May 31, 2020

CSD-2016-Morelo

Novità agli opposti in casa Morelo, che rinnova completamente la serie Home, sempre più connotata come un piccolo Liner e, all’opposto, lancia la nuova ammiraglia Empire Liner, introducendo un significativo improvement a livello di design interno ed esterno.

Sta diventando un vero e proprio fenomeno commerciale: un marchio giovane, nato appena cinque anni fa, ma capace di imporsi da subito come uno dei più promettenti protagonisti nel campo degli allestimenti di lusso. Un marchio e un naming facili da ricordare a identificare una produzione votata esclusivamente alla fascia premium del mercato, affrontata senza timori reverenziali e con la ferrea determinazione di imporsi all’attenzione della clientela con gamme ricche di proposte unite a pressochè infinite possibilità di personalizzazione: è la realtà di Morelo.

Un marchio sempre più conosciuto e riconosciuto, capace di proporre esclusivamente motorhome e mansardati di altissimo livello tecnico, che ha da poco celebrato il millesimo esemplare consegnato al fortunato possessore e che ha tutta l’intenzione di continuare a spingere sul pedale dell’acceleratore, operando significativi interventi sulla propria offerta. Non uno stravolgimento, certo, con la totale conferma delle serie centrali Loft, Palace, Palace Alkoven e Palace Liner, ma la totale rivisitazione della serie di accesso Home e, all’opposto, il lancio di una nuova ammiraglia destinata a superare in lusso, stile e prestigio i Palace Liner.

Abbandonata la meccanica di base Fiat Ducato AL-KO, la serie Home è ora allestita unicamente su Iveco Daily Euro6 con telaio da 50 quintali e massa complessiva da 5.600 kg. All’esterno, il frontale è stato completamente rivoluzionato, attingendo a piene mani al look già apprezzato dei Loft e dei Palace, ma abbinando a questa calandra un parabrezza di dimensioni più contenute. Il risultato è quello di un piccolo liner, meno imponente rispetto ai modelli emblema di casa Morelo ma non per questo meno prestigioso: una sensazione, questa, avvalorata dalla presenza all’interno del cruscotto personalizzato da Morelo che va a sostituire quello originale Iveco. A fianco a questi interventi, l’azienda tedesca ha ulteriormente migliorato il grado di rifinitura degli allestimenti interni, operando piccole migliorie tese a ottimizzare la funzionalità degli ambienti salvaguardando in toto il look classico che da sempre contraddistingue gli arredamenti.

CSD-Morelo-039

Tra i diversi modelli proposti al Caravan Salon, il nuovo Home 82 M è un motorhome da 819 cm di lunghezza (235 di larghezza, 322 di altezza) allestito su Daily 50-180 con massa complessiva di 5,6 tonnellate che, con un prezzo di partenza fissato, in Germania, a 142.900 Euro, è pensato per offrire grande comfort a un equipaggio rappresentato dalla classica coppia matura o, richiedendo il letto basculante anteriore, da una famiglia di tre o quattro persone. Il layout interno, infatti, è un vero e proprio classico della tipologia, con living anteriore con semidinette a L, tavolo centrale e divanetto contrapposto, blocco cucina centrale a L completo di colonna frigo e armadio guardaroba, toilette passante con doccia indipendente e, in coda, camera padronale con letto matrimoniale centrale nautico su garage.

CSD-Morelo-008

Nello stand Morelo, però, i riflettori sono tutti per la nuova ammiraglia, il nuovissimo Empire Liner: primo esemplare a essere svelato è l’Empire Liner 100 GB Pearl, un gigante da 10,29 metri di lunghezza, 2,5 metri di larghezza e 3,72 di altezza allestito sul nuovo Mercedes-Benz Atego 1230 Euro6. Proposto a partire da 380.900 Euro, è un’ammiraglia che abbandona volutamente lo stile classico fino a ora impiegato da Morelo per offrire uno stile più contemporaneo e accattivante, frutto della sapiente matita di Thomas Klueber Voss e del cabinet di disegno industriale StudioSyn. Il risultato, davvero riuscito, è quello di un motorhome di grandi dimensioni, imponente e raffinato, che abbandona però i canoni estetici troppo camionistici spesso presenti su queste tipologie di realizzazioni a favore di forme più morbide e slanciate capaci di dissimulare bene le dimensioni non certo contenute. Ecco, quindi, un nuovo frontale, con gruppi ottici a led incorniciati da un’ampia calandra a U con barre orizzontali che gioca sapientemente con le colorazioni bianco e nero. Lateralmente, tutti i portelli dedicati all’accesso al doppio pavimento e alle aperture di servizio sono racchiusi nelle nuove bandelle in vetroresina, di forme morbide che spezzano efficacemente i volumi verticali e offrono una considerevole pulizia di linee. A vantaggio di tutto ciò gioca anche l’integrazione delle moderne finestre Dometic S7 in apposite sagome esterne in cristallo nero che percorrono le pareti partendo dai cristalli in vetrocamera della cabina di guida, raccordandosi piacevolmente a una nuovissima parete posteriore monoblocco in vetroresina estremamente raffinata e automobilistica nel design.

Dotati di tutte le componenti già sperimentate e apprezzate sui Palace Liner, i nuovi Empire rivoluzionano completamente l’arredamento interno, scegliendo forme morbide, slanciate ed eleganti che, in abbinamento alla nuova illuminazione a led e alla bicromia del mobilio, con contrasto tra ante laccate chiare e superfici in essenza legno, ampliano la sensazione di spazio già favorita dalle ampie dimensioni della scocca. Il layout del primo esemplare, il 100 GB Pearl, opta per un living anteriore in stile Novel, con divano a L leggermente inclinato abbinato a un tavolo bar ampliabile servito da una terza poltrona SKA girevole, ampia zona centrale dedicata ai servizi con toilette raumbad passante schermabile tramite una doppia porta scorrevole e, in coda, camera da letto padronale con matrimoniale centrale nautico su garage per auto. Quattro i posti letto garantiti dalla presenza, nella parte anteriore, dal classico basculante elettrico, proposto in opzione.

 

Michel

Comments are closed.