October 22, 2019

Un profilato di medie dimensioni, molto versatile, adatto sia alla coppia sia alla famiglia. Il Sunlight T 65 racchiude in se molte peculiarità costruttive del prodotto “Made in Germany” e viene offerto a un prezzo davvero competitivo.

 

In sintesi

Tipologia Profilato
Meccanica Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special e passo da 403.5 cm
Motorizzazione di base 2.287 cc – 96kW/130 cv
Motorizzazioni opt 2.287 cc – 109kW/148 cv
Dotazioni di sicurezza ABS con EBD, Airbag conducente
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 699x233x291 cm
Peso massimo ammesso 3.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 2.835 Kg
Prezzo base Euro 46.340,00 Con IVA FF
 
Costruzione starYstarYstarYstarHstarG
Meccanica starYstarYstarYstarHstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarGstarGstarGstarG
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarHstarG width=
Abitabilità notte starYstarYstarYstarYstarG
Cucina starYstarYstarYstarHstarG
Bagno starYstarYstarYstarHstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarYstarH
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarY
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L’analisi

Oggigiorno Sunlight non è più un nome sconosciuto, ma rappresenta un brand del gruppo Hymer che, anche in Italia, conferma la sua presenza nella fascia media del mercato. Caratterizzati da un ottimo rapporto qualità-prezzo e da una costruzione che sposa appieno il concetto di qualità Made in Germany, sono veicoli che possono soddisfare le esigenze sia del neofita, che si approccia per la prima volta al mondo del turismo itinerante cercando un veicolo nuovo, sia del camperista attento alla sostanza. Caratteristiche offerte a prezzi di listino accattivanti che si attestano al di sotto del soglia dei 50.000 euro.

Una gamma completa, quella proposta da Sunlight, che spazia dai mansardati ai piccoli profilati per arrivare ai richiestissimi semintegrali con letto basculante, con disposizioni versatili dedicate sia alla coppia che alla famiglia, per un totale di dodici modelli. Tra questi, Il modello T 65 si distingue particolarmente grazie al layout che prevede il letto matrimoniale trasversale in coda di comodo accesso, un garage per poter ospitare le bicilette o un piccolo scooter, un vano toilette diviso in due ambienti separati e la possibilità di richiedere, in opzione, il letto basculante anteriore, il tutto sviluppato in una lunghezza inferiore ai sette metri (699 cm). Quattro sono i posti letto e omologati previsti su questa versione, ma risulta molto interessante la possibilità di richiedere, con sovrapprezzo, il quinto posto sia in viaggio sia in sosta.

La meccanica di base del Sunlight T 65 è  quella del Fiat Ducato 35 light con telaio ribassato CCS (Camping Car Special) e carreggiata posteriore allargata, con passo da 403,5 cm che consente di limitare leggermente lo sbalzo posteriore. La motorizzazione di partenza è quella da 2,3 litri da 130cv Multijet II Euro 6, mentre, su richiesta, è possibile avere anche il più performante 2,3 litri da 148cv. Essenziale la dotazione offerta di serie per la meccanica, che comprende solamente l’ABS con EBD, l’airbag conducente, gli alzacristalli elettrici e la chiusura centralizzata con telecomando delle porte cabina. Si rende quindi necessario optare per il completo Pacchetto Chassis che include: climatizzatore manuale in cabina, ESP con ASR e Hill Holder, airbag passeggero, cruise control, specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili, predisposizione autoradio con altoparlanti e antenna integrata nello specchietto, sedile del passeggero regolabile in altezza. Il mezzo viene offerto di serie con cerchi da 15” ma è possibile ordinarlo sia con quelli in acciaio da 16” sia con i cerchi in lega sempre da 16”, questi ultimi inclusi nel Pacchetto Chassis Confort (presente sul veicolo provato) assieme ad altre dotazioni quali volante e pomello del cambio in pelle, cruscotto in Design Techno con rifiniture cromate, fari diurni a LED, fari con cornice nera, griglia anteriore verniciata in color nero lucido. Per contribuire ad donare al veicolo un aspetto ancor più accattivante e personalizzato, è possibile scegliere anche il Pacchetto Active (presente sull’esemplare provato) che comprende le pareti laterali di color grigio metallizzato con grafica abbinata bianco/nera.

