August 23, 2019

etruscot7300sb

Tecnica e praticità teutoniche uniti a stile e gusto mediterranei per un veicolo generoso negli spazi e dal vantaggioso rapporto qualità/prezzo

In sintesi

Tipologia Semintegrale
Meccanica Fiat Ducato 35L – Telaio ribassato CCS, passo 4035 mm
Motorizzazione di base 2300 cc – 130 CV
Motorizzazioni opt. 2300 cc – 147 CV
Dotazioni di sicurezza ABS, Airbag conducente
Posti omologati 4/5
Posti letto 4/5
Dimensioni 7380x2330x2910 mm
Peso massimo ammesso 3500/3850 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 2914 Kg
Prezzo base Euro 51.150 Iva compresa, franco fabbrica
 
Costruzione starYstarYstarYstarHstarG
Meccanica starYstarYstarYstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarYstarGstarG
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarH
Abitabilità notte starYstarYstarYstarYstarG
Cucina starYstarYstarYstarG
Bagno starYstarYstarYstarGstarH
Impiantistica starYstarYstarYstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarH
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarY

 

Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L’analisi

Letti gemelli, gavone garage, living generoso e una configurazione pensata, pur nell’ambito della tipologia del semintegrale, anche per offrire stabilmente ospitalità alla famiglia media: l’Etrusco T7300 SB  è il modello posto al vertice del nuovo marchio dell’Erwin Hymer Group e si può considerare a buon diritto come una esemplare sintesi della filosofia generale che anima questo brand.

etrusco_t7300sb_01

etrusco_t7300sb_04

La gamma Etrusco, infatti, – prodotta nel modernissimo stabilimento italiano dell’Erwin Hymer Group di San Casciano in Val di Pesa –  si prefigge l’obiettivo di coniugare al meglio il “Know-how” del Gruppo in fatto di veicoli pratici e con un favorevole rapporto qualità/prezzo, a gusto e stile mediterranei. Concetti, questi che si esprimono bene in primo luogo nella costruzione, affidata a una scocca sandwich di tipo tradizionale ma bene assemblata anche nei dettagli, con isolamento in polistirene ad alta densità e rivestimento di tetto e parete posteriore in vetroresina e alluminio per le pareti laterali, il tutto buoni spessori: 34 mm per pareti e tetto, 41 per il pavimento. La struttura si completa con elementi in abs come il cupolino e i generosi raccordi verticali che incorniciano lo specchio di coda e le bandelle in alluminio. Ben realizzate anche le giunzioni tra pareti e tetto, pur se piuttosto semplici. La componentistica è adeguata alla classe di prezzo, anche se le finestre sono di tipo economico; di buon livello, invece, la porta cellula, pur se priva di finestratura. Con l’adozione del “Pacchetto Base” (che comprende anche altri accessori significativi), la dotazione si arricchisce poi degli oblò Mini Heki dedicati a letto posteriore e al letto basculante (se presente) e dell’oblò panoramico in zona centrale. Richiedibile a parte anche l’oblò Sky View nel cupolino.

etrusco_t7300sb_10

etrusco_t7300sb_05

L’aspetto del T7300 SB, nonostante le dimensioni importanti, risente positivamente del tocco di creatività rappresentato dalla grafica che dona un buon tocco di eleganza a un veicolo sobrio e lineare, discretamente filante e con altezza totale – nonostante la necessità di dover alloggiare il letto basculante opzionale – piuttosto limitata. La parte più accattivante è probabilmente lo specchio di coda, dove i già citati cantonali vanno a formare, in basso, un paraurti dalla linea riuscita che ingloba i gruppi ottici a elementi circolari; ben configurato anche il raccordo cabina/cellula, in particolar modo per quanto riguarda il cupolino.

