December 15, 2019

cbe2017

CBE festeggia 40 anni di ricerca, innovazione e successo continuando nell’evoluzione dei propri prodotti, da sempre improntati alla massima qualità: debutto, quindi, per la terza generazione dei caricabatterie 516, 520 e 522, oggi ancora più performanti e ricchi di funzioni, e per il nuovissimo Battery Duo System 180 dedicato a gestire, anche tramite App, la carica e la scarica di due batterie di servizio.


Un nuovo elegante e ampio stand al Caravan Salon e al Salone del Camper, una quota di mercato e un fatturato in costante crescita e una incessante ricerca per ottimizzare le prestazioni e fornire al cliente finale prodotti di estrema qualità, comprovata affidabilità all’insegna della massima tecnologia disponibile: la trentina CBE è a pieno titolo uno dei maggiori player continentali nella progettazione e realizzazione di componenti elettriche ed elettroniche dedicate a veicoli ricreazionali e imbarcazioni.

L’azienda fondata da Bruno Conci festeggia, quest’anno, il proprio quarantesimo compleanno: una storia, quella di CBE, fatta di passione e innovazione incessanti, di ricerca e sviluppo, di tecnologie complesse e sofisticate rese disponibili e funzionali a bordo dei veicoli ricreazionali di ogni tipologia costruttiva, dal van compatto al maxi motorhome di lusso. Una storia che si arricchisce, mese dopo mese, di nuovi innesti: tra questi i nuovi caricabatterie switching serie 500/3.

accessori-cbe-003

Immediatamente riconoscibili dal nuovo colore del case esterno, che abbandona il tradizionale grigio antracite a favore del nero, sono disponibili nelle versioni CB516/3, CB520/3 e CB522/3 e rappresentano l’evoluzione del conosciuto e apprezzato CB516, best seller di CBE prodotto e installato a bordo di più di 25.000 veicoli ogni anno.

Il nuovo CB516/3, in particolare, è un caricabatterie di nuova concezione in grado di caricare in modo particolarmente efficace non solo le batterie piombo/acido o quelle al gel, come il predecessore CB516, ma anche le sempre più diffuse AGM, grazie a un consistente improovement dell’hardware e del software. Con una potenza di 16A, gestisce una ricarica in modo completamente automatico, con differenti valori di tensione e corrente in funzione della posizione impostata tramite il selettore interno e prevede non più solo quattro ma ben sei fasi di ricarica grazie all’introduzione dei processi di desolfatazione e di refresh.

Il ciclo di ricarica, quindi, si articola in un percorso che parte dalla desolfatazione (all’accensione del caricabatterie e solo se la batteria lo necessita), per passare al Bulk (carica della batteria alla massima corrente fino al raggiungimento della tensione di fine carica), all’Absorption (completamento della carica con tensione di fine carica costante per un tempo predefinito con progressiva riduzione della corrente erogata), al Float (carica di mantenimento a tensione costante per un tempo massimo prestabilito), allo Stand-by (spegnimento controllato del caricabatterie e suo riavvio solo quando la tensione dell’accumulatore scende sotto i 13V per limitarne lo stress e aumentarne la vita utile) e ritornare, nella sesta fase, al Refresh, con una tensione di carica di tipo Bulk per il tempo necessario a compensare la normale autoscarica della batteria durante i periodi di inattività.

Il nuovo CB516/3 è protetto dalla sovratemperatura e le uscite a 12V sono protette contro il cortocircuito e l’inversione della polarità: le dimensioni, i pesi e i collegamenti elettrici sono invece i medesimi che contraddistinguono i classici CB516.

Un’altra importantissima innovazione è rappresentata dall’introduzione del nuovissimo Battery Duo System 180, altrimenti noto come  BDS-180. Si tratta dell’evoluzione naturale e ancor più tecnologica del conosciuto e apprezzato BDS-150 ed è un dispositio elettronico dedicato a gestire in modo intelligente due batterie di servizio del veicolo ricreazionale sia in fase di carica (con alternatore, carica batterie e moduli fotovoltaici) che in fase di scarica.

accessori-cbe-008
Completamente riprogettato sia per nella logica che nel circuito elettronico di potenza, il nuovo BDS-180 offre migliori performance, inferiori consumi di esercizio e un aumento della potenza gestita che passa da 150A a 180A. CBE ha completamente rivisto l’estetica e la funzionalità, in modo da offrire , una visualizzazione più efficiente dei led e una semplificazione dei collegamenti elettrici per l’installazione.

Equipaggiare un veicolo con il nuovo BDS-180 migliora le prestazioni di un veicolo portando al contempo diversi vantaggi e una migliore sicurzza: la ricarica e il prelievo di energia con due batterie di servizio avvengono con la miglior efficienza possibile anche nel caso in cui queste siano diverse per età e per capacità, fornendo all’impianto la massima potenza disponibile e aumentando la durata nel tempo degli accumulatori.
Il nuovo BDS-180 controlla, poi, la funzionalità di ogni batteria e può isolarne una in caso di anomalia o di guasto, può scollegarle entrambe in caso di periodi di inutilizzo prolungati e può gestire le eventuali richieste di correnti elevate da parte delle utenze di bordo. Con il nuovo BDS-180, CBE introduce anche il nuovo modulo di comando remoto MC-180, rinnovato nell’interfaccia grafica e nelle funzionalità. Il nuovo MC-180, infatti, permette di scegliere tra la configurazione Manuale o Automatica del BDS, consentendo all’utente di selezionare la batteria di servizio da caricare o scaricare oppure di lasciare al sistema la gestione ottimale secondo l’algoritmo previsto dal BDS-180. A livello estetico è stato aggiornato il design rendendolo armonico con i prodotti della linea Berker, la più diffusa in Europa.

La novità più immediatamente tangibile, però, è senza dubbio l’abbinamento di BDS-180 con la nuova App CBE per iOS e Android, in grado di gestire non solo le modalità di funzionamento (Manuale o Automatica), ma anche offrire all’utente una gamma di informazioni molto utili come, ad esempio, il voltmetro e l’amperometro per la misurazione dello stato di esercizio delle singole batterie, che segnalano graficamente e in tempo reale i valori di carica o di scarica delle batterie. Altrettanto interessante la nuova funzione che permette il calcolo dell’autonomia energetica: una volta impostate la capacità e l’età delle batterie, l’app è in grado, tramite un algoritmo, di calcolarne la capacità residua e di comunicarla all’utente in modo che possa tenere sotto controllo i consumi energetici dell’unità abitativa. L’App contiene, inoltre, il manuale d’uso in forma elettronica del BDS-180, la funzione di report degli errori incorsi nelle fasi di carica e scarica, lo storico delle cariche e scariche effettuate durante la vita della singola batteria e il report sullo stato di salute delle batterie. Il collegamento tra BDS-180 e App avviene tramite wi-fi dedicato: il BDS-180, cioè, agisce da access point e permette a smartphone, tablet o computer di collegarsi con il sistema wi-fi.

Fotogallery

Michel

Comments are closed.