La linea esterna di questo profilato è semplice e lineare, senza connotati stilistici particolari ma nel complesso equilibrata e armonizzata, partendo dall’aerodinamico cupolino anteriore in vetroresina, dalla forma minimalista, dotato di Sky View apribile – che ben si raccorda con la cabina di guida – fino alle stampate posteriori in abs che contribuiscono allo slancio verticale e rendono l’aspetto del veicolo più moderno. Queste ultime si congiungono perfettamente al paraurti, che ingloba i gruppi ottici circolari, mentre nella parte alta è presente un profilo che ospita il terzo stop.

Un look complessivo piacevole (grazie anche alle bandelle in alluminio di colore bianco) che diventa piuttosto elegante nella versione Active, ma risente della mancanza di finestre, in particolare sul lato destro del mezzo, utili al guidatore anche durante le manovre.

La costruzione, molto curata, prevede soluzioni tradizionali: pannelli sandwich, con classica intelaiatura in legno, isolati con in polistirene ad alta densità. Le pareti laterali (spessore 34 mm) sono rivestite esternamente in alluminio liscio mentre tetto e specchio di coda, del medesimo spessore, adottano un rivestimento in vetroresina antigrandine. Il pavimento (spessore 41 mm) è un sandwich di multistrato fenolico trattato contro l’umidità e isolato anch’esso in polistirene.

L’allestimento si caratterizza per la presenza di un gavone garage posteriore di buone dimensioni che, grazie alla rivisitazione per la gamma 2017 con un piccolo aumento dell’altezza utile, può ospitare comodamente le biciclette o un piccolo scooter. Per lo stivaggio, è infatti possibile contare su una larghezza di 216 cm, una profondità costante di 86 cm e un’altezza di 111 cm, oltre che sulle due barre parallele con anelli di fissaggio riposizionabili a piacere. L’accesso al gavone è consentito grazie a due sportelli simmetrici di differenti dimensioni: quello destro misura 66×107 cm (con soglia di carico a 50 cm da terra) mentre quello sinistro 67×77 cm. L’allestimento interno prevede illuminazione e riscaldamento e, nella parete confinante con l’abitacolo, la presenza del vano porta bombole e l’alloggiamento del Truma Combi, separati da una nicchia dotata di mensole, utili per lo stivaggio degli oggetti di minori dimensioni.

La componentistica, seppure non sofisticata, si avvale di prodotti affidabili, come le tre finestre apribili a compasso della Dometic, uno Sky View apribile sul cupolino anteriore, due oblò 28×28 cm a servizio del box doccia e del bagno, due oblò Mini-Heki 40×40 cm per garantire l’areazione alla camera posteriore e al letto basculante e un oblò panoramico Midi-Heki 50×70 cm sopra la cucina (questi ultimi, presenti sul veicolo provato, sono disponibili in opzione nel Pacchetto Basic). Classica e senza finestra la porta d’ingresso alla cellula, dotata però di serie di zanzariera scorrevole, gradino elettrico estraibile e luce esterna.

Gli impianti

L’impiantisca del Sunlight, pur senza particolari sofisticazioni, è di buon livello generale e studiata per offrire la massima affidabilità ed efficienza in ogni situazione.

L’autonomia idrica conta su un serbatoio da 122 litri collocato sotto la cassapanca della dinette frontemarcia ed è dotato di pompa dell’acqua a immersione, che entra in funzione grazie a dei microinterruttori inclusi nei miscelatori solo quando si apre uno dei rubinetti. Più modesta, invece, la capacità del serbatoio di recupero (92 litri), posizionato esternamente, sotto il pianale, e non coibentato di serie.

Il riscaldamento e la produzione di acqua calda sono affidati alla più potente Truma Combi 6 kW a gas, collocata in un vano all’interno del garage e comandata dal classico comando posizionato sotto al letto posteriore. La circolazione dell’aria calda può contare sulla presenza di sette bocchette, distribuite in modo capillare a servizio di tutto il veicolo, cabina di guida compresa.