etrusco_t7300sb_09

La meccanica di base è quella del Fiat Ducato con telaio ribassato CCS (Camping Car Special) utilizzata con passo da 4035 mm e con una dotazione di serie che nella configurazione base, pur in considerazione della collocazione di mercato, è piuttosto essenziale. Mancano, infatti, l’Airbag passeggero, il Cruise Control, il climatizzatore manuale e l’ESP con ASR e Hill Holder, dotazioni che dovrebbero ormai essere proposte di serie in ogni veicolo ricreazionale, così come ormai avviene da tempo, in modo pressoché universale e con pochissime eccezioni, nel settore automobilistico. Nel caso dell’Etrusco T7300 SB (cosi come per gli altri modelli della gamma) sono comunque tutte disponibili nel pacchetto opzionale “Chassis” che comprende anche gli specchietti esterni regolabili e riscaldabili elettricamente, sedile passeggero regolabile in altezza, predisposizione radio con altoparlanti e antenna integrata nello specchietto esterno. Il suo costo aggiuntivo è di 2.658 euro, ma è da ritenersi praticamente irrinunciabile. Meno necessario, ma comunque interessante vista la mole del veicolo, anche optare per la motorizzazione da 2,3 lt/150 CV in luogo di quella da 130 CV offerta di serie.

Buone, per contro, l’accessoristica della parte abitativa, dove spiccano la zanzariera scorrevole per la porta cellula, il frigorifero da 170 litri e la cappa aspirante.
La dotazione comunque più significativa, e che caratterizza il veicolo, è senza dubbio la presenza di un gavone garage di forma regolare, portata adeguata (150 kg) e dimensioni generose: 120 cm in altezza e profondità, e 217 in larghezza. Buono anche l’accesso, garantito da un portellone sul lato destro da 110×95 cm e da uno, più piccolo, sul lato opposto da 80×75 cm.

etrusco_t7300sb_06

etrusco_t7300sb_07

Da segnalare anche l’allestimento, che si avvale di illuminazione, riscaldamento, ganci per il fissaggio del carico riposizionabili, utili vani a giorno e, nel caso dell’adozione del già citato “Pacchetto base”, anche di presa a 220V: un vano, quindi, capiente, accessoriato e versatile, adatto anche al trasporto di uno scooter.

 

Gli impianti

L’impiantisca Etrusco, senza particolari sofisticazioni, è soprattutto improntata a offrire la massima affidabilità ed efficienza.
L’impianto idrico conta su un capiente serbatoio da 122 litri collocato sotto la cassapanca della dinette frontemarcia. La pompa dell’acqua è del tipo a immersione, e viene “accesa” da interruttori solo quando si apre uno dei rubinetti. Gli scarichi, tutti dotati di sifoni, utilizzano un serbatoio di recupero da 90 litri (capienza non eccessiva, soprattutto nel caso di utilizzo da parte di un equipaggio al completo) collocato esternamente sotto il pianale e coibentabile solo in opzione. Comoda la valvola di scarico posta sul lato destro, dotata di comando asportabile.

etrusco_t7300sb_13

etrusco_t7300sb_14

L’illuminazione sfrutta la tecnologia led, con spot in dotazione a dinette, cucina, e bagno, nonché per le luci orientabili a beneficio dei letti posteriori. Scenografici, ma anche efficaci, sono poi gli elementi lineari a led sottopensile a beneficio della zone dinette, cucina e zona notte.

etrusco_t7300sb_22

L’impianto elettrico fa capo a un sistema Schaudt EBL99 alimentato da batteria servizi da 95Ah, fornita di serie, e a un pannello di comando molto semplice e d’immediato utilizzo.

etrusco_t7300sb_15

etrusco_t7300sb_16

L’impianto di riscaldamento si avvale della stufa/boiler Combi da 6 KW collocata sotto il letto di sinistra (accessibile dal gavone garage rimuovendo un pannello) e distribuita in modo efficace tramite quattro bocchette più una per il gavone posteriore. L’impianto gas, infine, annovera un vano raggiungibile dall’interno del gavone e capace di contenere due bombole standard. Tre i sezionatori interni (che diventano quattro con la dotazione del forno), facilmente accessibili dal frontale del blocco cucina.

