ricade sulla “spalle” del costruttore), è un po’ più “ovattata” rispetto a prima. Ma la differenza è tutta qui: la nuova unità Euro 6 da 150 CV si dimostra perfettamente in grado, e anche particolarmente adatta, a equipaggiare veicoli ricreazionali anche di dimensioni relativamente importanti, come un motorhome da 7,4 metri.

Balocco_Test_08
Handling e comportamento su strada sono quelli ormai conosciuti. L’Arca H 740 GLC, poi, grazie alla dotazione del telaio ribassato AL-KO, fornisce sensazioni di guida molto piacevoli e sincere: preciso in inserimento in curva, mantiene un assetto “piatto” e confortevole, oltre che sicuro, in ogni situazione. Le completissime dotazioni di serie, poi, comprendendo anche l’ESP con Hill Holder e Traction+, sono pronte a intervenire in ogni situazione “limite” si dovesse verificare.

Balocco_Test_13

Balocco_Test_14

Balocco_Test_15
Ottime sensazioni che, comunque, si ripetono anche alla guida del profilato P699 GLM, su telaio ribassato CCS: qui si apprezza, in particolar modo, la cura costruttiva generale della scocca che permette di avere un veicolo dalla giusta rigidità torsionale per avere un comportamento stradale vicino a quello automobilistico, in questo caso accentuato anche dalle dimensioni più compatte.

Balocco_Test_09

Portando poi su pista il nuovo Font Vendôme H501 si riesce anche ad apprezzare, ovviamente, la congruità strutturale delle versioni furgonate, agili nel misto come una grande monovolume. Nello specifico, il Van dell’azienda transalpina era dotato del 2,3 da 130 CV, un propulsore che, alla prova dei fatti si dimostra paragonabile, per prestazioni, alla vecchia versione, senza sostanziali differenze.
Il Font Vendôme H 501, poi, come già accennato all’inizio, si è fatto apprezzare anche per la generale silenziosità dell’allestimento e anche, nelle parti della pista più impegnative, per un generale equilibrio dinamico dato dalla corretta distribuzione dei pesi.

Balocco_Test_11

Stesse impressioni anche alla guida dell’Horizon H300, modello entrato  far parte della gamma nella scorsa stagione e che si conferma con la sua particolare disposizione che prevede la zona anteriore con ampio soggiorno e letto basculante, e parte posteriore con cucina e toilette a tutta larghezza con box doccia separato.

Balocco_Test_06

Fotogallery

Beppe Finello

Comments are closed.