L’impianto elettrico si avvale di una centralina/caricabatteria Schaudt collocata, insieme alla batteria di servizio AGM da 95 Ah, sotto i sedili della cabina. Tutti gli impianti sono comandati da un intuitivo pannello,  sempre della Schaudt, posizionato sopra la porta d’ingresso.

L’illuminazione sfrutta quasi completamente la tecnologia led, sia per gli spot integrati in dotazione in dinette, cucina, bagno e box doccia, sia per le luci orientabili a beneficio del letto posteriore. Piccole plafoniere al neon sono invece utilizzate per la zona ingresso e per il letto basculante.

All’interno del mezzo è possibile contare su tre prese a 220 V e una a 12 V. Ordinando il Pacchetto Basic, la dotazione viene implementata con ulteriori due prese a 220 V, una in garage e una in cucina.

Il vano destinano all’alloggio delle due classiche bombole da 10 kg trova collocazione in un nicchia ricavata all’interno del garage, in corrispondenza del lato destro del veicolo, ed è dotato di serie di ganci fermabombola e riduttore standard. I sezionatori interni sono tre, accessibili facilmente dal frontale del blocco cucina.

All’interno

Semplici, chiari e luminosi, gli interni sono proposti in essenza “Tiny Wood”, abbinando piacevolmente superfici in tinta legno ad altre elegantemente laccate color avorio e si avvalgono di antine bicolore bianco/legno con inserti antracite. In particolare, spiccano la robustezza e la consistenza degli arredi e delle finiture e alcune soluzioni generalmente riservate a veicoli di fascia superiore, come l’areazione posteriore dei pensili e l’adozione delle paretine anticondensa per il living e la camera da letto. Il pavimento, rivestito in linoleum stile nautico, è realizzato su due livelli con un gradino posto a ridosso della cabina di guida e uno all’accesso dell’anticamera posteriore. Questa soluzione è dettata dall’adozione del telaio ribassato e dall’importante volontà di far passare tutta la canalizzazione dell’aria all’interno del veicolo.

Limitata a due la possibilità di scelta delle tappezzerie: la Macadamia (presente sul veicolo provato) caratterizzata dalle tinte del beige e del grigio con un simpatico motivo a quadretti, oppure la Mocca dalle più sobrie tonalità del marrone scuro.

Da segnalare l’interessante Pacchetto Basic (presente sul veicolo provato) a completamento delle dotazioni interne del mezzo: oblò panoramico Midi-Heki, oblò trasparente Mini-Heki 40×40 cm al posto dell’oblò standard, rivestimento della doccia, pedana in legno per la doccia, sedili cabina Captain Chair con braccioli e rivestiti in coordinato con la tappezzeria, prese di corrente 220 V aggiuntive in garage e cucina, barra appendiabiti in bagno.

Il living si avvale di una semidinette con tavolo ampliabile ancorato alla parete e divanetto laterale di buone dimensioni (63×40 cm) ed è completato dai sedili girevoli della cabina, così da poter ospitare comodamente fino a cinque commensali. L’abitabilità in quest’area si rivela buona, anche se pecca un po’ di ariosità e sorgenti di luce naturale, in particolare nella versione con letto basculante. Manca infatti una finestra sul lato destro o sulla porta ma si può comunque contare su quella posta a lato del tavolo e sul grande cupolino panoramico apribile, nonché sulla vetratura della cabina di guida, quando non oscurata. La sera, l’illuminazione a led offre alcuni spot inseriti nel cielo del sottobasculante e luce indiretta distribuita dietro le antine dei pensili. Il soggiorno, dispone poi di interessanti possibilità di stivaggio: sotto al letto basculante, infatti, sono presenti due pensili, uno per lato, integrati da vani a giorno realizzati all’interno del cupolino anteriore e supportati dalla cassapanca laterale destra raggiungibile sia superiormente, rimuovendo la seduta, sia tramite uno sportello laterale. Da segnalare la particolare ergonomia della seduta frontemarcia, dotata anche di poggiatesta regolabili di stile automobilistico per aumentare il comfort durante il viaggio, e la possibilità di livellare completamente il pavimento della zona living mediante un gradino asportabile.