etrusco_t7300sb_18

 

All’interno

La cellula abitativa accoglie con un mobilio dalla gradevole tonalità scura (ma non troppo) corredata da ante e cassetti crema. L’arredo non è particolarmente ricercato dal punto di vista del design, ma denota una linearità di forme improntata soprattutto all’ergonomia e all’ottimale sfruttamento degli spazi. La costruzione è curata, robusta e destinata a offrire affidabilità nel tempo, con accorgimenti pratici finalizzati a favorire la vivibilità, come le reti a doghe per tutti i letti, compreso l’eventuale letto basculante.

etrusco_t7300sb_20

Il soggiorno sfrutta una semidinette con tavolo allungabile ancorato a parete – dotato di pregevole rivestimento “soft-touch” antigraffio – e ampio divano laterale, ed è adatto a offrire ospitalità anche a sei persone. L’ariosità generale è più che buona, grazie anche alla presenza delle finestra avanzata sul lato destro (utilissima al guidatore, per un’ottimale visibilità laterale) mentre lo stivaggio, pure se in presenza del letto basculante, può comunque avvalersi di due pensili, uno per lato. Particolare il pavimento che conta su una parte rialzata mobile posta per pareggiare il livello della zona anteriore centrale con quella rialzata sotto la dinette e in corrispondenza del collegamento con la cabine guida: una volta rimossa, consente a chi transita nella zona living di avere una maggiore altezza utile a disposizione. In viaggio, chi sta in dinette è seduto su cuscini dalla buona ergonomia e con poggiatesta regolabili di tipo automobilistico. Tutto il living, infine, è trasformabile per offrire eventualmente un altro posto per la notte; a questo proposito, è da segnalare come, in opzione, il costruttore offra la possibilità di avere anche un quinto posto omologato in viaggio.

etrusco_t7300sb_23

La cucina è ampia e conformata con un mobile a “L” dotato pregevole piano di lavoro, rivestito con lo stesso materiale del tavolo, dove si vanno a inserire un lavello inox circolare con elegante miscelatore a collo di cigno e il gruppo cottura a tre fuochi con accensione piezoelettrica, entrambi dotati di copertura in cristallo. Nella configurazione di serie, lo stivaggio è affidato a tre capaci cassetti frontali (nel veicolo in test, questo spazio è occupato dal forno opzionale) e a un capace vano dispensa dotato anche di pattumiera, oltre che a un pensile superiore. La dotazione comprende, poi, il frigorifero Thetford da167 litri con freezer, inserito in una colonna che, nella parte superiore, ospita un ulteriore vano utilizzabile come porta tv. Tra le dotazioni di serie, da segnalare la presenza della cappa aspirante che, in unione alla finestra e al maxi oblò, consente di avere un’areazione ottimale.

etrusco_t7300sb_26

etrusco_t7300sb_26c

La toilette è costituita da un vano di tipo “variobad” non grandissimo e privo di box doccia separato. Una scelta motivata dall’intenzione di riservare centimetri alla zona soggiorno e ai letti posteriori, che hanno infatti lunghezze decisamente superiori alla media. Peraltro, alla prova dei fatti, il bagno si rivela razionale e ben fruibile: comodo e ben accessoriato per le funzioni normali, con la semplice rotazione della parete che sorregge il grande specchio a tutta altezza e il lavabo in termoformato, è in grado di offrire un vano doccia completamente isolato e rivestito, completo di erogatore dedicato. L’aerazione, infine, è garantita da un oblò a manovella.