Posizionato alle spalle del living, il blocco cucina si sviluppa nella tipica forma a “L” ed è dotata di fornello Thetford a tre fuochi con accensione piezoelettrica e lavello circolare in acciaio inox servito da un miscelatore monocomando, entrambi completi di copertura in cristallo incernierata. La conformazione lascia un piano di lavoro utile di grandezza 40×36 cm. Lo stivaggio è affidato a un pensile superiore, a tre cassetti estraibili (di cui uno dedicato alle posate) e a un ulteriore vano sotto al lavello dove trova posto anche la pattumiera.

Nella parete opposta è collocato il frigorifero Thetford a colonna da 167 litri con cella freezer separata, alla cui base è stato ricavato un piccolo vano, mentre nella parte superiore ospita un mobiletto a serrandina affiancato dal braccio porta tv (optional presente nel veicolo provato). Manca la cappa aspirante (disponibile comunque in opzione) ma l’areazione è fornita dalla finestra e dall’oblò panoramico (optional incluso nel Pacchetto Basic).

La zona toilette è realizzata in due ambienti separati, uno dedicato al lavabo/wc e l’altro al box doccia. Quest’ultimo, dalla forma squadrata di dimensioni 77×58 cm, è dotato di doppia porta pieghevole in metacrilato, oblò 28×28 cm e illuminazione dedicati, erogatore posizionato su un’asta ad altezza regolabile e, inclusi nel Pacchetto Basic, di pedana il legno a copertura del piatto e rivestimento completo in termoformato.

Sul lato opposto prende forma il locale bagno dotato di wc Thetford C260 con tazza orientabile e cassetta estraibile, lavabo ad angolo servito da un miscelatore monocomando e un utile armadietto sviluppato in altezza, il tutto areato da un oblò 28×28 cm dedicato. La dimensione globale non è grandissima e persone di corporatura più robusta potrebbero avere alcune difficoltà nell’utilizzo in conformazione chiusa. Interessante risulta quindi essere la possibilità di chiudere il corridoio utilizzando proprio la porta del bagno, ottenendo così una netta separazione tra la zona giorno e la zona notte e un bagno a tutta larghezza.

Proprio in questa anticamera si trovano i due armadi a sviluppo verticale che consentono un efficace stivaggio del vestiario: uno posizionato a lato del box doccia (dimensioni 34x75x177 cm), dotato di quattro mensole e uno tra il bagno e il letto posteriore (dimensioni 40x70x192 cm), dotato di due mensole e asta appendiabiti. Nella stessa zona, è stata ricavata anche una botola a pavimento, utile, per esempio, come porta scarpe.

La camera posteriore è caratterizzata dal classico letto matrimoniale trasversale dotato di rete a doghe e materasso Greenfirst antiacaro, con una lunghezza di 206 cm e una larghezza che varia da 140 cm a 125 cm verso il fondo. L’accesso al letto è facilitato dalla presenza di un comodo scalino e viene lasciata ai suoi occupanti un’altezza utile considerevole di ben 97 cm. L’ambientazione, isolabile grazie a una tenda scorrevole, è impreziosita dai tre pensili posti nella parete di coda, dalle comode mensole laterali e dalla luce diffusa creata dai due spot di lettura orientabili e dall’illuminazione indiretta dietro le antine. L’areazione della camera, infine, pur risentendo della mancanza di una seconda finestra, è comunque garantita da un oblò 40×40 cm e da una finestra posta sul lato destro.

Altri due posti sempre pronti per la notte sono disponibili nel basculante anteriore, richiedibile in opzione. Il letto, a movimentazione manuale, discende sopra alla zona living offrendo una superficie utile lunga 196 cm e con una larghezza variabile tra un massimo di 140 cm e un minimo di 120 cm. E’ dotato di rete a doghe, tendina di cortesia e di un’unica piccola plafoniera, mentre l’areazione è davvero efficace grazie ad un oblò 40×40 cm dedicato e alla vicinanza al grande sky view anteriore.

Infine, anche la dinette è trasformabile per offrire un quinto posto per la notte (optional).