etrusco_t7300sb_28

etrusco_t7300sb_29

La zona notte posteriore è quella attorno alla quale, in definitiva, ruota tutto l’allestimento e che beneficia di particolare attenzione. Spiccano, come già accennato, la conformazione e le dimensioni dei letti singoli che, oltre a essere decisamente grandi e comodi, presentano materassi di buona qualità e reti a doghe. I due letti, poi, grazie a una prolunga estraibile e a un materasso aggiuntivo, possono trasformarsi in un unico grande letto da oltre due metri per lato: un vero “King size” a tutti gli effetti; bello anche l’allestimento, che conta su due finestre laterali e un oblò, pensili sulla parete di fondo, vani a giorno laterali e luci di lettura a led orientabili. L’accesso avviene tramite due gradini fissi oppure, in caso di letto esteso, con una scaletta asportabile. Sotto i letti, infine, sono ricavati due vani armadio, di cui uno con asta appendiabiti, capaci di stivare adeguatamente vestiario e biancheria.

etrusco_t7300sb_30

etrusco_t7300sb_33

La stessa cura nella definizione adottata per la zona notte principale è ad appannaggio del letto basculante, offerto in opzione al prezzo di 1.468 euro.
Di buone dimensioni globali (con rastrematura non eccessiva nella zona finale), ha rete a doghe, materasso di buon spessore e, soprattutto una movimentazione manuale semplice che non richiede particolari sforzi. Anche in questo caso l’allestimento si rivela adeguato, con tendine perimetrali e di privacy, aerazione garantita da un oblò dedicato (che aumenta ancora di più la sua efficacia nel caso dell’adozione dello Sky View nel cupolino) e plafoniera. Una volta in opera, poi, contrariamente a quanto succede in molti allestimenti, lascia completamente libera la zona della porta cellula.

etrusco_t7300sb_34

etrusco_t7300sb_35

Un letto, quindi, realmente utilizzabile in modo continuo e non semplicemente occasionale e che sottolinea ancora una volta la filosofia generale alla base di questo veicolo, improntata alla massima praticità di utilizzo.

 

Piantine e misure

mis_esterne_etrusco piantina_Etrusco

Dotazioni di serie

ABS, EBD, Airbag conducente, vetri elettrici, chiusura centralizzata con telecomando, gradino elettrico, luce veranda, zanzariera porta cellula, cappa aspirante, presa USB

Pacchetto Chassis: climatizzatore manuale cabina guida, Airbag passeggero, specchietti esterni elettrici e riscaldati, Cruise Control, predisposizione radio con antenna integrata nello specchietto, sedile passeggero regolabile in altezza, ESP incl. ASR e Hill holder. Euro 2.658

Pacchetto Base: Oblò panoramico, rivestimento doccia, Oblò Mini-Heki, doccia con pedana in legno, sedili cabina Captain Chair con 2 braccioli e rivestimenti, illuminazione interna a LED, presa aggiuntiva in cucina, barra appendiabiti in bagno, presa elettrica in garage. Euro 553