Piantine e misure


Dotazioni di serie

Le dotazione di serie offerte sul Sunlight T 65 sono: ABS con EBD, airbag conducente, alzacristalli elettrici, chiusura centralizzata con telecomando per porte cabina, zanzariera porta cellula, luce esterna.  Il veicolo oggetto di questa prova è inoltre dotato di:

  • Pacchetto Chassis (Euro 2.449,00)
  • Pacchetto Chassis Confort (Euro 1.399,00)
  • Pacchetto Basic (Euro 553,00)
  • Pacchetto Active (Euro 553,00)
  • Letto basculante manuale (Euro 1.468,00)
  • Predisposizione cavo TV con supporto per TV lcd (Euro 202,00)

Prezzo totale del veicolo in CamperOnFocus: Euro 52.964,00

Conclusioni

Il prodotto “Made in Germany” è da sempre stato sinonimo di qualità, generalmente abbinato a soluzioni e prezzi di medio e alto livello. Ma ecco che il colosso tedesco dell’Erwin Hymer Group ha deciso di portare soluzioni e accurate tecniche costruttive anche nella fascia media del mercato, realizzando un prodotto che abbraccia appieno il concetto di “Value for Money”. Nonostante mantenga ancora l’aspetto essenziale tipico dei veicoli teutonici, con il tempo Sunlight ha saputo evolversi iniziando a curare anche la parte estetica, con interni ed esterni sobriamente eleganti uniti alla percezione di sostanza. In particolare, il modello T 65 rappresenta uno dei cavalli di battaglia di questo brand, in quanto è in grado di coniugare una buona distribuzione degli spazi interni, capacità di stivaggio e la richiesta accoppiata del garage e del letto basculante anteriore in una lunghezza complessiva che resta appena al di sotto dei sette metri. Un veicolo quindi molto versatile, adatto sia alla coppia sia alla famiglia con bambini, che permette di affrontare con serenità tutte le tipologie di vacanza senza problemi, a partire da quella invernale, grazie al potente riscaldamento da 6000 calorie, alle paretine anticondensa presenti nei punti strategici, uniti alla solidità strutturale. Valori da prendere in considerazione anche di fronte alla necessità di dover optare quasi obbligatoriamente per alcuni pacchetti aggiuntivi a completamento delle dotazioni base, in particolare per ciò che concerne la meccanica, sia in termini di comfort che in termini di sicurezza attiva e passiva.

Sunlight forse si sta ancora facendo strada nel nostro Paese, ma è un prodotto già globalmente conosciuto e apprezzato in molti mercati europei, grazie a una gamma di veicoli semplici ma allo stesso tempo accoglienti e concreti.

Cosa ci è piaciuto di più

  • Pregevole la scelta del sistema di riscaldamento Truma Combi 6 kW fornito di serie con una distribuzione dell’aria calda capillare.
  • La robustezza e la consistenza degli arredi e delle finiture è di buon livello, come alcuni particolari dell’assemblaggio interno, tra cui l’areazione posteriore dei pensili e l’adozione delle paretine anticondensa.
  • Interessante la possibilità di richiedere il quinto posto omologato in viaggio, grazie al peso in ordine di marcia contenuto.
  • Il secondo portellone di accesso al garage è fornito di serie, dotazione normalmente opzionale sui veicoli “Made in Germany” posizionati in questa fascia di prezzo.
  • Più che buono lo spazio di stivaggio interno, garantito da due armadi sviluppati in altezza e numerosi pensili e vani utilizzabili.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Sono forniti solo in opzione importanti dispositivi di sicurezza e comfort di marcia ormai generalizzati nel mondo dell’automotive (come ESP, airbag passeggero, climatizzatore in cabina e cruise control).
  • Dotazione di serie piuttosto essenziale, che obbliga la scelta dei pacchetti opzionali a completamento.
  • Lo spazio di movimento all’interno del locale wc/lavabo risulta sacrificato se utilizzato con porta chiusa.
  • Il vano porta bombole, situato all’interno del garage posteriore, è di scomodo accesso soprattutto in presenza di carichi ingombranti.
  • Manca una finestra sul lato destro, in corrispondenza della dinette, utile sia in manovra sia ai passeggeri.

Riferimenti e contatti del costruttore
Sunlight GmbH Bahnhof 11, D-88299, Leutkirch Tel. +49 (0)7561 9097-200 – E-mail info@sunlight.de www.sunlight.de

Davide

Comments are closed.