Letto basculante: Euro 1.468
Motorizzazione 2,3 lt/147 CV: Euro 1.853

Conclusioni

Il grande successo della tipologia del semintegrale con letto basculante ha tra le sue molte motivazioni quella di offrire un’alternativa al mansardato per il turismo familiare. Spesso, però, alla prova dei fatti, questo utilizzo si rivela perlomeno penalizzante in fatto di fruibilità generale.
L’Etrusco T7300 SB, pur nascendo di serie senza il latto basculante, ha senza dubbio la sua maggiore attrattiva proprio nel fatto che, se dotato di questa “appendice notturna”, è in grado di offrire un’abitabilità realmente efficace anche agli equipaggi numerosi. Le sue dimensioni, infatti (peraltro non dissimili da molti mansardati per famiglia), sono sfruttate per offrire un’abitabilità ai massimi livelli. E anche se la toilette a prima vista appare un ambiente un po’ sacrificato (soprattutto in rapporto alle dimensioni globali del veicolo), alla prova dei fatti si rivela, con un minino di abitudine e adattamento, più che sufficiente a offrire un sevizio adeguato ai normali bisogni di un equipaggio tipo.
D’altra parte, l’adozione del sistema “variobad” che consente di limitare gli spazi occupati dai servizi, ha permesso di ottenere una zona notte padronale con letti molto grandi e con comodità decisamente superiore alla media della tipologia. A ribadire quanto l’abitabilità notturna sia al centro del progetto, ecco poi un letto basculante ampio nelle dimensioni, di facile messa in opera e capace di limitare al massimo gli inevitabili impacci dovuti alla sua presenza: in pratica, usabile senza troppi problemi con continuità.
La fruibilità generale è sottolineata anche da una dotazione attenta e soddisfacente, soprattutto per quanto riguarda la parte abitativa. Appare, invece, un po’ essenziale, nella meccanica di base, dove non sono previsti, di serie, gli strumenti di sicurezza ormai onnipresenti nel mondo automobilistico e che non possono più assolutamente essere assenti nel veicolo ricreazionale, come l’airbag passeggero, il climatizzatore e l’ESP, l’utile sistema di controllo elettronico della stabilità, che Fiat associa al comodissimo Hill Holder, che permette di effettuare partenze in salita in tutta sicurezza. Una mancanza, comunque, che è facilmente ovviabile con l’adozione di un pacchetto accessorio completo di queste altre dotazioni importanti che il costruttore opportunamente mette a disposizione dell’utente più accorto e assennato. Con queste dotazioni, e magari anche con l’adozione della meccanica più performate, l’Etrusco T7300 SB mantiene ancora un prezzo più che competitivo ed è in grado di esprimersi ancora meglio di quanto comunque non faccia nella configurazione di base, dimostrando tutte le sue qualità in fatto di robustezza, comfort generale,  affidabilità e attitudine ai viaggi a lungo raggio.

 

Cosa ci è piaciuto di più

  • La dotazione di serie della parte abitativa è piuttosto completa, in relazione alla fascia di mercato di appartenenza
  • I letti posteriori sono di dimensoni notevoli, superiori alla media
  • Il gavone garage è ampio, ben dotato e sfruttabile
  • Il letto basculante opzionale ha buone dimensioni, facile movimentazione manuale e, una volta messo in opera, non ostruisce l’area della porta cellula

Cosa ci è piaciuto di meno

  • L’allestimento di serie della meccanica di base è essenziale: climatizzatore, Cruise Control e soprattutto l’irrinunciabile ESP sono solo in opzione
  • Il serbatoio di raccolta ha una capacità non eccessiva, soprattutto per l’equipaggio al completo, e non è coibentato di serie
  • Per un veicolo lungo quasi sette metri e mezzo il locale toilette, pur se ben fruibile nel suo sistema “Vario”, ha dimensioni limitate

 

 

La Gamma

Oltre al T7300 SB oggetto di questo test, la nuova gamma Etrusco annovera, al momento, altri quattro modelli di semintegrali, accomunati dagli stessi criteri costruttivi. Si parte dal compatto T5900 DB da 5,9 metri con letto matrimoniale posteriore su gavone garage, per proseguire con il T6900DB da 6,9 metri (stessa configurazione con garage e matrimoniale, ma ovviamente con maggiore spazio per la zona soggiorno e i servizi), T6900QB con la stessa lunghezza ma con camera posteriore con letto centrale, e T7400QB, 7,43 metri di lunghezza e letto centrale posteriore.
Una completa descrizione di tutta la gamma del nuovo brand dell’Erwin Hymer Group, corredata di ampio materiale fotografico, è disponibile nel nostro servizio di anteprima.

 

Riferimenti e contatti del costruttore

Riferimenti e contatti del costruttore

Etrusco GmbH.
Bahnhof 11, 88299 Leutkirch (D)
Tel. +49(0)7561 9097-450, Fax: +49(0)7561 9097-400
E-mail: info@etrusco.com
www.etrusco.com

Tutto su Etrusco

Fotogallery

Beppe

Comments are closed.